La mia vita è un inferno

  • Sarò padrona di credere che le donne siano portatrici dell'unica cosa per cui valga pena esistere e che debbano essere poste un gradino sopra rispetto all'umanità maschile?

    Direi di sì.

    Ma certo che Sì!!!

    Esattamente come questi che citi:

    Guarda c'è gente che crede che la terra è piatta, che siamo sotto l'invasione aliena di rettili, e che con i vaccini ci viene messo un chip sottopelle con cui veniamo sterminati tramite controllo da remoto

    ..........

    Del resto a differenza di quelli sopra non fondo partiti e non faccio manifestazioni in piazza

    Questo non lo so, ma ti credo sulla fiducia.

    Epperò scrivi su un pubblico forum delle perle di equilibrio e saggezza di questo tenore:

    Poi la dico tutta, io nel matrimonio tradizionale vedo per definizione una certa supremazia femminile, in senso buono; supremazia in quanto base della famiglia, in quanto guida della famiglia, in quanto datrice di vita. Per me sono ruoli a cui va riconosciuto un valore che in qualche modo pone la donna un gradino più in alto; e penso che chi non la vede così dovrebbe pensarci molto bene prima di sposarsi, perchè chi si mette in quest'ottica fa funzionare meglio le cose tendenzialmente

    Hai mai pensato all'ipotesi che simili surreali riflessioni siano alla base dell'attuale estrema polarizzazione tra istanze di genere, che siano violentemente divisive che inducano alla radicalizzazione di persone di per sè moderate, che vadano a detrimento di un sano, equilibrato e da me stesso condiviso femminismo?

    Perché l'effetto pratico è esattamente questo.

    È un autentico atteggiamento suicida per le stesse donne, quelle che hanno una postura femminista SANA.

    Ora, personalmente ed in tutta umiltà ritengo di avere una discreta cultura umanistica che mi consente di RIDERE di fronte a simili affermazioni, ma come è noto non è così per chiunque, uomo o donna che sia.

    E, sempre personalmente, il primo istinto reattivo è quello di giustificare il peggio maschilismo per cui provo da sempre ribrezzo.

    Immediatamente dopo l'istinto viene trasceso dal mio lato "culturale" che lo fa svanire.

    Il punto è che non tutti hanno le risorse per trascendere.


    Io non la vedo affatto così, ma piuttosto che sposare una donna con siffatte idee mi farei prete senza alcuna esitazione, altro che pensarci molto bene.

    E tieni conto che non sono esattamente un fan del clero cattolico.


    Fortunatamente non rappresenti l'universo femminile ed io non dirò mai messa.

  • Quando saranno anche gli uomini a mettere al mondo i bambini allora si potrà parlare di "parità" sotto questo punto di vista

    Questa è un'argomentazione che non regge, perché butta la palla fuori campo. Alla stessa stregua potrei dirti che non ci sarebbe nemmeno la possibilità di concepirlo e curarlo nei primi anni di vita un figlio senza gli uomini: ma sarebbe anche questa un'argomentazione che butta la palla fuori campo. Sono insensate. Servono solo ad alzare il polverone per poi tornare a infilare il dito sempre nello stesso occhio.


    Ancora una volta hai evitato una risposta chiara e netta,

    Ma guarda che non te la devo una risposta netta. In ogni caso ho dato una risposta più che precisa, punto per punto, allargandomi all'inizio e alla fine, come da manuale del buon comunicatore. Che non ti piace è forse la tesi, poiché sta in piedi da sola.


    Il timer in questi caso lo im-pone la Natura

    Esattamente come la pulsione, talvolta irrefrenabile, di inseminare quante più donne e quanto più eterogenee possibili. Quindi? Autorizziamo entrambi al maltrattamento del partner perché in natura c'è un timer o un impulso? O forse bisogna trovare il compromesso senza superare la linea del maltrattamento dell'altro?


    io nella mia famiglia ho uno zio e un cugino ( non padre e figlio) che son stati per anni fidanzati, poi dopo oltre 10 anni si son lasciati perché le compagne li hanno messi un po’ alle strette perché non si finalizzava la situazione e successivamente con le relazioni successive nel giro di 2/3 anni si sono sposati e hanno figli ….

    Ha risposto bene Paoletta90 :

    Guarda, io penso questo: chi tergiversa e appare così indeciso di fronte al desiderio della compagna (parlo al femminile ma ovviamente i ruoli sono perfettamente interscambiabili) di solito non vuole fare un figlio con QUELLA persona

    Molto spesso è proprio così.


    Talvolta la resistenza è inconscia ed è data dalla consapevolezza profonda che figliando con quella persona ci si vada a cacciare in un guaio poi troppo grosso da poter gestire. Oserei dire che quello di questa discussione è un esempio perfetto.

    Omnis mendaciumo. Bis vincit qui se vincit in victoria. Re sit iniuria.

  • Questa è un'argomentazione che non regge, perché butta la palla fuori campo. Alla stessa stregua potrei dirti che non ci sarebbe nemmeno la possibilità di concepirlo e curarlo nei primi anni di vita un figlio senza gli uomini: ma sarebbe anche questa un'argomentazione che butta la palla fuori campo. Sono insensate. Servono solo ad alzare il polverone per poi tornare a infilare il dito sempre nello stesso occhio.

    Continui a sparigliare le carte, cercando di confondere il discorso quotando solamente singole parti dei miei interventi accuratamente selezionate, nel tentativo evidente di far credere che abbia affermato cose differenti da quelle che ho scritto effettivamente.

    Ma guarda che non te la devo una risposta netta. In ogni caso ho dato una risposta più che precisa, punto per punto, allargandomi all'inizio e alla fine, come da manuale del buon comunicatore. Che non ti piace è forse la tesi, poiché sta in piedi da sola.

    La risposta netta non la fornisci perché non vuoi, non perché non devi. Infatti se lo facessi dimostreresti inequivocabilmente di possedere uno di quei famosi bias dai quali invece dici di essere immune, e quindi tenti di girarci continuamente intorno. Un "buon comunicatore" quale pensi di essere, non tergiverserebbe come stai facendo.

    Esattamente come la pulsione, talvolta irrefrenabile, di inseminare quante più donne e quanto più eterogenee possibili. Quindi? Autorizziamo entrambi al maltrattamento del partner perché in natura c'è un timer o un impulso? O forse bisogna trovare il compromesso senza superare la linea del maltrattamento dell'altro?

    E torniamo sempre alla solita domanda di cui sopra, alla quale non vuoi rispondere. Ma anche questo passaggio è decisamente eloquente, perché nonostante il tuo silenzio in tal senso è implicitamente evidente come tu metta sullo stesso piano il desiderio di maternità con quello di "inseminare in giro". E questo la dice lunga, credimi.

    È sempre più buio appena prima dell’alba

  • E torniamo sempre alla solita domanda di cui sopra, alla quale non vuoi rispondere.

    Sinceramente non capisco quale sia la domanda.

    Se si tratta del paragone tra strategia riproduttiva maschile e femminile: ovviamente sono sullo stesso livello, sia biologicamente che eticamente. Non c'è una versione giusta e una sbagliata, solo perché una sembra più "cristiana" dell'altra. Sono naturali entrambe ed entrambe devono stare sotto la soglia di maltrattamento del partner: quindi niente ricatti da una parte e niente "spargimenti" dall'altra.

    Omnis mendaciumo. Bis vincit qui se vincit in victoria. Re sit iniuria.

  • Sinceramente non capisco quale sia la domanda.

    Se si tratta del paragone tra strategia riproduttiva maschile e femminile: ovviamente sono sullo stesso livello, sia biologicamente che eticamente. Non c'è una versione giusta e una sbagliata, solo perché una sembra più "cristiana" dell'altra. Sono naturali entrambe ed entrambe devono stare sotto la soglia di maltrattamento del partner: quindi niente ricatti da una parte e niente "spargimenti" dall'altra.

    Biologicamente ed istintivamente potrebbero anche essere poste sullo stesso piano, eticamente mai in nessun caso perché il desiderio di maternità manifesta in una coppia uno dei coronamenti di ciò che intrinsecamente ne rappresenta il "vero bene" ed il mezzo tramite cui conseguirlo. Al contrario quello di "seminare liberamente in giro" è un comportamento in grado di condurre a grave detrimento e svalutazione del rapporto stesso. E questo al di là di considerazioni morali(stiche) di stampo religioso, che nessuno ha sollevato. Partendo quindi da questo presupposto dovrebbe risultare evidente come il primo non può rappresentare un "ricatto", quale continui a definirlo, a maggior ragione quando i tempi diventano sempre più stringenti per ragioni fisiologiche. Affermare in un tale caso "se non prendi finalmente una decisione chiara, ti lascio" non è né subdolo né manipolatorio, al contrario è una richiesta chiara di assunzione di responsabilità, che mette di fronte la controparte alla realtà dei fatti imponendole di prenderne atto e procedere di conseguenza.

    È sempre più buio appena prima dell’alba

  • Io non la vedo affatto così, ma piuttosto che sposare una donna con siffatte idee mi farei prete senza alcuna esitazione, altro che pensarci molto bene.

    Mi va benissimo, nemmeno io avrei mai sposato qualcuno che non desse alle donne lo spazio e il ruolo che ritengo giusto; ti dico di più, io stessa mi auguro si faccia prete chiunque la pensi così piuttosto che sposarsi e fare figli.

    Per me come ho sempre detto il matrimonio non è per tutti, e quando lo dico intendo anche questo.

    Mi rendo conto che la mia idea è un po' estrema, ed è anche un po' una provocazione, ma alla fine rispecchia ciò che penso da sempre, anche se in passato non ne avevo una così profonda consapevolezza.

  • Mi rendo conto che la mia idea è un po' estrema, ed è anche un po' una provocazione, ma alla fine rispecchia ciò che penso da sempre, anche se in passato non ne avevo una così profonda consapevolezza.

    La tua idea è un'agghiacciante apologia del nazismo.

    Prossimamente argomenterò questa affermazione a modino, ora non ne ho il tempo.

  • La tua idea è un' agghiacciante apologia del nazismo.

    Prossimamente argomenterò questa affermazione a modino, ora non ne ho il tempo.

    Ma per carità...addirittura scomodare il nazismo ^^

    Evidentemente non ne hai compreso il senso. Io parlo di ruoli nel matrimonio, dove il più alto fine per me è fare e crescere dei bambini, in tal senso vedo la necessità di riconoscere alla donna in quanto datrice di vita e sua principale protettrice un'importanza nella famiglia e un ruolo superiori. Con le dovute eccezioni eh, non mi si portino a esempio le figlicide perché significa fare i pierini.

    Un uomo che riconosca questa importanza saprà trattare la compagna nel giusto modo e riconoscerle la giusta priorità. Se questo è nazismo sarò una nazista ^^ .

  • La tua idea è un'agghiacciante apologia del nazismo.

    Questo genere di considerazioni non è ammissibile e, in virtù anche del fatto che sei stato recentemente avvisato di moderare certe tue esternazioni, sei sospeso per due settimane.


    Inoltre direi che questa discussione si è sufficientemente trascinata ed ha ormai abbondantemente esaurito il suo scopo, pertanto procedo alla sua chiusura.


    Ailene per lo Staff di moderazione

  • Ailene

    Closed the thread.

Participate now!

Don’t have an account yet? Register yourself now and be a part of our community!

Hot Threads

    1. Topic
    2. Replies
    3. Last Reply
    1. Sto pensando di suicidarmi da mesi, non vedo via d'uscita 443

      • Disalbatro
    2. Replies
      443
      Views
      21k
      443
    3. nilde

    1. Il male di vivere 43

      • Luna_
    2. Replies
      43
      Views
      2.5k
      43
    3. TheWindWaker

    1. Apatia 2

      • Nishinotoin
    2. Replies
      2
      Views
      289
      2
    3. Nishinotoin

    1. Scuola di solitudine 392

      • Psycho Mantis
    2. Replies
      392
      Views
      14k
      392
    3. Immortale

    1. Dopo 20 anni di lotta e convivenza con la depressione e gli attacchi di panico mi sento... 5

      • 1viaggioalcuore
    2. Replies
      5
      Views
      787
      5
    3. mauro1971

    1. Ha senso vivere? 274

      • UghettoR
    2. Replies
      274
      Views
      13k
      274
    3. antica96