Come si supera la paura della solitudine?

  • Si magari hai un modo di fare diverso dal resto delle persone e quindi tendi ad essere insicura però se una persona è fatta così non sempre puoi essere tu ad adattarti, anche io provo spesso queste sensazioni spiacevoli anche se ultimamente cerco di prenderla in un altro verso, comunque gira e rigira uno praticamente si trova sempre allo stesso punto quindi fare programmi almeno per me non ha molto senso, il mio problema è l'estate perchè praticamente quando ero più giovane avevo un bel gruppo si andava al mare uscite serate, adesso sono solo e sembra che mi crolla il mondo addosso, inutilmente cerco di farmi forza senza un appoggio morale.

  • Si magari hai un modo di fare diverso dal resto delle persone e quindi tendi ad essere insicura però se una persona è fatta così non sempre puoi essere tu ad adattarti, anche io provo spesso queste sensazioni spiacevoli anche se ultimamente cerco di prenderla in un altro verso, comunque gira e rigira uno praticamente si trova sempre allo stesso punto quindi fare programmi almeno per me non ha molto senso, il mio problema è l'estate perchè praticamente quando ero più giovane avevo un bel gruppo si andava al mare uscite serate, adesso sono solo e sembra che mi crolla il mondo addosso, inutilmente cerco di farmi forza senza un appoggio morale.

    Io, invece, paradossalmente il senso di solitudine l'ho sempre sentito di più a Capodanno. Non so perchè proprio quella festa.

    Da bambina avevo passato i capodanni più belli coi miei nonni, zii e cugini. Cenavamo tutti insieme e poi si giocava a tombola fino a mezzanotte, quando un mio zio ci intratteneva sempre con i botti e noi bambini ci divertivamo un sacco a guardare tutte quelle luci colorate. Sono stati gli anni più belli.

    Poi i nonni sono morti e con gli zii i rapporti si sono incrinati: vecchi dissapori taciuti per anni per rispetto dei genitori, ma una volta morti, sono esplosi attraverso pretesti insensati ed hanno portato ad una frattura profonda tra noi e il resto dei parenti isolandoci ancora di più.

    Io soffrii tantissimo di questa cosa. Niente più capodanni insieme, niente più feste in famiglia con tutti i parenti.

    Nel corso degli anni per me il Capodanno era la festa per eccellenza. I miei prenotavano spesso cenoni in ristoranti, ma io non ci volevo andare e anche in famiglia era molto triste perchè eravamo in 4 gatti e i miei non è che fossero proprio persone gioiose e di compagnia.

    Quando avevo delle relazioni ci tenevo moltissimo a passare Capodanno con il mio ragazzo e, ironia della sorte, spesso e volentieri trovavo persone a cui di quella festa non importava nulla e non volevano festeggiare, quindi rimanevo sempre frustrata su questo desiderio.

    Nel mio immaginario era la festa da passare in casa tutti insieme e non sono più riuscita a trovare quelle condizioni se non in rare occasioni.

    Ci sono stati anni che ho trascorso Capodanno a letto piangendo perchè ero sola a casa coi miei genitori mentre la maggior parte delle persone che conoscevo festeggiavano con famiglie numerose, fidanzati, figli, ecc postando foto sui social.

    So che a parlarne sembra una cosa stupida, ma ho sempre sofferto molto per Capodanno.

    Quindi credo di capire cosa intendi quando parli dell'estate.

Participate now!

Don’t have an account yet? Register yourself now and be a part of our community!