Posts by Vixen

    Vixen sei guarita da sola da quelle ossessioni con gli esercizi sul pensiero in casa, come quello del braccio?

    Ciao, no ho fatto psicoterapia, sono stata molto meglio.

    Diciamo che la tendenza a rimurginare sulle cose non guarisce mai.

    Ad esempio negli ultimi anni ho avuto la fissazione per la salute.

    Con la terapia si impara a reagire diversamente ai pensieri che ci fanno stare male. Oppure ad accettare un nuovo stile di pensiero.

    cicciomozart P.S. ma in casa come facevi a stare tranquillo?

    Ciao. Considera che io un periodo dovevo chiudere le inferriate dei balconi con la chiave e poi nasconderla. Inoltre dovevo mettere tutti i coltelli su un mobile in un ripiano alto, al quale potevo accedere solo con la scala. Stare in casa era un incubo. Eppure eccomi qua. Completamente guarita (da queste ossessioni). Adesso ho un altro tipo di doc. E onestamente, forse era meglio quello di prima.

    Aggiornamento/non aggiornamento della situazione: sedute diradate e niente, sono ricaduto nel loop di dire sempre le stesse cose alla terapeuta. Mi lascia fare, spaziando su vari argomenti, ma che alla fine sono sempre gli stessi. Forse così non si va da nessuna parte, ma senza supporto forse starei peggio.


    Domanda per tutti: secondo voi arriverà mai il giorno che mi sentirò dire: "Guarda, non so più come aiutarti, se vuoi possiamo continuare così sfogandoti per quell’oretta, oppure terminiamo..."?

    Secondo me è difficile che arrivi un discorso di questo tipo.

    Dovrebbe dirti che stai meglio e quindi non hai più bisogno del supporto psicoterapeutico.

    Ciao, qui è difficile che risponda qualche psicologo. Molti di noi fanno terapia online. È facile capire quale professionista lo faccia seriamente o meno. Anzitutto devi firmare il modulo di consenso al trattamento dei dati, poi ti arriva puntualmente la fattura e devi scrivere "Prestazione sanitaria, seduta di psicoterapia" nella causale del bonifico.

    Ciao, anche io ultimamente soffro di forti dolori ai polpacci. Ho trovato la causa: quando vado in ansia tendo a irrigidire i muscoli. Sto facendo proprio degli esercizi a riguardo, mi concentro sul momento difficile e cerco di fermare e rilassare le gambe.

    Diciamo che queste sono le direttive della psicoterapia di nuova generazione.

    Ormai è considerato desueto il terapeuta che ti fa parlare per anni dei tuoi traumi infantili. Si lavora più sulla gestione del presente e quindi sull'accoglienza di ciò che non ci piace.

    È del tutto naturale: il cervello considera spiacevoli i sentimenti ansiosi e i relativi disagi fisici, per cui, per proteggerci, tende a combatterli, pensando di scacciarli. Invece ottiene l'effetto contrario.

    Conosco gente di 70 anni più attiva di me. Un mio parente è uno sportivo professionista e a 60 anni corre tutti i giorni. Non farti accecare da queste brutte convenzioni sociali, sei ancora giovane e hai diritto a goderti la vita.

    L'altra volta cercavo di convincere il mio psicologo che non è vero che ho una dipendenza da alcol, dicendogli cose tipo: "ma mica io bevo tutti i giorni... la dipendenza è un'altra cosa", "non mi ubriaco, mi serve solo ogni tanto per alleggerirmi la mente", e lui ha ribadito che se se ne sente la necessità e lo si utilizza come auto terapia, è comunque una dipendenza, indipendentemente dalla frequenza.


    Ah :neutral_face: ... A posto.

    In pochissimi si salvano, allora (anche da molte altre dipendenze).

    Anche io ho lo stesso problema. Purtroppo molte persone ansiose tendono a sfogarsi con l'alcol.

    Ma se lui non sente di avere nessun fastidio da parte della mamma, ci andrà mai e rimarrà un problema tuo :( perciò ho pensato a una terapia di coppia.

    Lui lo avverte il fastidio ma non riesce a gestire la situazione, perché è anziana e non vuole darle dispiaceri. Si sente in colpa se non rispetta le sue richieste. Semmai dovrebbero andarci loro due, per capire questa dinamica. ^^