Non riesco a mangiare quando sono fuori di casa in compagnia di altri

  • Ho la stessa paura e in più mi è capitata una cosa terribile che di certo non mi aiuta per il futuro.

    Ero andata in pizzeria con un ragazzo che mi piaceva moltissimo ed ero nervosissima, ansiosa e solo al pensiero di mandare giù un boccone mi si chiudeva lo stomaco. Ad un certo punto, mentre masticavo per l'ennesima volta lo stesso boccone (una cosa imbarazzante perché non mi decidevo a deglutire), mi è andato di traverso. Ho iniziato a tossire (soffocavo, mi sembra il minimo), per non sputare davanti a lui mi sono fiondata in bagno rossa in viso come un peperone.

    Quando sono tornata ero pallida invece per la brutta figura, lui mi sembrava deluso. Non siamo più riusciti ad avviare una conversazione decente, io ero tesa come una corda di violino, terrorizzata al pensiero di strozzarmi di nuovo. Non l'ho più visto.

    Nonostante la figura mi sembra esagerato questo ragazzo... se fosse stato interessato a te o se fosse stato comprensivo, (può capitare), non doveva chiudersi in sè stesso, come minimo doveva interessarsi a te.. chiedere se è tutto a posto...

  • Effettivamente quel ragazzo non era interessato a me e la figuraccia c'entra poco. Avevo fatto mari e monti per uscire con lui, è stata una cosa stupida. Grazie per avermelo fatto notare. Smack! :)

  • Io mi sono appena iscritta e devo dire che mi piace questo forum ;)

    Comunque anch'io ho questo problema e l'ansia è una cosa che fa parte di me da quando sono nata ed è peggiorata con i miei genitori adottivi e non è facilissimo superarla ci vuole parecchia pazienza.

    da piccola l'ansia mi colpiva lo stomaco per vari motivi, ora non riesco più ad uscire. avevo fatto delle sedute con uno psicologo solo che non ho più continuato perché i miei lo ritenevano uno che mi metteva strane idee in testa (idee loro, no comment) perciò ho dovuto affrontarla da sola e tuttora non riesco ad uscirne. ho paura di mangiare fuori con i miei amici, mi si blocca lo stomaco al solo pensiero di uscire. eppure io adoro mangiare, adoro stare in compagnia e tutto questo non riesco a farlo :cursing: quanto vorrei tornasse quei periodi in cui uscivo e mangiavo come un'affamata :D
    Il mio problema nasce proprio con i miei genitori che sinceramente è una storia parecchio lunga. posso solo dire che mio padre ha il vizio del bicchiere di troppo mia madre è un'ansia vivente per i suoi mille problemi fisici :S e io sono qui che spero sempre che lui non torni da un giorno all'altro ubriaco a sporcare casa nell'ora di cena o pranzo ( spero abbiate capito cosa intendo) e mangiare diventa impossibile. riuscivo a mangiare solo fuori ora non riesco più a fare nulla.

    spero per voi tutti che riusciate a superare questo problema io ci sto facendo la guerra con questa situazione e spero di ritornare a mangiare come prima.

  • ah..come ti capisco....mangiare fuori è un bel problema....il rapporto con i genitori, le vicende famigliari, l'adolescenza sono tutte possibili cause della nostra ansia...
    speriamo di uscirne ^^

    Hope to change...

  • ciao a tutti!
    anch'io ho il vostro stesso problema!
    mi conforta sapere che non sono l'unica.
    questo problema me lo porto da 6 anni ormai...pensavo di riuscire a superarlo ed invece è ritornato da alcuni giorni perchè ho conosciuto un ragazzo che mi piace moltissimo!lui è molto innamorato di me...ma tutte le volte che sto con lui mi si chiude lo stomaco,ho paura di fare brutta figura e di sentirmi giudicata per quello che mangio!la paura cresce nel momento in cui siamo in compagnia dei suoi amici....da panico!!!
    mi sento così diversa e così giù per questa cosa...ma perchè???
    vorrei uscire da questa paura...e ogni volta sento il bisogno di spiegare questo mio problema alle persone che mi stanno vicino,ma poi mi sento presa per"pazza" e mi sento dire le solite frasi di circostanza"ma stai tranquilla",come se io già non ci avessi provato a stare tranquilla secondo gli altri!
    la verità è che ci facciamo troppi problemi per gli altri..badiamo troppo ai loro giudizi..e tutto quindi parte da una nostra insicurezza interiore!
    forse abbiamo bisogno di qualcuno che ci metta a nostro agio e farci capire che non ci giudica,che siamo liberi di fare ciò che sentiamo,senza sentirci inadeguati e giudicati,così forse riusciremo a far aprire lo stomaco davanti agli altri!
    stasera sarei dovuta uscire a cena fuori con questo ragazzo e i suoi amici,ma io non ci riescooo!!!mi vien l'ansia,anche perchè li vedo tutti così tranquilli e spensierati,mentre io mi sento diversa..
    poi ho la fobia del dimagrimento,nel senso che detesto dimagrire....per cui se non mangio normalmente,ho paura di sentirmi dire"ma perchè non mangi?"oppure..."mangia di più"!!
    ragazzi che dobbiamo fare??solo noi possiamo capirci!!!
    un bacio a tutti!!!!!

  • ciao :)
    eh che dobbiamo fare...boh...bisognerebbe imparare a fregarsene dei giudizi della gente....perche le persone importanti sanno vedere oltre i nostri limiti....ma so che è difficile non pensare all'ansia...

    Hope to change...

  • ciao dream!
    eh si...
    ogni volta che mi siedo ad un tavolo con delle persone....mi vengono tutti i complessi di questo mondo..
    come se dovessero tutti guardare me...e mi sale un'ansia orribile!!!
    credimi...chi non lo capisce si fa 4 risate perchè non lo vede come un problema.
    per me lo è...e probabilmente deriva dall'infanzia,perchè ricordo che mi sentivo sempre assillata con sto mangiare,nonostante io mangiassi normalmente e nelle giuste quantità.
    tuttora amo mangiare...ma solo qndo mi trovo in un posto che mi fa sentire a mio agio...e non mi senta giudicata.
    la cosa peggiore è convincers di non dovercela fare...e quindi mi chiudo in me stessa,perchè so che nessuno può aiutarmi,solo io posso farlo.
    è l'ansia che mi impedisce tutto ciò...cosa cavolo scatta nella mia testa.??
    mi sento così inferiore...nonostante tutti mi vedano come una ragazza bella e serena..ma non è così.
    la sola cosa che mi viene in mente è questa"sentirmi inferiore rispetto a tutti,analizzarmi continuamente,mettermi sempre sotto esame..e avere semrpe paura del giudizio degli altri,come se dovessero trovare in me il negativo"
    ma io so di valere molto...eppure ho questo blocco che si è radicato in me da troppi anni,e mi sonop convinta che non posso superarlo,anche se volessi sparisse.
    boh...vedremo..!!

  • Ciao. Posso dire di capirvi benissimo!

    Io purtroppo non riesco a mangiare quando sono fuori casa, specialmente con amici o colleghi. Pensate che quando devo mangiare un panino all'università, dopo averlo comprato al bar, scappo via e mi isolo perché non mi va che qualcuno mi veda mangiare!

    Purtroppo i pranzi e le cene fuori oramai sono fuori discussione... Inoltre, quando mangio/mangiavo con qualcuno, per esempio in pizzeria, avevo sempre la paura di sentirmi male, che dovessi vomitare.. fino al punto da farmi venire la nausea quando poi ero in auto! Capisco che è una questione psicologica, ma non so come risolvere... consigli?

  • ciao se ti puo' essere di consolazione non sei l'unico, ci sono passato anche io,... so' che avevo paura in quanto pensavo e se mi vien da vomitare...!!!!! sai cosa magari vorrei capire, il perchè di questa cosa, di che cosa hai paura quando sei fuori? c'è un motivo... bisogna solo capire che cosa ti spaventa!

    non puo' piovere per sempre!

  • questi per me furono i primissimi sentori dell'ansia circa 7- 8 anni fa (adesso ne ho 24), era il periodo dei 18esimi e la paura della paura mi condizionava in ognuno di questi (ero tranquillizzato quando sapevo che il servizio era a buffet e non servizio al tavolo per la possibilità di scegliere se e quanto mangiare).
    non bisogna minimizzare questo problema perchè è fortemente condizionante la nostra vita sociale. nonostante adesso io abbia l'aggiunta di tante altre somatizzazioni, continuo a pormi domande sul fatto di dove, come e con chi si mangia quando bisogna fare qualcosa. adesso tendo spesso ad evitare la socializzazione ma ad esempio non sono mai stato propositivo in tema di organizzazioni di cene con amici, poi mi è capitato il mio primo o secondo attacco di panico in una mensa mentre ero in fila, quindi capirai che se non riusciamo a sedere con tranquillità ad un tavolo con conoscenti o estranei , la solita ansia sta scavando il suo solco.
    probabilmente su questo fronte ti sentirai spesso incompreso e quindi, a mio parere, comincia ad affrontare il problema dalla radice. nel frattempo se non vuoi mancare a questo grosso esercizio di vita sociale che è il mettersi a tavola in pubblico prova qualche rimedio erboristico o rivolgiti ad una figura medica per un approccio farmacologico.
    buona fortuna

    "Sherree Rose vedendo che la festa era riuscita perfettamente e che gli invitati ridevano e ballavano si chiese: >. Sherree non sapeva che in quel momento ogni invitato, nessuno escluso, aveva il suo stesso pensiero." Clive Blatty

Participate now!

Don’t have an account yet? Register yourself now and be a part of our community!

Hot Threads

    1. Topic
    2. Replies
    3. Last Reply
    1. Qual è il rapporto tra Amore e Cibo? 1

      • Maxxxmaxxx
    2. Replies
      1
      Views
      145
      1
    3. Bulbasaur

    1. Reazioni emotive e risvolti sul cibo 13

      • Aluminium Siren
    2. Replies
      13
      Views
      878
      13
    3. Aluminium Siren

    1. Quando non mangio "schifezze" perdo la testa completamente 44

      • lifeis2strange
    2. Replies
      44
      Views
      3.7k
      44
    3. Jenny.Erika

    1. Qualcuno è riuscito a seguire una dieta con successo? 31

      • Hello83
    2. Replies
      31
      Views
      2.4k
      31
    3. Fender99

    1. Ansia, depressione e perdita di peso 12

      • G. D. A
    2. Replies
      12
      Views
      6.6k
      12
    3. Lorenzo181

    1. Non posso permettermi di dimagrire ancora 13

      • Licoricedetox
    2. Replies
      13
      Views
      877
      13
    3. Psycho Mantis