Suggerimenti per approccio su Tinder

  • Un mio caro amico non è riuscito a uscire da una relazione durata diversi anni. Lui è un ragazzo abbastanza apatico, poco propenso al dialogo sui social, perché a suo dire non ritiene la messaggistica uno scambio reale.

    Detto ciò, è un ragazzo molto timido e poco intraprendente. Lui stesso ammette di avere delle difficoltà nel parlare a ragazze che gli si approcciano (obbiettivamente è un bel ragazzo).

    Dopo questa lunga introduzione vengo al dunque. Si è iscritto a Tinder su consiglio del suo terapeuta. In pochi giorni ha già avuto diversi match, tuttavia alla mia domanda: «cosa hai scritto?!» la sua risposta è stata «non ho scritto ancora nulla Zara', che devo scrivere?».

    I miei consigli non sono stati ritenuti idonei, quindi chiedo a voi quale potrebbe essere un messaggio non banale per rompere il ghiaccio. Grazie per l'aiuto, eviterete possibili discussioni tra me e lui.

  • A parte che mi fa sempre sorridere leggere di psicologi che consigliano ai loro pazienti di scaricare Tinder… mah!


    Comunque, concordo con larosarossa, innanzitutto deve sentirsi perlomeno un po’ a suo agio a utilizzare l’app.

    E se cerca frasi ad effetto per attaccare bottone che siano ironiche o da splendido, e poi lui dal vivo è timido e introverso, si scaverebbe la fossa da solo. Quindi io consiglierei un approccio in linea con la sua personalità, a volte anche un semplice ciao come stai va bene e poi da lì si continua la conversazione magari prendendo spunto da elementi presenti nella bio della ragazza in questione, insomma le small talk per rompere il ghiaccio. Ecco, eventualmente consiglierei di essere propositivo e proporre un incontro dal vivo senza aspettare delle settimane

    (già con una proposta di luogo, giorno e ora).

  • A parte che mi fa sempre sorridere leggere di psicologi che consigliano ai loro pazienti di scaricare Tinder… mah!


    Comunque, concordo con larosarossa, innanzitutto deve sentirsi perlomeno un po’ a suo agio a utilizzare l’app.

    E se cerca frasi ad effetto per attaccare bottone che siano ironiche o da splendido, e poi lui dal vivo è timido e introverso, si scaverebbe la fossa da solo. Quindi io consiglierei un approccio in linea con la sua personalità, a volte anche un semplice ciao come stai va bene e poi da lì si continua la conversazione magari prendendo spunto da elementi presenti nella bio della ragazza in questione, insomma le small talk per rompere il ghiaccio. Ecco, eventualmente consiglierei di essere propositivo e proporre un incontro dal vivo senza aspettare delle settimane

    (già con una proposta di luogo, giorno e ora).

    Se il ragazzo è timido una proposta entrante con già da subito potrebbe essere controproducente...

    D'accordissimo sullo small talk, ma calato in un contesto a lui familiare... mi spiego: se il ragazzo è un tipo intellettuale avrà più occasioni di approcciare in una libreria, se è sportivo e magari ama correre allora avrà più occasioni durante una sessione di corsa, se è cinofilo portando a spasso il cane (con il cane si cucca un botto...), se è un tipo social allora tinder, va benissimo, ma mi sembra che questo tipo di approccio non sia in linea con la sua personalità. Poi se proprio tinder deve essere allora la frase rompighiaccio deve avere attinenza con il suo modo di essere...

  • Annarella perlomeno dove abito io il muretto non esiste più e se esiste è frequentato da gente molto molto più giovane di me, forse non ancora maggiorenne ^^ Detto questo anche per me è un tema, il dove incontrare un ipotetico innamorato. Non ho voglia di usare le app, in questo momento (le ho usate in passato eh) probabilmente non ho voglia di "dating" infatti è da settembre che non vedo nessuno.


    Tuttavia non disdegno le app, sono un modo come un altro per trovare qualcuno, a patto che secondo me le si usi in linea con il proprio essere.

    Il suggerimento di proporre in breve tempo un incontro dal vivo è per mettere fino all’eventuale imbarazzo di portare avanti una conversazione online e anche per evitare il calo di interesse. Meglio incontrarsi dal vivo e chiacchierare faccia a faccia (altro consiglio: proporre un locale molto frequentato).

  • La storia del muretto è chiaramente una metafora che ho utilizzato per descrivere come vedo certe cose. Ognuno è libero di fare le proprie scelte, ma queste app di incontri mi sembrano una sorta di vetrina in cui ci si mette in mostra (le foto saranno poi sempre veritiere?) e ci si presenta digitalmente dicendo di tutto (informazioni sempre veritiere?). Provo molta tristezza in tutto questo, simile a quando c'erano le agenzie matrimoniali... mi provoca tristezza come un Luna Park chiuso, come uno zoo con le gabbie o un circo abbandonato.

  • ma queste app di incontri mi sembrano una sorta di vetrina in cui ci si mette in mostra (le foto saranno poi sempre veritiere?)

    Ora da quello che so i parametri di queste app sono molto rigidi nell’ottica di individuare eventuali profili fake.

    Poi, incontrarsi dopo poco tempo serve anche per rendersi conto concretamente di che persona hai davanti.

    Io sono neutra nei confronti di queste app, lo giudico un modo come un altro per conoscere gente. Al pari di chi ti approccia in un locale (ormai, nessuno!)

  • «cosa hai scritto?!» la sua risposta è stata «non ho scritto ancora nulla Zara', che devo scrivere

    Io cerco di non essere banale, magari prendo spunto dalla bio o da alcune foto per inviare la prima frase.


    Se non mi vengono idee particolari, scrivo un "piacere Ortles, di dove sei?".

  • Perdona la domanda, ma per quale ragione dovrebbe utilizzare Tinder se non è avezzo ai social anzi non li utilizza. Se è un bel ragazzo magari ha bisogno di una buona spalla e di approcciare alla vecchia maniera...

    Ho visto di persona approcciare due ragazze con un suo amico molto più loquace, francamente non mi è parso a suo agio e dall'esterno non mi mandava dei good vibes, anche se ovviamente è una sensazione soggettiva.

    Il perché dovrebbe utilizzare l'app lo ignoro, forse perché mettere un like è molto più semplice di dire "ciao"? Ad ogni modo, considerando che non scrive a queste tipe con cui ha un match siamo punto e a capo e, considerando i risultati ottenuti, non vedo molta differenza tra l'app e le sue azioni dal vivo :(

    Sarò vecchia, obsoleta ed antiquata, ma io preferisco il vecchio muretto o una festa in casa di amici. Il mio Tinder rimane questo.

    Non posso che darti ragione! Aggiungerei anche l'università. Tuttavia, alcune persone hanno delle difficoltà relazionali e non gli si può attribuire alcuna colpa. Questo strumento è sicuramente una possibilità, anche se dubito della sua autenticità e serietà.

Participate now!

Don’t have an account yet? Register yourself now and be a part of our community!

Hot Threads

    1. Topic
    2. Replies
    3. Last Reply
    1. Voglio andar via... 56

      • Zaraki
    2. Replies
      56
      Views
      1k
      56
    3. Hawthorn

    1. Essere influenzati dalle energie altrui 18

      • Oltre_la_rupe
    2. Replies
      18
      Views
      698
      18
    3. Oltre_la_rupe

    1. Energie negative e malocchio 19

      • Caos
    2. Replies
      19
      Views
      833
      19
    3. ipposam

    1. Esperti di computer, a me! 22

      • Katkat
    2. Replies
      22
      Views
      597
      22
    3. Qubit

    1. Quel dettaglio... che mi stende! 214

      • Saritta
    2. Replies
      214
      Views
      10k
      214
    3. Lexington Avenue

    1. Le foto dei nostri luoghi 244

      • Lupettadibosco
    2. Replies
      244
      Views
      12k
      244
    3. fran235