Comunità di riabilitazione terapeutica

  • Ciao a tutti, in questi giorni di sconforto e disagio sto anche vagliando l'opzione delle comunità. Per acquisire più autonomia e per recuperare un po' me stesso.

    Di problematiche però ce ne sono un milione: dovrei lasciare il lavoro attuale, la maggior parte delle strutture costano parecchio (teoricamente avrei dei soldi da parte ma non sono tantissimi), probabilmente è per pazienti psichiatrici di altri tipo rispetto al mio anche se ho una storia di depressione lunga, la mia età, etc


    Se qualcuno è a conoscenza o ha esperienza di strutture simili, anche in forme diverse, mi piacerebbe che lo scrivesse. Anche solo per un confronto o per dibattere dell'argomento.

    Grazie in anticipo a chi vorrà farlo :)

  • Ciao a tutti, in questi giorni di sconforto e disagio sto anche vagliando l'opzione delle comunità. Per acquisire più autonomia e per recuperare un po' me stesso.

    Di problematiche però ce ne sono un milione: dovrei lasciare il lavoro attuale, la maggior parte delle strutture costano parecchio (teoricamente avrei dei soldi da parte ma non sono tantissimi), probabilmente è per pazienti psichiatrici di altri tipo rispetto al mio anche se ho una storia di depressione lunga, la mia età, etc


    Se qualcuno è a conoscenza o ha esperienza di strutture simili, anche in forme diverse, mi piacerebbe che lo scrivesse. Anche solo per un confronto o per dibattere dell'argomento.

    Grazie in anticipo a chi vorrà farlo :)

    Io da pochi mesi lavoro (come oss) in una comunità psichiatrica. Che io sappia le spese sono a carico del servizio sanitario nazionale. Per entrarci non è necessario essere interdetti, però bisogna dimostrare di avere patologie psichiatriche gravi (la depressione è una di queste). Per quanto riguarda il lavoro ti sconsiglio caldamente di lasciarlo, nella comunità nella quale lavoro io c'è una persona che lavora (è nelle categorie protette), anche se lavora solo 16 ore la settimana.

  • Io da pochi mesi lavoro (come oss) in una comunità psichiatrica. Che io sappia le spese sono a carico del servizio sanitario nazionale. Per entrarci non è necessario essere interdetti, però bisogna dimostrare di avere patologie psichiatriche gravi (la depressione è una di queste). Per quanto riguarda il lavoro ti sconsiglio caldamente di lasciarlo, nella comunità nella quale lavoro io c'è una persona che lavora (è nelle categorie protette), anche se lavora solo 16 ore la settimana.

    Beh, bello! Ma che comunità è?

  • Grazie mayra dell'intervento. Hai ragione, affronterò una strada diversa sperando di mantenere il posto di lavoro attuale, a meno che non diventi ingestibile :)


    Comunque in generale ho creato questo thread per capire a fondo in cosa consistono le comunità psichiatriche, anche di vario tipo, senza dover leggere per forza ed unicamente informazioni sui siti web delle strutture apposite che spesso sono fuorvianti.

    In sintesi mi interessa più un riscontro esperienziale, se così si può dire.

Participate now!

Don’t have an account yet? Register yourself now and be a part of our community!

Hot Threads

    1. Topic
    2. Replies
    3. Last Reply
    1. A 28 anni non ho una strada precisa. Cosa devo fare? 7

      • Ale125
    2. Replies
      7
      Views
      274
      7
    3. Oblomovista

    1. Portiamo idee per hobby e altre attività per crearci una vita sociale 37

      • Never enough
    2. Replies
      37
      Views
      1.8k
      37
    3. Caos

    1. Sono riuscito a ridurre la fobia sociale 7

      • Mistero13
    2. Replies
      7
      Views
      333
      7
    3. Mistero13

    1. Come pensare alla propria felicità? 1

      • Bulbasaur
    2. Replies
      1
      Views
      141
      1
    3. Oltre_la_rupe

    1. Cambio radicale o lento miglioramento, cosa ne pensate? 12

      • Nishinotoin
    2. Replies
      12
      Views
      597
      12
    3. Nishinotoin

    1. Mi arrendo subito 93

      • Oblomovista
    2. Replies
      93
      Views
      3.9k
      93
    3. Oblomovista