Posts by sara84

    ?mi mandano ai nervi anche perchè io sono introverso e timido e sisa da che mondo e mondo non sono il massimo per le donne quindi non è che attraggo cosi facilmente anche se comunque ho una vita sessuale abbastanza attiva sia in italia che quando vado in trasferta

    eh ma ti contraddici un po'...figuriamoci se non fossi timido allora :grinning_face_with_sweat:

    Tre birre da 0.33? o più grandi?

    ma già 3 birre piccole ogni sera sono abbastanza, io ti consiglio di diminuire.

    Un conto è bere una birra per piacere di passare una serata in compagnia, o da accompagnamento durante il pasto...

    ma se diventa un modo per tamponare la noia, o sedare l'ansia, ti rendi conto bene che bene non va.

    Hai bevuto anche le sere dopo aver scritto questo post o ci stai seriamente riflettendo?

    Vorrei sapere però da Sara84, quando parli di quel ragazzo che frequentavi che aveva tratti passivo aggressivi e altre cose, a cosa ti riferisci?

    La domanda era per me? perchè io non ho mai detto di frequentare qualcuno così.

    il mio amico è un ragazzo piuttosto tranquillo, si è innamorato e per amore si è inzerbinato alla sua ragazza. Una che all'inizio sembrava tranquilla, poi mano a mano lo ha fatto staccare. Quando mi vede saluta a stento e solo perchè è costretta. Io non le ho mai fatto nulla e non ho niente contro di lei. Il tempo che passavo col suo ragazzo erano pomeriggi a prendere caffè e chiacchiere...come siamo sempre stati abituati, parlando del più e del meno. Semplicemente lei ci ha tenuto a marcare il territorio.

    Come ho gia detto ho altri amici uomini, un'altro è fidanzato ma non si fa problemi ad organizzare serate col gruppo di noi colleghe conosciute ai tempi dell'università e lei spesso non partecipa ma non per questo gli impedisce di venire, mentre la sua ex gli aveva fatto tagliare i ponti già all'epoca.

    Secondo me gli uomini dipendono troppo dalle donne con cui stanno.

    Ci restò male e mi disse: perché mai, le conosco da 15 anni.

    ecco, appunto ti ha risposto...sono amiche di vecchia data.

    Sapete se per caso vi siano storie di conoscenza "canonica" tra uomini gay o donne lesbiche?

    Posso dirti dove si siano conosciute le coppie gay che conosco io:

    -in chat (non so se chat gay ma credo di si, tanti anni fa)

    -universita'

    -associazione

    -in erasmus

    -app facetime


    La verità è che mi sarebbe piaciuto conoscere un ragazzo compatibile in un ambiente neutro, canonico, come avviene tutti i giorni in tutto il mondo dall'alba dei tempi tra le persone di orientamento "tradizionale",

    Non è facile neanche per gli etero, fidati...io sono anni che non conosco nessuno e l'ultimo con cui ho avuto una mezza relazione l'ho conosciuto in maniera non canonica.

    Diffiderei dei consigli degli uomini ovvero li prenderei come una sorta di avance (mi indica come piacerei a lui).

    Per il consiglio di una donna, tieni conto che non sarà mai sincero se fosse una potenziale rivale o già fosse in qualche modo invidiosa di te.

    ok, si, questo discorso mi torna.

    Io ingenuamente consideravo solo consigli disinteressati.

    E' lui l'amico (tuo) e fidanzato (di un'altra) che dovrebbe decidere se la fidanzata meriti il SUO rispetto e la sua educazione oppure no.

    Come sta alla fidanzata, ovviamente parlandone apertamente con lui, di capire se questo rispetto e questa educazione DA PARTE DI LUI ci sono oppure no...

    perchè se continua a mantenere un'amicizia con un'altra ragazza non merita il rispetto della fidanzata?

    ma scherzi?

    no, mi dispiace ma non la penso assolutamente in questa maniera.

    Scusa Sara, capovolgendo la domanda : se il tuo compagno ti dicesse che deve andare a cena o addirittura in gita WE con una sua amica...a te sarebbe indifferente o ti sembrerebbe anche solo "normale" :?:

    Dipende dall'amica...

    Se è una con cui lo fa da quando sono ragazzi non ci vedo nulla di male.

    Io non vorrei rinunciare alle mie amicizie maschili solo perché non sta bene alle fidanzate.

    Avevo un amico, carissimo e sincero, facevamo tante cose assieme e ci conosciamo dalle elementari. Da quando si è fidanzato ed ha iniziato la convivenza ha tagliato tutti i ponti.

    Ci sentiamo solo per gli auguri di compleanno, Pasqua e Natale.

    Mi chiedo che senso abbia. La nostra è sempre stata un'amicizia disinteressata, ma lui mi ha detto chiaramente che la fidanzata è gelosa e non accetta.

    Non sempre le amiche donne devono essere "trombamiche", capisco la gelosia, probabilmente lo sarei anche io...ma rovinare dei rapporti sinceri per questo mi pare un peccato. In tanti però lo considerano come un "passaggio" dall'età adolescenziale a quella adulta.

    Se fossero uomini tu accetteresti? beh potrebbe andare in vacanza coi suoi amiconi e riempirti di corna uguale.

    Prova a parlare con lui ed esprimigli il tuo disagio, se lo metti di fronte ad una scelta secondo me si allontanerà dalle sue amiche che ti considereranno una str......