Comportamento indecifrabile, o forse no?

  • Io sono un po' come questo ragazzo nei rapporti, non sento la necessità di sentire una persona ogni giorno, ho bisogno del mio spazio, che sia solo mio e non sono dolce e propensa a dare attenzioni costantemente, preferisco andare lentamente in qualsiasi relazione.
    Credo che dovresti concentrarti su di te, più che su di lui, non puoi dipendere dagli umori di un'altra persona, e vivere con l'ansia continua, quando hai pensieri intrusivi dovresti analizzarli e rispondere con una certa logica oppure distrarti. Quando ho un dubbio o vado in ansia generalmente chiedo all'altro delucidazioni e mi levo subito il dubbio, ovvio che non deve essere un qualcosa che fai a ripetizione altrimenti diventa pesante la situazione.

  • Forse non ho seguito tutto dall'inizio... Questo ragazzo che origini ha? (Per capire la cultura...)

    Sai se ha un lavoro stabile? Sai se abita da solo e dove? Sai chi sono i suoi amici?

    Ti parla della sua famiglia? Dei suoi colleghi? Della sua vita?


    Io se fossi in te cercherei di evitare di scrivergli e di rispondergli subito. Fallo aspettare un pò prima di rispondergli.

    Sembra che tu stia lì stile cagnolino ad aspettare che lui ti getti l'osso.

    Non è una gran cosa, sia per il tuo ego che per lui.


    Quando due persone hanno interesse reciproco, si scambiano pensieri e si raccontano a vicenda del loro privato. Cosa ti racconta lui?

  • Riprendo brevemente questo thread per dire che per un po' ho provato a vivermi la relazione senza troppe paturnie e non sono d'accordo con chi dice che a nessuno dei due importa dell'altro.

    Abbiamo passato bei momenti insieme, è sempre più un crescendo tra noi, ma lui è sempre meno presente coi messaggi e questo mi manda talvolta in crisi.

    Oltretutto da circa una settimana o poco più lui viene da me ma non facciamo sesso. Improvvisamente non mi ha più chiesto di farlo e non ha più fatto avances, io sono andata in crisi pesantemente.

    Sto portando ovviamente tutto questo in seduta con la psicologa, ma la mia ansia non va a diminuire.

    Ieri poi lui mi ha spiegato che il fatto che non gli chiedessi mai io di farlo lo aveva indotto a pensare che non ne avessi voglia, e alcune mie battute le aveva interpretate come un fastidio da parte mia per il suo desiderio sessuale.

    Ci siamo chiariti, ma oggi è distaccato.

    Purtroppo sta storia dei messaggi non riesco a viverla bene.

    È stato anche molto pesante il fatto che lui si sia un po' negato sessualmente. Non mi è mai capitato e onestamente non sono una di quelle che prende facilmente l'iniziativa, ma in tutte le relazioni che ho avuto non è mai stato un problema questo.

    Come può poi pensare che io non ne abbia voglia se tutte le volte mi sono sempre abbandonata con passione e non l'ho mai rifiutato?

  • Ciao, che piacere rileggere tue notizie :)

    Per quanto riguarda i messaggi puoi farmi un esempio del "silenzio"? (tipo per quanto dura).


    Per la seconda cosa, io vedo da parte tua un progresso, intendo l'aver tirato fuori l'argomento e parlarne. Può essere davvero che lui non volesse importi nulla, magari anche pensando alle tue cose passate (tipo la storia col tuo ex che ti stava facendo stressare non poco), capisco però che ti abbia messo ansia la cosa. La psicologa cosa ne pensa di questi ultimi sviluppi o in generale?

    Tutto è relativo :evil:

  • Ciao, che piacere rileggere tue notizie :)

    Per quanto riguarda i messaggi puoi farmi un esempio del "silenzio"? (tipo per quanto dura).


    Per la seconda cosa, io vedo da parte tua un progresso, intendo l'aver tirato fuori l'argomento e parlarne. Può essere davvero che lui non volesse importi nulla, magari anche pensando alle tue cose passate (tipo la storia col tuo ex che ti stava facendo stressare non poco), capisco però che ti abbia messo ansia la cosa. La psicologa cosa ne pensa di questi ultimi sviluppi o in generale?

    Ciao, ti ringrazio. :)

    Diciamo che ultimamente, da un mesetto o due, lui ha iniziato ad essere molto meno presente coi messaggi.

    Sembra che li utilizzi più a scopo pratico, per organizzare i nostri incontri o magari anche per dei brevi saluti... però tende molto a visualizzare e non rispondere a volte e questo mi dà parecchio fastidio.

    Settimana scorsa ho provato a farglielo garbatamente notare dicendo che se lui visualizza e poi non risponde più per giornate intere faccio fatica a capire se va tutto bene o meno. Lui si è scusato.

    Mi rendo conto di vivere con molta ansia il tutto, per questo sto insistendo nel portare queste cose alla psicologa. Lei pensa che la relazione stia andando bene, che comunque si nota un crescendo ed anche un impegno sempre maggiore da parte di lui, quindi dice che tutta l'ansia dovrei evitare di portarla nella relazione e smazzarla con lei.

    Sono d'accordo, ma non sempre è facile. In alcuni momenti vado completamente in crisi e ovviamente non posso sempre chiamare la psicologa.

  • Ciao Maeva, bentrovata! Anche io sono contenta di leggere tuoi aggiornamenti, per capire meglio la situazione e poterti dare un mio pensiero a riguardo vorrei chiederti alcune cose:

    visualizza e poi non risponde più per giornate intere

    Dunque voi passate intere giornate senza sentirvi per nulla? Ad esempio, tu gli scrivi un giorno e lo risenti dopo 2-3 giorni?

    si nota un crescendo ed anche un impegno sempre maggiore da parte di lui

    Questo è un bell'aggiornamento! Tu cosa ne pensi? Sei d'accordo? Quali sono quegli aspetti della relazione in cui vedi un crescendo dell'impegno?

  • Abbiamo passato bei momenti insieme, è sempre più un crescendo tra noi, ma lui è sempre meno presente coi messaggi e questo mi manda talvolta in crisi.

    A questo punto penserei che si tratta proprio di una sua abitudine, del suo modo di comunicare, penso dia meno importanza ai messaggi di quanta ne dia tu. Ci sono persone "allergiche" al telefono, che lo usano lo stretto necessario, o che non si sanno esprimere appieno scrivendo. Però dai, mi sembra di capire che tra voi si stia instaurando un livello di confidenza superiore, "se son rose", in teoria le tue ansie e paranoie si affievoliranno (fermo restando che se sei così, una dose - speriamo gestibile - di ansia ti accompagnerà sempre, ma penso tu lo sappia già).

  • Ciao Maeva, bentrovata! Anche io sono contenta di leggere tuoi aggiornamenti, per capire meglio la situazione e poterti dare un mio pensiero a riguardo vorrei chiederti alcune cose:

    Dunque voi passate intere giornate senza sentirvi per nulla? Ad esempio, tu gli scrivi un giorno e lo risenti dopo 2-3 giorni?

    Questo è un bell'aggiornamento! Tu cosa ne pensi? Sei d'accordo? Quali sono quegli aspetti della relazione in cui vedi un crescendo dell'impegno?

    In realtà non stiamo mai più di un giorno senza sentirci, anche se a volte ho la sensazione che se non fossi io a cercarlo lui potrebbe anche non farlo. A volte visualizza un mio messaggio e non risponde più. Cosa per me molto sgradevole.

    Nell'ultimo mese diciamo che siamo andati via via definendoci a tutti gli effetti come coppia. Abbiamo festeggiato San Valentino, lui si apre molto di più con me e mi ha detto che è la prima volta che riesce a parlare così tanto (di suo è un tipo molto chiuso).

    Domenica, al netto dell'equivoco che si è venuto a creare sul sesso, lui a un certo punto ha tirato fuori un anello e mi ha detto che avevamo festeggiato San Valentino, ma ancora non avevamo una nostra data. L'anello purtroppo era piccolo e non mi andava bene, ma con quel gesto credo abbia voluto ufficializzare la nostra relazione.

    Inizialmente, se vi ricordate, io avevo il sospetto che fosse una persona superficiale ma man mano che lo conosco sto scoprendo che non lo è affatto.

    Non è uno di molte parole, però ha un animo molto più sensibile di quel che potrebbe sembrare.

    A questo punto penserei che si tratta proprio di una sua abitudine, del suo modo di comunicare, penso dia meno importanza ai messaggi di quanta ne dia tu. Ci sono persone "allergiche" al telefono, che lo usano lo stretto necessario, o che non si sanno esprimere appieno scrivendo. Però dai, mi sembra di capire che tra voi si stia instaurando un livello di confidenza superiore, "se son rose", in teoria le tue ansie e paranoie si affievoliranno (fermo restando che se sei così, una dose - speriamo gestibile - di ansia ti accompagnerà sempre, ma penso tu lo sappia già).

    Però va detto che all'inizio lui non era così, era molto più presente in chat e per questo io sono rimasta disorientata.

    La questione ansia purtroppo mi sta creando non pochi problemi e spero di trovare un modo per tenerla a bada o comunque per vivere più serenamente le cose perché non è possibile vivere una relazione con questa continua angoscia.

Participate now!

Don’t have an account yet? Register yourself now and be a part of our community!

Hot Threads

    1. Topic
    2. Replies
    3. Last Reply
    1. Infatuazione crescente per collega molto più giovane 64

      • Vik1981
    2. Replies
      64
      Views
      1.7k
      64
    3. Lupettadibosco

    1. L'interesse degli uomini 246

      • BlueFox
    2. Replies
      246
      Views
      8.9k
      246
    3. bruce0wayne

    1. Innamoramento "transfert" 36

      • lariacherespiro
    2. Replies
      36
      Views
      944
      36
    3. Paoletta90

    1. Mio marito è stato con una prostituta e non riesco a perdonarlo 155

      • Sunflower24
    2. Replies
      155
      Views
      6.3k
      155
    3. bruce0wayne

    1. Mi faccio avanti oppure devo lasciar perdere? 67

      • Diana1492
    2. Replies
      67
      Views
      2k
      67
    3. bruce0wayne

    1. Lei ha scelto un altro ed io mi sento preso in giro da entrambi 5

      • Ale98
    2. Replies
      5
      Views
      274
      5
    3. bruce0wayne