Posts by Gioia89

    Comunque non so come spiegare o capire una cosa che mi succede da qualche mese, inerente al discorso del thread: anni fa non amavo uscire e incontrare amici e parenti fuori, ma li volevo tutti a casa dove ero tranquilla... ora è il contrario! Cioè, se viene qualcuno a casa o mi si chiede di andare io da loro dico di no, inizio ad andare in confusione e mi sale l'ansia, preferisco incontrarli in giro ed è una cosa che non capisco. Ma che nome può avere questa cosa?! Prima non era così...


    Mi sono svegliata demoralizzata, sarà anche per l'arrivo del ciclo... mi porta depressione ecc... Il fatto stesso di dover andare in un ufficio e stare seduta mi prende malissimo.

    Appunto... ci giudichiamo da soli, continuando a puntualizzare ciò che non facciamo, invece di vedere le grandi cose che siamo riusciti a fare...


    Ti capisco! Io tante volte mi sento una cacca perché da sola faccio poco... e mi piacerebbe essere più libera, avere il coraggio di prendere l'auto e andare da sola al mare... invece no! Una poveraccia stupida incapace...

    Paoletta90, complimenti anche a te per tutte le cose che svolgi, bravissima... anzi, non devi sentirti in colpa per nulla. Siamo esseri umani e ci è concesso star male. Ti capisco perché sono 2 mesi che vivo tra sinusite infiammata acuta, febbre, tosse... appena esco sto male di nuovo.


    Ho voglia di fare tante cose ma la casa, la famiglia e l'ansia mi impediscono molto, quindi ecco, su questo ho i sensi di colpa perché non riesco a vivere appieno ciò che desidero io!!! Mi sento inutile e incapace.

    Ciao Gioia, grazie per il tuo pensiero. Questa è la mia ossessione e sofferenza: l'ansia di tutti, anche di chi è lontano, riempie tutta la mia vita. Che peccato bruciarla così... mi stringe il cuore. Oggi, tornando dalla mia solita camminata (12 km), mentre rimuginavo come sempre, ho pensato a questo: siamo deboli, vittime facili della nostra emotività, ma rispetto a chi non ha i nostri problemi, penso che noi amiamo la vita di più perché ogni giorno lottiamo per viverla e abbiamo tanto coraggio che neppure ci rendiamo conto di averlo!


    Coraggio, Gioia! Io sono qui comunque, sempre per te e gli altri, per quanto possa valere. Un abbraccio.

    12 km, complimenti! Ti invidio, nel senso buono eh. Io sono pigra :( e anche per colpa dell'ansia una semplice passeggiata o visita in palestra diventano difficili quindi... complimenti, sei veramente bravo! Sì, amiamo la vita e forse siamo cosi proprio per questo...

    Ciao Gioia89. Non so tu ma, in momenti come questi ultimi due giorni, sono davvero stanco. La mia ansia è così crudele da ipotecare la mia vita e farmi stare male per un viaggio che forse dovrò fare tra qualche mese. Come sapete, convivo male con questa situazione che combatto ogni giorno e, nonostante tutto, non so a cosa aggrapparmi per vivere un po' meglio. Scusate, ma forse chiediamo troppo alla vita? Comunque, Gioia, cerca di distrarre il più possibile la gente. È solo l'anisa che ci angoscia, ne sono convinto, ma sono comunque sfiancato. Un abbraccio.

    Tante volte me lo chiedo anche io: perché molti riescono a vivere sereni tantissime situazioni ed io no, nonostante abbia provato di tutto per sbloccarmi? Comunque, siamo noi il nostro stesso aiuto; vedrai che il viaggio andrà benissimo, non agitarti già in partenza adesso ma pensa solo alle cose belle che potrai fare e vedere...

    Ansia generalizzata anche io... Ripeto, le ho provate tutte: sono 20 anni che soffro, con periodi migliori e periodi peggiori.


    Mi manca il lavoro, perché quando lavoro lei sparisce. Ora sto male da un mese, influenza che non passa eccetera, ma devo prepararmi ad affrontare il matrimonio, la mia più grande paura... perché poi, come dicevo, nelle situazioni dove non ho pieno controllo vado in tilt... anche a cena da amici, dal parrucchiere... sto facendo un esercizio sul diario... speriamo dia i suoi frutti.


    Tipo fino a qualche anno fa non mi facevo questi problemi, ma ne avevo altri ahahah... La cosa positiva è che prendo tutto con il sorriso. Al lavoro con 200 persone sono tranquilla, se dovessi andare a un concerto soffrirei come una matta... però ecco, appunto per questo la nostra testa ci mente tante volte...


    Ma, in pratica, voi cosa fate? Un consiglio? Come posso superare questo ostacolo? Il fatto di stare seduta 20 minuti al matrimonio, oppure riuscire ad andare in macchina con altre persone senza il pensiero di dire "E ora, se voglio tornare a casa?!"

    Figurati, ho capito il senso della frase :)

    Avete ragione, spesso seve poco per riuscire a lasciare andare quel qualcosa che non va... ma a detta dello psicologo è proprio nella mia indole essere fatta così...

    Quando guardo video di persone che viaggiano, si divertono ecc... mi chiedo sempre perché sia così difficile, almeno per me, anche solo andare ad una visita medica... Una cosa l'ho capita però: appena passa l'ansia, ritorna subito dopo su qualcos'altro.

    L'idea di farmi qualche giorno via sarebbe bella. Ma sono mamma e non posso, magari tutti insieme sì...

    Purtroppo sono tanti anni che lotto, come ho scritto prima le ho provate tutte per stare bene...

    Ad oggi mi sento un po' scema, ho tanta paura dei dottori, non sono più indipendente, ho sempre mio marito pronto a tutto, il lavoro non si trova... Diciamo che ogni periodo è diverso, ma è dura...