Posts by pollicino

    pare che piaccia alle donne, per cui in qualche modo il mio aspetto, ma se fosse per me ... non è che mi faccia proprio impazzire...
    e il mio modo di pensare, molto distante dagli altri. mi piace prendere le cose da angolazioni opposte, mi piace indagare, controbattere, e usare la testa anziché la bocca.
    il mio senso dell'humor, quando riesco a tirarlo fuori (quando sono a mio agio), anche quello poco legato agli slogan vincenti del momento.

    per il resto direi poco altro :huh:

    È una questione che non si risolverà mai.

    Io capisco un legislatore o un giudice che davanti a un omicidio lo tratta per tale.
    Altrimenti avremmo giustizia sommaria ognidove e il problema si ribalterebbe.

    Per lo più nel nostro paese, certe categorie di ladri vengono trattati coi guanti facendo sì che il fenomeno si sia allargato e consentendo di avere più audacia a questi personaggi che si sentono tutelati.
    Avessimo meno tolleranza a livello legale/giurisprudenziale verso di loro il problema probabilmente rientrerebbe.

    Invece sì, è questione di fortuna. Perché alcune persone che erano derealizzate e depersonalizzate 24 ore su 24, sono riuscite ad uscirne, magari anche solo con qualche seduta da uno psicologo, mentre io fra farmaci di ogni tipo, psichiatri e psicologi, sto sempre allo stesso punto? Basta con sta st❤❤❤❤❤ta che la fortuna aiuta gli audaci, perché se così fosse ne sarei dovuto uscire tempo fa quando spesi un sacco di soldi per farmaci, psichiatri e psicologi. Invece nulla. Semplicemente la fortuna aiuta i fortunati

    Pollicino: sì, sono impazzito. Non mi rendo più conto

    forse stai solo sbagliando soluzione.
    forse ti hanno dato dei farmaci sbagliati e forse la terapia fatta finora non è stata corretta.

    certo che se ti poni così davanti a uno psicologo posso immaginare quanta fatica gli stai facendo fare.

    hai scritto tanti post da persona intelligente.
    poi ne hai scritti altri in cui ti sei incapponito sulla tua posizione non dando spazio ad altre opinioni.
    eri tu che volevi guidare le opinioni su canali molto stretti di possibilità.

    sembra che tu abbia paura che ti si possa dire che la soluzione è questa, fa male e forse non è quella che volevi.

    finché non ti ammorbidisci tu continuerai a farne solo una questione di fortuna/sfortuna/impossibilità/piagnisteo.
    scusa la durezza, ma stai vivendo male per colpe non tue, ma sei tu che hai posto il blocco per poterne uscire fuori.

    Credo dipenda molto da chi incontri.
    Forse non basta sentirsi dire che la partner e disposta ad aspettarti.

    Con me c'è stata una comprensione molto più ampia.
    Io ero ottimista e sapevo che col tempo sarei migliorato.
    E mi ha aspettato e mi sono sentito capito, anche quando mi deprimevo per gli insuccessi iniziali.

    Forse ho avuto fortuna.

    La mia esperienza parla di una situazione in cui io mi sono messo nelle mani di una persona, a cui avendo parlato di me e del mio problema in totale trasparenza, ho ridotto le mie ansie e disinnescato il discorso poca eccitazione/poca attrazione nel confronti del partner.

    Sinceramente non ho idea di come avrei gestito un incontro occasionale.

    La teoria dell'autostima per quanto riguarda la non erezione del partner credo sia vera. Ma credo che sia importante anche mettere da subito in chiaro i paletti.
    va spiegato che non si erige per cause interne e non per altri motivi. E si può addurre anche che avviene un eccitazione mentale ed è solo "lui" che ha bisogno di più tempo.

    Comunque nel consiglio precedente parlavo di un atteggiamento da intraprendere con delle nuove esperienze e non con le 2 ragazze, ormai non più recuperabili.

    rimane il dubbio sull'utilizzo del "mitico", e penso che nel tuo caso, tu sia stato fortunato a incontrare 2 persone che ti abbiano dato del tempo.
    quel genere di incontri sono fatti di solito per consumare subito.

    è stata la prima.

    beh da una parte le si può capire. dall'altra un po' meno.
    mi aspetto questo genere di reazione da una persona poco sensibile, non da chi ha già vissuto ansie e dolori.

    se ti può essere utile, la prossima volta che ti capiterà di avere un rapporto, se non ci riesci, si tratta solo di abitudine.
    dopo poco tempo incomincerai a risucirci e dopo ancora altro tempo non avrai quasi più problemi.

    l'importante è esserne consapevoli, perché se non lo si è si butta via tanto tempo in pensieri rovinosi inutili.

    di questa cosa visto che poi sei già entrato in argomento con le 2 ragazze, puoi cercare di parlargliene.
    e se riesci a instaurare un rapporto continuativo e avere più occasioni di farlo, vedrai che con un clima di tranquillità, andrà tutto bene.

    Ho letto!

    È tutto incredibile, pazzesco, diabolico.

    Ce l'hai messa tutta laddove potevi.

    Ti hanno tolto ogni appiglio.

    Su alcune cose mi sono rivisto, me e il rapporto con genitori "particolari".
    Ma i tuoi non di possono chiamare genitori.

    Non demordere e non mollare. :friends: