Insegnanti mediocri

  • Non mi riferisco necessariamente ai docenti della scuola, ma in generale a tutti quelli che tengono dei corsi. Ma quanto è difficile trovare quello motivato, appassionato del suo mestiere o della sua materia, quello che fa qualcosa in più e trasmette qualcosa in più?

    In questo momento penso all'insegnante di piano di mia figlia. Mia figlia ha 7 anni, a scuola ha delle maestre abbastanza in gamba, soprattutto quella di matematica, e di lei mi dicono che ha una mente veloce e che è particolarmente dotata, la sfida è non "spegnerla", perché a questa età si annoiano facilmente. Chiaramente facendo la seconda elementare non è che faccia gli integrali, ma il suo lo fa benissimo. Fuori scuola fa molte attività e tra queste il pianoforte è quello che richiede più impegno. Ha iniziato a 4 anni con me, a casa; ha imparato a leggere la musica prima di imparare a leggere l'alfabeto. Il maestro è un bravo ragazzo però mi pare che più di tanto non le trasmetta; si capisce benissimo che non è il massimo per lui insegnare a dei bambini! E posso capirlo, posso capire che voleva fare altro nella vita, ma quando hai davanti un bambino di 6-7 anni possibile che non riesci a fare altro che due scalette? Possibile che non riesci a trasmettergli la passione per qualcosa di magico come la musica? Mia figlia esegue quanto le viene detto di fare, anche bene, con impegno, ma non vedo da parte del maestro qualcosa di oltre quello che io da semplice appassionata potevo insegnarle. Potrei dire la stessa cosa di tutte le altre scuole che frequenta, del maestro di nuoto, della ginnastica, dell'inglese. A me sembrano tutti un po' dei morti di sonno. Quanto invece sarebbe bello trovare qualcuno che faccia di più, a scuola ma anche in questi corsi pomeridiani, qualcuno che lasci un'impronta. Io ho avuto in tutta la vita solo due insegnanti che mi hanno dato molto e sono ancora in contatto e lo ammetto, quando sono in difficoltà, quando ho dei dubbi sulla vita, penso a loro, a cosa farebbero, a cosa mi direbbero, e ritrovo subito la via.

  • Io ho avuto in tutta la vita solo due insegnanti che mi hanno dato molto e sono ancora in contatto e lo ammetto, quando sono in difficoltà, quando ho dei dubbi sulla vita, penso a loro, a cosa farebbero, a cosa mi direbbero, e ritrovo subito la via.

    Leggendo il tuo racconto pensavo proprio di chiederti quanti insegnanti appassionati (e appassionanti) tu avessi avuto.

    2...ti sembra tanto o poco?


    Se penso alle mie scuole dell'obbligo ho avuto una insegnante carismatica, alle superiori un'altra, purtroppo non messa nella condizione di darci quello che avrebbe potuto. Al lavoro ho invece avuto il privilegio di un maestro umanamente e tecnicamente eccellente.


    Credo che in generale le persone siano poco portate alle passioni, più che altro fanno formazione e basta.

    namasté

    Love all, trust a few, do wrong to none

  • Non è facile "appassionare" i propri studenti soprattutto perchè in classe ci sono 18-20 bambini/ragazzi con interessi diversi, io insegno alle medie e sono interessato all'informatica (infatti uso molto il digital) ma quanti dei miei studenti hanno la passione per il digital? Nella mia prima media forse due (e sono ancora fortunato).

  • Gli insegnanti sono mediocri, gli studenti sono mediocri, i genitori sono mediocri, i dottori sono mediocri, i virologi sono mediocri, i giornalisti sono mediocri, i politici sono mediocri, i carabinieri sono mediocri, i calciatori sono mediocri, i datori di lavoro sono mediocri, gli utenti di nienteansia sono mediocri... Se ci pensi bene, quello che hai scritto puoi applicarlo a qualsiasi cosa al mondo. Di persone eccellenti, che pensano dicono o fanno cose eccellenti, ce ne sono poche.

    Sono un troll. Tutto quello che dico è vero, ma anche falso, ma anche no, ma anche sì.

  • Gli insegnanti sono mediocri, gli studenti sono mediocri, i genitori sono mediocri, i dottori sono mediocri, i virologi sono mediocri, i giornalisti sono mediocri, i politici sono mediocri, i carabinieri sono mediocri, i calciatori sono mediocri, i datori di lavoro sono mediocri, gli utenti di nienteansia sono mediocri... Se ci pensi bene, quello che hai scritto puoi applicarlo a qualsiasi cosa al mondo. Di persone eccellenti, che pensano dicono o fanno cose eccellenti, ce ne sono poche.

    E hai maledettamente ragione, un'altra volta.


    Non mi riferisco necessariamente ai docenti della scuola, ma in generale a tutti quelli che tengono dei corsi. Ma quanto è difficile trovare quello motivato, appassionato del suo mestiere o della sua materia, quello che fa qualcosa in più e trasmette qualcosa in più?

    Intanto premetto che mi capita spesso di insegnare e in più campi (sia umanistico e tecnico). Non è la prima professione, ma è una di quelle che mi gratifica di più.


    Come dice giustamente diverso : l'eccellenza è l'eccezione. Nell'insegnamento abbiamo altre difficoltà aggiuntive, poiché non basta che l'insegnante sia appassionato.


    La sinergia tra docente e studente si forma anche in base a:

    - motivazione dello studente

    - motivazione del docente (che è alimentata dallo stile di vita e dalla retribuzione, oltre che dalla passione)

    - effettiva capacità e talento dello studente

    - ambiente di insegnamento, aspettative e libertà del docente


    Se il docente segue una scaletta preconfezionata da altri: fallisce. Se il docente non è motivato: fallisce. Se lo studente non è minimamente motivato o portato: fallisce; Se lo studente non ha le capacità di base: nemmeno si inizia; Se l'ambiente non è neutro o ci sono troppe aspettative: si fallisce; etc. etc.


    Il maestro è un bravo ragazzo però mi pare che più di tanto non le trasmetta; si capisce benissimo che non è il massimo per lui insegnare a dei bambini! E posso capirlo, posso capire che voleva fare altro nella vita, ma quando hai davanti un bambino di 6-7 anni possibile che non riesci a fare altro che due scalette? Possibile che non riesci a trasmettergli la passione per qualcosa di magico come la musica?

    La passione per la musica si può trasmettere, ma attecchisce solo se il terreno è fertile.. e quando il terreno c'è: non impiega molto a fare presa. A 6-7 anni solo chi nasce con quell'indole può sviluppare passione per una attività così apparentemente tecnica; tutti gli altri imparano qualcosa da quella esperienza, ma per la maggiore lascia il tempo che trova o diventa un "ricordo frustrante".


    Su 1000 mamme che fanno studiare pianoforte alle figlie 999 sono perdite di tempo. Probabilmente quell'insegnante lo sa.. ed è probabile che sia per questo che appare "morto di sonno".

    Omnis mendaciumo. Bis vincit qui se vincit in victoria. Re sit iniuria.

  • Non è facile "appassionare" i propri studenti soprattutto perchè in classe ci sono 18-20 bambini/ragazzi con interessi diversi, io insegno alle medie e sono interessato all'informatica (infatti uso molto il digital) ma quanti dei miei studenti hanno la passione per il digital? Nella mia prima media forse due (e sono ancora fortunato).

    Trovo incredibile quello che scrivi...possibile non trovare entusiasmo per il digitale in prima media? Da mia figlia alle elementari i ragazzini escono entusiasti dalle lezioni di tecnologia...

  • Su 1000 mamme che fanno studiare pianoforte alle figlie 999 sono perdite di tempo. Probabilmente quell'insegnante lo sa.. ed è probabile

    Non sono affatto d'accordo, la musica è un prezioso insegnamento a prescindere dai risultati e anche se 999 su 1000 imparano poco o non hanno alcun talento lo studio fatto li avrà arricchiti comunque.

    E no, l'insegnante è proprio un morto di sonno, perché quando in estate mia figlia prende lezioni dalla mia anziana vicina del mare ne esce estasiata, e i progressi sono incredibili, al punto che il maestro non se li spiega. L'insegnante fa una differenza abissale. Peraltro mia figlia studia e frequenta con piacere le lezioni, ma pagherei molto più volentieri la signora che in estate la riceve gratis e le trasmette qualcosa di più della normale didattica.

    2...ti sembra tanto o poco?

    Mi sembra poco...Forse posso arrivare a 3 contando una maestra delle elementari che però al terzo anno fu sostituita da una mediocre.

    Ad ogni modo ho molti chiaro nella mente il ricordo di chi mi ha dato qualcosa in più. Dei più mediocri ho perso il ricordo

  • l'insegnante è proprio un morto di sonno, perché quando in estate mia figlia prende lezioni dalla mia anziana vicina del mare ne esce estasiata, e i progressi sono incredibili, al punto che il maestro non se li spiega. L'insegnante fa una differenza abissale. Peraltro mia figlia studia e frequenta con piacere le lezioni, ma pagherei molto più volentieri la signora che in estate la riceve gratis e le trasmette qualcosa di più della normale didattica.

    Ma...se tua figlia fa progressi entusiasmanti con la vicina del mare e se questo insegnante ti sembra "un morto di sonno"...(chiedo) : non fai prima a cambiare insegnante per tua figlia?

    Potrebbe essere uno non appassionato come potrebbe essere uno che non ci mette passione con tua figlia, e il risultato finale sarebbe identico nei due casi. :/

    In che modo pensi che il Forum possa/potrebbe aiutarti nel migliorare quell'insegnante, ammesso che sia lui a dover migliorare in qualcosa? ?(

    Tutti pensano a cambiare il mondo, ma nessuno pensa a cambiare se stesso. (L. Tolstoj)

  • Ma...se tua figlia fa progressi entusiasmanti con la vicina del mare e se questo insegnante ti sembra "un morto di sonno"...(chiedo) : non fai prima a cambiare insegnante per tua figlia?

    Potrebbe essere uno non appassionato come potrebbe essere uno che non ci mette passione con tua figlia, e il risultato finale sarebbe identico nei due casi. :/

    In che modo pensi che il Forum possa/potrebbe aiutarti nel migliorare quell'insegnante, ammesso che sia lui a dover migliorare in qualcosa? ?(

    Penso che trovare una persona che sappia insegnare sia davvero una rarità, un terno al lotto. Se conoscessi un insegnante valido avrei già cambiato, alla fine questo fa il suo, me lo faccio bastare. Infatti il mio è un discorso generale certo non mi aspetto che il forum possa aiutare in questo.

  • Mi chiedo sempre se ci si sappia mettere nei panni degli altri: gli insegnanti sono sottopagati, sfruttati, gonfi di responsabilità, zero riposi durante l'anno scolastico, colloqui, rischio di percosse da studenti e genitori, studenti che ormai "grazie" alla tecnologia si vendono come persone e come corpi pensando ai soldi facili, bho...

    It will be awhile since I'll could stand on my own two feet again...

Participate now!

Don’t have an account yet? Register yourself now and be a part of our community!

Hot Threads

    1. Topic
    2. Replies
    3. Last Reply
    1. Quanto è difficile essere uomini sessualmente parlando 70

      • From hell
    2. Replies
      70
      Views
      2.6k
      70
    3. From hell

    1. Amore e morte 12

      • From hell
    2. Replies
      12
      Views
      633
      12
    3. From hell

    1. Tutto sugli Asperger 118

      • diverso
    2. Replies
      118
      Views
      3.9k
      118
    3. Malinconia

    1. Accettarsi 85

      • Hagumi
    2. Replies
      85
      Views
      3.3k
      85
    3. bruce0wayne

    1. Greta ha sempre ragione 20

      • From hell
    2. Replies
      20
      Views
      638
      20
    3. Bilbo

    1. Volere è potere oppure potere è volere? 61

      • giuseppex
    2. Replies
      61
      Views
      1.9k
      61
    3. La Marina