Catcalling....per le donne

  • Confesso che non sapevo cosa fosse il "cat calling".


    Mi sono informato sul Web e leggo in un articolo comparso su

    https://www.ilgiorno.it/cronac…rora-ramazzotti-1.6195308

    ____________________________________________________________

    Come si manifesta: fischi e frasi sessite

    Il labile confine tra apprezzamenti e molestie verbali: eccolo il problema. Dietro la trappola delle parole che sembrano complimenti, il cat calling rivela in realtà una scarsa stima della donna, che viene per lo più assimilata a oggetto del desiderio, o peggio diventa bersaglio di frasi sessiste e volgari, se non di scherno. Complimenti non richiesti e volgari sono indirizzati al corpo della vittima o al suo atteggiamento, fischi e strombazzate dall’auto, domande invadenti, perfino insulti veri e propri. Frasi come "Sei uno schianto", "Fai impazzire", "Vuoi uscire con me?", non sono un modo per cercare realmente di conoscere la ragazza ma piuttosto una vera e propria molestia verbale. Tanto più pericolosa perché subdolo è il confine con la violenza psicologica.

    Cat Calling: come nasce e quando

    Il vocabolo cat calling è intraducibile alla lettera. Secondo l'Accademia della Crusca, che ne ricostruisce l'origine, cat calling è attestato col significato attuale a partire dal 1956. Mentre nel Settecento aveva per lo più il significato di "grido, lamento, suono simile a un lamento" e indicava rispettivamente l’atto di fischiare a teatro gli artisti sgraditi e il fischio di disapprovazione stesso. Il governo francese nel 2018 ha approvato una legge che dichiara punibile il cat calling su strade o mezzi di trasporto pubblico con multe fino a 750 euro, oltre a una mora per comportamenti perfino più aggressivi. Anche in altri Paesi il comportamento è punito. In Italia non esiste un reato per punire il cat calling. D’altronde sarebbe più opportuno agire sulla cultura nella quale nasce un atteggiamento offensivo piuttosto che aggiungere un’altra punizione senza alcun tipo di prevenzione.

    Dal "pappagallismo" alle molestie di strada

    Di cat calling si parla sempre più sul web, dov'è sostenuto da una serie di iniziative di gruppi di attivisti per sensibilizzare l’opinione pubblica sulla discriminazione e la violenza di genere. Per anni in Italia si è parlato genericamente di “molestie di strada” o “molestie per strada”, talvolta come retaggio di quello che in passato veniva anche definito "pappagallismo", con una connotazione meno negativa delle molestie. Sarà anche per questo che in Italia il cat calling fatica ancora a essere riconosciuto come una vera e propria violenza psicologica e come tale a ricevere una condanna unanime.

    (...)

    ____________________________________________________________


    Sono d'accordo che i palpeggiamenti (tra sconosciuti, poi) siano delle molestie penalmente rilevanti.

    Sui fischi e gli apprezzamenti verbali, il problema è quando si valica la buona educazione.


    Dire ad una donna di trovarla "bella ed affascinante" o "molto intrigante", senza importunarla fisicamente, mi sembra ancora nel campo del lecito, è una questione di modi e di circostanze, per quanto mi riguarda.


    Mi sembra, però, che a furia di regolamentare tutti i comportamenti ci stiamo costruendo una società tendenzialmente arida nei rapporti interpersonali, troppo puritana ed ipocrita rispetto ai comportamenti disinibiti praticati.

    Fermo restando che la violenza va bandita e punita ... non tutto è manifestazione di violenza. Magari maleducazione ...


    (------------- 8) --------------)

    Il più bello dei mari / è quello che non navigammo. / Il più bello dei nostri figli / non è ancora cresciuto. I più belli dei nostri giorni /non li abbiamo ancora vissuti. / E quello / che vorrei dirti di più bello / non te l’ho ancora detto.   Nazim Hikmet (1901-1963)

  • Trovo molto triste la incapacità di comunicare i propri bisogni. Se un uomo trova una donna attraente per la strada dovrebbe semplicemente dirglielo. Il fischiare da un finestrino è una palese mancanza di attributi, anche se ci hanno ficcato in testa che sia da considerare come un azione da vero maschio.

    Che poi, diciamocelo, che possibilità ha un uomo di ricevere un si dopo aver fischiato ad una donna rispetto a fermarla, farle un complimento e presentarsi?

    Quindi l'azione del fischio ma anche proferire volgarità, niente hanno a che vedere con il corteggiamento. Sono più che convinto , anzi, che sortiscano l'effetto contrario proprio perchè nascono da un bisogno inascoltato e germogliano nella paura del rifiuto.

  • a me dà molto disagio questo fenomeno, magari considerarlo reato è un po' esagerato, comunque rivela tanto il background culturale della persona , allo stesso modo di tante altre accezioni del linguaggio eh.

    E dovrebbero mettersi nei panni dell' altro: si esce per fare commissioni, spese, visite mediche, si esce perché ci va una boccata d' aria. Per quale caspita di motivi ci dobbiamo sentire rivolgere appellativi?

    A me è andata un pochino meglio perché diciamo che sono stata fermata non con fischi/commenti ma con fasulle richieste di informazioni oppure su complimenti sul mio cagnolino che portavo a spasso . Non che non mi abbia creato disagio ma meglio così che commenti sul posteriore etc

  • Trovo molto triste la incapacità di comunicare i propri bisogni. Se un uomo trova una donna attraente per la strada dovrebbe semplicemente dirglielo. Il fischiare da un finestrino è una palese mancanza di attributi, anche se ci hanno ficcato in testa che sia da considerare come un azione da vero maschio.

    Che poi, diciamocelo, che possibilità ha un uomo di ricevere un si dopo aver fischiato ad una donna rispetto a fermarla, farle un complimento e presentarsi?

    Quindi l'azione del fischio ma anche proferire volgarità, niente hanno a che vedere con il corteggiamento. Sono più che convinto , anzi, che sortiscano l'effetto contrario proprio perchè nascono da un bisogno inascoltato e germogliano nella paura del rifiuto.

    E' più una goliardata da ragazzini quella di fischiare e suonare il clacson. Se fine a sè stessa secondo me rientra nei limiti della tollerabilità. Poi certo se la goliardata dura 2 minuti è un conto, se dura più di 5 minuti è un altro conto. E' l'invadenza che rompe il confine secondo me. Anche quando 2-3 ragazzi incontrano per strada una bella donna e a distanza le dicono con tono di voce alto "quanto sei bona" secondo me non sono invadenti, sono solo scemi.

    E' raro secondo me che queste cose vengano fatte da uomini adulti, sono ragazzate. Mi è capitato di vedere giovani adulti fare queste cose e lì la cosa diventa inopportuna e volgare a mio parere, ma resta comunque il fatto che se non si prolunga troppo a lungo questo comportamento non è invadente.

  • Trovo molto triste la incapacità di comunicare i propri bisogni. Se un uomo trova una donna attraente per la strada dovrebbe semplicemente dirglielo. Il fischiare da un finestrino è una palese mancanza di attributi, anche se ci hanno ficcato in testa che sia da considerare come un azione da vero maschio.

    Che poi, diciamocelo, che possibilità ha un uomo di ricevere un si dopo aver fischiato ad una donna rispetto a fermarla, farle un complimento e presentarsi?

    Quindi l'azione del fischio ma anche proferire volgarità, niente hanno a che vedere con il corteggiamento. Sono più che convinto , anzi, che sortiscano l'effetto contrario proprio perchè nascono da un bisogno inascoltato e germogliano nella paura del rifiuto.

    Concordo in toto.

    Aggiungo che dire ad una donna che la si trova carina, naturalmente con i giusti ed educati toni e nel contesto appropriato, non mi pare lesa maestà.

    A me è successo qualche volta ed i complimenti sono sempre stati apprezzati.

    Consultando abbastanza esperti puoi trovare conferma a qualsiasi opinione.

  • La cosa che non mi convince è la narrazione che descrive il fenomeno. Io da donna, a differenza di come viene raccontato da quello che ho letto in rete, appena varco la porta di casa e vado per strada non sento di passare attraverso un flusso fatto di uomini fischianti, clacson, occhi che scrutano e giudicano in modo "tossico" il mio corpo (cito testualmente parole lette su internet) frasi che arrivano da destra e sinistra.


    Può capitare, è capitato almeno una volta nella vita a tutte: Non è edificante. Positivo che si faccia luce su quel tipo di molestie che si nascondono da comportamenti normali.


    Ma come ha fatto notare qualcuno: Se ti fischia un ragazzetto o se il fischio parte da una persona adulta e dura dieci minuti mentre ti pedina è la stessa cosa?


    Per me rimane ambigua la faccenda. E di certo ciò che si legge in giro non aiuta perché allora bisogna accettare, a giudicare da certe narrazioni, che l'individuo di sesso maschile è un potenziale pericolo pubblico.

    Prima che gli occhi possano vedere devono essere incapaci di lacrime. Prima che l'orecchio possa udire, esso deve aver perduta la sua sensibilità. Prima che la voce possa parlare in presenza dei Maestri, deve aver perduto il potere di ferire. Prima che l'anima possa stare alla presenza dei Maestri, i suoi piedi devono esser lavati nel sangue del cuore."

  • io credo che alcune cose però siano chiare:


    palpeggiare - da punire

    fare apprezzamenti volgari - da punire

    dire a una donne "sei bella" - non punibile


    poi ovviamente ci possono essere mille sfumature

  • Sono sincera, fino a poco tempo fa non conoscevo nemmeno questo termine ma.... il fenomeno ovviamente sì.


    Adesso leggo che in Francia è diventato reato e la prima reazione che ho avuto è stata: "esagerati". Pensandoci meglio però in alcune occasioni mi sono sentita offesa.


    Chiedo alle donne: cosa ne pensate? Che limiti ci sono per voi?

    Tutte le volte che mi è successo ho pensato: che morti di f*** :D

    Io lo trovo molto fastidioso, sempre.

  • Premesso che fino a due minuti fa ero convinto che cat calling fosse tipo adescare i gattini con il merluzzo per portarseli a casa, sono convinto che una buona legge per essere funzionale debba essere molto chiara e poco arbitraria. A me un reato del genere pare una paccata, perché si presta troppo a fantasiose interpretazioni

Participate now!

Don’t have an account yet? Register yourself now and be a part of our community!