Posts by goodvibes92

    Guarda mi trovo in una situazione molto simile. Inizialmente mi hanno fatto un contratto di 6 mesi, ero convinto che non me lo rinnovassero perché si vede chiaramente che sono demotivato e poco appassionato a questo lavoro, ma me lo hanno rinnovato fino a settembre (credo che fossero obbligati dal blocco licenziamenti imposto dal governo).

    Ogni giorno guardo le offerte di lavoro, non vedo l'ora di trovare qualcosa di meglio e andarmene, pur pagando un risarcimento danni al datore di lavoro, poiché se te ne vai prima della scadenza del contratto purtroppo è così...

    Un'alternativa potrebbe essere parlare col proprio medico e farsi dare un periodo di riposo (solitamente un mese), certo non ti risolverebbe il problema, ma nel breve termine ti farebbe bene per il benessere psicofisico.

    Vi ringrazio per le risposte e per avermi raccontato la vostra esperienza.

    Quote

    Incompatibile con l'università immagino per via del fatto che non riesci a dedicare tempo ad entrambi.

    Il corso è incompatibile perché essendo finanziato dalla Regione Marche (anche per questo vorrei approfittare dell'occasione) è rivolto a persone non inserite in percorsi di istruzione. Potrei congelare per un anno l'università, non butterei soldi dato che il corso è gratuito, ma se non è valido avrei buttato via tempo. Se tutto va bene mi laureo l'anno prossimo in Economia, anche se in questo periodo sto vivendo una fase di stallo, demotivazione, ecc..., e la sessione estiva si avvicina :D

    La mia motivazione altalenante deriva dal fatto che sto facendo un lavoro che non mi soddisfa, vorrei avere subito qualcosa tra le mani per cambiare e fare ciò che mi piace, ma vedo la laurea ancora lontana... Ogni giorno controllo le offerte di lavoro e chiamo le agenzie ma in ambito amministrativo non si concretizza nulla se non hai almeno un titolo attinente. Non mi fanno fare nemmeno gli stage (che non sarebbero neanche il massimo obiettivo, ma già una prima esperienza in questo ambito) perché sono iscritto all'università e non è compatibile.

    Dall'ente mi dicono che c'è buona richiesta di queste figure professionali.

    Dalla strada ti dico che un mio allievo che ha seguito un corso del genere, 10 anni dopo neha riseguito uno simile.

    Un mio amico si è fatto la laurea triennale in economia e poi un corso di buste e paga. Adesso lavora in uno studio di consulente del lavoro.

    Una mia amica che ha lavorato per un ente di formazione mi ha dato lo stesso punto di vista ^^

    Inizialmente mi sono posto anche io l'obiettivo laurea + corso o master, ma in periodi come questo mi abbatto e mi verrebbe appunto voglia di fare subito qualcosa di più concreto e pratico della triennale.

    Ciao a tutti,

    ero indeciso se scrivere il post in questa sezione o in quella dedicata al mondo del lavoro perché l'argomento è in bilico.

    Sono al secondo anno universitario di Economia, ho l'opportunità di iscrivermi al corso di formazione gratuito Tecnico della contabilità e amministrazione ma essendo incompatibile con l'università dovrei fare una scelta: o rinunciare al corso o congelare l'università. Il corso mi sembra, apparentemente, valido: 500 ore in totale, di cui 200 di stage.

    Qualcuno di voi ha esperienza in corsi simili? Vi hanno aiutato a trovare lavoro?

    Che tipo di mansioni non riesci a svolgere ora che invece prima riuscivi? Hai provato a chiedere al capo di spostarti o adibirti ad altre mansioni? Immagino non sia facile se dici che è arrabbiato, ma per motivi di salute puoi tentare, piuttosto che lasciare del tutto il lavoro.

    Anche io vedo ragazzi adolescenti molto spigliati e sicuri di sé nel mostrare al mondo ciò che sono. Sicuramente aiutati dal periodo storico, perché all'epoca avrei avuto vita breve nel mio paesino se fossi andato in giro con vestiti rosa/fucsia e gioielli appariscenti addosso :D.

    Per non parlare del fuori, contesto sociale....mi sento sempre di più un pesce fuor d acqua perché fondamentalmente ho costruito rapporti con una maschera e ora quella maschera mi va stretta.

    Quando parli del fuori che cosa intendi? Gruppo di amici o altro? Colleghi? Il paesino?

    Io vivo in un paesino ma non sono mai stato inserito, non ho mai fatto parte di gruppi né associazioni, appena ho avuto la libertà di uscire sono letteralmente evaso, andando in città o altri paesi vicino a cercare amicizie. Questo mi ha aiutato anche a costruire la mia personalità in modo libero, senza essere influenzato dal giudizio del barista sotto casa o del panettiere che se scopre questa cosa lo dice a tutti e si sparge la voce.

    Insomma, questa maschera dovresti toglierla solo con la tua famiglia, ma se ti senti in gabbia nel tuo caso potrebbe aiutarti un coming out urlato al mondo. Male che va che cosa può succedere? Molti tabù sul nostro orientamento sono stati sdoganati, abbiamo gli stessi diritti di qualunque essere umano e dobbiamo farli valere.

    Ciao a tutti,

    qualcuno di voi è (o conosce qualcuno) laureato in Economia? Che lavoro avete trovato dopo la laurea?

    Lo chiedo perché un anno fa mi sono iscritto a questa facoltà (dopo una lunga riflessione sui miei progetti e sogni futuri) per cambiare settore lavorativo. Mi sono laureato a 22 anni in una professione sanitaria e dalla laurea ad oggi ho sempre lavorato. Ora ho quasi 29 anni e mi laureerò in Economia l'anno prossimo se tutto va bene. Ho voglia di cambiare lavoro subito, infatti sto già cercando qualcosa di attinente alla mia prossima laurea, perché nel tempo ho capito che il lavoro che svolgo attualmente non mi soddisfa a pieno (causa basso riconoscimento e possibilità di crescita pari a zero) e non voglio farlo per il resto della mia vita.

    Se mi raccontaste le vostre esperienze ve ne sarei grato, perché in alcuni momenti mi vengono dubbi sulla scelta che ho fatto.

    Hai provato a dedicare quei due giorni angoscianti a qualcosa di nuovo? Un'attività di volontariato, un hobby, una qualunque cosa in cui siano presenti altre persone. Se riesci a entrare in una comitiva, oltre a crearti nuovi legami e amicizie, potresti anche trovare un'anima gemella. Una coppia di miei amici si è conosciuta in questo modo: entrambi venivano da una lunga relazione, chiusa ormai da qualche mese, si sono conosciuti tramite amici di amici facendo volontariato in un canile (passione comune ad entrambi).

    Dipende dall'uso che vuoi farne. Ogni strumento può essere fruttuoso o dannoso, in base a come lo utilizzi. Una mia amica ha conosciuto il suo attuale compagno tramite un'app di incontri durante il primo lockdown, stanno insieme da quasi un anno e da poco sono andati a convivere. Entrambi sono scafati e utilizzavano quell'app come semplice svago, senza grosse aspettative, poi da cosa nasce cosa e si sono trovati.

    Per rendere il profilo più accattivante non saprei, credo che più è leggero meglio è: foto, età e qualche informazione su hobby e interessi.