Posts by pino33bis

    Mamma mia, devo dire che fino ad ora non sei stata molto fortunata nelle tue relazioni. Questo non significa che non incontrerai la persona giusta, bisogna sempre sperare, non possiamo fare altro!

    Purtroppo questo genere di problema potrebbe portarti facilmente a dirigerti verso altre donne, invece della masturbazione. È una situazione molto pericolosa, a mio avviso.

    Ciao, sulla parte ossessiva compulsiva non sono molto ferrata per aiutarti, se non dicendoti che a mio avviso dovresti imparare a dominare il tuo focus, perché lì dove va la tua attenzione, lì va il tuo potere. Da quanto leggo hai una visione magica di tipo scaramantico, in cui immagini delle catene di eventi, un po' in stile final destination, o simili all'effetto butterfly o al gioco del domino, oppure ai vecchi giochini alla catena di maledizione che si scrivevano sulle banconote. In questa visione tu non hai pieno potere, né su di te, né sul mondo esterno, per questo sei spaventato e in balia degli eventi, invece che in totale e pieno controllo. Allo stesso tempo noti che, in effetti, potrebbe esserci qualcosa di vero, per cui non riesci semplicemente a cestinare la faccenda come un mero disturbo psicologico. Ti consiglio i libri di Salvatore Brizzi, potrebbero indirizzati ad un uso più consapevole e rilassato di ciò che pensi sia reale.

    Per quanto riguarda i problemi ossessivi compulsivi, devi provare la terapia strategica breve. Fa i miracoli davvero, piano piano ti toglie anche i rituali, ti dà delle regole iniziali su come devi eseguire i rituali e poi te li toglie per sempre. Non esitare, provaci.

    Ciao a tutti, il mio incubo inizia due anni fa, a un mese dalla laurea. Ho iniziato a non dormire e pensavo che la cosa finisse lì. Poi, con la fine del lockdown, sono sprofondata in uno stato di ansia perenne. Se inizialmente l'ansia si manifestava con qualche attacco di panico sporadico, ora è diventata presente quasi giornalmente, con somatizzazioni che aumentano ancor di più le mie preoccupazioni. Non so se capita anche a voi, ma a volte mi capita di sentire un senso di vuoto e freddo al petto, una sensazione stranissima... Vorrei uscirne e tornare ad essere libera da queste catene.

    Si può uscire da questo stato di ansia. Le somatizzazioni sono il risultato delle emozioni negative causate dai pensieri. Esistono migliaia di tipi di somatizzazioni diversi. Tuttavia, il vero problema risiede nei pensieri stessi. Ho intrapreso un percorso per migliorare i miei pensieri e ti assicuro che le somatizzazioni diminuiscono notevolmente e alla fine scompaiono. Se desideri ulteriori informazioni in merito, non esitare a chiedere.

    Dunque è da un po' di tempo, in realtà diversi mesi, che al risveglio sento angoscia che si traduce in una morsa allo stomaco, è come se mi sentissi minacciata ma non saprei dire da cosa di preciso. Poi mi alzo, faccio colazione e gradualmente la sensazione scompare. Durante la giornata non la avverto più fino alla mattina successiva. Mi chiedo perché.

    Molto semplice, il risveglio al mattino è il momento peggiore della giornata...si passa dal sonno ristoratore ad aprire gli occhi e subito i pensieri entrano nella mente in maniera repentina. Io ce li avevo 24 ore su 24, quindi guarda il bicchiere mezzo pieno. Devi dirti: "Menomale che questi pensieri del cavolo mi vengono solo al mattino, altrimenti la notte neanche si dorme!" Con la cognitivo comportamentale e gli strumenti giusti si possono alleviare, ma bisogna seguire un percorso con un terapeuta.

    Sento un ragazzo da due anni circa, da parte di lui attenzioni ad intermittenza e ogni tanto qualche uscita. Qualche mese fa a letto insieme per la prima volta, dopo di che sparisce di nuovo e chiedendo spiegazioni mi dice che non vuole più frequentarmi, ma dopo la discussione mi chiede se mi può riseguire sui social. Che problemi ha secondo voi? ?(

    A mio modesto parere è uno poco serio, da lasciar perdere!

    Ciao, grazie per l’interesse nei miei confronti. Sto prendendo l’antidepressivo da circa due settimane e piano piano sto notando un miglioramento. La mattina sto ancora male e capita di piangere e avere delle crisi. Ma dal pomeriggio in poi mi calmo notevolmente. Spero che andando avanti con questa medicina la mia vita possa tornare normale. In autunno poi comincerò la terapia e ci andrò anche di persona. Per ora sono fiduciosa. :red_heart:

    Bravissima, sono contento del miglioramento. Vai avanti così. Se dovessi aver bisogno, siamo a disposizione.

    Per quanto mi riguarda ho vissuto entrambe le esperienze in momenti difficili della mia vita, in un caso mi è bastata la psicoterapia per venirne fuori, in un altro, disturbo ansioso depressivo, ho dovuto fare ricorso ai farmaci per uscirne, senza non credo che ce l'avrei fatta.

    È difficile stabilire se ce l'avresti fatta senza, ma "che ci frega", oserei dire. L'importante è esserne uscita fuori.

    Bravissima, non bisogna catalogare necessariamente le persone. Basta solo dire che non andava bene per te, e continua ad uscire con il tuo collega senza avere fretta.

    C'è qualcuno che crede nei farmaci? Io li odio, preferisco la psicologa :cursing:

    In base alla mia esperienza, servono entrambi. A me la psicoterapia ha aiutato tantissimo a migliorare, però mi rimaneva comunque un brutto velo di tristezza che mi è stato tolto dagli antidepressivi. Poi conosco qualcuno a cui è bastata la psicoterapia e anche qualcuno a cui è bastato l'antidepressivo. Ogni caso è a sé stante, bisognerebbe conoscere bene la tua storia per darti un consiglio.