Forse non sono fatta per amare un cane

  • Ciao! Penso che ciascuno di noi nella vita abbia commesso degli errori anche facendo soffrire qualcun altro senza volerlo, non per questo si è cattive persone o bisogna condannarsi eccessivamente. Errare è umano, altrimenti saremmo delle divinità. Anche io ho un cane che ho imparato ad amare moltissimo, ma ciò non significa che mi sento di giudicarti, un cane è un impegno enorme e a volte ti sfianca, non c'è niente di male ad ammetterlo. C'è chi lascia un figlio in adozione perché non si sente di essere madre/padre e non si può accettare che ci sono persone che si rendono conto di non essere adatte a prendersi cura di un cane?! Cerca qualcuno a cui affidarlo che sia amante degli animali, che il cane possa conoscere a poco a poco e vedrai che tutto andrà per il meglio e tu non ti sentirai più in colpa. Cattivo è chi li maltratta, oppure li abbandona in un canile o peggio li lascia morire in mezzo alla strada non chi, rendendosi conto che non ha questa propensione, cerca di porvi rimedio nel miglior modo possibile. Quindi dormi sonni tranquilli, e cerca la soluzione migliore, sicuramente la troverai.

  • Non è una cosa grave fare un errore di questo tipo. La gravità starebbe nel non riconoscerlo e nel far "pagare" la sofferenza al cane legandolo da qualche parte o facendogli fare una vita parziale per non averlo sempre tra i piedi.

    Omnis mendaciumo. Bis vincit qui se vincit in victoria. Re sit iniuria.

  • Ti capisco perfettamente, a dimostrazione ti lascio un mio vecchio thread così che puoi leggere le risposte che mi diedero (all'epoca mi aiutarono):



    Il cane ce l'ho ancora e la situazione è molto migliorata, ma continuo a pensare che mi sarei potuta risparmiare tanta ansia e che non ci sarebbe stato nulla di male, anzi, se pure avessi deciso di mollare. Sono contenta di non averlo fatto perchè la sua presenza mi ha portato anche tanta positività, ma purtroppo persone come noi hanno degli oggettivi limiti di ansia ed emotività...e bisogna tenerne conto. Che invidia per quelle persone che la vivono con leggerezza!


    Ultima riflessione: anche io sono una che tende a voler avere tutto sotto controllo, mi informai per mesi/anni prima di prendere la decisione, e forse proprio per questo una presenza "inconsulta", spontanea e poco prevedibile come un animale mi manda in tilt... e tenerlo mi ha spinta a correggere alcuni aspetti estremi di questa mia caratteristica.


    Tuttavia sono convinta che se non te la senti questo sia il momento giusto per assicurare all'animale una vita felice altrove, anche questo è un gesto d'amore nei suoi confronti forse più che sopportarne la presenza, anche perchè il cane percepisce l'insofferenza...confrontati naturalmente anche con gli altri familiari (tuo marito o compagno ad esempio non ti aiuta?) e prendi la decisione con serenità senza farti condizionare.

  • Se non ti piace avere il cane, le soluzioni sono:

    1) mettere un'annuncio su subito

    2) contatta il personale del tuo canile che mettano un'annuncio sui social

    3) ultima opzione: metterlo in canile


    Comunque da quanto hai scritto, più che un problema del nuovo arrivato, per me hai una distorsione della realtà data dall'ansia piuttosto marcata che andrebbe indagata.

  • Ciao! Penso che ciascuno di noi nella vita abbia commesso degli errori anche facendo soffrire qualcun altro senza volerlo, non per questo si è cattive persone o bisogna condannarsi eccessivamente. Errare è umano, altrimenti saremmo delle divinità. Anche io ho un cane che ho imparato ad amare moltissimo, ma ciò non significa che mi sento di giudicarti, un cane è un impegno enorme e a volte ti sfianca, non c'è niente di male ad ammetterlo. C'è chi lascia un figlio in adozione perché non si sente di essere madre/padre e non si può accettare che ci sono persone che si rendono conto di non essere adatte a prendersi cura di un cane?! Cerca qualcuno a cui affidarlo che sia amante degli animali, che il cane possa conoscere a poco a poco e vedrai che tutto andrà per il meglio e tu non ti sentirai più in colpa. Cattivo è chi li maltratta, oppure li abbandona in un canile o peggio li lascia morire in mezzo alla strada non chi, rendendosi conto che non ha questa propensione, cerca di porvi rimedio nel miglior modo possibile. Quindi dormi sonni tranquilli, e cerca la soluzione migliore, sicuramente la troverai.

    Grazie davvero :folded_hands: è che spesso la gente giudica senza capire e sapere.. Le tue parole mi alleggeriscono..


    Non è una cosa grave fare un errore di questo tipo. La gravità starebbe nel non riconoscerlo e nel far "pagare" la sofferenza al cane legandolo da qualche parte o facendogli fare una vita parziale per non averlo sempre tra i piedi.

    Naturalmente nulla di tutto ciò sta accadendo pertanto cercherò ti tirare un sospiro e smetterla di dannarmi cercando invece la soluzione giusta. Grazie davvero :folded_hands:


    Mi rasserena sapere che non sono la sola a sentirmi così.. Leggerò volentieri il tuo thread.. Sono contenta per te che tu sia riuscita nonostante tutto a fare dei cambiamenti nel tuo modo di essere anche grazie a lui.. Senz’altro è destabilizzante adesso, ma sto davvero capendo che ho delle cose da risolvere che prescindono dal cane.. Forse ci voleva qualcosa per aprirmi gli occhi in questo senso..

    Purtroppo non ho aiuti perché il mio compagno è sempre via per lavoro e mi ritrovo ad occuparmi di tutto da sola (casa, figlio, cane) ed è stata dura questi ultimi mesi anche per i problemi di salute causati dallo stress. Forse sono solo arrivata ad esaurirmi completamente non avendo energie a sufficienza per occuparmi di tutto a causa dell’ansia che mi pervade in diversi ambiti della mia vita. Ma devo senza dubbio imparare a gestirla. Grazie davvero :folded_hands:


    Me ne sto convincendo anche io. Col senno di poi capisco che mal gestisco questa ansia che esaurisce le mie energie. Probabilmente devo imparare a canalizzarla. Sto seriamente pensando di affrontare un percorso di psicoterapia. Grazie per i consigli :folded_hands:

  • Ti racconto una cosa curiosa.


    Mio nonno, ormai scomparso da anni, quando ero ragazzino era famoso in famiglia per "odiare i cani". Ogni volta che l'argomento veniva ipotizzato reagiva con un secco "No in questa casa No! e blabla blabla" stizzito e condito di grugno in stile Clint Eastwood (mio nonno era uguale e si esprimeva nello stesso modo del Clint degli ultimi film).


    Una sera di mezza estate mentre gli facevo compagnia è emerso un discorso particolare della sua infanzia. Ai tempi abitava in città in un appartamento e in famiglia aveva deciso di prendere un cane. Lui aveva visto e percepito con la sua enorme empatia (che lo contraddistingueva) la sofferenza di questo cane nel vivere in ambienti ristretti cittadini. La cosa lo aveva traumatizzato a tal punto da non voler più prendere un cane... in città.


    Nessuno di noi lo ascoltava abbastanza a lungo da capire che lui non aveva detto solo "No!", diceva: "No, in questa casa no, perché soffrirebbe". L'ultima parte però era pronunciata male e sottovoce, perché ancora dopo 60 anni si sentiva in colpa e gli rodeva.


    La confessione di quella sera di mezza estate fu rivelatoria e _spero_ liberatoria.

    Omnis mendaciumo. Bis vincit qui se vincit in victoria. Re sit iniuria.

  • Mi sono immaginata perfettamente l’immagine di tuo nonno, un burbero dal gran cuore. E ho recepito bene il messaggio. Mi ha colpito molto. Storia rivelatoria e.. liberatoria. Grazie 🙏🏻

Participate now!

Don’t have an account yet? Register yourself now and be a part of our community!

Hot Threads

    1. Topic
    2. Replies
    3. Last Reply
    1. Sensazione di testa leggera 17

      • MyDarkSoul
    2. Replies
      17
      Views
      383
      17
    3. Ortles

    1. Non me la sento di avere figli, ma ho paura del futuro 7

      • jojoplan
    2. Replies
      7
      Views
      395
      7
    3. MissPanico3

    1. Situazione al lavoro insostenibile, come dovrei reagire? 7

      • d.happiness
    2. Replies
      7
      Views
      385
      7
    3. d.happiness

    1. Ansia sociale e nuovi incontri 20

      • Artemisia.
    2. Replies
      20
      Views
      633
      20
    3. Lupettadibosco

    1. Ansia e paura dell'aereo, rieccola! 41

      • Paoletta90
    2. Replies
      41
      Views
      1.4k
      41
    3. Paoletta90

    1. Stanca di essere stanca 13

      • Artemisia.
    2. Replies
      13
      Views
      597
      13
    3. Seisel