Storia di Paolo, Martina e Sarah. Storia di rimpianti

  • Lei non sa che hai mandato all'aria una storia ma anche se lo sapesse non cambierebbe nulla (anzi, forse si sentirebbe "costretta" oppure presa in giro, visto che in 5 mesi non è MAI uscita fuori l'esistenza di una ragazza nella tua vita - ammesso che ci creda, o entrambe le cose). Quindi si, non idealizzare (anche se non è facile) e razionalizza (anche questo non è facile e lo so bene): so che avresti voluto almeno provare a stare con lei,, ma queste cose si fanno in due e se lei (comprensibilmente anche solo per la distanza, o perchè c'è un altro? Chissà) non se la sente, bisogna prenderne atto e proseguire.

  • Sì, diciamo che il cambio di umore nei miei confronti è stato davvero repentino.

    Lei mi ha sempre detto di aver avuto solo relazioni a distanza mentre per me è proprio l'opposto.


    Penso che siamo arrivati a questo punto sia perché l'ho cercata disperatamente e ho mandato davvero una quantità di messaggi assurda, sia perché probabilmente lei in quelle settimane ha incontrato qualcuno. E' una ragazza stupenda, sempre in giro e dalla cerchia sociale estesa.

    Lei è tremendamente emotiva però mi ha sempre detto che riesce a connettere cervello e cuore. Se chiude con uno automaticamente chiude anche con l'altro. Per me invece i due sono totalmente sconnessi.

    Mi ha fatto anche molta paura il cambiamento repentino dopo l'appuntamento che abbiamo avuto: il primo giorno non si sentiva pronta, dal secondo invece mi chiedeva di accelerare.

    La situazione è diventata impossibile da gestire perché le videochiamate erano davvero tante e non mi ha dato modo di "cuocermi". A fine febbraio lei era davvero a mille, io volevo capire invece se c'era qualcosa di solido. Una videochiamata mancata l'ha subito vista malissimo.

    Quando invece sono tornato ad Aprile, era totalmente diversa. Completamente sconnessa. Ad un certo punto ha anche iniziato da un giorno all'altro a rispondermi a monosillabi e a sminuire tutto.


    Come dici tu, razionalizzare è molto difficile. Sicuramente se avessi vissuto la storia, avrei anche visto gli aspetti negativi soprattutto legati alla distanza. Anche se gli aerei ci sono e ci si poteva vedere spesso. Penso che al tendere mi sarei anche trasferito lì se le cose fossero andate bene.


    Spero che questa sensazione non duri per molto, sono esausto.

  • Paolo, mi dispiace. Penso che fondamentalmente la questione è che Sarah probabilmente aveva capito che c'era qualcosa di strano e ha pensato che non fossi seriamente disposto a stare con lei. Penso lo abbia capito dal fatto che sei partito in un modo e poi all'improvviso sei cambiato in maniera un po' troppo circostanziale. Di conseguenza non si è fidata più di te e ha chiuso tutte le possibilità.

    Il punto è che, ti posso dire solo che la vita delle volte è estremamente cinica. Non comprende le indecisioni, le difficoltà, non da seconde chance. Una volta fatta la frittata, non può essere più ricomposta e questo anche se ti costa dolore.

    Credo anche sia molto meglio per te non cascare in ritorni di fiamma con la tua ex, ma stare per le tue, vedendo persone, facendo sport e lavorando per distrarti.

    Tra l'altro molto probabilmente Sarah non era quella giusta, ma era attraente anche per il tuo bisogno di evadere.


    Chissà che domani tu non conosca una terza ragazza, che proprio perché non è né Sarah (idealistica) né Martina (pesante per te), ti toglierà ogni dubbio. Lo spero :hugging_face:

  • Ciao Psycho Mantis, innanzitutto complimenti per il Nickname, non so se è un riferimento a metal gear o altro.


    Venendo a Sarah, me lo sono spiegato allo stesso modo ma se posso essere sincero, se fosse capitato al contrario, io avrei dato una possibilità. Sono tornato da lei in modo veramente forte, ho esternato i miei sentimenti e ho ricevuto solo dolore. Io non avrei fatto così.


    La cosa che più mi rattrista e avermi, probabilmente, sostituito con un altro. Mi fa capire che per lei tutto fosse un fuoco di paglia.


    Io comunque non ce l’ho fatta..il mio ultimo regalo per lei è stato un pdf in cui confesso tutto. Solo che è protetto da password, le Ho detto che in qualsiasi momento può chiedermi di sbloccarlo e può leggerlo senza di me. Le ho detto che lo può fare se e quando sarà pronta.


    Io lo vedo anche con i miei amici: nessuno dà più possibilità di sbagliare. Abbiamo tutti l’idea del “io mi voglio bene, con me non ci devono essere tentennamenti, io valgo”. La verità è che ho sofferto da cani e ho fatto una cosa dolorosa pur di star con lei. Non era per niente far e lasciare la mia ex compagna…i sensi di colpa sono stati tremendi da accettare e ho fatto qualsiasi cosa perché veder soffrire una persona a causa mia mi genera angoscia. Non se lo meritava anche se è stata la cosa più giusta da fare.

    Perché la gente è così cinica oggi?

  • Voglio sottolineare che ancora oggi Sarah non sa la verità perchè non mi ha dato modo di comunicare con lei. E la cosa mi fa stare ancora più male.

    Non leggo altri commenti per scriverti senza condizionamenti quello che penso dopo aver letto queste tue parole e il tuo lungo post.

    Capisco che per te è importante dirle tutto di persona (anche a costo di prendere un aereo, e questo potrebbe rivelarsi un "colpo di testa" ai suoi occhi che temo potrebbe rivelarsi controproducente) quindi forse, se ti prendessi un po' di tempo per ritrovare la serenità e la "lucidità" necessarie per mettere tutto questo tuo groviglio di sentimenti ed emozioni per iscritto, come hai fatto qui con noi, magari per scriverle una lettera o una lunga mail in cui mettessi tutto in chiaro mettendole il cuore in mano forse riusciresti a trasmetterle quello che è necessario che lei sappia senza ulteriori pericoli di fraintendimenti o ulteriori "colpi di testa" dettati dalla tua emotività, che rischia seriamente di farti mandare tutto all'aria.


    Lei non sa, deve essere messa al corrente del fatto che la sua presenza nella tua vita ha già cambiato molte cose perché è importante, scrivile tutto con calma, butta fuori tutto.


    Per farlo non hai bisogno di essere sintetico, e questo è un vantaggio.

    Dovrai solo essere lucido e rilassato.

    Dopo che l'avrai fatto, in maniera chiara, dopo che lei avrà letto, la decisione sarà sua.

    E tu non avrai nulla da rimproverarti, comunque vada.

    E potrai allora andare avanti anche nel caso in cui lei ti rifiuti.

    Vincerai comunque. Un caro saluto.

  • PaoloRFeighty7 guarda quando ti ho scritto della frittata ti parlo avendo provato un dolore di questo genere quest'estate. Lui non mi lasciò chances, modo di spiegarmi, niente. Mi murò e nemmeno io avrei fatto così. Penso tu voglia dire che perlomeno ti avrebbe potuto concedere la possibilità di parlare.

    Mi chiedo se, tornando al tuo caso specifico, vedendo tutti questi improvvisi problemi psicologici, lei non abbia intuito che ci fosse poca chiarezza e ha deciso di murarti e di non fidarsi di te. E d'altronde vi siete davvero visti una volta e nemmeno vi siete baciati. E anche questo è importante nel vostro caso perché siete a 2 mila chilometri di distanza (parlo delle circostanze, non vuole essere un fartelo pesare).

    Forse lei ha intuito che fossi fidanzato (facebook, instagram)? Forse ha baciato un ragazzo una sera e si è distaccata? Forse anche lei era fidanzata e non te l'ha detto? Non lo saprai mai. Per qualche ragione, giusta o sbagliata, non ti vuole dare più possibilità ed è doloroso perché rimane tutto sospeso, inconcluso.

    Se dovessi andare per supposizioni, lei, ripeto, ha intuito qualcosa e si è arrabbiata, decidendo di non fidarsi più e di conseguenza rimanendo anche più concreta sul fatto che foste lontani.

    Era una di quelle cose che o andava subito o non andava.

    O probabilmente è successo altro che si è aggiunto al piatto della bilancia.

    Comunque alla luce di tutto ciò credo:

    1) hai fatto un'esperienza di vita vera. La vita non è un film, le indecisioni delle volte danno risultati troppo drastici. Secondo me potrebbe anche esserci stasto un tentennamento perché ti sentivi in colpa e ti sei punito senza saperlo.

    2) probabilmente doveva davvero andare così perché non eri realmente pronto, però tu almeno hai provato a modo tuo a prendere una decisione e cambiare il corso della tua vita. Ci vuole molto coraggio a fare questo e tu l'hai avuto. Hai anche chiuso una relazione che non aveva più senso e forse ti sei attaccato a Sarah perché da solo non ci riuscivi.

    3) può essere benissimo che ora ti prenda del tempo per te e non fossero né Martina né Sarah salutari al tuo essere. Sinceramente questa mi sembra la situazione per cui è meglio mollare l'una e l'altra e stare per conto proprio.


    La vita è anche questo tipo di batoste ciniche. Noi pensiamo che il destino sarà allineato con la nostra visione di realtà, invece non guarda in faccia nessuno. È anche questa un'esperienza e ben presto né coglierai il significato. Magari domani trovi il lavoro all'estero dei tuoi sogni a cui avresti dovuto rinunciare se fossi stato fidanzato. O magari non succederà niente, però sarai una persona molto più vera e scafata.

    In ogni caso cerca di non rimanere troppo nei pensieri, vedi persone, sfogati, fai sport, distraiti il tanto giusto da non cadere nel pensiero troppo concentrato sulla questione.

  • Ciao AndreaC, grazie per il messaggio. In realtà le ho già scritto un documento in cui le dico tutta la verità è l'ho dato a lei.

    Per proteggere la sua volontà però è protetto con password. Se un giorno vorrà ci risentiremo, le dirò la pwd e lo potrà leggere da sola.


    Magari in futuro scriverò la lettera e la manderò ugualmente ma ora sono poco lucido e ho messo già troppo la mia dignità sotto i piedi. Voglio aspettare un po' di tempo come suggerisci.


    Ciao :)


    Sì, sono sicuro che anche lei avrebbe qualcosa da dire ma mi ferisce proprio il fatto che alla resa dei conti sia stata poco sincera con me: avrei accettato qualsiasi cosa e magari ci saremmo stretti la mano. Mi fa male perché, come le ho detto, ci siamo salutati come due account e non come due persone. Ha sfruttato la grande distanza chilometrica per renderlo tutto più semplice. Mi ha dato molto dolore.


    Per quanto riguarda il mio comportamento: nei social non traspare nulla della mia vita privata. Anzi quando ci sentivamo non avevo nemmeno Instagram. Non sai quante volte ho pregato che mi chiedesse "sei strano ma per caso c'è un’altra?". Invece non l’ha mai fatto.


    Per quanto riguarda me, spero davvero di trovare i perché di questa vicenda. Sicuramente ho capito perché è nata, ma posso dire che si è evoluta perché sono cresciuti i sentimenti per lei. Ora devo capire solo perché non si è chiusa bene e cosa devo imparare.

  • Ciao AndreaC, grazie per il messaggio. In realtà le ho già scritto un documento in cui le dico tutta la verità è l'ho dato a lei.

    Per proteggere la sua volontà però è protetto con password. Se un giorno vorrà ci risentiremo, le dirò la pwd e lo potrà leggere da sola.


    Magari in futuro scriverò la lettera e la manderò ugualmente ma ora sono poco lucido e ho messo già troppo la mia dignità sotto i piedi. Voglio aspettare un po' di tempo come suggerisci.

    Ciao Paolo, ho letto poi tutti gli interventi del thread quindi ho una idea più chiara ora, e ok, hai agito in preda all'emotività nei confronti di Sarah e, come già si è detto, bisognerebbe vedere come lei ha vissuto la cosa, se ci fosse un altro di mezzo, cosa potresti averle detto o scritto in quel momento per spaventarla, eccetera.


    Anche io credo che un paio di spiegazioni in più le meritassi, è chissà quale sarebbe la sua versione e come l'ha vissuta lei questa vicenda.

    Comunque, arrivati a questo punto tutto quello che potevi fare lo hai fatto e forse è vero che almeno in parte l'hai idealizzata, sopravvalutandola.


    Non puoi che andare avanti, magari prendi il buono da quello che è accaduto, tu dici che devi ancora capire quale sia.

    Secondo me quel buono è la consapevolezza che alla fine sei stato onesto con tutti e che non faresti star male gratuitamente nessuno.

    Da come si è comportata, nemmeno Sarah è probabile fosse un esempio di equilibrio.


    Al netto del dolore, non è detto quindi che tu non sia caduto in piedi, dipende dall'interpretazione che darai a questa vicenda, secondo me ne esci a testa alta.

    Sii clemente con te stesso. Un caro saluto.

  • Grazie AndreaC per le tue risposte.


    - sono sicuramente stato ossessivo: ieri (dopo non averle scritto per una settimana) le ho implorato di darmi la possibilità di spiegare e di dirle cosa è successo in questi mesi. Le ho mandato 3 messaggi e cancellati 5 prima che li leggesse. Nell'ultimo le dicevo di andare su Facebook e scaricare il file che le avevo mandato. Non li ha nemmeno letti e mi ha bloccato, quindi non so nemmeno se sia al corrente della mia lettera.


    - sono stato ossessivo ma non ho fatto niente per farle paura. Quando le ho chiesto di vederci ho sempre detto che senza il suo permesso non sarei partito. La mia insistenza è legata al fatto che lei non ha avuto l'accortezza di prestarmi attenzione. Un mese fa mi diceva di volermi bene "nel profondo".


    - si, l'ho sopravvalutata. Io non avrei trattato lei così, anzi non tratterei mai nessuno così. Se oggi si facesse viva la mia ex di anni fa disperata e bisognosa di spiegazioni io non gliele negherei. Sarah è stata di una cattiveria che mi ha spiazzato totalmente. Mi ha sempre confidato di avere tratti narcisistici ma mai l'avrei pensata capace di tanta freddezza e senso di vendetta.


    - cercherò di essere clemente con me stesso ma non ti nego che i risvolti psicologici della faccenda sono pesanti. Ho un misto di senso di colpa, tristezza e vuoto. Il dolore che percepisco allo stomaco è perenne. Devi immaginare che quello che mi rimane di lei è un profilo Facebook in cui io non sono amico, con gli ultimi post del 2021 e la sua immagine profilo di febbraio 2022. È tutto strano, come se questa persona non fosse mai esistita e fosse venuta solo per mandarmi in tilt. La mia vita è ferma da quando l'ho conosciuta: sono stato in una bolla, tutto era fermo e ora che la bolla è scoppiata mi ritrovo nella realtà che non riconosco più.

    Mi ha fatto un male assurdo da raccontare; assurdo perché in passato ho sempre reagito bene all'addio di persone REALI. Ora è come se fosse venuta la persona IDEALE, mi avesse detto che non sono fatto per lei, che non me la merito e se ne fosse andata.


    È stata di una cattiveria e spietatezza inaudita. Sono ancora incredulo.

Participate now!

Don’t have an account yet? Register yourself now and be a part of our community!

Hot Threads

    1. Topic
    2. Replies
    3. Last Reply
    1. Come uscire dalla condizione di single 901

      • Postosuchus
    2. Replies
      901
      Views
      28k
      901
    3. tici2

    1. Scoperta inaspettata su di lei, non so come comportarmi 19

      • OurKid
    2. Replies
      19
      Views
      932
      19
    3. Hawthorn

    1. La mia compagna ha interrotto i rapporti coi miei genitori 273

      • alexb
    2. Replies
      273
      Views
      8.5k
      273
    3. ipposam

    1. Mi sto accontentando... E nemmeno molto contento? 75

      • Oltre_la_rupe
    2. Replies
      75
      Views
      2.7k
      75
    3. Oltre_la_rupe

    1. Sono in un loop di autodistruzione: come dimenticare una persona? 7

      • Nana K
    2. Replies
      7
      Views
      339
      7
    3. Nana K

    1. Non tollero più mio marito ed il matrimonio a distanza 35

      • Thinkpositive
    2. Replies
      35
      Views
      998
      35
    3. bruce0wayne