Esperienze, domande ed opinioni sugli psicofarmaci

  • Mi hanno prescritto degli antidepressivi perchè a quanto pare soffro di uno stato depressivo di cui non mi sono resa conto, ma ho un pò paura di prenderli, ho sempre temuto gli psicofarmaci anche se so che sono indispendabili se si sta male, ho letto anche esperienze di persone a cui non hanno fatto effetto, voi avete mai preso antidepressivi? Vi hanno aiutato? È vero come quello che ho letto che all'inizio peggiorano lo stato di depressione? Temo di stare peggio di quanto io stia anche perchè io neanche mi rendo conto di stare così male, a volte mi sento stanca, certi giorni capita che mi manchino le energie, a volte mi lascio un pò andare ma per il resto del tempo cerco di reagire (forse un pò per inerzia e perchè sono obbligata) e quindi temo di peggiorare.

    Io sentirei un altro specialista visto che dici nemmeno ti sei accorta di essere in uno stato depressivo e non ti senti così male. Sulla base di cosa dovresti assumere psicofarmaci se non ne hai veramente la necessità?

    È sempre più buio appena prima dell’alba

  • Rieccomi, dunque, l'altro ieri ero molto nervoso (lo ero già da una settimana) per via di continue discussioni in casa, e vicini molto rumorosi che non lasciano riposare, che mi hanno portato a una specie di esaurimento nervoso, la sera non riuscivo a rilassarmi e sono andato nel panico, ho tremato forte per 3 ore di fila, con palpitazioni e pressione molto alta (anche ballerina), battiti 90/100/120.

    Sono finito in pronto soccorso, ma non mi hanno dato nulla se non qualche goccia di tranquirit (dopo 10 di lexotan prese a casa) che hanno fatto poco perché non ho quasi dormito nulla. Ora dopo questa bella botta prendo temporaneamente il lexotan 3 volte al dì 7/7/9 gocce, e stanotte ho dormito quasi 7 ore. Il sintomo principale sono le palpitazioni, specialmente quando finisce l'effetto, ora cerco di scalarlo pian piano evitando la dipendenza (comunque sono solo 2 giorni) ma la cosa strana (per me) di questa "ansia da nervoso" è che mi ha procurato la pressione altina (non ci ho mai sofferto), la minima specialmente non riesco ad abbassarla bene, sta sempre sopra i 90, a volte scende un po', ma lo sento quando comincia a fischiarmi la testa.

    Il medico non mi ha dato nulla (lexotan a parte) perché dice che non è ipertensione ma è solo l'ansia. Ora vediamo come va, ma sono sinceramente contrario a riprendere ssri o qualsiasi altro farmaco, magari è solo un periodo di forte stress unito al cambio stagionale.

    Aggiornamento, ieri sera non ero incline a prendere le gocce, ma l'ho prese per "pensare di avere un aiuto" a riposare un po' meglio.

    Beh credo che abbiano avuto effetto contrario. 8 gocce di lexotan alle 22:45, mi corico alle 23:15 e riparte un bell'attacco con tremori annessi e agitazione a mille, lì per lì l'ho smorzato ma l'agitazione grave non mi ha fatto chiudere occhio.

    Stamani ho preso 0,25 xanax che mi ha calmato un po', forse lo riprenderò stasera e vedo come va, lo psichiatra (nuovo) vuole farmi riprendere l'escitalopram... sinceramente ho paura.

  • Aggiornamento, ieri sera non ero incline a prendere le gocce, ma l'ho prese per "pensare di avere un aiuto" a riposare un po' meglio.

    Beh credo che abbiano avuto effetto contrario. 8 gocce di lexotan alle 22:45, mi corico alle 23:15 e riparte un bell'attacco con tremori annessi e agitazione a mille, lì per lì l'ho smorzato ma l'agitazione grave non mi ha fatto chiudere occhio.

    Stamani ho preso 0,25 xanax che mi ha calmato un po', forse lo riprenderò stasera e vedo come va, lo psichiatra (nuovo) vuole farmi riprendere l'escitalopram... sinceramente ho paura.

    Ciao. Non sono un medico ma sarei curioso di conoscere la persona che ti ha prescritto otto, ripeto otto, gocce di lexotan per l'ansia/agitazione. Altra domanda, se puoi riferire che diagnosi ti è stata fatta dallo specialista e i farmaci, con l'indicazione della durata e del dosaggio. Grazie.

    Per smorzare l'ansia leggiti qualche mio post.

    Per qualsiasi domanda non esitare, in bocca al lupo. :)

    Mai discutere con un idiota, ti trascina al suo livello e ti batte con l’esperienza. (Oscar Wilde)


    I miei post - N.B. non sono medico né figura similare, ma questa è un'altra storia

  • Ciao. Non sono un medico ma sarei curioso di conoscere la persona che ti ha prescritto otto, ripeto otto, gocce di lexotan per l'ansia/agitazione. Altra domanda, se puoi riferire che diagnosi ti è stata fatta dallo specialista e i farmaci, con l'indicazione della durata e del dosaggio. Grazie.

    Per smorzare l'ansia leggiti qualche mio post.

    Per qualsiasi domanda non esitare, in bocca al lupo. :)

    Ciao, allora il lexotan me l'ha dato il medico di base per "supporto", ma a parte le 8 gocce non mi son trovato bene, forse non lo tollero.

    Comunque quello che sento (per esperienza personale) è come se o la serotonina o la noradrenalina sia troppa, come appunto un'astinenza o un effetto rebound, uno squilibrio chimico del cervello che mi causa questa agitazione tremenda che scaturisce in insonnia, tremori, pressione alta, panico, ansia, ecc.

    La diagnosi del medico di base è nevrosi ansioso-depressiva, quella del CIM è depressione/ansia generalizzata/attacchi di panico.

    Ma non avevo mai avuto attacchi cosi gravi, come quello che sono finito in ospedale.

    Questi mesi senza farmaci ho passato un forte periodo di stress, aumentato per problemi familiari e rumori esterni e alla fine questo è stato il risultato, non che l'ansia prima non ci fosse ma era a volte lieve e a volte moderata ma comunque gestibile senza farmaci.

    Ieri ero proprio in crisi pessima, mai stato cosi male (neanche dopo gli altri psicofarmaci del passato) in seguito ad insonnia totale, un'agitazione tremenda, così lo prischiatra del CIM (che ora non può ricevermi a breve) mi ha prescritto 10 gocce di xanax e hanno funzionato molto meglio, le ho prese a pranzo e mi hanno effetivamente calmato un po', tant'è che prima delle 18 sono riuscito a fare circa 20/25 minuti di ellittica a livello moderato/basso, la sera a letto erano le 22:30 e ho voluto provare con 7/8 gocce (non voglio dipendenza se non ricomincio l'escitalopram). Ho dormito 5 ore, ma dalle 5 non sono riuscito a riprendere sonno per le palpitazioni (con cui convivo dall'adolescenza) ho spesso i battiti accelerati. Stamani in compenso (avendo dormito un po') sono uscito e ho ripreso 6/7 gocce di xanax per vedere sino a che punto tengano a bada l'ansia. Alle 12 mi sono misurato la pressione e fortunatamente era scesa a livelli normali 118/84, ma la sera almeno fino a ieri ho sempre sopra i 90, vediamo oggi.

    Un nuovo psichiatra che mi ha "visitato" giorni fa, mi ha detto semplicemente di riprendere l'escitalopram prima 5mg per 4 giorni e poi 10mg per non si sa quanto tempo, ma comunque non mi è piaciuto, non mi ha fatto parlare molto, non ha voluto sentire del mio scalaggio della durata di 14 mesi su 30 mesi (finito il 10 giugno) e delle mie problematiche o periodi buoni, è stato molto superficiale ma mi ha spiegato le tipologie di farmaci e quelli che usa lui. Non ha voluto sapere neanche ECG, QTc e esami del sangue, insomma non proprio il massimo.
    Anche il medico del CIM mi proponeva di reinserire un ssri, ma resisterò finche posso, non vorrei ricominciare questa dipendenza, anche se così non posso andare avanti.

    In aggiunta, col cambio di stagione, oltre l'ansia e il nervoso mi è venuta la depressione, piango per cose che vorrei fare ma non riesco fisicamente. ma qui andiamo sulla psicologia e sui miei problemi familiari/lavorativi, ecc. (so che da qui sorge il mio principale malessere, oltre al mio carattere).

  • Io li ho presi per un anno circa, mi hanno aiutata molto ma avevo un disturbo ansioso depressivo con componente ipocondriaca molto pesante. Avevo anch'io molta paura a prenderli, inizialmente l'ansia è peggiorata, però solitamente il professionista ti prescrive un ansiolitico da assumere fino a che l'antidepressivo non comincia a fare effetto. Ci vuole un po', da 2 settimane a un mese, è soggettivo. Poi ogni persona è a sé, le diverse molecole possono essere efficaci su alcuni soggetti salvo e non efficaci su altri. Mi incuriosisce il fatto che non ti sia resa conto del tuo stato depressivo, immagino che te l'abbia diagnosticato uno psichiatra...

    Forse non me ne sono accorta perchè non mi sento triste nel vero senso della parola, triste da piangere o avere brutti pensieri, ma mi sento comunque sempre stanca e priva di energie, infatti oltre a lavorare non faccio mai nulla, non ho vita sociale perchè non ho le energie per mantenere amicizie e mi sono molto isolata. Magari la depressione non si manifesta in tutti in modo uguale, ma se penso a un depresso io me lo immagino una persona di umore triste che ha brutti pensieri per questo non ho mai collegato i miei sintomi di stanchezza cronica e mancanza di energie/isolamento alla depressione. Comunque ho deciso di prenderli fidandomi dello psichiatra e vediamo come va.

  • Salve ragazzi, lo psichiatra mi ha riprescritto la cura con xanax 0.25 mattina, pomeriggio e 0,5 la sera, e escitalopram 5gocce per 5 giorni e poi 10... ma sono terrorizzato e nel panico più totale!!! Funzionerà? Non è una crisi di astinenza, invece che una ricaduta? E dopo 4 mesi 15 giorni riprendere il farmaco funzionerà?

  • Forse non me ne sono accorta perchè non mi sento triste nel vero senso della parola, triste da piangere o avere brutti pensieri, ma mi sento comunque sempre stanca e priva di energie, infatti oltre a lavorare non faccio mai nulla, non ho vita sociale perchè non ho le energie per mantenere amicizie e mi sono molto isolata. Magari la depressione non si manifesta in tutti in modo uguale, ma se penso a un depresso io me lo immagino una persona di umore triste che ha brutti pensieri per questo non ho mai collegato i miei sintomi di stanchezza cronica e mancanza di energie/isolamento alla depressione. Comunque ho deciso di prenderli fidandomi dello psichiatra e vediamo come va.

    Sì mi sembra una saggia decisione, ed è vero le sindromi depressive non si manifestano in modo uguale per tutti. Io per esempio non mi isolavo però avevo crisi acute di ansia e attacchi di panico, poi avevo una forma pesante di cancerofobia, poiché l'ansia mi divorava, ero dimagrita tantissimo ed ero convinta di avere una neoplasia allo stomaco, poi al fegato, poi al pancreas, un incubo davvero. Non mi riconoscevo più. È molto importante che ti fidi dello psichiatra, per me è stato fondamentale.

  • Salve a tutti. Come sto scrivendo fino alla noia (scusate) sto soffrendo in modo devastante e insopportabile per una depressione ansiosa fortissima, con un'angoscia insopportabile.
    So che i farmaci vanno prescritti e dosati solo da medici, possibilmente specialisti, ma soltanto per avere un'idea: qualcuno di voi usa quetiapina per l'ansia ottenendo buoni risultati? Se sì, in quali dosi?
    Non intendo cambiarmi da sola il dosaggio, ma la mia "ultima" psichiatra, prima di scaricarmi (lo stanno facendo tutti: sono un caso difficile, che reagisce male ai farmaci, e gli specialisti (tanti) da cui sono stata finora a quanto pare amano i casi semplici: negli altri fanno un paio di tentativi e poi, semplicemente, abbbandonano il paziente. Almeno, quelli che ho trovato io -privatamente- hanno fatto così) me l'ha prescritta in dosaggio di 25 mg al giorno, la sera, "eventualmente" da aumentare a 50.
    Quel farmaco era la mia sola speranza (in sostanza è il solo che non ho ancora provato, almeno tra quelli più noti). Ma per me 50 mg non fanno quasi nulla, se non nulla.
    Ripeto, non mi cambio dosaggio da sola. Ma vorrei solo sapere se sono io ad essere insensibile anche a questa molecola (e allora per me è finita) o se è un dosaggio che, per un'ansia fortissima e devastante, può essere troppo basso (e allora, se troverò un medico con cui alzarlo, ho ancora qualche speranza).
    So che questo farmaco si usa anche in dosaggi molto più alti, tipo 600 mg; anche mia madre anziana, e con purtroppo gravi problemi, ne assume una dose molto alta. Ma si tratta di dosaggi per disturbi psicotici, non più per disturbi di ansia.
    Grazie e vi prego: non fatemi paura... non scrivetemi cose che mi scoraggino ancora, perchè sono già sconvolta di mio. Mi aiuterebbe tanto qualche esperienza positiva, se ci fosse.

  • Salve, sono parecchio giù: depressione tremenda con agitazione, tachicardia/battito accelerato, pressione minima un po' alta a 100, terrorizzato sia dalla malattia che dai farmaci. Da 10 giorni mi danno benzodiazepine, prima lexotan, poi xanax e ieri sera in ospedale una flebo endovena di 100cc, mi volevano dare il depakin chrono + la quietipina ma siccome sembrava stessi meglio mi hanno mandato a casa così e invece niente, pianti su pianti, agitazione, irrequietezza, panico... sto malissimo.

    Non so che fare, del depakin ho paura, la quetiapina com'è? E poi le benzodiazepine (infruttuose) con 10 giorni non completi ma tipo 5/7/9 gocce mattina, pomeriggio e sera (tranne ieri sera in ospedale) posso interromperle? Aiuto...

Participate now!

Don’t have an account yet? Register yourself now and be a part of our community!

Hot Threads

    1. Topic
    2. Replies
    3. Last Reply
    1. Tecniche e consigli per ridurre l'ansia mattutina 22

      • Pulmino73
    2. Replies
      22
      Views
      628
      22
    3. la huesera

    1. Sono orrendo di viso? Posso avere una ragazza? 113

      • Umberto
    2. Replies
      113
      Views
      4.5k
      113
    3. MyDarkSoul

    1. Il mio aspetto fisico mi ha frenato in tutto 114

      • alexpessotto
    2. Replies
      114
      Views
      2.9k
      114
    3. lifeis2strange

    1. Sento di non accettare la mia età 13

      • Rosy1980
    2. Replies
      13
      Views
      604
      13
    3. Juniz

    1. Il mio rapporto coi sensi di colpa 3

      • criceto
    2. Replies
      3
      Views
      177
      3
    3. _LucyInTheSky_

    1. Domanda per figli con genitori bipolari 5

      • Filippo24
    2. Replies
      5
      Views
      187
      5
    3. Artemisia.