Senso del gusto alterato ed ipocondria

  • Buongiorno a tutti, purtroppo mi faccio risentire con dei sintomi totalmente diversi questa volta.

    Premetto che sono ipocondriaca cronica ai massimi livelli e che la paura di avere qualche brutto male mi sta letteralmente logorando.

    Passato il periodo della debolezza e dei dolori alle gambe (che sembra non mi facciano più male forse con l’arrivo del freddo la circolazione è migliorata), ecco che inizia qualcosa di nuovo.

    Premetto che lo scorso anno ho avuto il covid che determinò la perdita totale di olfatto e gusto per due settimane intere.

    Da li ho recuperato, perfortuna, entrambi i sensi ma non del tutto. Infatti l’olfatto non è mai tornato al 100% e alcune volte facevo fatica a sentire degli odori.

    Per chi ha letto i miei posto precedenti ho avuto un incidente In macchina a fine agosto che mi ha costretto a fare una tac al cervello (risultata negativa) che mi ha tranquillizzata in merito alla mia paura di avere la sclerosi multipla o roba del genere considerando la forte debolezza che avevo agli arti in quel periodo.

    Ho fatto anche le analisi di del sangue sia a luglio, che in ospedale il giorno dell’incidente che ad ottobre. Nelle analisi di ottobre ciò che mi ha un po’ insospettita era un lieve aumento della mia ves e della pcr (pur sempre nei range ma più alta di quello che avevo solitamente) e questo nella mia testa ha nuovamente fatto scattare la paura di avere un brutto male e in particolare un tumore che è la più grande delle mie fobie (mia madre è malata da anni di un tumore molto aggressivo).

    Comunque, tornando a noi, domenica sera sono uscita per festeggiare halloween con degli amici e ho bevuto qualche bicchierino di troppo ^^.

    La mattina dopo mi sono svegliata con tutti i postumi di una sbornia ma un sintomo particolare ha colto la mia attenzione... non sentivo bene i sapori!

    Ho passato la giornata mangiando a forza perché non riuscivo a godere di ciò che mangiavo e dentro di me pensavo forse potesse essere una conseguenza del troppo alcol della sera prima.

    Il sintomo non passa, migliora un po’ ma

    Non passa e assieme al sintomo la mia voglia di mangiare. Ora sono ben 5 giorni che sto chiusa in casa, che mangio a mala pena, che sento i gusti ma non riesco ad apprezzarli è una cosa stranissima.... mi sembra anche di averti re gli odori meno del solito (e già non li sentivo benissimo).

    Chiaramente il mio primo pensiero è andato al covid e ho fatto un tampone risultato negativo.

    Onestamente non penso assolutamente sia covid considerando che l’ho già avuto ed ho effettuato anche entrambi i vaccini. Dunque sono andata a leggere su internet e ovviamente tra le cause di questo disturbo ci sono i tumori al cervello.

    Sto passando dei giorni neri, non riesco a gioire di nulla, non ho più fame, non ho voglia di fare niente mi sono messa in malattia e non sono nemmeno andata a lavoro. Tutti mi dicono che avendo fatto una tac 2 mesi fa al cervello se avessi avuto qualcosa sarebbe uscito fuori, che sicuramente è una virosi (ho avuto anche un po’ di diarrea e nausea) e che devo darmi una calmata.

    Onestamente non mi riconosco più, non riesco a capire cosa mi stia succedendo.

    Qualche consiglio?

  • Ciao Elisa_93,

    non sono un medico ma ti garantisco che l'ipocondria mi ha praticamente fatto acquisire una laurea honoris causa in medicina, difatti in tanti mi dicono di iscrivermi e prendere una laurea... Anche io come te ho attraversato tutte le paure legate alla malattia oncologica, dai tumori del sangue a quelli solidi e ho speso migliaia di euro in accertamenti di ogni tipo!!

    Quello che posso dirti che sicuramente non hai un tumore al cervello!!!

    Beh, devi sapere che le diagnosi non si fanno su un sintomo altrimenti saremmo tutti malati ma sull'anamnesi, sul decorso e sul quadro clinico (generale) del paziente. Inoltre, devi sapere che le ricerche che fai su google che verosimilmente andrai a leggere sono nella prima pagina dei risultati, non sono sinonimo di qualità ma di un ottimo lavoro da parte della web agency sull'indicizzazione e posizionamento di quella pagina!!

    Cercare un sintomo su internet equivale a cercare l'anima gemella, quella che più ti corrisponde sui siti di incontri... Puoi da una foto e dalle caratteristiche del profilo di quell'utente capire se lui è la tua anima gemella?

    Alla tua età (presumo sei del 1993) il rischio di malattia oncologica è estremamente raro, la probabilità di avere un tumore al cervello e morire di questo è inferiore che morire in auto in un incidente stradale la sera di ritorno ad una serata con amici!!

    Mi rendo conto però, da una persona che prova l'ipocondria come te se abbiamo un sintomo e, quel sintomo rappresenta lo 0.001% di avere una malattia oncologica per noi diventa il 99.999%, questo è il dilemma!!

    Comunque se vuoi delucidazioni in merito non sono un medico ma posso quanto meno sviscerare i tuoi dubbi scientifici.

  • Ciao, permettimi una battuta da ipocondriaco cronico, se potessi analizzare ogni cellula del tuo corpo non troveresti nulla di patologico. Il nostro cervello innesca ed associa ogni sintomo ad una patologia e quando questo si calma si passa ad altri sintomo e patologia diversa, creando un logorio e turbinio di pensieri totalmente distorti dalla realtà. Personalmente sono reduce da una decina di infarti, tumori sparsi in ogni parte del corpo etc etc. Hai mai seguito un percorso psicologico tipo cognitivo comportamentale così facendo ti verrebbe insegnato a gestire i sintomi qualora avvertiti. Inutile dirtelo, il problema dell'ipocondriaco è la spada di damocle degli psichiatri e psicologi perchè iniziano ad analizzare ogni sintomo con la spasmodica ricerca su internet nei vari siti indegni ;) e guarda caso quando li troviamo andiamo a cercare quella malattia più subdola che possa esistere. Nel tuo caso ti sei mai rivolta ad uno specialista? In bocca al lupo.

  • Grazie mille per le risposte!! Quel sintomo magicamente é passato dopo una settimana dalla sua comparsa. Ora sono due settimane che mi affligge un altro sintomo ovvero senso di astenia, senso di costrizione alla bocca dello stomaco.

    Mi sveglio tutti i giorni già stanca e angosciata, non ho voglia di fare nulla e ho nuovamente una f❤❤❤❤❤a paura che possa trattarsi di qualcosa di grave che sto ingnorando e non sto approfondendo per paura...

    Per rispondere alla domanda se ho mai visto un terapista: SI!

    Ne ho visti vari tra cui anche uno psichiatra.

    Per un po’ ho seguito una terapia strategica breve ma peggioravo anziché migliorare e mi metteva ansia anche solo andare dal terapista.

    Purtroppo credo che conviverò con questa paura dei tumori per sempre, dovendomi confrontare con questo brutto male dentro casa costantemente e sentendone parlare in continuazione perché ormai da quando mia mamma si è ammalata è una lotta continua e l’argomento viene affrontato continuamente. Oltretutto so di avere una brutta genetica dato che anche il padre di mia madre è morto di tumore e anche la mamma di mia madre ha avuto un tumore. Insomma la sto vivendo veramente male..... e questo terrore mi sta logorando sempre di più. Inoltre ho il pensiero fisso sul fatto che le mie ultime analisi avessero la ves e la pcr lievemente alterati (seppur nei limiti dei range) e non riesco a pensare ad altro....

  • Caspita ...velocità di eritrosedimentazione alterata ma nei limiti del range, la proteina c reattiva.

    La ves misura solo stati infiammatori, basta un mal di gola e sale, la PCR invece riguarda solo il fegato.

    Sii serena, non pensare a cose che non accadono.

  • Magari scegli una alimentazione più sana ed elimina ogni eccesso di alcool, così da migliorare lo stato fisico generale e ciò influisce fortemente pure sullo stato psicologico.


    Già la consapevolezza di soffrire di ipocondria ti dovrebbe aiutare a valutare come improbabili certi segnali fisici che ti arrivano. Ti dovresti esercitare a riprendere il "controllo" delle tue ansie, dopo averle lasciate "scatenare", una modalità che viene impiegata nel training autogeno (pratica che cambia la vita). Ogni piccolo successo apre la strada al superamento di stati d'ansia più gravi.


    (----- 8) -----)

    Il più bello dei mari / è quello che non navigammo. / Il più bello dei nostri figli / non è ancora cresciuto. I più belli dei nostri giorni /non li abbiamo ancora vissuti. / E quello / che vorrei dirti di più bello / non te l’ho ancora detto. Nazim Hikmet (1901-1963)

  • Caspita ...velocità di eritrosedimentazione alterata ma nei limiti del range, la proteina c reattiva.

    La ves misura solo stati infiammatori, basta un mal di gola e sale, la PCR invece riguarda solo il fegato.

    Sii serena, non pensare a cose che non accadono.

    Mio padre é medico e ha sempre dato molta importanza ai valori della Ves e della Pcr in quanto in una persona in salute, salvo infezioni e infiammazioni acute che comunque avrebbero comportato anche un rialzo dei bianchi, più bassi sono e meglio è.

    Detto ciò mi rendo conto che il mio lieve rialzo non desta sospetti... la mia testa però ha iniziato ad associare tutto ciò a qualcosa di grave.

    Vorrei veramente imparare a fregarmene.. a non pensare sempre alle cose peggiori e a godermi le giornate.

    Per quanto riguarda comunque il consumo di alcol non bevo quasi mai ultimamente perché mi gira subito la testa e l’alimentazione è piuttosto sana e varia, e non ho problemi di sovrappeso o altro.

    Inoltre durante le analisi non avevo ne mal di gola ne nulla perché cerco sempre di fare le analisi quando sto bene proprio per evitare di riscontrare valori alterati.

    Comunque grazie ragazzi, spero le cose andranno meglio...

Participate now!

Don’t have an account yet? Register yourself now and be a part of our community!