Ho la giusta percezione?

  • Insomma io vorrei stare con lui ed è bello sentirsi ripetere "voglio stare con te tutta la vita" "sei la persona che ho sempre sognato" e altre cose simili ma poi trovo che non ci sia coerenza con i fatti. Secondo voi c'è coerenza?

  • All'inizio anche io avevo pensato subito come Gloria che potesse avere qualche altra donna lì dove vive e, per questo, essere così sfuggente.

    Poi, però, tu hai affermato di essere certa che non potrebbe essere così quindi diciamo che magari è un ragazzo innamorato più dell'amore che di te...magari gli piace anche sognare una relazione come la intendi tu, ma all'atto pratico non ce la fa a viversela e preferisce trascorrere più tempo in compagnia degli amici. Magari, per ragioni sue, ha anche paura a legarsi seriamente ad una persona pur desiderandolo, oppure per lui gli amici vengono al primo posto rispetto a tutto.

    Inutile dire che se lui è fatto così dubito che possa cambiare. Dovresti valutare tu se una situazione del genere ti fa stare bene, in caso contrario forse sarebbe meglio interrompere questa frequentazione.


    Insomma io vorrei stare con lui ed è bello sentirsi ripetere "voglio stare con te tutta la vita" "sei la persona che ho sempre sognato" e altre cose simili ma poi trovo che non ci sia coerenza con i fatti. Secondo voi c'è coerenza?

    No, secondo me non c'è coerenza e, appunto, se ne avete parlato e lui continua a negare la tua percezione delle cose e pensa che quello che sta dando alla relazione debba bastarti ma tu così non sei felice, allora forse non sarebbe male pensare di interrompere.

    Edited once, last by Maeva: Incorporato un post creato da Maeva in questo post. ().

  • Premesso che questa situazione mi fa stare male e nonostante io glielo abbia detto mi ha risposto che non è come dico, alla fine pensa di venire a trovarmi questo sabato e risolvere tutto ma non è così che potrà essere. Già se mi avesse detto vengo a trovarti stasera sarebbe stato un gesto più vicino a quello che desidero.

    Poi ci penso e mi dico ha più di 40 anni, mi ha parlato di bambini come eventualità, mi dedica poesie... Si ok gli amici sono importanti ma con uno ci lavora tutti i giorni insieme per 8 ore e onestamente mi pare una scusa.... Non quadra...

    E allora di me cosa se ne fa? Mi tiene come jolly? Onestamente sono confusa e molto triste.

  • Premesso che questa situazione mi fa stare male e nonostante io glielo abbia detto mi ha risposto che non è come dico, alla fine pensa di venire a trovarmi questo sabato e risolvere tutto ma non è così che potrà essere. Già se mi avesse detto vengo a trovarti stasera sarebbe stato un gesto più vicino a quello che desidero.

    Poi ci penso e mi dico ha più di 40 anni, mi ha parlato di bambini come eventualità, mi dedica poesie... Si ok gli amici sono importanti ma con uno ci lavora tutti i giorni insieme per 8 ore e onestamente mi pare una scusa.... Non quadra...

    E allora di me cosa se ne fa? Mi tiene come jolly? Onestamente sono confusa e molto triste.

    Io la vedo come te. Bisognerebbe capire quali sono le motivazioni reali che stanno alla base dei suoi comportamenti. Però rimane il fatto che se lui è così, dubito possa cambiare modo di essere.

  • io vorrei stare con lui ed è bello sentirsi ripetere "voglio stare con te tutta la vita" "sei la persona che ho sempre sognato" e altre cose simili

    Se posso chiedertelo, al netto di questi tuoi desideri, ci sono delle caratteristiche di lui che te lo fanno apprezzare "in quanto tale"? Ovviamente non devi venirle a dire a me...la risposta se vuoi darla è semplicemente si/no.

  • Certo che lo apprezzo come persona e l'ho anche molto stimato solo che adesso che tutte queste belle parole che mi ha detto, non trovano riscontro nelle sue azioni mi sento presa in giro e non riesco a più a credergli e sto iniziando a pensare di non aver capito nulla di lui. E lui pur sentendomi giù non fa nulla tranne che raccontarmi quanto si diverte di qua e di là...

  • Il mio pensiero è che quando si iniziano a chiedere più attenzioni nel timore di non essere sufficientemente considerati si alimenta un'energia per cui anziché invogliare l'altro a darcele lo si allontana e spinge a vivere queste attenzioni come un "dovere" nei nostri confronti... Ne consegue un circolo vizioso dove l'altro inzia a cercare di essere presente ma non è spontaneo e non risultando credibile questo va a confermare l'idea che non ci tiene né si impegna, fomentando ulteriormente la richiesta di attenzioni ...


    Secondo me in questi casi bisogna lasciar fare l'altro, attendere che ci sia quando se la sente, senza rancore. Il risultato in genere è quello opposto, nel timore di non essere indispensabile e desiderato: Vorrà esserci di più.


    Che poi a mio avviso è ciò che sta accadendo a ruoli inversi. Lui è sfuggente e tu vuoi che sia più presente proprio perché sfugge.

    «Le volpi hanno le loro tane e gli uccelli del cielo i loro nidi, ma il Figlio dell'uomo non ha dove posare il capo».

  • Probabilmente i miei timori (che timori non sono ma sono più che altro dubbi perchè è facile dire belle parole ma poi bisogna dimostrarle) nascono dal fatto che ho iniziato altre storie dove lui si comportava in modo simile e io mi sentivo un po' come adesso e sono finite male perchè dopo anni il "lui" di turno ha continuato a comportarsi nello stesso modo e questo mi ha costretto a chiudere.


    Basterebbe che lui ammettesse che gli interessa avere la fidanzata per vederla ogni tanto se ne ha voglia e quando decide lui e io mi metterei l'anima in pace cioè storia chiusa e stop invece lui nega...

    Edited once, last by BEMMY: Incorporato un post creato da BEMMY in questo post. ().


  • Basterebbe che lui ammettesse che gli interessa avere la fidanzata per vederla ogni tanto se ne ha voglia e quando decide lui e io mi metterei l'anima in pace cioè storia chiusa e stop invece lui nega...

    Se è così, nulla ti impedisce di lasciarlo allora.

    «Le volpi hanno le loro tane e gli uccelli del cielo i loro nidi, ma il Figlio dell'uomo non ha dove posare il capo».

  • Basterebbe che lui ammettesse che gli interessa avere la fidanzata per vederla ogni tanto se ne ha voglia e quando decide lui e io mi metterei l'anima in pace cioè storia chiusa e stop invece lui nega...

    E che c'è bisogno che te lo dica? Se si comporta così (che ti vede "ogni tanto") conterà di più di quello che dice.

    Che significa nega? Spiegagli che la frequenza con la quale vi vedete per te corrisponde a "ogni tanto" e la sua risposta diventerebbe quello che non vuoi sentirti dire.

    Il punto è capire se sei così convinta del "storia chiusa e pace" anche se ti dicesse che per lui va bene così.

Participate now!

Don’t have an account yet? Register yourself now and be a part of our community!