Posts by AndreaC

    riassume buona parte di tutti i punti che continuiamo a sollevare in pratica ormai da un anno e mezzo a questa parte: le cure negate, l'insistenza sui "vaccini”, il regime sanitario, l'intimidazione verso chi non si conforma

    Grazie a te Choupette, buona parte di questi stessi concetti di cui abbiamo tanto parlato anche noi tra le pagine di questo forum, vengono ribaditi in quest'altra importante intervista all'avvocato Starace:



    Intervista che, se vista col giusto distacco, è in grado di restituirci una percezione reale del fenomeno che stiamo vivendo, una percezione finalmente attinente ai fatti e confermata dalla Scienza con la "S" maiuscola, come l'hai sempre chiamata tu.

    Scienza che, insieme ai numeri, è in grado di dissolvere la cortina di fumo dell'indottrinamento ufficiale.

    Se togliamo infatti il cappello della "emergenza sanitaria" alla situazione che stiamo vivendo da un anno e mezzo a questa parte, quello che rimane altro non è che un regime.

    Un regime che continua ad esortarci ad "obbedire responsabilmente", promettendoci che solo così potremo tornare "liberi" ma che, fino a che obbediremo, continuerà imperterrito a toglierci fette di libertà sempre più grandi.

    E che ora pretende di decidere "per il nostro bene", dei nostri stessi corpi, garantendo al tempo stesso lo scudo penale ai "vaccinatori" e alle case farmaceutiche produttrici.

    Grazie a Dio però, un numero sempre più grande di cittadini esasperati, tormentati, ridotti in miseria nell'ultimo anno e mezzo, se ne sta finalmente rendendo conto:



    Guarda qui, leonardh, finalmente le testimonianze dirette da parte di alcuni operatori sanitari su questa campagna vaccinale dissennata; gli interventi di emergenza da parte del personale sanitario per gli eventi avversi verificatisi subito dopo l'inoculazione dei sieri NON vengono registrati, e per quelli non sarebbe contemplato lo scudo penale.


    Gli eventi avversi, così come gli interventi di emergenza, dovrebbero invece essere tutti segnalati e registrati ai fini della vigilanza.


    E ancora, lo scudo penale copre tra l'altro sia i danni a breve che a medio/lungo termine.

    Scioccante, alla fine del filmato, la dichiarazione da parte di uno di questi operatori, esattamente quello che temevo: a dicembre 2023, cioè alla scadenza dell'autorizzazione in via emergenziale, questi sieri saranno dichiarati "sicuri", non essendo appunto registrati gli interventi di emergenza per i malori (parestesie a lingua/bocca/gambe, svenimenti, cefalee), e nemmeno le iniezioni di adrenalina che talvolta si sono rese necessarie immediatamente dopo il punturamento.

    Così i sieri miracolosi potranno in questo modo essere Approvati e resi obbligatori.

    Pensa che alcuni soggetti sono addirittura stati messi sotto ossigeno per aver sviluppato esattamente i sintomi attribuiti al Covid subito dopo l'iniezione.


    https://playmastermovie.com/ob…umentario-playmastermovie

    Ciao leonardh, prima che oscurino la pagina, ho ricopiato le parole del Presidente dell'Ordine dei Medici di Roma:


    Magi (Presidente Ordine Medici): “il Green Pass non ha alcuna logica sanitaria”


    Ma cosa afferma il professor Magi rispetto a questo nuovo strumento burocratico? “La vaccinazione permette innanzitutto di salvaguardare se stessi, che è la cosa principale. Se ciascuno protegge se stesso abbiamo protetto tutti quanti. Il vaccinato può essere comunque un contagiante, può contagiare. Sia il vaccinato che il non vaccinato possono contagiare. Far passare il messaggio che il non vaccinato sia un pericolo pubblico non è corretto. E’ un pericolo per se stesso, eventualmente. Può infatti contrarre la malattia e restare asintomatico come può invece sviluppare sintomi anche gravi, ma del resto può infettare, come può farlo un vaccinato”.

    Il Green Pass non ha quindi alcuna logica sanitaria, ma prettamente politica. Si usa consapevolmente un ricatto (ti rovino le ferie agostane e la vita sociale) per promuovere la campagna vaccinale. Un atto di vigliaccheria, che dimostra la debolezza dello Stato e non la sua forza.


    Questo invece è il video di Mazzucco sulla vicenda di De Donno, altrettanto interessante:


    https://fb.watch/71ZI9yxI4d/

    "a fronte delle dichiarazioni di Fauci che ammette, proprio in queste ore, che la carica virale di vaccinati e non vaccinati è la stessa.


    In Edicola sul Fatto Quotidiano del 29 Luglio: Fauci: “Vaccinati o no contagiosità identica”:


    https://www.ilfattoquotidiano.…giosita-identica/6277017/"


    Io ne avevo parlato, anzi, persino Bassetti ha ammesso che l'obiettivo delle vaccinazioni non è evitare i contagi:



    inoltre, se arriveranno ad ottobre le miracolose cure con le cellule monoclonali, (che sono la versione sintetica del plasma iperimmune di De Donno, cura però proibita lasciando morire chissà quanta gente), come mai non si interrompono le trasmissioni televisive per comunicare questa notizia incredibile, ma si spinge imperterriti sull'imposizione del "vaccino" sperimentale?


    Questa è La Domanda, insieme al fatto che si voglia imporre il "vaccino", mentre al tempo stesso i vertici della sciènzah mondiale ammettono che il vaccino non impedisce i contagi.

    Quindi che male può fare un non vaccinato rispetto ad un vaccinato?

    Semmai lo fa a se stesso, no?

    È perché riempirebbe le TI?

    Ma con le cure siamo tutti a posto comunque, no?

    Forse è per questo che delle cure non si parla?


    E magari, se all'inizio di questa storia, anziché rompere le scatole ai runner, inseguendoli coi droni, anziché occuparsi dei banchi a rotelle e di tutte le pagliacciate che sono seguite, questi grandi statisti si fossero occupati di aumentare i posti letto nelle terapie intensive, ora non sarebbe così "grave" evitare i contagi, giusto?


    Problema che ovviamente non si porrá nel momento in cui arriveranno le cure miracolose di cui però, è bene ripeterlo, NESSUNO parla.


    Il problema semmai sarà l'aver abbassato le soglie per fare in modo che, al 10/15% di ricoveri e posti letto occupati in TI, saremo già in zona gialla.

    Escamotage usato anche ad ottobre 2020 per chiuderci in casa durante la seconda ondata.


    Questo è scritto nel decreto Covid firmato da Mattarella, il quale subito dopo si è dissociato da sé stesso definendolo "affetto da gravi anomalie".

    Anomalie scritte e firmate da chi?

    È davvero colpa del virus se le nostre libertà sacre vengono via via sempre più compresse?

    Come si è detto nelle ultime ore? o piuttosto l' "anomalia" sono persone che non dovrebbero ricoprire certi ruoli?

    Per assurdo si sta parlando delle cure per il Covid che arriveranno ad ottobre (al di fuori dei TG, ovviamente) proprio perché De Donno è morto, se no quasi non si saprebbe.

    Da febbraio 2020 avevo già rinunciato a cercare la sensatezza di questa follia.

    Queste marionette che abbiamo alla guida del paese ovviamente seguono altre "logiche".

    Stavo riflettendo sulle parole di Salvatore Brizzi, che ovviamente risuonano ancor più autentiche a fronte delle dichiarazioni di Fauci che ammette, proprio in queste ore, che la carica virale di vaccinati e non vaccinati è la stessa.


    In Edicola sul Fatto Quotidiano del 29 Luglio: Fauci: “Vaccinati o no contagiosità identica”:


    https://www.ilfattoquotidiano.…giosita-identica/6277017/


    "La mia libertà finisce dove inizia quella degli altri

    Questa è una delle frasi più sbandierate in faccia al popolino in questo periodo e, al contempo, una delle frasi più stupide che siano mai state prodotte dal genere umano.


    mente%2Bin%2Bgabbia.jpg


    Per esempio, esiste la libertà di parola, cioè io posso dire quello che voglio, ma non posso offendere gli altri. La mia libertà di parola finisce dove comincia l’offendibilità dell’altro. Ma che cosa vuol dire? Chi decide qual è il limite oltre il quale l’altra persona ha il diritto di offendersi e quindi io non posso più dirle in faccia quello che penso? L’altra persona di norma è un cogl**ne che si offende se gli dici che il colore della sua cravatta somiglia alla cacca del tuo cane. Io dovrei limitare la mia libertà nel rispetto di questo emerito cogl**ne? E guardando la cosa dal suo punto di vista, lui deve vivere sperando che nessuno mai lo offenda?


    Per quanto riguarda me, potete chiamarmi cogl**ne, incapace, truffatore, profittatore, ignorante... e mille altre cose... e io non mi offendo; questo significa che nonostante i vostri sforzi non avreste ancora violato la mia libertà, PERCHÉ LA MIA LIBERTÀ DIPENDE DA ME, NON DA VOI! Vicino a me la vostra libertà di insultarmi è praticamente infinita. Voi potete dirmi quello che volete, ma non potrete mai offendermi, perché io non sono offendibile, in quanto niente di ciò che dite voi può davvero riguardare me (data l’opinione che ho del genere umano), tuttavia questo non significa, ovviamente, che io vi permetta di fare tutto quello che vi passa per la testa. Dovete essere pronti a qualunque genere di reazione l’Assoluto abbia deciso di mettere in atto attraverso il mio apparato psicofisico. Io sono impermeabile a tutto, d’accordo... ma voi siete pronti a tutto... o confidate in una mia mancata reazione!? Forse non avete capito che Gesù si è fatto crocifiggere perché ne avevamo bisogno noi, non perché Lui non fosse capace di scendere da quella croce!


    Io devo portare una mascherina, esibire un pass o farmi fare una puntura deltoidale... solo perché non devo limitare la tua libertà di essere uno schiavo del sistema... a sua volta schiavo delle grandi lobby finanziarie... che a loro volta possiedono le case farmaceutiche? Io devo limitare le mie libertà fondamentali per rispettare il diritto di uno schiavo a continuare ad essere schiavo... il diritto di un ignorante a poter continuare ad essere ignorante? Ma quale genere di follia è mai questa?


    Mi permetto di dissentire.


    Una volta ho detto a un cameriere: «Questa forchetta è sporca, è stata lavata male. Me ne porta un’altra?»


    Risposta del cameriere: «Sono cose che possono capitare, non è il caso di prendersela in questo modo! Noi siamo qui a lavorare!»


    Evidentemente, ha percepito nelle mie parole un’offesa che nelle mie intenzioni in realtà non era presente. Quindi io, in apparenza, ho ferito la sua sensibilità e ho violato la sua libertà perché, secondo il pensare del terricolo medio, la mia libertà di parlare finisce dove inizia la sua libertà di sentirsi offeso... o maltrattato... o in pericolo di vita. Invece che essere lui a fare un salto di qualità e capire che IL SENTIRSI OFFESI È UN DISTURBO MENTALE CHE ANDREBBE CURATO, sono io che devo limitarmi e stare molto attento a quello che dico e a quello che faccio. Devo vivere nel terrore di poter offendere qualcuno o di poter far ammalare qualcuno.


    Follia!


    libert%25C3%25A0.jpg


    L’altra faccia della medaglia è che se l’altro con un suo comportamento scortese o sconsiderato ha il potere di limitare la mia libertà, ciò significa che il mio livello di libertà viene deciso da lui, non da me, per cui IO NON SONO LIBERO A PRIORI, anche se lui starà attentissimo a non provocare la mia suscettibilità o la mia paura di morire.


    E se l’altro non rispetta questa regola e decide che è libero di fare una certa cosa anche se a me non piace, io sono semplicemente fo**uto! Sono destinato a star male. Magari lo denuncerò, ma intanto dovrò prendere atto del fatto che L’ALTRO, ALLA FINE È LIBERO DI FARE QUELLO CHE VUOLE. Non solo di andare in giro senza un green pass, ma anche di derubarmi o ammazzarmi. POICHÉ, IN ULTIMA ANALISI, È LA VITA STESSA CHE È LIBERA DI FARMI QUELLO CHE VUOLE... ANCHE SE IO MI METTO POI A DENUNCIARE LE PERSONE A DESTRA E A SINITRA.


    Se lo Stato decide che io non posso più sedermi in un ristorante o salire su un treno, o il mio vicino mi dice che se mi vede di nuovo nei d’intorni mi prende a schiaffi, semplicemente perché gli sto antipatico... la mia libertà di movimento è finita. E il discorso sul mio diritto alla libertà muore qui.


    Dove voglio arrivare con questo discorso?


    Io non posso limitare la mia libertà di espressione in base alla suscettibilità di un altro, così come non posso limitare la mia libertà di movimento in base alla paura di morire di un altro. LA LIBERTÀ, QUELLA AUTENTICA, QUELLA VERTICALE, È UNO STATO DELL’ESSERE, NON QUALCOSA CHE TI POSSONO RUBARE E POI RESTITUIRE, COME IL PORTAFOGLI. Sono perfettamente cosciente del fatto che queste idee siano decisamente poco convenzionali e poco conosciute, tuttavia le Leggi dello Spirito non le ho inventate io. Questo periodo storico è magnifico proprio perché QUANDO TI TOLGONO LA LIBERTÀ ORIZZONTALE, O SVILUPPI QUELLA VERTICALE... O PRENDI LA TANGENTE DELLA FOLLIA.


    È bene tener presente che L’ALTRO È LIBERO DI FARE QUELLO CHE VUOLE; poi, in base alla Legge di Attrazione, a ognuno capiterà quello che deve capitare. E se devi morire oggi... stai certo che non sarà il mio green pass a impedirtelo!


    E chi la vuol capire... l’ha capita.


    [Il discorso continua nel prossimo articolo (ancora in preparazione): Lo faccio per tornare alla vita di prima]


    Salvatore Brizzi


    [Il mondo è bello, siamo noi ad esser ciechi]"


    http://www.salvatorebrizzi.com…isce-dove-inizia.html?m=1

    Le morali le lascio a te che fai polemiche lunghe centinaia di pagine.

    Polemiche da parte di Choupette dubito ne leggerai mai.

    Se sei obiettiva sai benissimo che ogni tema che affronta lo espone sempre in maniera chiara e comprensibile promuovendo ogni volta lo scambio ed invitando i partecipanti a riflettere.

    Poi per carità, si può non essere d'accordo con quanto esposto, ci mancherebbe.

    Questo però è un altro discorso.

    Green pass, Fico: "No in Parlamento, impossibile chiedere chi vaccinato"

    21 luglio 2021 | 13.07


    "Non mi sento vicino alle posizioni di chi dice qui si entra solo con il Green pass". Lo ha detto Roberto Fico, al Ventaglio, sulla proposta del Green pass per entrare in Parlamento. "Non è possibile chiedere chi è vaccinato e chi no, è una questione che non c'è", ha sottolineato il presidente della Camera.


    https://www.adnkronos.com/gree…8TgAOpaj1WyErMYf/amp.html


    Da un post in rete:


    "Domanda:

    Fico dice no al green pass in parlamento (viste le pressioni ci sta ripensando) . Ora, se è obbligatorio per i popolani dai 12 anni in su per andare ovunque, perché non deve essere obbligatorio proprio per chi queste leggi le impone. Ora mi vien da pensare che, i nostri cari politici, visto che tra di loro ci sono molti luminari, sono primi no-vax (in incognito)e si guardano bene dal dirlo.

    Io non avrò mai sto codice a barre o qr code, ma se nei centri di potere, gli uscieri, il barista, il barbiere, il nano, e tutta quella gentaglia che dovrebbe tutelare il bene del popolo pubblica il loro certificato vaccinale, forse (ma non credo), portei prendere in considerazione la possibilità di una scelta contro la mia coscienza.

    Se poi mi verrà chiesto a cinema, a teatro, al ristorante, chiederò prima che mi mostrassero il loro, quello del personale, e che mi fossero mostrate tutte le certificazioni di igienizzazione e sanificazione imposte per gli esercizi pubblici, al loro rifiuto chiamo i carabinieri

    E comunque non spenderei soldi in questi posti.

    Se tutti facessimo cosi, ci sarebbe veramente da ridere."


    Mi sembra un'analisi impeccabile, no?


    Mi auguro arrivino il prima possibile.


    Temo però la "resistenza" di chi si vedrebbe sfilata la gallina dalle uova d'oro che per adesso sta al massimo dei giri...


    https://www.adnkronos.com/vacc…Vv1L7WIhSomdSbJo/amp.html


    Se già 3 mesi fa la Von der Leyen annunció che la Commissione europea aveva appena approvato un contratto con Pfizer per 1,8 miliardi di dosi fino al 2023, è certo che non hanno alcuna intenzione di tornare indietro, anzi, è molto probabile che sarà proprio dopo l'approvazione, quindi a fine sperimentazione (dicembre 2023), che potranno renderli realmente obbligatori.

    Dopotutto le cure sono riusciti a negarle fino ad oggi, quindi chissà quale colpo di genio riusciranno ad inventare per continuare imperterriti, dritti per la loro strada.

    Oggi ho partecipato anch'io, tra l'altro per la prima volta da quando è iniziata tutta questa faccenda, ho sentito proprio l'urgenza di fare la mia parte per lanciare un segnale, per dire che ci sono, e direi che gli italiani tutti, oggi, abbiano sentito la stessa urgenza di farsi sentire. Si sono riversati davvero in massa.


    Questi fascistelli che abbiamo al governo ce l'hanno messa davvero tutta per riuscire a sfinire gli italiani, e finalmente ci sono riusciti.

    Ora vedremo quali saranno gli sviluppi.