La mia vita è un inferno

  • Nessuno dei 5 gli sta simpatico purtroppo, perché ha un carattere un pò chiuso.

    Lei uscirebbe solo e sempre con le sue sorelle e i mariti se fossero nella stessa città, ifatti quando siamo giù, succede sempre così. Ha amicizie, ma non le coltiva come me.

    Quindi per forza che propongo quasi sempre io di uscire con gli altri.

    Ma non sarà una terapia di coppia a farle piacere i tuoi colleghi/amici, né a farle cambiare idea su come intende vivere la casa o ospitare amici e parenti per la notte, poiché sotto questo punto di vista siete agli antipodi e qualsiasi cosa possiate fare per venirvi incontro sarà sempre una forzatura per entrambi.


    È inutile continuare a sperare che si ammorbidisca sotto questi aspetti perché non è nelle sue corde, così come non è nelle tue adeguarti ad uno stile di vita (il suo) che non ti appartiene. In definitiva entrambi vorreste plasmare l'altro a propria immagine e somiglianza ma ciò non può funzionare poiché in qualsiasi modo la si voglia vedere il divario tra di voi è troppo grande e nessun compromesso sarà mai sufficiente per incontrarvi, che sia da parte sua così come da parte tua.

    È sempre più buio appena prima dell’alba

  • Grazie del messaggio mai.


    Ormai ho accettato anche il No alla terapia di coppia... Ho accettato il fatto che sia lei a condurre quasi su tutto e a farmi andare bene il suo carattere un pò chiuso, perché penso che mi ami... Ho anche pensato, come già ho scritto, che sono io esagerato.

    Vedremo se riuscirò a farmene una ragione, oppure se scoppierò...

    Gio1988 voglio chiarire un aspetto che forse da come ho scritto non è molto chiaro: non intendevo insistere di fare terapia di coppia ora (infatti ho scritto al passato specificatamente insistevo).

    Stavo semplicemente spiegandoti il perché l'ho fatto e il perché sarebbe utile, ovvero portare lei e te a concentrarvi sui reali problemi piuttosto che sul disaccordo di turno.

    Sono consapevole che non è possibile nel vostro caso perché per prima cosa bisogna voler collaborare affinché il processo di terapia possa iniziare.


    Quello che a me preoccupa della situazione che hai riportato è che, correggimi se sbaglio, lei abbia un po' la tendenza a isolarti e a tenerti per sé.

    È un suo sacrosanto diritto non voler uscire con i colleghi soprattutto se non ci si trova bene, ma al tempo stesso potevi uscire anche da solo con loro.

    Questo è il bisogno emotivo che viene espresso in modo malsano secondo me, perché non è restando una (o 100) sere in più a casa che si risolve.

    È chiaro che se lei per questa situazione ci sta così male da arrivare alle lacrime il suo malessere interiore è molto grave e anche a te sfugge qualcosa.

    Bada bene che non sto dicendo che è colpa tua, magari lei si espressa male oppure bene ma avete degli stili comunicativi poco compatibili.

    In ogni caso la vostra problematica non è risolvibile a mio parere, nemmeno se tu ipoteticamente riuscissi ad accettare tutto perché resterebbe sempre la sua, quindi tu sicuramente staresti bene ma con una compagna che sta male.

  • In ogni caso la vostra problematica non è risolvibile a mio parere, nemmeno se tu ipoteticamente riuscissi ad accettare tutto perché resterebbe sempre la sua, quindi tu sicuramente staresti bene ma con una compagna che sta male.

    Non staranno mai bene entrambi perché anche se Gio accettasse il suo modo di vivere la relazione (e non lo farà mai visto che non è nella sua indole) lei percepirebbe la sua insodddisfazione della quale di rimando sarebbe vittima anche lei. In questo modo la dinamica di coppia risulterebbe in ogni caso falsata e squilibrata.


    Non è colpa di nessuno se risultano essere incompatibili l'uno con l'altra, e penso che spesso sia inutile forzare la mano quando i punti di partenza su tanti aspetti fondamentali sono praticamente agli antipodi.

    È sempre più buio appena prima dell’alba

  • Non staranno mai bene entrambi perché anche se Gio accettasse il suo modo di vivere la relazione (e non lo farà mai visto che non è nella sua indole)

    Sono d'accordo che Gio1988 non è capace di accettarlo l'ho detto più volte e infatti ho parlato di ipotesi.

    lei percepirebbe la sua insodddisfazione della quale di rimando sarebbe vittima anche lei.

    Lei è vittima di se stessa, il problema ci sarebbe comunque a prescindere dal partner. Se e quando si lasceranno veramente se ne accorgerà.

  • Lei è vittima di se stessa, il problema ci sarebbe comunque a prescindere dal partner. Se e quando si lasceranno veramente se ne accorgerà.

    Lo stesso si potrebbe dire di Gio. Il punto è che lei starebbe bene con un uomo che avesse aspirazioni analoghe alle sue, e viceversa. Non credo ci sia bisogno di tante analisi, per rendersene conto è sufficiente prendere atto di ciò che ha raccontato lo stesso Gio in tutte queste pagine. Se poi si vuole per forza complicare un affare semplice, questo è un altro paio di maniche.

    È sempre più buio appena prima dell’alba

  • Lo stesso si potrebbe dire di Gio. Il punto è che lei starebbe bene con un uomo che avesse aspirazioni analoghe alle sue, e viceversa. Non credo ci sia bisogno di tante analisi, per rendersene conto è sufficiente prendere atto di ciò che ha raccontato lo stesso Gio in tutte queste pagine. Se poi si vuole per forza complicare un affare semplice, questo è un altro paio di maniche.

    L'ho già detto per Gio1988, specificando che sta già lavorando sulle sue problematiche a differenza della compagna, quindi non capisco perché ti infastidisci tanto, puoi sempre ignorare quello che scrivo.

    Le analisi servono all'opener che non ha ancora perfettamente chiara la situazione visto che si stupisce delle reazioni emotive di sofferenza della compagna.

  • L'ho già detto per Gio1988, specificando che sta già lavorando sulle sue problematiche a differenza della compagna, quindi non capisco perché ti infastidisci tanto, puoi sempre ignorare quello che scrivo.

    Le analisi servono all'opener che non ha ancora perfettamente chiara la situazione visto che si stupisce delle reazioni emotive di sofferenza della compagna.

    Sei tu che insisti su ipotetici problemi psicologici di lei, quando invece Gio ha già ripetuto più volte essere lui ansioso e probabilmente prono ad episodi depressivi da sempre. Non è obbligatorio debba essere così, quando c'è una spiegazione più semplice senza dover aggiungere elementi non verificati e nemmeno presumibili dai fatti.

    È sempre più buio appena prima dell’alba

  • Sei tu che insisti su ipotetici problemi psicologici di lei, quando invece Gio ha già ripetuto più volte essere lui ansioso e probabilmente prono ad episodi depressivi da sempre.

    Essere quelli ansiosi nella coppia non è però sinonimo di essere causa di tutti i problemi, anzi: a volte l'ansia (o parte di essa) è solo una manifestazione di qualcosa che non va nell'unione tra i due.

  • Al di là di ogni aspetto psicologico dei due partner, non leggo una comunicazione costruttiva, ne funzionale.

    Gio sta tentando di tenere in piedi tutto, ma purtroppo temo che prima o poi ne verrà travolto inevitabilmente.

    Non vedo alternative in questa storia se non due: accettare la situazione e continuare a vivere uno stato di malessere e insoddisfazione da parte di entrambi (con l'illusione che prima o poi qualcosa cambi) o chiudere (con tutte le conseguenze che comporta) definitivamente questo capitolo.

    Spero che il percorso lo aiuti a capire cosa sia meglio per se stesso.

  • Essere quelli ansiosi nella coppia non è però sinonimo di essere causa di tutti i problemi, anzi: a volte l'ansia (o parte di essa) è solo una manifestazione di qualcosa che non va nell'unione tra i due.

    Sì, certamente essere ansiosi non è automaticamente la causa unica di questi problemi. Dal racconto di Gio parrebbe però che questa sia una sua peculiarità caratteriale e quindi non si può considerare una conseguenza della stessa, così come degli avvenimenti più recenti tipo l'acquisto della casa che, al massimo possono aver acuito i sintomi. In questo senso posso anche essere d'accordo con ciò che scrivi, ma alla fine gira e rigira torniamo sempre allo stesso medesimo punto: cioè che questa incompatibilità di fondo tra di loro molto difficilmente può essere sanabile e potrebbe risolversi, escludendo teoricamente la separazione, solo con l'accettazione da parte di Giò di una situazione nella quale lui vive male e frustrato, al di là di tutti i distinguo sulle ipotetiche responsabilità dell'uno o dell'altra.


    Evidentemente questa non è una prospettiva per lui particolarmente incoraggiante, ma non vedo alternative in quanto lei è una donna con le idee chiare ed un progetto di vita e famiglia ben preciso e del tutto legittimo, non è colpa sua se Gio non parrebbe essere allineato a questa visione, e penso sinceramente che lei non retrocederà mai da queste posizioni e non mi sento minimamente di fargliene un addebito. Semplicemente a volte le persone che formano una coppia sono a livelli differenti di quella che possiamo definire evoluzione psicologica e la cosa migliore da fare è rendersene conto e provvedere per tempo, prima di ritrovarsi invischiati nelle sabbie mobili e magari coinvolgere nel naufragio del rapporto anche i futuri figli.

    È sempre più buio appena prima dell’alba

Participate now!

Don’t have an account yet? Register yourself now and be a part of our community!

Hot Threads

    1. Topic
    2. Replies
    3. Last Reply
    1. Mentire a sé stessi 67

      • Eclissi
    2. Replies
      67
      Views
      1.5k
      67
    3. Alba Cremisi

    1. Non riesco più a trovare le energie per nulla 6

      • Amico94
    2. Replies
      6
      Views
      230
      6
    3. Ventinove

    1. Sto pensando di suicidarmi da mesi, non vedo via d'uscita 580

      • Disalbatro
    2. Replies
      580
      Views
      31k
      580
    3. Acronimo

    1. Mi viene voglia di farla finita 57

      • Zaraki
    2. Replies
      57
      Views
      2.6k
      57
    3. Garden

    1. Temo che mio fratello voglia rivolgersi al suicidio assistito, che fare? 19

      • Metamorfosi23
    2. Replies
      19
      Views
      1.8k
      19
    3. anthea69

    1. Fuori posto, fuori tempo... 2

      • MyBlue
    2. Replies
      2
      Views
      327
      2
    3. Vik1981