Posts by anonimotriste

    Non trovo nulla di moderno in queste storie, sopratutto dove solo uno dei due coniugi si gode questa "novità".
    Credo che alla base di un rapporto di coppia ci sia l'appagamento anche sessuale, che porta a non ricercare altri partner.
    Mi spiego meglio, se c'è bisogno di un altro partner (sopratutto se continuativo), il rapporto di coppia è in crisi per non dire terminato.

    Giorno 5.
    in 5 giorni le ho scritto solo una volta, per il resto mi sono limitato a rispondere con garbo ai suoi messaggi.
    Niente stati di disperazione, messaggi d'amore o altro.
    Solo la dovuta cortesia.
    Buongiorno anche a te, buona cena anche a te, buonanotte anche a te.
    Mi fa sorridere che manda i messaggi e poi si disconnette, e legge le mie risposte anche a distanza di molte ore.
    Probabilmente mi immagina a casa in lacrime ad affogare il dolore nel whisky e si fa viva per pena.
    Glielo lascio credere, tanto non cambia nulla.
    E vado avanti per la mia strada, sperando di andare avanti così! 8)

    Puoi aspettarti l'arrivo di qualcosa che ti farà male quanto vuoi, ma il dolore non sarà comunque minore.

    Guardo dentro di me, cerco di capire cosa sono, cosa mi ha portato ad essere quello che sono e cosa avrei potuto evitare per diventarlo.

    Le vacanze acutizzano la tristezza.

    Vedere un mondo intorno a me che gira felice non fa altro che farmi sentire più inadeguato, più sbagliato e inutile.

    E non posso che prendermi tutte le responsabilità per questo peso che mi porto dentro, per i fallimenti che si sommano inesorabili tra di loro.

    Per questa vita buttata al cesso senza ritegno, solo e unicamente per colpa mia.

    Nel mio caso utilizzo gli "aiutini" da un paio d'anni, ma come diretta conseguenza dall'uso di psicofarmaci.

    Nel mio caso c'è una componente ansiosa della cosa comunque, più una fisica dovuta agli psicoframici in primis, al sovrappeso, al fumo, agli alcolici e a una leggera ipertrofia prostatica e un problema al collo della vescica. Non ho problemi a raggiungere l'erezione, ma in un rapporto ho notato che senza aiutini tendo a perderla un pò per il preservativo, un pò per la fatica generale! :)

    Dove non arrivano i ricordi, è la nostra memoria sensoriale che ci trasporta violentemente indietro nel tempo e ci fa sperimentare senza filtri ogni sentimento, ogni tumulto dell'animo, e stimola il nostro raziocinio a realizzare ciò che si era, ciò che poteva essere, e cosa non sarà mai più. Bastano pochi stimoli per sprigionare in noi quel languore suadente, quella seducente malinconia, la saudade il cui veleno è nascosto dietro la soave dolcezza che inebria i nostri poveri sensi. Un tramonto estivo, la tintura rossiccia e sanguigna latrice di una brezza asciutta, troppo calda per essere gradevole, ha creato il perfetto quadro del mio passato, dei paradisi perduti ai quali agognavo, i quali rendevano sopportabili la mia cronica infelicità. Tali gloriosi scenari si sono orami chiusi di fronte a me, e un pugno allo stomaco tale consapevolezza mi causa. E intanto lo scirocco africano scuote la mia pelle, a testimoniare il deserto infinito del mio malessere. Un'altra visione mi si sprigiona in tutta la sua crudeltà: l'infelicità ha ora di nuovo un nome e un volto. Gli orridi palazzoni dell'università, le lunghe ore di solitudine, la mancanza di calore umano in quelle interminabili giornate, l'avere a che fare con persone grezze e volgari che mi disgustavano, il dover scendere a troppi compromessi meschini, umilianti. Ero alienato, ma anche in quell'alienazione vedevo una via di fuga, per non impazzire, pensando che sarebbe finita e che mi sarebbero state spalancate le porte di un futuro radioso. La crisi, il crollo avuto ormai quasi due anni fa hanno prolungato la tirannia delle tenebre, e nel torpore ho dimenticato ciò che il dolce liquore al cianuro che mi ha travolto con la brezza estiva mi ha crudelmente ricordato: sta per arrivare il momento in cui dovrò tornare in quella triste fabbrica del malessere per tornare a rivedere quei pochi bagliori che mi ero illuso di vedere nella penombra. Ed è tutto da vedere se la mia corazza sarà abbastanza forte da evitare di esserne travolto un'altra volta.

    Che meraviglioso scritto! <3