Ho paura delle reazioni altrui, come posso superarla?

  • Ciao! Come faccio a superare la paura delle reazioni degli sconosciuti? Io sono un ragazzo timido e quando sono in giro per strada ho paura di parlare agli sconosciuti, perchè ho il timore di essere insultato o offeso. Quando sono sui mezzi, faccio fatica a chiedere permesso, perchè ho paura che le persone possano dirmi: " Oh stai calmo", ecc.. Oppure quando vorrei conoscere una ragazza, mi blocco, perchè ho paura che le ragazze possano dirmi qualcosa riguardo al mio aspetto o guardarmi con aria schifata.

    Insomma, quando vorrei fare o dire qualcosa, i miei pensieri mi bloccano perchè penso solo a cose negative.

  • Sentirsi pecora quando sei un leone, occorre che ti guardi allo specchio.
    Passo passo puoi riuscire. Trova un aiuto professionale, uno psicologo, che possa aiutarti nell'autostima.

    Abbiamo visto di peggio in questo forum, senza voler sminuire il tuo disagio. Coraggio!

  • Sentirsi pecora quando sei un leone, occorre che ti guardi allo specchio.
    Passo passo puoi riuscire. Trova un aiuto professionale, uno psicologo, che possa aiutarti nell'autostima.

    Abbiamo visto di peggio in questo forum, senza voler sminuire il tuo disagio. Coraggio!

    La timidezza rispetto agli anni scorsi l'ho superata, ma ancora non del tutto. Anni fa camminavo sempre con la testa bassa e facevo fatica a guardare in faccia le persone, mentre adesso alzo di più lo sguardo, e cammino a testa alta. Faccio solo fatica a farmi avanti con le ragazze, e mi blocco con gli sconosciuti se devo dire a loro qualcosa.

  • Dovresti lavorare per l'autostima. Qui in genere siamo più scassati perché abbiamo a che fare con ansia patologica. Qualcosa che ti tormenta tutta la vita, 365gg/24h, se non riesci a gestirla. Non è il tuo caso.


    Comunque per te, dovresti certamente puntare su un psicologo o mentalcoach che possa aiutarti sull'autostima. Imparati i meccanismi di sblocco, certamente farai dei passi avanti.

  • Ciao! Come faccio a superare la paura delle reazioni degli sconosciuti? Io sono un ragazzo timido e quando sono in giro per strada ho paura di parlare agli sconosciuti, perchè ho il timore di essere insultato o offeso. Quando sono sui mezzi, faccio fatica a chiedere permesso, perchè ho paura che le persone possano dirmi: " Oh stai calmo", ecc..

    Oppure quando vorrei conoscere una ragazza, mi blocco, perchè ho paura che le ragazze possano dirmi qualcosa riguardo al mio aspetto o guardarmi con aria schifata.

    Insomma, quando vorrei fare o dire qualcosa, i miei pensieri mi bloccano perchè penso solo a cose negative.

    Capire l'origine di questa paura è il primo passo, se è legata a un certo passato per esempio.

    "Jesus died for somebody's sins but not mine"

  • Anche io un tempo ero molto timida e ansiosa riguardo le reazioni degli altri, ma pensa questo, anche se ti rispondono male non succede nulla, l'importante è che tu abbia autocontrollo e che risponda a tua volta con calma. A volte l'ansia riguardo gli altri dipende dal fatto che pensiamo di non avere il controllo della situazione, ad esempio io ho timore di guidare perchè temo gli altri alla guida, non temo me stessa, lo stesso vale quando ci rapportiamo agli altri, abbiamo timore delle loro reazioni perchè pensiamo di non saper reagire, in realtà gli altri reagiscono a come noi reagiamo e dunque se noi sappiamo controllare noi stessi, abbiamo fiducia in noi stessi, non dobbiamo temere nulla.

  • Capire l'origine di questa paura è il primo passo, se è legata a un certo passato per esempio.

    Questa mia paura ha avuto origine dal bullismo che ho subito. Subivo bullismo psicologico da quando andavo alle elementari, fino alle superiori. Alle superiori venivo preso in giro particolarmente per il mio aspetto fisico e tutti i miei compagni di classe mi dicevano che ero brutto, che non avrei mai avuto una ragazza, di provarci con quelle brutte. So che sono passati molti anni da allora, ma le cicatrici del bullismo si fanno sentire tuttora, e per colpa di queste brutte esperienze, adesso faccio molta fatica a fare amicizia con la gente.

  • Anche io un tempo ero molto timida e ansiosa riguardo le reazioni degli altri, ma pensa questo, anche se ti rispondono male non succede nulla, l'importante è che tu abbia autocontrollo e che risponda a tua volta con calma. A volte l'ansia riguardo gli altri dipende dal fatto che pensiamo di non avere il controllo della situazione, ad esempio io ho timore di guidare perchè temo gli altri alla guida, non temo me stessa, lo stesso vale quando ci rapportiamo agli altri, abbiamo timore delle loro reazioni perchè pensiamo di non saper reagire, in realtà gli altri reagiscono a come noi reagiamo e dunque se noi sappiamo controllare noi stessi, abbiamo fiducia in noi stessi, non dobbiamo temere nulla.

    Anche io vorrei prendere la patente, ma ho troppa paura di causare incidenti o di fare del male a qualcuno. Poi io sono uno che va facilmente nel panico, e ho anche timore di causare ingorghi con la macchina, e di essere insultato dai guidatori.

  • Ciao! Come faccio a superare la paura delle reazioni degli sconosciuti? Io sono un ragazzo timido e quando sono in giro per strada ho paura di parlare agli sconosciuti, perchè ho il timore di essere insultato o offeso. Quando sono sui mezzi, faccio fatica a chiedere permesso, perchè ho paura che le persone possano dirmi: " Oh stai calmo", ecc.. Oppure quando vorrei conoscere una ragazza, mi blocco, perchè ho paura che le ragazze possano dirmi qualcosa riguardo al mio aspetto o guardarmi con aria schifata.

    Insomma, quando vorrei fare o dire qualcosa, i miei pensieri mi bloccano perchè penso solo a cose negative.

    Sembra la mia stessa descrizione prima di iniziare a fare la psicoterapia.

    L'unico rammarico che ho a riguardo è quello di non aver iniziato prima, puoi farcela sicuramente, buona fortuna!

  • Questa mia paura ha avuto origine dal bullismo che ho subito. Subivo bullismo psicologico da quando andavo alle elementari, fino alle superiori. Alle superiori venivo preso in giro particolarmente per il mio aspetto fisico e tutti i miei compagni di classe mi dicevano che ero brutto, che non avrei mai avuto una ragazza, di provarci con quelle brutte. So che sono passati molti anni da allora, ma le cicatrici del bullismo si fanno sentire tuttora, e per colpa di queste brutte esperienze, adesso faccio molta fatica a fare amicizia con la gente.

    Questa paura è radicata nel profondo. Temo che per superarla tu debba affrontare un percorso che ti porti a scavare in quel profondo.


    La timidezza, laddove eccessiva, può essere attenuata con un'esposizione forzata alla socialità.


    Ma qui leggo di una paura legata a un trauma. L'esposizione forzata potrebbe aggravare la situazione di partenza senza un lavoro su te stesso.

    "Jesus died for somebody's sins but not mine"

Participate now!

Don’t have an account yet? Register yourself now and be a part of our community!

Hot Threads

    1. Topic
    2. Replies
    3. Last Reply
    1. Anginofobia, paura di deglutire e soffocare 7

      • Caprinosimona4
    2. Replies
      7
      Views
      127
      7
    3. larosarossa

    1. Chiedo aiuto... 10

      • mattia321
    2. Replies
      10
      Views
      755
      10
    3. Mary Summer

    1. Un mio pensiero sulla differenza di genere che è diventata ossessione 81

      • Hello83
    2. Replies
      81
      Views
      3.8k
      81
    3. Garden

    1. DOC da relazione oppure no? Vorrei tanto una risposta definitiva 30

      • lunettina
    2. Replies
      30
      Views
      1.6k
      30
    3. lunettina

    1. Stanchezza persistente quasi invalidante. Esperienze? 19

      • Oltre_la_rupe
    2. Replies
      19
      Views
      1.1k
      19
    3. larosarossa

    1. Riflessioni e tristezza per la nostra condizione 4

      • Ninina
    2. Replies
      4
      Views
      433
      4
    3. Mary Summer