Unabomber aveva ragione?

  • Premetto che mi fa ribrezzo la sua attività terroristica ed i suoi crimini, quindi per questo è bene che sconti fino all'ultimo giorno di carcere.

    Ma...

    C'è un unabomber anche politico dietro quel personaggio...

    Ed è quello che mi interessa portare alla luce, perchè è straordinariamente attuale, anzi si (è) tratta(to) di un vero e proprio veggente del panorama della nostra attualità sociale, economica e politica. Insomma i suoi manifesti di denuncia erano degli anni 70' inizi 80' ma ora sono assurdamente attuali...

    Personalmente in passato evitavo di approfondire il personaggio perchè era considerato _ ingiustamente_ un icona dell'estrema sinistra e dell'anarchismo, quindi lo consideravo una specie di scoppiato hippy e fuori di testa americano.

    Poi invece vedendo le recensioni del suo manifesto "La società industriale ed il suo futuro" mi sono accorto che ha fatto un documento di denuncia ineccepibile...perchè dico di più... _ anch'io ho intuito che la tecnologia avrebbe potuto diventare un problema per l'uomo_ , ed ha infatti nel suo manifesto descritto tutti i potenziali problemi che avrebbe comportato: dalla robotizzazione del lavoro con quindi esclusione dei lavoratori dal processo produttivo, all'implementamento di forme di controllo totalitarie in puro stile orwelliano (covid, GP, moneta elettronica, telecamere ovunque, satelliti ecc), tecnologia pervasiva in ogni dove _ vedi telefonini ovunque per qualsiasi cosa_ che impediscono il contatto vero con la realtà ecc.

    Poi il Ted Kaczynski più prettamente politico denuncia quello che io vado ripetendo da sempre qui _ e l'ho scoperto in questi giorni che ci era arrivato prima di me ^^_ cioè che la moderna sinistra è il male assoluto, dove in pratica non è altro che un a forma mentis sovrastrutturale che concepisce l'essere umano come gruppo non come singolo _ da qui l'appropriazione della sua figura da parte degli anarchici_ , e questo è attualissimo vedi come la sinistra non solo in Italia ha voluto affrontare il tema covid dove ha preteso che tutti nessuno escluso fosse parte del progetto di contenimento con restrizioni e vaccinazioni con la tipica forma mentis del farlo non per noi stessi ma per gli altri. Poi non solo il tema covid, ma anche la tasse che devono essere pagate da tutti, ergo sacrificarsi per la collettività...per dire anche la guerra dove se le sanzioni a noi faranno male va bene perchè è per il bene superiore...ecc.

    Come vedete per lui la sinistra vuole solo sacrifici per il bene comune, è questo il leitmotiv della moderna sinistra...quindi sovrastruttura e forma mentis religiosa...la sinistra per lui è una nuova forma di religione (cosa che il sottoscritto ha sempre detto).

    Non manca anche di descrivere la conseguenza psicologica di tutto questo alla luce dei singoli individui, lui dice che la sovrastruttura e la tecnologizzazione estrema porta conseguenze come ansie e depressioni (per questioni di iperstimoli e mancate accettazioni o inserimenti in questa nuova realtà) _ qui sul forum ogni giorno quante ne leggiamo_ che si risolvono con tossicodipendenze, abuso di farmaci, estraniazioni ecc.

    Tutto molto attuale...

    Parla anche dell'incellismo dei maschi attuali, altro fenomeno che ben conosciamo e che lui aveva ben previsto...

    Insomma è un personaggio molto complesso e di difficile decifrazione e collocazione...lo strattonano verso di loro (un po come Nietzsche, Che Guevara o Pasolini) sia quelli di estrema sinistra, sia gli anarchici, sia i fascisti, sia i libertari puri ecc, ma molti dicono che sia un anarco-primitivista o anarco-ecologista (non dimentichiamo che si era ritirato a vivere con poco in un luogo sperduto del nord-ovest statunitense), di sicuro era contro la tecnologia modernamente concepita ed in essa vedeva un pericolo (la criticava ferocemente con lo strumento del determinismo marxista) e non vedeva in essa alcun bene (del tipo l'uso che se ne fa), quindi era davvero primitivista, in più era un feroce oppositore della sinistra dominante che conosciamo bene...dove lui aveva intuito che sarebbe diventata totalitaria e liberticida, cosa che è effettivamente diventata.

    Ma non ha mai menzionato complottismi di varia natura, tipo gli illuminati, l'alta finanza ecc.

    Per lui il problema nasce tutto dalla tecnologia...tutto il resto è una conseguenza...

  • anch'io ho intuito che la tecnologia avrebbe potuto diventare un problema per l'uomo

    Topic interessante caro Giuseppe,

    Non ho approfondito la tematica che poni ma in linea generale mi chiedo spesso quando e se, questo avanzamento tecnologico, potrà presentarci il conto, un conto certamente amaro a meno di non voler realizzare, come nelle idee di qualcuno, una umanità che non svolge più alcun lavoro, che viene quindi mantenuta dallo Stato ed servita in tutto e per tutto da robot, droni e sistemi informatici e automatismi vari.


    Esempio: le commissioni finanziarie tutte tramite App e smartphone, le consegne con i droni, i taxi con autoguida, le casse dei negozi tutte automatizzate (nei supermercati già le stanno usando) e gli eserciti e le forze armate saranno robot (vedere i video su Ytube dei robot soldato, robe impressionanti).


    Il futuro è questo... a meno che non ci cancelli prima una grande guerra nucleare o che lo faccia nei prossimi decenni il cambiamento climatico o qualche Virus realmente letale e imbattibile.


    Personalmente un tempo pensavo che le teorie del complotto fossero aria fritta, ora guardando questo mondo che cambia, inizio a pensare che, forse, alcuni avevano ragione.


    ...E se queste tecnologie venissero (verranno) usate per dominare la gente? Del resto siamo più di 8 miliardi e con la fame che si prospetta non sarà possibile tenere a bada miliardi di persone.


    Nb: ricordo un film ma non ne ricordo il titolo, la trama era che in un modo oramai esaurito, un manipolo di Elites, leggasi poteri forti, si ritirava a vivere nello spazio in città orbitanti attorno alla Terra da cui comandavano un immenso popolo di schiavi che per loro mandavano avanti il pianeta da cui i ricconi spaziali traevano i loro benefici.


    Io non so quanto possa essere gradevole vivere nello Spazio, ma secondo me queste teorie del complotto se esistono verranno realizzate quì sulla Terra.


    Mi scuso se sono andato un po Ot ma questa è la mia visione di questo mondo ipertecnologicizzato che cambia.

  • Topic interessante caro Giuseppe,

    Non ho approfondito la tematica che poni

    Riguardo il personaggio, mai nemmeno io finora perchè sapevo che a fine anni novanta (a pochi anni dal suo arresto) e nei duemila era diventato una specie di icona di quelli di estrema sinistra, quindi l'avevo considarato un quasi terrorista rosso, ma poi approfondendo...

    ma in linea generale mi chiedo spesso quando e se, questo avanzamento tecnologico, potrà presentarci il conto, un conto certamente amaro a meno di non voler realizzare, come nelle idee di qualcuno, una umanità che non svolge più alcun lavoro, che viene quindi mantenuta dallo Stato ed servita in tutto e per tutto da robot, droni e sistemi informatici e automatismi vari.

    Kaczynski sai cosa ha detto? _ E questa cosa la mia mentalità ultracinica ma la sempre fatto intuire..._ che in pratica se un imprenditore già ora non vorrebbe pagare un suo dipendente che gli lavora come uno schiavo, quindi se gli farà tutto il robot perchè dovrebbe pagare gente che non gli serve a nulla?

    Tu metti le mani avanti dicendo lo Stato...ma sarà lo Stato a gestire il tutto cioè la produzione necessaria?

    E poi se si, chi gestirà lo Stato?

    Non so perchè ma non sono tanto ottimista...spero che sia una mia sensazione sbagliata.

    Il futuro è questo... a meno che non ci cancelli prima una grande guerra nucleare o che lo faccia nei prossimi decenni il cambiamento climatico o qualche Virus realmente letale e imbattibile.

    Queste cose non sono da escludere, cioè io le metto in conto...

    Ma non ho paura...

    Tanto un giorno so che dovrò "lasciare" questo pianeta.

    Personalmente un tempo pensavo che le teorie del complotto fossero aria fritta, ora guardando questo mondo che cambia, inizio a pensare che, forse, alcuni avevano ragione.


    ...E se queste tecnologie venissero (verranno) usate per dominare la gente? Del resto siamo più di 8 miliardi e con la fame che si prospetta non sarà possibile tenere a bada miliardi di persone.


    Nb: ricordo un film ma non ne ricordo il titolo, la trama era che in un modo oramai esaurito, un manipolo di Elites, leggasi poteri forti, si ritirava a vivere nello spazio in città orbitanti attorno alla Terra da cui comandavano un immenso popolo di schiavi che per loro mandavano avanti il pianeta da cui i ricconi spaziali traevano i loro benefici.

    Lui e tanti altri parlano di trasumanesimo...

    Altro argomento di discussione che in futuro si potrebbe aprire. ;)

    Mi scuso se sono andato un po Ot ma questa è la mia visione di questo mondo ipertecnologicizzato che cambia.

    No non sei andato OT perchè è proprio quello che denunci il problema...


    Comunque poi approfondisco ancora po il messaggio del personaggio in oggetto. :thumbup:

  • Ciao Giuseppex :) . Mi permetto di rispondere solo ad un paio di cose che mi sono balzate all'occhio delle molte che hai scritto. Punto primo, non credo di ricordare male, il regime di restrizioni e limitazioni di inizio pandemia fatta eccezione per qualche flebile distinguo mi sembra che sia stato sostenuto in parlamento anche da forze indubitabilmente di destra come la Lega e Forza Italia, quindi è quanto meno discutibile identificarla come una posizione solo di sinistra, idem per quanto riguarda i provvedimenti relativi a campagna vaccinale e GP, in sede di voto i due suddetti partiti hanno dato il loro sostegno compatto. Tra le manifestazioni di totalitarismo dell'attuale sinistra citi la "pretesa" che "le tasse devono essere pagate da tutti"!!!! ORRORE!!! :alien:

    Ma veramente? Sei serio nel fare questa equazione pagare le tasse=totalitarismo? Sai personalmente lo ritengo un principio di alta giustizia sociale? Soprattutto se basato su di un principio di progressività. Che poi il modo di applicare questo principio abbia delle falle o assuma forme discutibili e un altro discorso, ma che il pagare le tasse in sé sia una cosa sana a me pare indiscutibile.

    O ti ho interpretato male?

    Poi un'ultima postilla sovrastruttura e forma mentis religiosa sono una caratteristica di tutte le ideologie quando si estremizzano, prendi in esame le ideologie di estrema destra, sinceramente ti sembrano prive delle due caratteristiche da te indicate? E' una mistificazione affermare che sono solo caratteristiche della sinistra.

    Ciao

  • il regime di restrizioni e limitazioni di inizio pandemia fatta eccezione per qualche flebile distinguo mi sembra che sia stato sostenuto in parlamento anche da forze indubitabilmente di destra come la Lega e Forza Italia, quindi è quanto meno discutibile identificarla come una posizione solo di sinistra, idem per quanto riguarda i provvedimenti relativi a campagna vaccinale e GP, in sede di voto i due suddetti partiti hanno dato il loro sostegno compatto.

    La Lega l'ha fatto non perchè ideologicamente convinta ma solo per la cadrega.

    Tra le manifestazioni di totalitarismo dell'attuale sinistra citi la "pretesa" che "le tasse devono essere pagate da tutti"!!!! ORRORE!!! :alien:

    Ma veramente? Sei serio nel fare questa equazione pagare le tasse=totalitarismo? Sai personalmente lo ritengo un principio di alta giustizia sociale? Soprattutto se basato su di un principio di progressività. Che poi il modo di applicare questo principio abbia delle falle o assuma forme discutibili e un altro discorso, ma che il pagare le tasse in sé sia una cosa sana a me pare indiscutibile.

    O ti ho interpretato male?

    No non mi hai interpretato male.

    Io sono per lo stato libertariano, per me a parte la sicurezza pubblica, la difesa territoriale, le infrastrutture e qualcos'altro tutto il resto deve essere privato, così come tasse gli basterà solo l'IVA che è poca e per tutti nessuno escluso.

    A me lo statalismo socialista non piace.

    Poi un'ultima postilla sovrastruttura e forma mentis religiosa sono una caratteristica di tutte le ideologie quando si estremizzano, prendi in esame le ideologie di estrema destra, sinceramente ti sembrano prive delle due caratteristiche da te indicate? E' una mistificazione affermare che sono solo caratteristiche della sinistra.

    Vero, ma ora il problema è la sinistra non il fascismo o il nazismo che non esistono, quindi di essa mi voglio occupare.


    Poi sotto posterò un video dove Kazcynski muoverà giustamente una critica feroce all'attuale sinistra.

    Vedrai che capolavoro... ;)

  • Testo politico che parte da riflessioni psicologiche...


    Il ragazzo del video postato qui sotto in pratica recensisce il testo o manifesto di unabomber "La società industriale ed il suo futuro"



    Ora evidenzierò i punti più importanti del video per aiutare o incentivare all'ascolto perchè è lunghetto, ma è comunque tutto da seguire.


    Al min. 2:00 non è un ambientalista;

    Al min. 4:40 dice che il sistema così com'è non può essere riformato ma solo distrutto (linea di pensiero tipicamente anarchica ed in parte marxista);

    Dal min. 7:40 al min. 23:35 critica ineccepibile ed implacabile alla moderna sinistra, in particolare molto interessante dal min. 12:18 al min.14:00...poi al min.18:20; poi al min. 22:00parla del covid;

    Grande verità al min. 25:00 sulla qualità delle nostre classi dominanti;

    Min. 26:20 :thumbup:

    Min. 26:30 :thumbup:

    Min. 27:25 parla anche degli incel ^^

    Min. 29:50 altra grande verità;

    Poi al min. 31:40 critica anche la destra liberale conservatrice (tipo la nostra Lega o FdI) (anche qui a ragione a mio giudizio);

    Al min. 32:00 dice che la tecnologia determina i cambiamenti sociali non il capitale come diceva Marx (per me verissimo);

    Al min. 35:30 Kazcynski afferma una cosa che avevo detto nel thread Dipendenza sessuale (ma sono "vergine" a 30 anni e cioè che una volta era tutto soddisfare i bisogni primari...oggi invece no contano solo i bisogni secondari, ed il bello è che io non ancora approfondivo il suo pensiero 8|

    Min. 36:50 covid;

    Min. 37:10 covid, crisi economica ecc

    Dal min. 43:40 al min. 43:55 altra grandissima verità;

    Dal min. 44:50 al min. 45:45 verissimo e pazzesco;

    Al min. 46:30 transumanesimo;

    Dal min. 51:10 al min. 54:00 afferma che la tecnologia non è emancipante per l'uomo ma anzi è per lui mortifera;

    In ultimo di nuovo sulla sinistra dal min. 57:00 al min. 58:05 afferma che è l'ideologia dei nuovi schiavisti :D :thumbup:


    Bilbo che ne pensi???

    Mi piacerebbe una tua opinione...

    Io anche se condivido tantissimo sono solo ambasciatore...ed ambasciatore non porta pena... ^^

  • Dunque devo premettere che non conosco il personaggio, e che le mie posizioni politiche sono moderate ma tendenti a sinistra, e diciamo che io credo che in uno stato con una sana gestione degli economics i servizi di base debbano e possano essere tutti pubblici; credo inoltre che la tassazione debba essere il più possibile flat, cioè indipendente dal reddito, e idealmente bassa e senza evasori. Ma fatta questa premessa, non vedo il male nella tecnologia, anzi; sarò di parte perché ci lavoro nel campo, ma per me la tecnologia può migliorare moltissimo la nostra vita e non capisco davvero le posizioni contrarie.

  • ma tendenti a sinistra, credo inoltre che la tassazione debba essere il più possibile flat, cioè indipendente dal reddito, e idealmente bassa e senza evasori.

    Guarda che questo è da sempre un cavallo di battaglia delle destre moderne, quindi è in contraddizione con l'essere di sinistra.


    Poi io sono d'accordo, a me non piace proprio il mantra "hai di più quindi devi contribuire di più perchè è giusto ed è un dovere verso chi ha meno", perchè è una roba vetero-cristiana...cioè se ho di più perchè sono più capace degli altri devo svenarmi per gli altri???

    No non esiste...se voglio aiutare perchè lo voglio lo sento...cioè la mia azione deve essere un'azione spontanea, allora ok! Ma non che devo sentirmi in dovere addirittura con i precetti di stato!!!

    Ripeto, sta roba la lascio ai preti...

    E lo dico anche da persona con reddito basso eh...mica da ricco, perchè per me è proprio una questione di principio.

    Poi è verissimo che se le tasse non sono progressive e sono basse le pagano davvero tutti, proprio come avviene nell'anglosfera.

    Ma qui ciò è impossibile perchè viviamo nella Repubblica Sovietica Italiana...quindi ciccia.

    non vedo il male nella tecnologia, anzi; sarò di parte perché ci lavoro nel campo, ma per me la tecnologia può migliorare moltissimo la nostra vita e non capisco davvero le posizioni contrarie.

    Ecco...

    Qui siamo al nodo centrale del thread.


    Io sono d'accordo sul fatto che la tecnologia ci abbia aiutato tantissimo dal passato fino ad ora. Ma d'ora in avanti?

    La tecnologia ha permesso il miglioramento delle nostre condizioni dall'antichità ad oggi, per dire da quando hanno sviluppato navi migliori di quelle in uso nel Medioevo si è potuto ampliare il raggio d'azione dei commerci tramite le scoperte ecc.

    Quindi dalla tecnica ingegneristica navale (ad esempio) si è potuto migliorare in tutti i sensi: maggiori commerci, maggiore benessere economico, ricerca scientifica (Copernico>Galileo>Newton>ecc) ulteriore avanzamento della tecnica>ulteriore benessere economico, democratizzazione>tempi ai nostri giorni...

    Quello che voglio dire è che sia la tecnica, lo sviluppo tecnologico (ed annessa ricerca scientifica) hanno fatto si che si siano potute avere rivoluzioni varie che ci hanno portato alla democrazia ed alla società dei diritti odierna.

    Per farla breve senza Pitagora o Newton (nomi tra i tanti) non avremmo avuto Montesqueu o Voltaire ergo saremmo ancora come alcune tribù delle Andamane con la loro "democrazia" da tribù primitiva. ^^

    Quindi si la scienza e lo sviluppo scientifico-tecnologico ci hanno dato tanto e credo che solo a loro siamo debitori per quello che siamo ed abbiamo ora qui...

    Ma esiste la legge cosmica del dot us des...quello che prendi prima o poi lo restituirai con gli interessi!

    Io credo che prima o poi la tecnologia tutto quello che ci ha dato in termini di benessere, comfort e democrazia (essa l'ha permessa) c'è l'ho richiederà indietro con gli interessi...un po come la ragnatela per un ragno dove all'inizio gli utile e vitale, ma poi se esagera a costruirne ancora finirà esso stesso (il ragno) a rimanere impigliato ad essa!!! =O

    Spero che si sia capito il paragone...

    Senza scomodare l'IA o cose fantascientifiche, perchè già da ora la tecnologia è molto invasiva e pericolosa per l'uomo...un esempio?

    Da remoto un hacker ti può far andare in corto l'impianto elettrico di casa e farti andare a fuoco tutto!

    Questo è un esempio dei tanti ed il più banale...spero che mi sono fatto capire.

    Ma sopratutto a livello politico con la tecnologia ultravanzata che già c'è e ci sarà ancor più in futuro che uso ne potranno fare lorsignori in appresso?

    Basta vedere l'attuale Cina per rabbrividire...

  • Non mi ero mai interessata al caso, ma lo trovo interessante.

    Mi sono anche scaricata il suo <manifesto> , per ora leggiucchiato solo pe rpezzettini sparsi, ma mi riprometto di leggerlo.


    Trovo però che la storia di quest'uomo sia importante soprattutto dal punto di vista psicologico, visto che abbiamo l'opportunità di poter mettere in parallelo le sue elucubrazioni da un lato e il suo agire dall'altro.


    A me sembra potersi trattare di un Asperger (come lo sono molti Scienziati) : l'intelligenza settoriale (Logico Matematica) non si discute è gli è sempre stata riconosciutissima su livelli decisamente superiori alla media; solo che resta priva dell'empatia da cui è deprivato a causa del profilo autistico, e questo ne comporta la possibile fallacia di tutti i teoremi in ambito di Scienze Umane, nei quali il Metodo è sempre la Logica...solo che...se manca la propensione alla conoscenza del "fattore umano" ...restano teoremi che mancano di quattro quinti dei dati essenziali.

    Tutti pensano a cambiare il mondo, ma nessuno pensa a cambiare se stesso. (L. Tolstoj)

  • Non mi ero mai interessata al caso, ma lo trovo interessante.

    Mi sono anche scaricata il suo <manifesto> , per ora leggiucchiato solo pe rpezzettini sparsi, ma mi riprometto di leggerlo.

    Se devo essero sincero mi sorprende non poco che tu ti sia interessata ad un caso come lui ed addirittura che ti sia scaricata il suo manifesto.

    Il motivo? Ti vedo troppo convenzionale.

    Trovo però che la storia di quest'uomo sia importante soprattutto dal punto di vista psicologico, visto che abbiamo l'opportunità di poter mettere in parallelo le sue elucubrazioni da un lato e il suo agire dall'altro.

    Esattamente.

    Sarebbe interessante approfondire...ma io non ho molti elementi in mano, ci vorrebbe qualcuno che ne sappia di più.

    A me sembra potersi trattare di un Asperger (come lo sono molti Scienziati)

    Altamente probabile...

    Ma ho pensato...chissà...anche ad una forma di lieve schizofrenia ad alta funzionalità.

    l'intelligenza settoriale (Logico Matematica) non si discute è gli è sempre stata riconosciutissima su livelli decisamente superiori alla media

    Mi pare che il suo QI sia di 160 o 170 cioè quasi il massimo.

    solo che resta priva dell'empatia da cui è deprivato a causa del profilo autistico, e questo ne comporta la possibile fallacia di tutti i teoremi in ambito di Scienze Umane, nei quali il Metodo è sempre la Logica...solo che...se manca la propensione alla conoscenza del "fattore umano" ...restano teoremi che mancano di quattro quinti dei dati essenziali.

    Ma infatti lui era in origine un matematico, poi si è riciclato come teorico...insomma sempre astratto è stato, quindi il fattore prettamente umano...uhm.

    Anche se aveva ben intuito che l'industrialismo ed il tecnologismo sfrenato avrebbe portato a forti nevrosi in seno a larghi strati della popolazione.

    Basta leggere le varie storie del forum e non solo per capire che ci aveva preso benissimo.


    Comunque forse qui abbiamo qualcuno che ne potrebbe sapere di più in seno al suo profilo psicologico!


    bruce0wayne :)

Participate now!

Don’t have an account yet? Register yourself now and be a part of our community!

Hot Threads

    1. Topic
    2. Replies
    3. Last Reply
    1. Esiste sempre un tornaconto dietro ogni azione? 18

      • consformista
    2. Replies
      18
      Views
      509
      18
    3. bruce0wayne

    1. Pillole di felicità 5

      • tici2
    2. Replies
      5
      Views
      301
      5
    3. tici2

    1. Tic Tac... Goditi il mutamento 32

      • danielegb
    2. Replies
      32
      Views
      528
      32
    3. danielegb

    1. Merito o fortuna? 107

      • Jo_March
    2. Replies
      107
      Views
      2.2k
      107
    3. gloriasinegloria

    1. Quale può essere la definizione di influencer? 5

      • consformista
    2. Replies
      5
      Views
      173
      5
    3. BlackHoney

    1. Stipendi bassi in Italia ma tutti fanno la bella vita 566

      • notahappygirl
    2. Replies
      566
      Views
      10k
      566
    3. Michele®