Cambiare vita?

  • Cioè... ipposam ...magari potrei avere molto altro da imparare da tuo padre, ma se pensi che le mie idee sul mondo del lavoro possano collimare con le sue, anche per sola datazione,...siamo proprio fuori come un balcone.

    Guarda...mio padre è persona di cui ho una profonda stima, quindi puoi considerare solo un complimento che io possa avvicinarti a lui in qualcosa.

    Ma detto questo, lasciami dire del mondo aziendale non sai nulla ed è il nulla ciò che hai scritto. Non potresti essere più lontana dalla realtà attuale, e lo dico senza polemica e senza voler offendere nessuno, peraltro nonostante io abbia su molte cose una visuale differente e in modo radicale dalla tua, non reputo i tuoi interventi inutili o di poco valore in una discussione; ma su questo argomento non c'è confronto fattibile, sei chiaramente troppo al di fuori di questo mondo per poter replicare con la minima cognizione di causa e qualunque addetto ai lavori non può che notarlo.

  • Credo che se le cose non si conoscono bene abbia poco senso cercare di portare avanti posizioni in piena contraddizione con la realtà.

    I pareri sono tutti legittimi, specie in un forum di discussione a tema psicologico, però insistendo oltre un certo punto si rischiano figure non proprio edificanti.

    Sono iscritto qui da 11 anni, in qualità di ansioso ed ipocondriaco, e non ho mai detto di cosa mi occupo poiché non l’ho mai reputato pertinente.

    Faccio una piccola generica eccezione: tra le altre cose vengo pagato da consigli di amministrazione per redigere piani industriali e trattare con alcune controparti argomenti inerenti la collocazione ed il trattamento di centinaia di lavoratori.

    Quindi un minimo l’argomento lo conosco e parlo per esperienza diretta ventennale.

    Consultando abbastanza esperti puoi trovare conferma a qualsiasi opinione.

  • Nel post precedente avevo dimenticato di ricordare qualcosa che avevo già detto in passato, e cioè che due persone a me molto care sono proprio recruiter di primarie agenzie per il lavoro (una nella mia Regione e una in Lombardia).

    La ricerca e selezione del personale spazia su tutti i ruoli aziendali possibili.

    E loro esperienza quotidiana è che...diversamente da quel affermi...il tratto personale (dove ovviamente non parliamo delle regole di Monsignor della Casa) conta immensamente ...non solo per il saldatore da assumere, ma anche per il carrellista del muletto o per il guardiano notturno da interinalizzare per due settimane !

    Non ha alcuna importanza. Si tratta di una testimonianza anonima non confermabile che non cambia né il contesto, né l'appropriatezza di tutto quanto specificato prima.


    Mi fa molto piacere che tu abbia rivisto la tua opinione sulle agenzie per il lavoro! :thumbup:

    NO NO NO NO NO NO NO NO.

    Stai mistificando e falsificando la mia opinione mettendomi in bocca cosa che non ho scritto.


    Io ho scritto che esistono professionisti seri e ne ho citato UNO assai probabile, ma da qui a dire che le agenzie per il lavoro siano "positive" ce ne passa ancora il 98%. La stragrande maggioranza, specie quelle create ad-hoc per sfruttare il body-rental e il precariato sono delle associazioni a delinquere.


    Ti invito a non mistificare l'altrui pensiero condendolo con le tue personalissime proiezioni, perché qualcuno alla propria reputazione magari ci tiene.

    Omnis mendaciumo. Bis vincit qui se vincit in victoria. Re sit iniuria.

  • puoi considerare solo un complimento

    OT: Quello che considero un complimento saprei valutarlo di mio, almeno quando il "complimento" riguarda me. Fine OT.


    IT: Per <valutare> DI MASSIMA il mondo del lavoro nel suo insieme (certamente non entusiasmante, oggi), a livello di scambio di opinioni dove tutti siamo anonimi nick, è molto più che sufficiente vivere ed operare al suo interno nella quotidianità, e magari rendersi conto che la propria esperienza possa per miliardi di ragioni non fare da tester assoluto. E ciò, sia considerazione del settore, sia in considerazione del proprio livello formativo effettivo, sia in considerazione delle proprie capacità di relazione, sia in considerazione delle prprie aspettative, et cetera al quasi infinito.

    Non occorre la consulenza di Freud per intuire che, se qui postasse l'ultratrentenne lauerato che si presentò per fare l'operaio e fu assunto come impiegato di concetto, sprizzerebbe entusiasmo (sincero e motivato) da ogni poro e darebbe una carica di ottimismo a chi cerca lavoro; mentre l'approccio verosimilmente opposto sarebbe trasmesso (altrattanto sinceramente e motivatamente) da chi non è soddisfatto del proprio lavoro, o magari ne cambia cento da precario.


    Io continuo a ricordare che questo è il thread di un giovane uomo che vorrebbe lasciare il suo posto di lavoro perchè l'ambiente non gli piace, e che potrebbe anche smettere di lavorare, mentre nessuno sa che tipo di lavoro faccia.

    Ora...che c'azzecchino tot pagine sulle vicissitudini dell'informatico in una azienda di informatica...francamente lo devo ancora capire, ma ancora prima (sempre perchè la psicologia mi intriga veramente tanto) vorrei capire che senso possa avere il dire - all'opener, di cui sono note solo le caratteristiche appena dette - qualcosa del tipo "nooo! non ti muovere! magari non ti prende più nessuno perchè sei già fuori per età!".

    E può essere di sì, come può essere di no! Il mondo del lavoro è anche quello in cui ci sono anziani (ma anziani sul serio) che hanno sviluppato immagine-ruoli-professionalità tali da essere molto più corteggiati professionalmente a 75 anni di quanto potessero esserlo a 32 (cosa anche piuttosto frequente in tutte le attività di notevole contenuto intellettuale), mentre lo sportivo professionista (per dire) a 35 anni è già vecchio...

    Di certo rimane che : chi meglio dell'opener potrà SERAFICAMENTE verificare cosa accadrà nel suo caso, semplicemente espondendosi con le proprie credenziali, mentre (ad abundantiam) resta nel suo posto di lavoro e ci resta se lo vuole, perchè in realtà potrebbe pure farne a meno?

    E' questa ostinazione negativa che mi incuriosisce sul piano psicologico.

    Magari sostiene un colloquio e risulta così performante che viene segnalato per un posto di livello superiore all'attuale e in un ambiente più dinamico, oppure sostiene dieci colloqui che si concludono con il classico "le faremo sapere" a cui non segue più nulla. Chi può dirlo? In compenso lui può provarlo, senza rischiare assolutamente nulla e a costo zerissimo, può portarsi senza alcun patema nelle condizioni di sapere in presa diretta cosa il mondo del lavoro GLI offre, nell'A.D. 2022 o 2023.

    Io ho scritto che esistono professionisti seri e ne ho citato UNO assai probabile, ma da qui a dire che le agenzie per il lavoro siano "positive" ce ne passa ancora il 98%. La stragrande maggioranza, specie quelle create ad-hoc per sfruttare il body-rental e il precariato sono delle associazioni a delinquere.

    E allora mi spiace: avevo inteso male il tuo ultimo intervento.

    Comunque, visto che può essere interessante per l'opener, le agenzie per il lavoro che operano legalmente sul territorio italiano sono comprovabilmente assimilabili, per serietà e legalità, a quella che hai citato tu. Poi ci può sempre essere il truffatore, ovvio. Ma screditarle al 98% mi suona come prendere una sola per aver pagato la polizza RC auto della compagnia che non esiste ma era un vero affare in web, e parlare male delle assicurazioni in genere (e cioè quelle vere e legali).

    Non ha alcuna importanza. Si tratta di una testimonianza anonima non confermabile

    Come TUTTE quelle che riportiamo qui, caro Bruce.

    Tutti, quali nick anonimi.

    Non è che vale per me e non per altri (te compreso).

    Tutti pensano a cambiare il mondo, ma nessuno pensa a cambiare se stesso. (L. Tolstoj)

  • Comunque, visto che può essere interessante per l'opener, le agenzie per il lavoro che operano legalmente sul territorio italiano sono comprovabilmente assimilabili, per serietà e legalità, a quella che hai citato tu. Poi ci può sempre essere il truffatore, ovvio. Ma screditarle al 98% mi suona come prendere una sola per aver pagato la polizza RC auto della compagnia che non esiste ma era un vero affare in web, e parlare male delle assicurazioni in genere (e cioè quelle vere e legali).

    Tutto quel ripetere della parola "legale" non riesce a occultare l'operato di stampo mafioso delle agenzie di body rental con sede in Sicilia che gestiscono il personale delle municipalizzate e convenzionate del nord.


    Posso scriverlo anche io: legale, legale, legale, legale, legale, legale, legale, legale.

    Il loro modo di operare parassitario a spese dei diritti e delle retribuzioni dei lavoratori resta mafioso.


    Come TUTTE quelle che riportiamo qui, caro Bruce.

    Dipende. Alcuni fatti sono risaputi, come la condizione lavorativa media italiana. Il fatto che UNA persona si opponga ostinatamente e buttando fumo sugli argomenti non cambia la realtà, la quale può essere verificata leggendo un qualsiasi articolo che parla dell'argomento. Ne parla persino Confindustria ed è diventato argomento ricorrente persino di Sebastiano Barisoni, che proprio bolscevico non è. Manchi solo tu.

    Omnis mendaciumo. Bis vincit qui se vincit in victoria. Re sit iniuria.

  • vorrei capire che senso possa avere il dire - all'opener, di cui sono note solo le caratteristiche appena dette - qualcosa del tipo "nooo! non ti muovere! magari non ti prende più nessuno perchè sei già fuori per età!".

    Credo infatti che assolutamente nessuno gli abbia detto nulla del genere. Si è solo fatto notare che lasciare un impiego stabile alla sua età senza prima averne un altro è una scelta rischiosa e non poco, perché purtroppo è un fatto (non un'opinione) che per le aziende ha meno appeal di un giovane, salvo rari casi specifici.

    E ribadisco: è un fatto, confermato da chiunque abbia conoscenza delle dinamiche aziendali, non qualcosa di legato alla mia esperienza personale o amicale, un fatto noto agli addetti ai lavori tra cui ci sono anche io, e altri del forum che confermano.

    L'opinione viene dopo i fatti, si può quindi discutere se sia giusto o meno questo andazzo (e io già mi sono espressa, non ritenendolo giusto), se stando così le cose sia meglio adeguarsi o meno, essere più prudenti o sfidare la sorte, e chi più ne ha più ne metta: tutti siamo liberi di esprimerci sui fatti, e ci mancherebbe. Ma negare i fatti così come mero esercizio dialettico non porta contributo.

  • Tutto quel ripetere della parola "legale" non riesce a occultare l'operato di stampo mafioso delle agenzi3 di body rental con sede in Sicilia che gestiscono il personale delle municipalizzate e convenzionate del nord.

    Ma giuro che non so manco cosa sia questa realtà zonale di cui parli tu, e per la verità non capisco neanche perchè la chiami <agenzia per il lavoro>. A occhio mi sembra una extension del caporalato su altri settori oltre all'agricolo e all'edilizio. E chiedo pure: ...ma fosse una novità che questi fenomeni siano endemici in alcune zone italiane? Certo che se esistono sono realtà criminali e mafiose! Ma non è certo questo il mestiere delle Agenzie per il Lavoro!

    E quando dico LEGALE è perchè l'attività delle agenzie per il lavoro è perfettissimamente disciplinata legalmente (e anche con molto rigore, per la verità), ed esattamente come in tutte le aziende che si conducono secondo legge, di abusi non ce ne sono neanche a inventarli.

    A me suona come mi suonerebbe sentir dire che il lavoro nei campi si trova solo sotto <caporale>! Ma quando mai?

    Alcuni fatti sono risaputi, come la condizione lavorativa media italiana.

    Ma questo è tutt'altro discorso, rispetto a quello che poteva interessare l'opener.

    Eccerto che tutto potrebbe essere migliore di come è oggi.

    Ma questo non significherà che uno debba chiudersi in casa pensando di non avere nessuna alternativa...senza avere neanche provato a cercarla, se la desidera! CHE ERA IL CASO DELL'OPENER.

    Capisco il dirgli "auguri, ma non è semplicissimo", ma trovo che tutt'altra cosa sia dipingergli un quadro senza speranze, quando non è affatto detto che sia così nel SUO caso SPECIFICO (fatto delle sue competenze, delle sue capacità, ecc. ecc.) e che noi qui non conosciamo.

    Esempino felice su un ragazzo di cui ho accennato in varie occasioni: quello che di spendibile (a quasi 30 anni) ha solo un corsettino di 15 gg da barman e che non vuole fare il barman perchè si sente sfruttato e non gli garbano gli orari. Complici varie vicissitudini, compresa una morosa molto motivante, decide di muoversi e vuole fare l'operaio. Grandissimo imbarazzo dell'amico recruiter, il quale gli dice..."mmm...ma non avendo mai fatto l'operaio e non sapendo fare niente...ti passano avanti quasi tutti, salvo miracoli. Comunque...vediamo che cosa si può fare...". Passa solo qualche settimana e capita una bella occasione: grande azienda vitivinicola cerca tot addetti all'imbottigliamento su filiera altamente innovativo/tecnologica, per cui gli addetti richiesti andranno comunque formati! Questo ragazzo va, supera la preselezione e fa il corso formativo, e in base alla prova data rientra senza problemi in quel 50% di "formandi" che sono stati assunti! E' un lavoro a turni e i turni sono perfettamente confacenti ai suoi gusti, e proprio perchè è a turni...lo stipendio iniziale è di tutto rispetto!

    Chi avrebbe potuto scommetterci, se lui non avesse provato in spirito positivo e se questo non si fosse incrociato con il corso formativo aziendale?

    credo infatti che assolutamente nessuno gli abbia detto nulla del genere

    E meno male... :rolleyes:

    E' tutto scritto sopra...

    Tutti pensano a cambiare il mondo, ma nessuno pensa a cambiare se stesso. (L. Tolstoj)

  • io non vedo traccia, non l'ha detto nessuno.

    Piccola rassegna di training motivazionale "made in Ipposam", ad uso di un uomo che ha 44 anni e un lavoro iper-stabile da 25, e che può molto tranquillissimamente guardarsi intorno senza dover fare altro che inviare CV, e vedere l'effetto che fa nel SUO PERSONALE caso :):

    è "drammaticamente" così. Avere 25 anni di esperienza è un demerito, per qualunque azienda significa doverla pagare quella esperienza, e a meno che non si tratta di competenze elevatissime e introvabili si preferisce di gran lunga prendere un ragazzo di 23 anni con laurea (forse) triennale e formarlo sul campo.

    Chi è un po' over, e non "conosce" qualcuno in posizione tale da dargli una mano (e non parlo di raccomandazioni del tipo "va assunto tizio anche se non sa fare nulla" ma di qualcuno che sappia davvero e abbia visto sul campo che tizio è bravo) le possibilità di cambiare lavoro o dare una svolta alla carriera sono poche.

    Ripeto che l'unico caso in cui l'esperienza è valutata come punto a favore è quello in cui si sia maturata una competenza assolutamente specifica, assolutamente necessaria, e assolutamente non raggiungibile in pochi mesi sul campo da parte di un neolaureato.

    il settore e il ruolo hanno la loro fondamentale importanza, anche se la regola "meglio più giovane" è di universale applicazione

    Il gregario sarà superato da tutti i neo, nonostante l'esperienza e le skills maturate, e ci metterà il triplo del tempo a farsi assumere da altri

    resta il fatto che per figure senior cambiare lavoro può essere molto complicato

    Che ci siano settori dove l'esperienza è solo uno svantaggio se correlata all'età è purtroppo un fatto.

    Io ti ho detto come funziona oggi, anzi, negli ultimi 20 anni.

    qui si parla di esperienza come handicap se correlata all'età avanzata. Nessuno ha mai detto che una buona esperienza pregressa non sia utile, per un giovane ad esempio di 30, 35 anni. Il problema, come detto in n post, è l'età superiore ai 40 diciamo, e su questo non c'è ombra di dubbio per me e per chi conosce queste realtà.

    Come dice con amarezza il mio migliore amico (gay) il mondo è fatto a misura di giovane, ricco, bianco, bello, etero.

    a un over 40 che ha un buon posto non direi mai "lascialo pure, chiudi una porta e ti si aprirà un portone!"...al massimo gli dico tieniti stretto il posto, che di altrettanto sicuro e pagato sarà difficile trovare, poi se trovi...tanto meglio!

    A margine: la frase del tuo amico gay, che con amarezza dice che "il mondo è fatto a misura di giovane, ricco, bianco, bello, etero" è una chicca che mi ero persa.

    Devo essermi sognata anche la "lobby gay"! :huh: Di cui pure si parla comunemente da ANNI!

    Che siano dicerie o meno non mi interessa più di tanto approfondire. O almeno non in questo thread, e per rispetto all'opener.

    Certo mi resta che di tutti i coetanei di mio figlio...gli UNICI che, appena presa una qualunque maturità di media superiore, hanno trovato il paradiso in terra a 19 anni...sono tutti gay! Tutti nella moda e nell'arte, ma...in ruoli di grido e di bella remunerazione!

    L'unico che non era particolarmente portato nè per la moda nè per l'arte, con diploma di ragioneria che da etero gli sarebbe andato quasi bene per asciugare le lacrime, è subito diventato <manager> (ovviamente a tempo indeterminato dalla prima ora) nell'amministrazione di notissima griffe con sede a Milano... 8)

    Tutti pensano a cambiare il mondo, ma nessuno pensa a cambiare se stesso. (L. Tolstoj)

Participate now!

Don’t have an account yet? Register yourself now and be a part of our community!

Hot Threads

    1. Topic
    2. Replies
    3. Last Reply
    1. Ritornare per ricominciare 4

      • tici2
    2. Replies
      4
      Views
      187
      4
    3. Simmy

    1. Senso di sbandamento/pseudovertigini/instabilità e stordimento 24H: come ho risolto 2

      • Luca9000
    2. Replies
      2
      Views
      482
      2
    3. tici2

    1. Saper gestire il ritorno delle emozioni 31

      • Betilla
    2. Replies
      31
      Views
      817
      31
    3. Maria_Maria

    1. Voglio rimettere in ordine la mia vita 12

      • MarcoVA88
    2. Replies
      12
      Views
      491
      12
    3. MarcoVA88

    1. Sono davvero felice 3

      • svmmvs
    2. Replies
      3
      Views
      243
      3
    3. Cassio36

    1. Come posso fare per cogliere le occasioni? 5

      • X-zar
    2. Replies
      5
      Views
      255
      5
    3. NakedInThedark