Come e dove conoscere ragazzi gay?

  • Negli anni mi ha fatto capire quanto sia difficile trovare un partner che non sia meramente interessato al solo sesso...dovendolo di fatto "cercare" ,nel vero senso della parola,tra gli etero,adulti e al di fuori dal contesto lavorativo.

    Purtroppo quanto accaduto a questa persona corrisponde esattamente alla mia esperienza: ho dovuto cercare, in contesti neutri, tra conoscenze, più o meno assidue, un potenziale partner. Naturalmente essendo tutti etero, è stato impossibile approfondire. Diciamo che da un lato speravo ingenuamente in un miracolo, in una svolta inaspettata, e dall'altro sublimavo il mio interesse in quelle che a posteriori ritengo fossero chiaramente delle illusioni. Naturalmente le infatuazioni duravano poco ed erano effimere, in quanto la razionalità tornava preponderante e cessavo di illudermi, con annesse delusioni. Ora che mi guardo indietro, è svilente come in 23 anni il massimo che ho potuto ottenere è un surrogato di un surrogato, senza avere nessuna speranza che le fantasie inconfessabili divenissero realtà. Le amicizie, poche, si sono rivelate delle fregature, rapporti a senso unico.

    Le app,secondo la sua esperienza,sono frequentate da pazzi😅,o comunque, come vedo hai constatato anche tu,è tutto finalizzato al sesso...e per una persona un po introversa/timida,adulta,che ricerca una conoscienza piu profonda,non per forza un fidanzato,ma almeno una persona con cui poter chiacchierare o aver affinità intellettuale...sono una perdita di tempo!

    Anche questo racconto corrisponde a quanto ho constatato frequentando quei luoghi virtuali: gente superficiale, stereotipata, caricature grottesche, con persone di mezz'età che mandano foto non richieste del loro membro, ignoranti, aggressivi, quasi maniacali nella loro ricerca di sesso. Inflessibili peraltro su aspetto, tipo di fisico, ecc. Una perdita di tempo e di energie. Anche chi diceva di cercare "amicizie" alla fine cercava altro. Sono stato bloccato dopo aver mandato foto da ragazzi che cercavano solo "amici". E' per nome e per conto di questo campionario di demenzialità che dovrei fare attivismo? Mi sento avvilito dopo qualche mese di chat in quei posti, sto peggio ora rispetto a quando sono entrato.


    Credo che nemmeno se tu vivessi in una grande città sarebbe facile,troveresti comunque i "difetti" dei vari luoghi d approccio....volenti o nolenti se cerchi 1 partner è dura frequentare ambienti neutri...ma dall altra parte,se frequenti ambienti non neutri...pare che vai li solo per cercare del sesso facile!

    Purtroppo ritengo sia il più grande svantaggio rispetto agli etero: per gli e le omosessuali l'unico contesto di conoscenza sono luoghi e eventi ad hoc (sia virtuali che reali), per cui la frequentazione non partirà mai in maniera "neutra" ma già da subito con l'intento di "concludere", con un incontro sessuale o più raramente una relazione, ma in quel senso entrano in gioco i fattori non neutri, aspetto fisico in primis. Aggiungiamoci che i posti sono pochi e presenti solo nelle grandi città e ciò completa un quadro poco edificante della situazione. Quindi tale dinamica, come hai accennato, non migliorerebbe anche se vivessi in città più popolose.


    Io ti consiglio le associazioni per ampliare le conoscenze....credo che l'amico dell amico dell amico sia la regola piu facile per trovare una persona affine.

    Direi che, in questo senso, l'associazionismo sia l'ambiente più neutro e maggiormente stabile in un cui fare conoscenze fruttuose e possibilmente durature, al di là dell'aspetto romantico.


    E,come detto da altri,una frequentazione piu specifica di forum dedicati alle tue passioni potrebbero,con una botta di fortuna,farti trovare qualcuno di speciale.

    Tante volte non vedendosi immediatamente di persona,si crea il terreno giusto per l incontro in un secondo momento.

    Ormai degli incontri "casuali" non mi illudo più. Le amicizie sul web dipendono dalla volontà o meno dell'altra persona di fare log-in. Se non si fa più sentire, qualsiasi speranza di incontro è vana. Ho avuto varie occasioni in cui chat piacevoli si sono concluse in un nulla di fatto una volta mandata la foto del mio volto. Voglio che prima mi si veda nelle mie fattezze e poi si avvii una conoscenza.



    Ti auguro il meglio😉

    Un doppio ringraziamento da parte mia, MyDarkSoul: sia per gli auguri, sia per il tuo messaggio in cui hai raccontato la preziosa esperienza del/della tuo/a amico/a. A presto :)

    Nevrotico della porta accanto


    Moderatore della Chat di NienteAnsia

  • Mi sento smarrito e sfiduciato pensando a questa questione: ogni soluzione mi pare o impraticabile, o materialmente impossibile, o che richieda investimenti in termini tempo e soldi che il più delle volte risultano infruttuosi, e che tutte abbiano come premessa il rifugiarmi in nicchie e ghetti troppo lontani e troppo esigui. La verità è che mi sarebbe piaciuto conoscere un ragazzo compatibile in un ambiente neutro, canonico, come avviene tutti i giorni in tutto il mondo dall'alba dei tempi tra le persone di orientamento "tradizionale", senza le ridicole sovrastrutture delle app e degli altri posti ad hoc per persone gay. Parlo di posti come l'università, le comitive di amici, il lavoro, ecc. Adocchiare il ragazzo che mi piace e provarci, tutto qua. Non essendo belloccio, anzi direi poco piacente, non ho l'opportunità di avere un bacino di spasimanti o comunque possibilità di scelta sulle app, o negli ambienti di nicchia, quindi il mio già magro bacino potenziale è di molto prosciugato. Forse se fossi stato carino, avrei avuto delle possibilità nel mondo "reale". Sapete se per caso vi siano storie di conoscenza "canonica" tra uomini gay o donne lesbiche? Oppure vi siano storie serie con premesse serie nate dalle app? Mi andrebbe bene anche una storia a distanza, non pretendo molto. Mi sembra presto per rassegnarmi, sebbene la mancanza di qualsiasi occasione stia, dopo molti anni, a pesare.

    Nevrotico della porta accanto


    Moderatore della Chat di NienteAnsia

    Edited once, last by La mente mente ().

  • Sapete se per caso vi siano storie di conoscenza "canonica" tra uomini gay o donne lesbiche?

    Posso dirti dove si siano conosciute le coppie gay che conosco io:

    -in chat (non so se chat gay ma credo di si, tanti anni fa)

    -universita'

    -associazione

    -in erasmus

    -app facetime


    La verità è che mi sarebbe piaciuto conoscere un ragazzo compatibile in un ambiente neutro, canonico, come avviene tutti i giorni in tutto il mondo dall'alba dei tempi tra le persone di orientamento "tradizionale",

    Non è facile neanche per gli etero, fidati...io sono anni che non conosco nessuno e l'ultimo con cui ho avuto una mezza relazione l'ho conosciuto in maniera non canonica.

Participate now!

Don’t have an account yet? Register yourself now and be a part of our community!