Posts by Giada :)

    Ciao. Soffrire a 19 anni di qualsiasi patologia psicologica o psichiatrica mi fa venire un certo magone, in quanto questi dovrebbero essere gli anni più spensierati della nostra vita. Già il solo fatto che tutti ti "liquidano", con la solita frase "è solo ansia" la dice lunga sull'arcaicità del mondo, persone incluse, nel quale viviamo.

    Come mio solito (se ti va puoi leggere i miei numerosi post nel link diretto in firma) ti vorrei porre qualche domanda prima di dare una mia opinione, da paziente si intende, e cioè se questa tua ansia/ipocondria sia iniziata dopo un periodo di forte stress, di qualsiasi genere, e se in famiglia ci sono persone che soffrono di simili patologie.

    Solo per alleviare la situazione ansiogena che hai descritto, è normale che durante una visita oculistica non si mettano a fuoco le due o più ultime righe, questione di scariche di adrenalina, cortisolo etc., ormoni che rilascia il fisico durante le fasi di ansia. La motivazione medica la lasciamo stare, quindi stai tranquilla.

    In bocca al lupo e come sempre per qualsiasi domanda non esitare :)

    Ciao, ti ringrazio molto per avermi risposto. Io non so da cosa sia dovuta questa mia ansia, semplicemente per il fatto che ho iniziato a soffrire di ciò da molto piccola, quindi non riesco a trovare un fattore scatenante. Non ero stressata, perciò non saprei. A 15 anni è arrivato il picco perché mio nonno si è ammalato gravemente, e questo ha portato in me una serie di ansia e stress ingestibili. So solo che non vivo più, ormai mi sento morta dentro e nessuno riesce a capirmi. Ho iniziato un percorso psicologico per la seconda volta, ma non so a quanto questo possa servire. Non ho più la forza di affrontare tutto ciò.

    Ciao a tutti, sono nuova su questo forum. Mi chiamo Giada e ho 19 anni. Soffro di ipocondria e ansia generalizzata da quando ne avevo 15, ma da che ho memoria ho sempre avuto ansia per la mia salute (non forte come questi ultimi anni). È iniziato tutto molti anni fa, quando un'amica di mia madre mi disse che una sua collega aveva scoperto di avere un tumore al seno poiché aveva trovato un nodulo sotto l'ascella. Da lì, passavo giornate intere a toccarmi sotto il braccio per vedere se avessi qualcosa, e quando mi convincevo di non avere nulla ritornavano i pensieri intrusivi ed ero costretta a controllare di nuovo. Poi è arrivato il primo attacco di panico, pensavo di morire. In seguito una serie di disturbi: dolori al braccio, paralisi della gamba e del braccio (corsi in pronto soccorso, feci visite e RM con contrasto, ma non trovarono nulla), mal di testa frequenti (con relativa ansia di avere un tumore al cervello), dolore al seno (l'ho avuto per tipo 7 mesi, per fortuna era solo ansia), linfonodi ingrossati, dolori lancinanti al cuore, dolore nella parte sinistra dello stomaco per mesi, colite spastica, stanchezza muscolare devastante, gambe che si paralizzavano...insomma, chi più ne ha più ne metta. Ad oggi sono fissata con la neurite ottica, e ho paura di diventare cieca. Ho fatto una visita oculistica meno di un mese fa, ma non hanno riscontrato nulla a parte una leggera congiuntivite. Io però sono convinta di avere qualcosa di grave, perché con il destro vedo sempre meno nitido rispetto al sinistro, e inoltre mi sono accorta che con il sinistro vedo più luminoso rispetto a quello destro (faccio prove continue chiudendo prima un occhio e poi l'altro perchè devo capire come vedo; se non lo avessi fatto non mi sarei mai accorta di vedere diversamente). Mi si appannano molto spesso gli occhi, soprattutto il destro, e non so piu cosa fare. Ho letto che questo è sintomo di neurite ottica e da allora vivo nel panico. Piango sempre, ho paura a mettere le lenti, la mattina mi sveglio con un'angoscia terribile e continuo a fare prove con gli occhi. L'ottico mi ha detto che non è niente e che l'occhio sinistro è quello dominante, ma io non riesco a stare mai tranquilla. Penso me lo abbia detto solo perché sa come sono. Ho paura che tutti sottovalutino la cosa, perché sanno che sono ipocondriaca e quindi liquidano tutto dicendo che è solo ansia. Scusate se mi sono dilungata, ma volevo chiedervi, a voi è mai successo nulla di tutto questo? E inoltre, quando andate a fare una visita oculistica, vi capita mai di non riuscire a mettere a fuoco le ultime righe nonostante le lenti che vi provano? Sono disperata, vorrei solo iniziare a vivere di nuovo la mia vita, sono solo una ragazza... ;(