Derealizzazione e depersonalizzazione, come superarle?

  • Ciao polly27! Come ti capisco... pure io stessa situazione. Anni e anni di attacchi di panico e adesso è subentrata la dissociazione (che la mia terapista non vuole che chiami così) ma difatti non mi sento più io e sono tremendamente in difficoltà anche nella vita di tutti i giorni.

    Che consigli ti ha dato la terapista o spiegazioni in merito?

    Sia il mio psicologo che il mio psichiatra sostengono che la derealizzazione (intesa come vero e proprio disturbo dissociativo) "non esiste", o meglio, è legata ad altre situazioni che di sicuro non sono il disturbo d'ansia in cui si parla di derealizzazione come sintomo e che quindi passa esattamente come tachicardia, tremori, dispnea ecc. Alla fine non viviamo con la tachicardia h24!


    Loro sostengono che nel mio caso sia causata dai pensieri e che quindi devo lasciar andare i pensieri. Il punto è che per me è davvero difficile perché ormai il pensiero è diventato abitudinario e poi una volta che arriva è come se mi "attivasse" ed è davvero difficile concentrarmi su qualsiasi cosa perché penso sempre "questa situazione la sto vivendo normalmente?" ecc ecc… In pratica sono sempre suggestionata e questo mi spaventa ancora di più... e se la suggestione non passasse mai?! :loudly_crying_face: che fatica!


    Quello che posso dirti è che ho notato che non facendosi prendere dal panico, pensando che sia solo suggestione, e facendo finta di niente i sintomi si allentano...conta che a me è capitato di avere una sintomatologia talmente forte da farmi dubitare di vivere in un sogno :rolling_on_the_floor_laughing: ecco in questo caso razionalizzare mi ha aiutata tantissimo a farmi passare la sensazione.

    Purtroppo nel mio caso i sintomi non spariscono mai totalmente, è come se rimanesse "un'ombra"... ma sono sicuramente più leggeri e mi consentono di avere più autonomia. In pratica sto stringendo tanto i denti e soffrendo in silenzio :disappointed_face:


    A te cos'è stato suggerito?

  • Buongiorno! Purtroppo la mia situazione è nettamente peggiore. Io ho sofferto di attacchi di panico in passato e sono riuscita a vincerli... negli ultimi anni ho avuto periodi più o meno lunghi di depersonalizzazione che poi è scemata sempre da sola. Stavolta è diverso: da qualche mese vivo un incubo che si è accentuato nelle ultime settimane. Non mi riconosco più, pure muovermi mi fa strano, guidare mi terrorizza, mi sento come separata dal mio "io" e guardarmi allo specchio è un disastro, insomma il buio totale. La terapista dice che non è dissociazione ma solo ansia bella forte... beh, io non ci credo. Temo di essere malata e gravemente. Temo di non potermi riprendere più ...Anche tu hai queste sensazioni? Oppure c’è qualcuno che ci sta leggendo che prova la stessa cosa? Grazie mille.

  • Buongiorno! Purtroppo la mia situazione è nettamente peggiore. Io ho sofferto di attacchi di panico in passato e sono riuscita a vincerli... negli ultimi anni ho avuto periodi più o meno lunghi di depersonalizzazione che poi è scemata sempre da sola. Stavolta è diverso: da qualche mese vivo un incubo che si è accentuato nelle ultime settimane. Non mi riconosco più, pure muovermi mi fa strano, guidare mi terrorizza, mi sento come separata dal mio "io" e guardarmi allo specchio è un disastro, insomma il buio totale. La terapista dice che non è dissociazione ma solo ansia bella forte... beh, io non ci credo. Temo di essere malata e gravemente. Temo di non potermi riprendere più ...Anche tu hai queste sensazioni? Oppure c’è qualcuno che ci sta leggendo che prova la stessa cosa? Grazie mille.

    Ciao, purtroppo da quel che leggo qui si trova di tutto. Io non so se il mio "sentirmi strana" da circa due anni sia uguale alle sensazioni che stai provando tu, ma ti assicuro che anche io penso che questa "sensazione" non mi passerà più! Va e viene ma è un disturbo che penalizza la mia vita sociale. Ho paura di sentirmi male da un momento all'altro, che possa venirmi un ictus, insomma io non riesco a spiegare come mi sento. La derealizzazione non so se sia la cosa che provo io, perchè in realtà nessuno è chiaro nel dire come si sente…

  • Buongiorno! Purtroppo la mia situazione è nettamente peggiore. Io ho sofferto di attacchi di panico in passato e sono riuscita a vincerli... negli ultimi anni ho avuto periodi più o meno lunghi di depersonalizzazione che poi è scemata sempre da sola. Stavolta è diverso: da qualche mese vivo un incubo che si è accentuato nelle ultime settimane. Non mi riconosco più, pure muovermi mi fa strano, guidare mi terrorizza, mi sento come separata dal mio "io" e guardarmi allo specchio è un disastro, insomma il buio totale. La terapista dice che non è dissociazione ma solo ansia bella forte... beh, io non ci credo. Temo di essere malata e gravemente. Temo di non potermi riprendere più ...Anche tu hai queste sensazioni? Oppure c’è qualcuno che ci sta leggendo che prova la stessa cosa? Grazie mille.

    Ciao! :happy_face: In parte ti capisco molto bene... a luglio, quando è iniziato tutto, anche io mi sono ritrovata all’improvviso a non riuscire più a guidare, andare al ristorante, fare tutte quelle cose che avevo sempre fatto con tranquillità, in maniera automatica. Pure la mia stessa casa mi sembrava strana e il mondo in generale non lo riconoscevo più... Pensa che a volte mi guardavo le mani e non mi sembravano nemmeno appartenenti al mio corpo!

    Con il tempo le sensazioni sono andate affievolendosi ma, seppure leggere, ancora ci sono e purtroppo non ho ripreso il controllo della mia vita al 100%. Ho capito però con il percorso terapeutico che dipendono dai pensieri, sicuramente se non avessi i pensieri le sensazioni non ci sarebbero.

    Il problema è che l’ansia dà sensazioni talmente devastanti che fai fatica a credere veramente che sia solo ansia.

    Il fatto che in molti proviamo le stesse sensazioni e che tutti gli psicologi dicono che non è pazzia o un disturbo dissociativo, non ti nascondo che mi rassicura e mi aiuta a credere un po' di più che sia solo questa maledetta ansia.


    Non so voi ma quello che a me rallenta molto nella guarigione è proprio la fatica ad accettare l’ansia e a fidarmi che sia "solo ansia". E questo forse perché faccio l'errore di leggere tanto su internet :grinning_face_with_sweat:


    Ciao, purtroppo da quel che leggo qui si trova di tutto. Io non so se il mio “sentirmi strana” da circa due anni sia uguale alle sensazioni che stai provando tu, ma ti assicuro che anche io penso che questa “sensazione” non mi passerà più! Va e viene ma è un disturbo che penalizza la mia vita sociale. Ho paura di sentirmi male da un momento all’altro, che possa venirmi un ictus, insomma io non riesco a spiegare come mi sento. La derealizzazione non so se sia la cosa che provo io, perchè in realtà nessuno è chiaro nel dire come si sente…

    Anche io così... al 100%. Paura di morire, svenire, impazzire, paura di non riuscire più a tornare come prima soprattutto.

    Il mio psichiatra mi ha detto che l'ansia è un camaleonte che ti fa vivere perfettamente le sensazioni di tante patologie senza che queste ci siano realmente. Sicuramente stiamo vivendo tutti le stesse cose solo che la sintomatologia varia a seconda del focus della nostra paura.

    Facciamoci forza :flexed_biceps::quatrefoil:

  • Ciao Mavie! Mi sembra di capire che tu abbia più paura delle malattie e per questo ti senti strana perché sei sempre in allerta? Non credo sia depersonalizzazione :grinning_face_with_sweat:


    Purtroppo anche io faccio fatica a pensare che sia solo ansia. Ho idea di avere una brutta malattia mentale e che sicuramente la terapista si sia sbagliata. Passo molto tempo a guardare su internet e cercare info in merito e non mi do pace. Seppure dissociata .. anche a me la mia casa sembra strana e il mio corpo pure. :disappointed_face:

  • Ciao Mavie! Mi sembra di capire che tu abbia più paura delle malattie e per questo ti senti strana perché sei sempre in allerta? Non credo sia depersonalizzazione :grinning_face_with_sweat:


    Purtroppo anche io faccio fatica a pensare che sia solo ansia. Ho idea di avere una brutta malattia mentale e che sicuramente la terapista si sia sbagliata. Passo molto tempo a guardare su internet e cercare info in merito e non mi do pace. Seppure dissociata .. anche a me la mia casa sembra strana e il mio corpo pure. :disappointed_face:

    Decisamente sì! Anche io non credo la mia sia dep o der perchè non mi sento estranea al mio corpo, la mia è proprio una "sensazione" strana che non so se viene dalla testa o dagli occhi, e quando mi fermo a parlare con qualcuno che incontro per strada è il momento in cui la sento più forte!!! Evito infatti di fermarmi a parlare a lungo se incontro qualcuno, perché davvero comincio a pensare di sentirmi male! Insomma una vera gabbia da cui non riesco a uscire!

    Ad esempio voi lo prendete l’aereo? Io no e non per paura che cada ma per paura di sentirmi male, che mi venga qualcosa mentre stiamo su, che la mia testa scoppi!!!

  • Decisamente sì! Anche io non credo la mia sia dep o der perchè non mi sento estranea al mio corpo, la mia è proprio una "sensazione" strana che non so se viene dalla testa o dagli occhi, e quando mi fermo a parlare con qualcuno che incontro per strada è il momento in cui la sento più forte!!! Evito infatti di fermarmi a parlare a lungo se incontro qualcuno, perché davvero comincio a pensare di sentirmi male! Insomma una vera gabbia da cui non riesco a uscire!

    Ad esempio voi lo prendete l'aereo? Io no e non per paura che cada ma per paura di sentirmi male, che mi venga qualcosa mentre stiamo su, che la mia testa scoppi!!!

    Io prima di tutto questo l’ho sempre preso tranquillamente, ora ti dico solo che faccio fatica a momenti a prendere anche la macchina per paura che mi capiti qualcosa di brutto :grinning_face_with_sweat: e anche nel caso dell’aereo la paura sarebbe quella e non di certo che possa cadere.

  • Buongiorno, ho 29 anni e sono entrata in psicoterapia per doc da relazione (che avevo avuto per anni nella precedente storia e fin da bambina in altre forme tipo doc aggressivo, contaminazione, suicidio ecc).

    Da 4 mesi ho una relazione con un ragazzo innamorato che mi dà tutto e di più. Da un mesetto ho iniziato la psicoterapia proprio riguardo il doc da pensieri ossessivi su questa nuova relazione, sul sentimento, sui difetti fisici, il carattere ecc perché con lui mi sono sentita felice e innamorata e sembrava l'inizio di una favola. Mi sostiene anche per il doc. Comunque in questo percorso sono stata male, spesso crisi ed impulsi di lasciare ma ho anche tenuto duro, combattuto il doc e ottenuto momenti belli, ed emozioni forti con lui. Ora però dopo questi progressi il doc o comunque l'ansia si stanno spostando su di me, ma anche su lui, con pensieri altamente disturbanti tipo "non mi riconosco, non sono io", "non riconosco lui, non so chi sia" che sembrano veri e mi dissocio, vedo la realtà diversa, vado in derealizzazione ed ho paura di impazzire, fino ad arrivare al panico, perché sembra tutto un film inconsistente ed ho paura di non tornare normale. E' come essere in un brutto sogno. La dottoressa dice che il doc si è sentito attaccato dalla psicoterapia e quindi cambia tema perché stiamo smuovendo delle cose, è normale quindi una fase del genere in cui sto peggio di quando ho cominciato? All'improvviso mi prendono questi pensieri e sensazioni terribili mentre sono con lui, generalmente mi sento bene ma devo combattere col doc sempre lì che cerca di portarmi ad una crisi.

    I pensieri che sto avendo ora su me stessa mi stanno terrorizzando, poco fa tremavo cercando la dottoressa. Questo perché sembra tutto vero appena mi nascono in testa, e percepisco davvero tutto come diverso e lontano, un sogno. È come se prima io vivessi normalmente, vedo le mie foto e lo so che in quel momento non ero dissociata, vivevo e basta, mentre ora è come se facessi caso a me stessa che vive la vita, è difficile da descrivere ma mi sembra di non essere più io, non sono più spontanea ma vedo tutto dietro un filtro offuscato.

    Ciao :) Negli ultimi sei mesi hai iniziato una relazione ed un percorso di psicoterapia: sembra che tu sia davvero al lavoro su te stessa, complimenti! D'altro canto, come ti ha detto la tua dottoressa, è normale che proprio quando tu ti impegni per stare bene, il disturbo attacca più aggressivo. La dissociazione è un modo per non essere investite dalle emozioni troppo forti e tutti sappiamo che un nuovo amore ed un percorso di terapia di emozioni ne evocano un bel po'. Coraggio, sei sulla strada giusta.

  • Ciao a tutti ragazzi!


    Torno a scrivere perché vorrei un consiglio effettivo su come superare la derealizzazione causata dall'ansia. Per me da mesi ormai è diventata un'ossessione e proprio l'ossessione mi fa passare da momenti in cui la derealizzazione effettivamente c'è ad altri in cui è "leggera", probabilmente effetto della suggestione piuttosto che dere vera e propria... non so se riesco a spiegarmi...

    Come si può effettivamente superare questa suggestione? Quali tecniche usare quando arriva il pensierino "oddio non è che ho la derealizzazione"?

    Io provo a distrarmi ma in qualsiasi momento è come se una piccola parte del mio cervello rimanesse sempre concentrata li...


    Il tutto mi fa sentire sempre in pericolo, come se fossi a rischio di impazzire, dimenticarmi persino il mio nome, svenire, morire... Per non parlare poi della vista scusa e confusione che mi fanno sentire come se non vivessi ma fossi "appesa alla vita con un filo"...


    Sto facendo terapia cognitivo-comportamentale, assumo antidepressivo da due mesi ma, nonostante per molti versi sia migliorata molto, ancora non riesco a spegnere totalmente l'attenzione verso questo sintomo. Sono disperata e spero davvero che qualcuno possa aiutarmi :loudly_crying_face: :loudly_crying_face: Avete delle tecniche pratiche?

  • Buongiorno a tutti. Come da titolo sono ahimè depersonalizzata a livelli altissimi e totalizzanti da qualche mese. Inutile dire che conosco bene questo mostro che mi ha accompagnata in diversi momenti della vita (ma ho avuto anche attacchi di panico).

    Ho seguito la terapia cognitivo comportamentale in passato ed oggi ho intrapreso un nuovo territorio percorso con la terapia ifs. Qualcuno che ne è uscito e come me ne soffriva ad altissimi livelli (non sentirsi umani, totale distacco da tutto e da tutti) può aiutarmi? Sono graditi consigli funzionali e positivi :) Attendo fiduciosa.

Participate now!

Don’t have an account yet? Register yourself now and be a part of our community!

Hot Threads

    1. Topic
    2. Replies
    3. Last Reply
    1. Tecniche e consigli per ridurre l'ansia mattutina 22

      • Pulmino73
    2. Replies
      22
      Views
      621
      22
    3. la huesera

    1. Sono orrendo di viso? Posso avere una ragazza? 113

      • Umberto
    2. Replies
      113
      Views
      4.5k
      113
    3. MyDarkSoul

    1. Il mio aspetto fisico mi ha frenato in tutto 114

      • alexpessotto
    2. Replies
      114
      Views
      2.9k
      114
    3. lifeis2strange

    1. Sento di non accettare la mia età 13

      • Rosy1980
    2. Replies
      13
      Views
      604
      13
    3. Juniz

    1. Il mio rapporto coi sensi di colpa 3

      • criceto
    2. Replies
      3
      Views
      177
      3
    3. _LucyInTheSky_

    1. Domanda per figli con genitori bipolari 5

      • Filippo24
    2. Replies
      5
      Views
      187
      5
    3. Artemisia.