La mia ragazza non vuole più fare l'amore con me...

  • Ciao a tutti, sono un ragazzo di quasi 25 anni. Sto studiando un master in Economia in Svizzera. Sono fidanzato da quasi 6 anni con la mia ragazza, e conviviamo da un anno e mezzo ormai. Il problema è iniziato poco prima di andare a convivere. La mia ragazza trovava spesso scuse per non avere rapporti sessuali, ma inizialmente pensavo fosse solo un periodo e comunque lo facevamo una volta ogni 10 giorni.


    Purtroppo, da quando siamo andati a convivere la situazione è solo peggiorata. Non riusciamo ad avere momenti intimi di qualsiasi tipo. Ormai ci va bene se lo facciamo una volta al mese. Questo mi abbatte onestamente. Ho provato a dirglielo più e più volte (alcune volte con toni tranquillissimi, mentre altre volte con toni un po' più accesi per l'agitazione). Io ne sento il bisogno e le ho sottolineato che questa situazione mi fa stare male, ma lei non sembra cambiare o fare qualcosa per tornare come un tempo. Anzi, sottolinea: "Forse non cambierò, non mi viene proprio voglia".


    Questo mi distrugge. Io la amo così tanto, ma ho bisogno del contatto fisico. Lei non ne vuole sapere di parlarne con qualcuno e proprio questo mi dà l'impressione che pensa solo a se stessa, senza pensare a me e a come mi sento io. Pareri a riguardo? Sono davvero arrivato ad un punto in cui non so cosa fare. Ho persino deciso di stare dai miei 10/15 giorni dopo gli esami per vedere se magari, mancandole, qualcosa cambiava, ma niente.


    Un saluto a tutti!

  • Qubit

    Approved the thread.
  • Lei non ne vuole sapere di parlarne con qualcuno e proprio questo mi dà l'impressione che pensa solo a se stessa, senza pensare a me e a come mi sento io. Pareri a riguardo?

    E perchè mai non vorrebbe cercare un aiuto per una situazione così difficile e delicata? Possibile che si sia già rassegnata a restare per sempre così senza essersi mai messa d'impegno per risolvere la situazione? Io sinceramente non credo, temo ci sia dell'altro caro ciaosonoio.

  • In primo luogo andrebbero esclusi problemi medici; fisicamente e psicologicamente sta bene?


    Oltre a problemi medici, ci sono farmaci anche molto comuni che incidono sulla libido, come per esempio. gli psicofarmaci o la pillola anticoncezionale.

    namasté

    Love all, trust a few, do wrong to none

  • In primo luogo andrebbero esclusi problemi medici; fisicamente e psicologicamente sta bene?


    Oltre a problemi medici, ci sono farmaci anche molto comuni che incidono sulla libido, come per esempio. gli psicofarmaci o la pillola anticoncezionale.

    Ciao, stai saltando qualche step.


    In primo luogo si dovrebbe riconoscere che si è di fronte ad un problema.


    Solo una volta rinonosciuto questo, ci si può porre la domanda: perchè?


    E allora sì arrivare allo step successivo in cui rientrano le tue domande.


    Mi pare di capire che invece siamo di fronte a una fidanzata che o non riconosce il problema, o in modo poco sano (in riferimento alla relazione tra i 2 partner) riconosce il problema ma sostanzialmente dice a lui: te lo tieni.


    Non ci siamo.


    Ciao

  • E perchè mai non vorrebbe cercare un aiuto per una situazione così difficile e delicata? Possibile che si sia già rassegnata a restare per sempre così senza essersi mai messa d'impegno per risolvere la situazione? Io sinceramente non credo, temo ci sia dell'altro caro ciaosonoio.

    Purtroppo ho avuto la stessa sensazione...

  • Sia chiaro, può anche darsi che non ci sia nulla da rendersi conto poiché lei è fatta così e quindi non è un problema in senso stretto ma un modo di essere che si trasforma in un problema di compatibilità di coppia. Sappiamo bene che non tutti abbiamo uguali appetiti sessuali.


    Comunque quando si parla di cambiamenti, più o meno importanti, io sono abituata a guardare alle cause e nella sfera sessuale alcuni cambiamenti hanno origine fisica. Tutto qua.


    Stiamo a vedere cosa ci dice ciaosonoio

    namasté

    Love all, trust a few, do wrong to none

  • Sia chiaro, può anche darsi che non ci sia nulla da rendersi conto poiché lei è fatta così e quindi non è un problema in senso stretto ma un modo di essere che si trasforma in un problema di compatibilità di coppia. Sappiamo bene che non tutti abbiamo uguali appetiti sessuali.

    Ciao, veramente intendevo dire il contrario, ovvero che il problema c'è eccome.


    Che sia un problema diffuso (nel senso un problema presente in tante coppie), secondo me non lo fa diventare un non problema.


    Lei non è fatta così. C'è un prima (dove lei era diversa da questo punto di vista) e un adesso.


    Lei oggi, con lui, è fatta così.


    Non possiamo sapere se questo cambiamento sia riguardante la sua persona, quindi un cambiamento diciamo "permanente", o un cambiamento che riguarda lei nel rapporto con lui.


    Mi piace farmi domande per provare a ipotizzare risposte, e allora chiedo:


    se si lasciassero, e lei dopo tot tempo trovasse un nuovo compagno, da quel punto di vista sarebbe come è oggi con lui? E lo sarebbe sin dal primo giorno?


    Se la risposta che viene da pensare è probabilmente no, allora propenderei per un vero e proprio problema di coppia.


    Problema, ripeto, molto comune, e magari è comune perchè c'è una sorta di opinione diffusa che sia normale che dopo un po' di tempo quel fuoco si spenga pian piano (e fin quando si tratta di scemare un po', concordo che sia naturale che ciò avvenga) fino a diventare ghiaccio.


    Se questo è vero, spiega anche perchè a volte il problema non viene neanche riconosciuto come tale (come nel caso in questione).


    Ciao

  • Se tu hai notato un cambiamento che ora giustamente non ti va bene significa che prima lei aveva un altro comportamento e una maniera diversa di vivere la sessualità. Perciò lei non può glissare sul problema, perché è evidente che c'è, e dovrebbe cercare di aprirsi con te e dire cos'è che non va. Perché i motivi potrebbero essere tra i più disparati. da una depressione, a un medicinale che prende che abbassa la libido, al cambiamento dei suoi sentimenti nei tuoi confronti.

  • Un mio amico anche durante le relazioni, non ha interesse nell'avere rapporti sessuali con la ragazza, mi ha spesso confessato proprio il "che *****", già farlo una volta a settimana lo stressava, preciso che lui non ha alcun problema fisico o prende farmaci, semplicemente è un qualcosa che fa "tanto per farlo", quasi per convenzione.


    Al momento lui è single e non soffre di alcuna astinenza sessuale.

  • Ho capito meglio, grazie.


    Abbiamo veramente pochi elementi e vorrei sentirne di più perché è un argomento abbastanza delicato.

    namasté

    Love all, trust a few, do wrong to none

Participate now!

Don’t have an account yet? Register yourself now and be a part of our community!

Hot Threads

    1. Topic
    2. Replies
    3. Last Reply
    1. Mi sono invaghito dell'istruttrice in palestra, che fare? 54

      • paul.1
    2. Replies
      54
      Views
      1.3k
      54
    3. uchiha93

    1. Come uscire dalla condizione di single 1.5k

      • Postosuchus
    2. Replies
      1.5k
      Views
      57k
      1.5k
    3. Paoletta90

    1. Far leggere le chat al proprio ragazzo 62

      • Artemisia.
    2. Replies
      62
      Views
      2.1k
      62
    3. Zaraki

    1. Diario delle uscite con le donne 96

      • Ortles
    2. Replies
      96
      Views
      4.1k
      96
    3. Paoletta90

    1. Diario delle uscite con gli uomini 215

      • BlueFox
    2. Replies
      215
      Views
      9.6k
      215
    3. Ortles

    1. Ménage a trois. Bene: come la mettiamo? 23

      • Pedroluis
    2. Replies
      23
      Views
      866
      23
    3. Bilbo