Mal di testa + vaccino = ansia che cresce!!!

  • Ciao a tutti,

    è da un po' che non scrivo.. Nonostante gli alti e bassi, ho cercato di barcamenarmi e di cavarmela.. Sono però 3 mesi che sono tornate a farmi visita le vertigini associate a fortissimi attacchi di mal di testa. Ho sentito tanti medici, ho fatto tante analisi e, alla fine, un neurologo mi ha diagnosticato un'emicrania con aura vestibolare. Ed ora?! Finalmente la mia vita può cambiare.. E invece no, devo tenermela, posso solo fare una cura x tamponare i sintomi.. 😖

    Una settimana fa sono finita in ps x i forti dolori e qui, x la prima volta, ho ammesso di aver avuto paura che la prima dose del vaccino anti-covid mi avesse provocato il tutto. In ospedale mi hanno fatto tutto quello che potevano e mi hanno confermato la diagnosi e la cura del neurologo. Lunedì ho fatto la seconda dose del vaccino e, complici le notizie date dai tg, ho una paura matta che mi venga un altro attacco di emicrania e che non saprò se è lei o sono gli effetti collaterali del vaccino. Quindi adesso vivo con un ansia micidiale, dormo male, mi manca il respiro, ho la tachicardia!!

    E non sono più pronta ad affrontare tutto ciò.. Perché ho mille altre paure, mille altre incertezze e non ho la forza di avere anche paura di questo.

    Qualcuno di voi ha da raccontarmi esperienze simili? Qualcuno ha voglia di consigliarmi?

    Grazie mille!

  • Mi pare di capire che soffri da parecchio di questo problema.

    Quando scrivi "barcamenarmi e cavarmela", cosa intendi?

    Ovvero, come hai provato a gestire il tuo problema nel corso degli anni (non ho idea quanti...)?

  • Allora.. Che soffro ciclicamente di questi attacchi sono ormai 6 anni.. Tutto è iniziato con un attacco di panico, poi ansia generalizzata. Ho seguito cicli di psicoterapia, ho cambiato diverse volte psicoterapeuta fino a quando non ho trovato quello giusto x me! Ho seguito un percorso, ho preso farmaci, ho imparato a gestire il tutto. Si, ho i miei alti e i miei Bassi, ma va decisamente meglio. Ovviamente dallo psichiatra e dallo psicoterapeuta sono giunta dopo aver escluso ennemila patologie. Ho sentito cardiologo, otorino, ortopedico, neurologo, gnatologo (porto un bite notturno), ho fatto sedute dal fisiatra, una serie di analisi e di indagini strumentali. Uscito sempre tutto negativo.. Fino ad un mese fa, in cui il neurologo mi ha diagnosticato l'emicrania con aura.. X me questo sarebbe l'ennesimo tentativo, perché non so + che pesci pigliare! So solo che questo non è un vivere, ma un sopravvivere!!!

  • Ma alla fine se ci pensi, cosa ti cambia il fatto di sapere che il malditesta che hai si chiama "emicrania con aura"? Forse è una bella notizia, perché una ipocondriaca come te sicuramente pensava a tumori o ictus che in realtà non ci sono.

    Penso tu debba semplicemente tornare ad occuparti di te stessa e del tuo corpo come hai fatto in passato, quando sei stata meglio. Riprendere tutte le cose che hai imparato dalle terapie, ricominciare a rilassarti e a fare le cose che ti fanno star bene.

    Alla fine, sempre di questo si tratta. Il corpo gradirà come in passato, e i dolori si allevieranno

  • Grazie...e hai ragione! Hai preso in pieno il mio stato d'animo.. La cosa che mi fa "sorridere " è che, da ipocondriaca, vado alla ricerca spasmodica di dare un nome ai miei problemi..e quando questo nome arriva, comunque non ci credo o non lavoro per risolverlo.. Ogni tanto penso di essere un cado disperato.. Ma la verità è che hai ragione tu:dovrei ricominciare a pensare a me stessa e ad occuparmi di me! Quando "mi volevo più bene" la mia vita scorreva più veloce! Proverò a ricominciare lì dove mi sono fermata..e speriamo bene!! 🤞

Participate now!

Don’t have an account yet? Register yourself now and be a part of our community!