Posts by lariacherespiro

    Ripeto onestà... non si può volere avere tutto. La comfort zone di un marito per cui non provi quasi più nulla e la passione fisica per un giovanotto che al 90 per cento ci starebbe. Lascia allora tuo marito...ci vuole onestà e coraggio e poi finché dura (magari qualche mese) divertiti pure.

    Premesso che mi sembra prematuro (ma non perché debba fare una prova col fisioterapista)... considerato tutto quello che stiamo vivendo... Ma ora sparo una cosa che ti farà inc∙∙∙∙re... ma gli amanti allora cosa esistono a fare?

    Beh Fran ma non ha detto che ama il fisio, ha detto che è una cotta, l'ha pure confessata al marito come tale.

    Mio marito ha detto che per ora è ok perché mi sta facendo bene... mi ha detto con aria di sfida "però stai attenta'... e che poi dovrà chiudersi questa situazione.

    Juniz... la frase c'è. Per favore ti voglio, ti desidero, ti strapperei le mutande sì, ma ti amo no, vi prego.

    Ma era ironico... per esasperare... per dire che magari erano buttati così quei cuori... come pena... ma io ci voglio vedere qualcosa in più, anche un "ti strapperei le mutande".

    Poi c'è questa parte, dove si deduce che hai già previsto percorso e fine.

    Non riesco proprio a immaginare la mia vita con questo ragazzo, sono onesta. Infatti per lui provo dei sentimenti molto particolari. Al di là dell'attrazione sento che qualcosa ci ha uniti. Le chiacchiere, il condividere un percorso mio dove anche lui si è confidato molto. Le vittorie dei progressi, il fatto che solo lui mi ha saputa prendere quando ero sotto un treno. Il suo "tocco magico", le sue parole giuste. Le frasi sussurrate... l'erotismo di alcuni silenzi... per esempio in un esercizio siamo "legati", la mia gamba è legata ai suoi addominali...

    ? Fosse anche la paura, o non saper "stare al mondo" senza di te... Possibile?

    Possibilissimo! Lo hanno capito tutti che ho preso una scuffia... e penso anche lui. Ho provato a recuperare l’intimità ma mio marito si è chiuso ancora di più... Forse al posto suo io avrei fatto lo stesso, avvertendo degli alert.

    Secondo me sei attratta dal fisio anche perché con tuo marito è la morte dei sensi, ti vedi questo bello giovane che ti tocca la gamba, per forza ti vengono certi pensieri.

    Questo ha influito tanto, e lo sa anche il fisio che non sto facendo sesso... per questo sono in "confusione"... non riesco a capire bene cosa provo.

    Innamorarsi non è reato, anzi, è la cosa più naturale del mondo. Però non riuscirei a suggerirti di salvare il rapporto con il tuo compagno, tanto più che non avete figli. Anche ti passasse questa infatuazione, non ti innamorerai comunque di nuovo del compagno...

    Mi sembra che il rapporto è come se fosse in stand-by. Stiamo bene, usciamo, cene fuori... ma niente sesso ed intimità.

    Penso che lui abbia capito e penso che stia aspettando che passi questo momento... io, invece, sto completamente improvvisando. Per la prima volta nella vita non ho un piano, sto ascoltando le mie emozioni e me le sto godendo. A volte mi sento idiota, altre penso di essere stata fortunata.

    L’unica cosa a cui ogni tanto penso è al vuoto che proverò quando non farò più fisio... Sia per la mia salute sia per il vuoto emotivo. Mi sento troppo capita ora.

    Mio marito è venuto e mi ha dato degli scialbi baci sul collo... non ho provato nulla. Quando sto su quel lettino anche un solo tocco di piede, con le parole giuste diventa quasi orgasmico.

    Quanto tempo dureranno queste sedute di fisioterapia? C'è un programma preciso?

    Sono a metà percorso… penso un paio di mesi. Ogni passo in avanti che faccio è un passo che mi allontana da lui e mi strazia. Non ho mai avuto una persona che mi capisse in questo modo. Con lo sguardo.

    Quando Emma realizza che ciò che sta succedendo tra lei e Léon è ciò che in un libro si chiamerebbe "amore adulterino", ecco come si felicita: Si ripeteva: "Ho un amante, ho un amante!", e si beava di questa idea, come se fosse sopraggiunta una nuova pubertà.

    (Madame Bovary)

    È esattamente così. Io lo so che non condividi, ma è proprio quello che mi sta accadendo.

    Poi non chiedere consigli a me che sono una kamikaze sentimentale perché io ti direi almeno un messaggino mandaglielo al fisio, ma soft senza scrivere che ti manca ovviamente...

    Ci siamo sentiti per gli auguri e mi ha mandato due cuori e un coniglietto... che nel linguaggio giovanile non vorrà dire assolutamente nulla, ma per me è stato "ti amo".

    Questi che hai citato, droga a parte che è una cosa esistita da sempre in tutte le civiltà e che meriterebbe un thread a parte, sono tipici prodotti pensati per fare credere alla middle class sempre insoddisfatta, di poter vivere in una condizione di eterna giovinezza e spensieratezza, un concetto che farebbe ridere se non avesse effetti disperanti. Sai quante mie coetanee (e anche qualche coetaneo) ho conosciuto che spendevano soldi per togliersi qualche ruga iniettandosi una tossina che provoca una paresi locale?

    Io in queste vacanze ho iniziato a fumare di nuovo cannetta... Sto pensando al botox... insomma sto prendendo una piega diversa.

    E lui mi manca troppo.

    Anche a me quelli della mia età sembrano tutti vecchi, secondome perché non abbiamo avuto figli...

    Io ho ancora la stessa testa di vent'anni fa è questo il problema...

    Sempre in fuga da ogni responsabilità...

    Può darsi... non vedevo amici e conoscenti da 3 mesi e li ho visti peggiorati, brutti, spenti. Comunque come devo fare che mi manca troppo?

    La vivono un po' meno... noi della middle siamo più infarciti delle stupidaggini sulla autorealizzazione, autostima, autosoddisfacimento insomma tutti gli auto che servono al mercato per venderci qualunque cosa, anche le relazioni che ormai sono un bene di consumo.

    Sei certo che non la vivono? Tutto il botox, toy boy, uso di droghe... forse la vivono ma cercano di superarla in questo modo.