Posts by diverso

    Tutti frequentano i loro pari, persone con status sociale simile, quasi mai si scende in contesti diversi. I fratelli non c'entrano nulla non scegli te di frequentarli, si parla delle persone che vuoi avere intorno a te nella vita adulta.

    Le persone che hai intorno a te non sono necessariamente quelle che tu vorresti, altrimenti vivremmo in un paradiso terrestre. Inoltre e' possibile, e comune, passare molto tempo con persone molto diverse da noi, ma che in qualche modo ci completano o fanno comodo.

    Tu hai sbagliato, ma ha sbagliato anche il venditore. Se il venditore ti avesse avvertito che il vetro distorceva le immagini e creava molti piu' riflessi che potevano essere fastidiosi, tu l'avresti accettato? Qui entra in gioco l'autostima: tu pensi di aver sbagliato, e devi pagarne le conseguenze a tutti i costi. Il venditore invece non pensa di aver sbagliato, o magari lo sa ma fa finta di nulla perche' e' disonesto, e impone a te di pagarne le conseguenze.

    Se hai questa sensazione di diversita' da sempre, fin da bambino, allora sei un "diverso DOC certificato", e puo' essere dovuto a neurodiversita' ad esempio. Se invece questa sensazione ce l'hai soltanto in questo periodo, allora e' un sintomo di potenziale depressione, nello specifico un sintomo di repressione o limitazione temporanea della tua personalita'. Nel momento in cui sistemerai gli aspetti della tua vita disfunzionali, tornerai ad esprimere la tua personalita' e sentirti quello di prima.

    In realta' tutte le ultime ricerche di cui ho sentito parlare dicono che l'alcol fa male in qualsiasi quantita', anche minima. L'Unione Europea da diversi anni cerca di introdurre l'avviso sulle bottiglie di alcolici come quelli dei pacchetti di sigarette. Pochi giorni fa questo obbligo e' adottato dall'Irlanda, che credo abbia scritto sulle bottiglie "l'alcol provoca il cancro" o qualcosa di simile. Di pochi giorni fa anche una dichiarazione della dottoressa Antonella Viola che ha scatenato parecchie polemiche, in cui ha detto che non c'e' una dose sicura per l'acol, e che e' stato dimostrato che "chi beve ha il cervello piu' piccolo".


    Certo, se avessimo tutti IMPARATO LA LEZIONE da quello che e' successo durante la pandemia covid, dovremmo sapere che "la scienza" e' qualcosa di difficile da definire, soprattutto quando viene distribuita al pubblico tramite i media. Fino a non molti anni fa infatti sono certo fosse comune considerare un consumo moderato di vino (rosso) addirittura benefico. Oggi pare non sia piu' cosi', come ho scritto sopra. A questo proposito, ecco cosa ne pensa l'Istituto Superiore di Sanita' in un articolo dal titolo "Alcol, non ci sono più le soglie di una volta": https://www.epicentro.iss.it/alcol/SoglieAlcolicheLancet


    Va pero' chiarito che evitare completamente il vino perche' potenzialmente fa male non credo abbia molto senso, a meno che non si evitino anche il 99% degli altri alimenti, visto che per un motivo o per un altro ormai di salutare su questo pianeta non e' rimasto nulla (nemmeno frutta e verdura, che ormai sono piene di inquinanti). Abbiamo creato proprio un bel mondo in cui vivere.

    Non credo che sia normale attendere cosi' tanto nelle relazioni senza decidere nulla, a meno che le persone in questione (tu inclusa) non siano "neuroatipiche", che e' un modo piu' tecnico di dire "un po' autistiche". Pure tu e l'altro, quello che ti piace e che ti ha pure detto che contraccambia, non ha senso questa immobilita'. Normalmente, nel momento in cui una persona contraccambia, nel giro di pochi secondi scatta il bacio con lingua in gola. Comunque se con il tuo amico siete amici stabilmente da 20 anni, e parlate e scherzate di tutto ogni giorno, avete un sacco di progetti insieme, eccetera, e' matematico che nel momento in cui inizierai una relazione con qualcun altro il tuo amico ci restera' male, semplicemente perche' non sarai piu' disponibile come prima, e avrai il 90% della testa occupata da pensieri che ruotano attorno all'altro.

    E se persino davanti casa mia può essere considerato il posto sbagliato al momento sbagliato, allora il mondo è malato.

    Il mondo e' veramente malato, se le persone vivono in luoghi dove non c'e' nemmeno spazio per parcheggiare. Non riuscirei mai a vivere in un luogo in cui devo preoccuparmi di trovare parcheggio perfino quando torno a casa mia. Oppure rinuncerei all'auto, e andrei a piedi. Oppure diventerei arrogante come i tuoi vicini, nella speranza di trovare uno come te che e' cosi' gentile da cedere alle mie minacce e da lasciarmi un parcheggio comodo.

    Ho anche letto da qualche parte che noi siamo la sintesi delle 3 persone che frequentiamo di più. Che ne pensate?

    Penso sia falso. Avrebbe piu' senso dire che siamo la sintesi di una manciata di persone con le quali abbiamo condiviso infanzia e adolescenza, forse, inclusi i genitori. Ma le persone in questione sono sicuramente piu' di tre, e soprattutto le frequentazioni attuali (se in eta' adulta) direi che contano poco.

    Non mi sono informato bene su questo, ma pensavo che avessero approvato il consumo di insetti che SE SI VUOLE si possono mangiare. State dicendo che finiranno mescolati nelle farine dei prodotti che consumiamo giornalmente? Immagino che una farina di grillo pero' costi di piu' di una di grano, almeno per il momento. Per quale motivo dovrei ritrovarmi la farina di grillo dentro i biscotti mulino bianco? Se se capitera', sara' obbligatorio indicarlo in etichetta? Mi piacerebbe avere piu' informazioni su questo.