Posts by Ilaria80

    La fantasia sta nel fatto che per te hanno un significato clinico. Già che ne hai in posti diversi e tutti con le stesse caratteristiche fisiche ( piccoli, mobili ecc) ti dovrebbe tranquillizzare. E poi hai detto che non hai nessun altro sintomo. Rimetti insieme tutte le informazioni e ripetile a mente tipo mantra: 25 anni, nessuna patologia, buona salute generale, nessun sintomo fisico, piccoli linfonodi palpabili verificati con due ecografie. Che significa? Sei intelligente: stai bene o male?

    L'ipocondria è una droga.. scommetto che sei convinto di avere qualcosa che ancora non è stato scoperto e che tu e solo tu senti in fondo di avere, nonostante tutti ti dicano di no!

    Più alimenti questi pensieri e più te la stai prendendo questa eroina!

    Se pure ci fosse qualcosa, c'è tutto il tempo per scoprirla. Linfonodi e basta non significa nulla. Li abbiamo tutti ed è normale e indispensabile che ci siano. Non tutti ce li palpiamo. Io e te sì, altre persone ti assicuro no.

    SE e SOLO SE dovessero apparire sintomi nuovi e reali ( febbre, perdita grave e improvvisa di peso) che pur volendo, non puoi causarti da solo con l'ipocondria, farai altri accertamenti.

    Ma fino ad allora, fatti il grandissimo piacere.. Viviti la tua vita da 25 enne, esci, frequenta qualche partner nuovo, fai sport, studia, viaggia. Perché che tu stia bene o male, i tuoi 25 anni non te li ridà indietro nessuno.

    In fondo anche tu sai che ti stai fissando e che sei un po' ipocondriaco. Ce l'hai scritto sul titolo. Gli esami vanno bene per fortuna.

    Io ho piccoli linfonodi gonfi ovunque ( ascelle, base del collo, inguine, sotto il mento, ecc) e con alcuni ci convivo da anni!! Quello all'inguine lo sento da almeno 20 anni. E fin'ora tutto ok! ;) ps. Io sono piuttosto magra e sono più palpabili. Con più ciccia non li avrei neanche sentiti!

    Comunque la tua storia non è deprimente. Sei sotto stress per lo studio, perché sei agli sgoccioli ed è normale che il corpo reagisca allo stress. Scommetto che se ora andassi due mesi fuori in vacanza staresti una bomba!!

    Sigfrido, ti voglio bene, ma non ti ho risposto perché per rispondere a tutti i tuoi quesiti in modo adeguato ci vogliono ore, che non ho.


    Ti dico una cosa molto ovvia: tu dici che il 97% guarisce, il che significa che il 3% di 60 milioni fa 1.800.000 di italiani morti ( in analogia per tutto il resto del mondo). Mi dirai che la percentuale reale non è il 3% ma il 2%? Se per te queste persone morte sono "accettabili" (forse perché tu in automatico ritieni di essere nel gruppo di quelli che non moriranno?) mi sta bene. Si vede semplicemente che abbiamo un'idea diversa di solidarietà e di società. Io il vaccino lo faccio per proteggere prima gli altri DA ME ( dal momento che sono giovane e perfettamente sana) e poi me dagli altri. C'è un individualismo spiccato e, nella mia testa, una crudeltà nei confronti del debole ( che è la persona con patologie.. e se ne ha tre o + allora è automaticamente da sacrificare!). Una cosa del genere ai tempi di Sparta o nell'attuale Afghanistan è accettabile. Possiamo andare avanti ore a tirare con numeri e statistiche. La differenza, in questo caso, la fa solo l'egoismo

    Vabbè, ditemi che state scherzando!!!!!!! Vi rendete conto che ha detto solo una vagonata di banalità e di opinioni personali? Bla bla bla tre ore per non dire NULLA!! Il famoso metodo scientifico buttiamolo al cesso!


    Io pure sono laureata, io pure ho fatto ricerca all'estero e io pure ho fatto oltre dieci anni fa delle consulenze per il ministero dell'ambiente insieme alla mia vecchia ditta, io pure lavoro nell'industria farmaceutica..... quindi? divento automaticamente un'autorità?! O una scienziata??? Ma mi faccia il piacere!! :P

    ho sentito una signora pacata che dicendo niente giustifica i fifoni a non farsi una dose di "veleno"!!!! =O e di questi che cercano una scusa chissà quanti si sono calati pasticche di ogni tipo in discoteca o sniffati cocaina tagliata con la polvere di marmo!

    Non vi offendete ma ora rispondo solo a conversazioni di ansia

    Aiden il venerabile : come ti dicevo una cosa è quello che decide automaticamente l'azienda farmaceutica, un'altra sono le autorizzazioni senza condizioni degli enti preposti alla salute pubblica ( FDA Aifa ed Ema). Se vai sul sito dell'FDA puoi leggere che il vaccino Pfizer non è più in fase di controllo ma è approvato definitivamente. Io che sono fondamentalmente una grandissima ipocondriaca, prima di farmi il vaccino mi sono letta articoli scientifici, dati e documenti ( tutti da siti ufficiali, non su social ne' siti farlocchi). E poi ho scelto di fare il Pfizer, non Astrazeneca. Ero intimorita quando l'ho fatto, e pure tanto. Ma a parte un piccolo linfonodo gonfio sotto l'ascella non ho avuto nessun effetto catastrofico. E questo praticamente tutta la mia famiglia e pure mio marito, mio fratello e mia cognata ( che hanno fatto la prima dose Astrazeneca e la seconda Moderna). Noi siamo tutti vaccinati, compresi i nipoti. E quando uscirà il vaccino per i bambini lo farò pure a mio figlio (che ha tutte le vaccinazioni comprese quelle facoltative). Io ti ripeto, sono ipocondriaca e ho paura anche degli effetti dei farmaci. Ma sono assolutamente favorevole ai vaccini. Il rischio c'era, ma per quanto ho potuto leggere è infinitamente maggiore il rischio associato al covid. Per tornare al discorso dell'obbligo vaccinale resto favorevole. Ovviamente fino ad allora ognuno fa' ciò che vuole.


    leonardh: la chiarezza e trasparenza sui dati sono condizioni imprescindibili di farmaci :P e vaccini. Recentemente l'azienda in cui lavoro stava lavorando su un prodotto farmaceutico nuovo, facendo anche investimenti, ma non ha passato la fase tre di sperimentazione e quindi è stato eliminato, ma ci sta ed è il rischio di impresa. Su dieci farmaci forse uno va a buon fine!

    Desperate: mi sa che hai proprio ragione!! ^^ infatti tra poco rinuncio!!

    Per Sigfrido: cortesemente io non sto offendendo nessuno. Porta rispetto per i morti, non ti ho detto la relazione che avevo con loro.

    continuando a tirare fuori il vicino di casa, il fioraio, il lattaio.


    Rispondi alle mie domande: perché volete vaccinare gli asintomatici e i guariti? Avete paura che vi scada la roba in magazzino?

    Continui a usare il plurale maiestatis come se io volessi andare in giro a bucare le persone ma IO non vaccino né voglio vaccinare nessuno. Né ho una industria farmaceutica che produce vaccini, né mi torna in tasca nulla se dovessero scadere.

    In tutta onestà mi sembra la reazione isterica di un complottista terrorizzato da un nemico che in realtà non esiste. Sigfrido, fai come ti pare, non ti vaccinare, non mi frega niente! 8o

    Aiden ti sto solo dicendo che il vaccino credo sia stato sperimentato a sufficienza ( ti bastano miliardi di persone?) nel mondo e che ha già ricevuto l'autorizzazione definitiva dall'FDA. Quindi mi aspetto che quella dell'AIFA possa arrivare nel giro di qualche mese. Ma ti ripeto, se non ti fidi fai come credi. Io sto solo dando un consiglio spassionato, suggerendo che in guerra è meglio essere protetti con uno scudo ( per quanto piccolo) che andare a viso scoperto.

    Sono contenta che tu abbia così fiducia nei farmaci e nei trial. Il fatto che li abbiano superati non significa che automaticamente i farmaci siano sicuri al 100%. Per problemi di stomaco dovevo prendere un farmaco che, in alcuni rari casi, può provocare morte improvvisa. E ce ne sono tantissimi di farmaci che hanno questi possibili effetti indesiderati. Farmaci approvati e testati.

    Ogni volta che prendi un farmaco, fai un vaccino o mangi un cibo potresti avere una reazione indesiderata grave. Il rischio zero non esiste.