Posts by Alba Cremisi

    Tanto per fare un esempio, la comunità transessuale ha proposto di sostituire il termine "donna" con quello di "essere umano con mestruazioni" o qualcosa del genere, per non escludere quelle che si sentono uomini. È giusta una cosa del genere o è una completa aberrazione?

    È un'aberrazione e l'hai sintetizzata perfettamente. Purtroppo non è l'unica che alberga nella propaganda LGBT...XYZ.

    Capisco, ma nessuno si mette a frustare delle persone solo perché arrabbiato! Mai visto! Qui c'è una bella dose di razzismo e di disprezzo umano, e questo senza nulla togliere al fatto che il gesto delle immigrate è comunque grave e inguistificabile.

    Probabilmente "esasperato" era il termine migliore. Non conosco i contorni precisi della vicenda, ma non è irrealistico immaginare che quella non sia stata la prima volta (e probabilmente nemmeno l'ultima). Certamente si poteva gestire diversamente la cosa, ma trovarsi in prima persona a convivere regolarmente con certe realtà credo possa condurre ad una desensibilizzazione capace di generare atti esecrabili come questo. Non si tratta di giustificare, quanto di comprendere quelle che possono essere le motivazioni alla base di una reazione come questa.

    Non empatizzo per nessuna delle due parti. Le cinghiate non mi paiono dettate intrinsecamente da odio o razzismo quanto piuttosto da arrabbiatura, tenendo conto come già detto da altri dei potenziali rischi che avrebbe corso il camionista come ipotetico trafficante di esseri umani, e nemmeno mi sono parse date con particolare enfasi.


    I clandestini con queste azioni rischiano di mettere seriamente nei guai persone che stanno semplicemente facendo il loro lavoro, ed in questi casi la frustrazione è anche comprensibile. Certamente sarebbe stato preferibile chiamare la polizia piuttosto che ricorrere a questi atti poco rispettosi.

    E' un fatto che l'Italia stia attraversando un crescente periodo di crisi del reddito che si sta trasformando in una vera e propria depressione economica. La forbice tra ricchi e poveri è sempre più ampia e la condizione delle più grandi città italiane né è una chiara conferma.


    Sono tutte informazioni pubbliche e verificate/verificabili.

    Non importa se io voglio o non voglio o posso/non posso avere figli, o se già li ho. Io non conto niente, tanto quanto nessuno di noi preso singolarmente.

    Non capita spesso, ma questa volta concordo con tale visione della realtà.

    2. sono autistica.

    Sei stata diagnosticata tale da specialisti, oppure è una tua ipotesi? In quest'ultimo caso non potrebbe essere invece che i tuoi problemi nascano magari dal fatto di essere stata molestata da bambina? Il non sentirsi sexy potrebbe essere la conseguenza di questa o di molte altre cause, non necessariamente l'autismo.

    Tu al posto suo andresti a scavare fintamente un pozzo a mani nude o gestiresti la situa come più realisticamente ha senso fare?

    Sei tu ad aver scritto che si impegnerebbe "direttamente" per aiutare quelle popolazioni e niente è più distante dalla realtà, perché in prima persona l'unica cosa che sa fare e mettersi a favore di camera. Comunque il punto su cui sto cercando di porre l'accento è che la vera filantropia dovrebbe essere discreta ed anonima, non uno show mediatico globale come quello messo in piedi da Gates & co., che pubblicizza ed esalta ogni sua impresa senza entrare nel merito di come in realtà i suoi siano investimenti e non vere donazioni.


    Hai letto il link che ho indicato nel precedente messaggio? Immagino di no, ma quello è già un discreto riassunto dei tanti punti oscuri che costellano le sue attività da "benefattore" (in primis di sé stesso e le sue innumerevoli aziende), quando invece parliamo di un multimilardario che grazie alla presunta "beneficienza" vede il suo sterminato patrimonio aumentare vertiginosamente e si sta accaparrando distese immense di terreni agricoli per i suoi personalissimi interessi, mentre si atteggia a salvatore dell'umanità.

    C'è una lista di imprese fatte dalla fondazione di lui e sua moglie. Peraltro la cosa era gestita più da lei che da lui. Lui è subentrato in un secondo momento quando è stato preso dalla depressione.

    Se scavi un poco più a fondo scoprirai una ragnatela di fondi, aziende e partecipate che fanno capo direttamente od indirettamente a lui ed alla moglie, i cui interessi si intrecciano inestricabilmente e subdolamente, tanto che molto spesso le "donazioni" vengono metaforicamente date con una mano e ricevute con l'altra sempre da attori della sua cerchia, e nel frattempo le quotazioni di borsa salgono in virtù dei contratti stipulati. Ti ritieni una mente analitica e brillante, ma a volte la tua ingenuità è stupefacente, così come la refrattarietà ad approfondire fatti sui quali ormai ti sei fatto un'opinione e che non sei disposto a rivedere nemmeno di fronte all'evidenza più smaccata.

    Le varie indagini dei vari Stati che sono stati umiliati da lui che arrivando da fuori ha risolto problemi che erano alla portata degli Stati stessi lasciano il tempo che trovano.

    Quali problemi specifici avrebbe risolto, precisamente? Te l'ho già chiesto senza ottenere risposta, non mi interessa l'aureola da santo che è riuscito a dipingersi addosso grazie alle ingenti donazioni (interessate) ai media, ma quello che ha ottenuto realmente in termini di miglioramento della qualità di vita delle popolazioni che afferma teoricamente di aiutare. E' tutto fumoso e gli unici dati effettivi sono l'ammontare delle cifre spese che però, come scritto sopra, parrebbero rappresentare semplici partite di giro.


    Questo è un altro illuminante riassunto della questione, non ignorarlo anche questa volta come fai sempre con le fonti che produco, e magari producine qualcuna anche tu ogni tanto, almeno per cambiare:


    https://www.globaljustice.org.…6_web_final_version_2.pdf

    Ovviamente, ma se vai a vedere ci passa troppo tempo e troppo impegno per essere solo una cosa di facciata.

    Sono andata a vedere e non mi pare abbia passato tempo realmente sul campo ad aiutare quelle popolazioni. Essere in Africa in un albergo superlusso o in una magione faraonica a rilasciare interviste, non è la stessa cosa che trovarsi in un villaggio sperduto chissà dove a scavare un pozzo a mani nude o poco più. Non romanticizziamo questi che non sono altro che corsari.

    I risultati che ha ottenuto sono un po' una riprova. Che piaccia o meno ha debellato diverse epidemie e aumentato la qualità della vita di tante persone.

    Quali epidemie avrebbe debellato nello specifico? Da quanto so in India il governo aveva aperto delle indagini proprio per le azioni promosse dalle sue iniziative, nello specifico la sperimentazione illegale su bambini di vaccini sul papilloma virus. Analoghe accuse erano state portate anche per le operazioni in Africa.

    Le tasse evase sono lo stesso argomento per tutti, ma molti altri restituiscono molto meno alla società.

    Lui non restituisce nulla; sta solo portando avanti i suoi interessi, investendo nascosto dietro la facciata della "filantropia":


    https://www.repubblica.it/soli…ews/bill_gates-131972278/

    Eh beh, insomma. Se volesse stare comodo non starebbe la maggior parte del suo tempo con le persone che cerca di sfamare.

    Non mi risulta che passi il suo tempo in Africa tra le popolazioni più disgraziate, al contrario mi pare si ingegni per scovare sempre nuovi metodi per aumentare il proprio patrimonio che, grazie alla "filantropia", è in costante ascesa. Gli individui che hanno realmente a cuore le persone in difficoltà sono tutti quelli che anonimamente e personalmente si recano in quei luoghi per prestare gratuitamente soccorso, senza fanfare e senza proclami.

    Dire che "sono tutti uguali" è troppo facile. Hanno certamente interessi in comune, ma come li hanno i tassisti e gli idraulici italiani. Però da li a dire che sono tutti evasori ce ne passa. La maggior parte si, ma non tutti.


    Anche questo fare di tutta l'erba un fascio diventa spesso purtroppo propedeutico alle azioni dei potenti più "cattivi".

    Il loro essere evasori è il minore dei problemi, credimi. E comunque sì, sono tutti uguali perché appartengono ad una elite con interessi corporativi condivisi. Come diceva George Carlin "E' un grande club, e tu non ne fai parte":