Difficoltà sistematiche in ogni nuovo posto di lavoro, consigli?

  • Salve a tutti, cosa consigliate ad una persona che ogni volta che inizia un nuovo lavoro dopo poche settimane, pur essendo bravo nello stesso, non eccellente ma non ha mai lavorato nella stessa azienda per più di 2 anni con contratti sempre precari, si ritrova sistematicamente in una situazione di disagio, di quasi mobbing e con il capo che lo umilia davanti ai colleghi, lo pressa continuamente per ogni minima cosa, lo riprende per le cose più inutili con scenate e modi di fare sgarbati ecc.?

  • O sei stato particolarmente sfortunato o hai un modo di fare che innervosisce i superiori.

    Ti hanno mai detto i motivi per i quali ti urlano contro?

    (Ovviamente non ne dovrebbe esistere nemmeno uno tra persone civili).

    Consultando abbastanza esperti puoi trovare conferma a qualsiasi opinione.

  • O sei stato particolarmente sfortunato o hai un modo di fare che innervosisce i superiori.

    Ti hanno mai detto i motivi per i quali ti urlano contro?

    (Ovviamente non ne dovrebbe esistere nemmeno uno tra persone civili).

    Il modo di fare è umile, cordiale, gentile, disponibile e pacato, forse non particolarmente deciso ma questo dipende dal fatto che manco di esperienza...

  • Fantozzi era un impiegato bravo nel proprio lavoro, diligente, puntuale eppure era la macchietta dell'ufficio.


    Sul posto di lavoro oltre le skills bisogna avere anche la capacità di essere cordiali ma decisi, distaccati ma collaborativi, furbi e anche onesti.


    Non paga mai la sola capacità di saper lavorare bene, anzi spesso il sapersi muovere a lavoro nel modo giusto è molto più redditizio che il saperlo fare.


    Il modo di fare è umile, cordiale, gentile, disponibile e pacato, forse non particolarmente deciso ma questo dipende dal fatto che manco di esperienza...

    Probabilmente invece dovresti essere più deciso.


    L'ambiente lavorativo è un sistema chiuso ed ogni persona assume un ruolo necessario per far sopravvivere il branco.


    Se ci fai caso questi ruoli sono anche scimmiottati in tv proprio perché nei decenni non sono mai cambiati, nel momento in cui un collega si licenzia e viene poi sostituito, le carte si mischiano parzialmente ma nel complesso i ruoli saranno sempre gli stessi.


    Il tuo ora è quello, il problema è che lo è sempre stato, anche nei lavori precedenti, quindi qualcosa caratterialmente la dovrai cambiare.

  • Grazie della risposta.

    Se c'è elevato turn over come lo interpreti?

  • Grazie della risposta.

    Se c'è elevato turn over come lo interpreti?

    Il turnover è sempre sintomo di un'azienda disorganizzata spesso con un ambiente di lavoro tossico, in questo caso è probabile che tu sia diventato semplicemente il capro espiatorio dell'ufficio, forse per la tua natura "docile" sei solo una preda in mezzo a persone che cercano di non diventarlo a loro volta.

  • Il turnover è sempre sintomo di un'azienda disorganizzata spesso con un ambiente di lavoro tossico, in questo caso è probabile che tu sia diventato semplicemente il capro espiatorio dell'ufficio, forse per la tua natura "docile" sei solo una preda in mezzo a persone che cercano di non diventarlo a loro volta.

    Sì, come pensavo... un collega si è sentito male dopo una lavata di capo del boss. Scene così...

    La mancanza di chiarezza nella gestione delle attività come la interpreti?

    È fatto apposta per generare caos?

  • Sì, come pensavo... un collega si è sentito male dopo una lavata di capo del boss. Scene così...

    La mancanza di chiarezza nella gestione delle attività come la interpreti?

    È fatto apposta per generare caos?

    La mancanza di chiarezza è attuata per due motivi, il primo è l'incompetenza di chi gestisce il flusso lavorativo, il secondo motivo è per esimersi da qualsiasi responsabilità, se le direttive vengono date in maniera interpretabile nel caso sia fatto tutto correttamente il merito andrà ai superiori in caso contrario la colpa sarà del personale operativo.

  • La mancanza di chiarezza è attuata per due motivi, il primo è l'incompetenza di chi gestisce il flusso lavorativo, il secondo motivo è per esimersi da qualsiasi responsabilità, se le direttive vengono date in maniera interpretabile nel caso sia fatto tutto correttamente il merito andrà ai superiori in caso contrario la colpa sarà del personale operativo.

    Ma quello che non capisco è cosa ci guadagna un'azienda a fare così?

    Elevato turn over, disorganizzazione, mobbing, ecc. possono avere solo conseguenze negative... perché fanno così?!

Participate now!

Don’t have an account yet? Register yourself now and be a part of our community!

Hot Threads

    1. Topic
    2. Replies
    3. Last Reply
    1. Assuefatti dell'assurdo 204

      • Giak
    2. Replies
      204
      Views
      4.5k
      204
    3. superpippo9

    1. Diario condiviso della giornata lavorativa 41

      • Saritta
    2. Replies
      41
      Views
      1.3k
      41
    3. steverogers26

    1. Ottenere l'invalidità 133

      • Oblomovista
    2. Replies
      133
      Views
      4.3k
      133
    3. Molecolare

    1. Lavoro "qualsiasi" e senso di inadeguatezza 30

      • Diana1492
    2. Replies
      30
      Views
      755
      30
    3. Proxima Centauri

    1. L'AI rivoluzionerà davvero il lavoro per come lo conosciamo? 77

      • superpippo9
    2. Replies
      77
      Views
      2.4k
      77
    3. Oltre_la_rupe

    1. Investire in formazione per passione e non per immediato scopo pratico 27

      • zizifo
    2. Replies
      27
      Views
      822
      27
    3. Melitta12