Il segreto della durata di un matrimonio


  • Celeberrimo l'aplomb del Principe di Edinburgo con le belle donne, specie in tarda età, quando certi desideri sono smorzati dal calo fisico, non certo dall'indole.


    Viene da tutti i media celebrata la durata e saldezza della coppia reale inglese. Per 73 anni insieme ... fa stringere il cuore.

    Oggi che una coppia, in media, dura meno di 9 anni, sembra impossibile.


    Però, leggendo alcuni articoli sulla vita privata del Principe Filippo di Edingburgo, apparsi sulla stampa internazionale, si comprende come egli abbia avuto una vita matrimoniale non esattamente governata dalla rettitudine e fedeltà.

    Ma formava con la Regina Elisabetta una coppia di altri tempi, regolata da usi e tradizioni oggi definitivamente superati. Nel frattempo, coltivava la sua passione per le donne, che ha caratterizzato tutta la sua vita.


    Significativo è che abbia lui stesso dichiarato pubblicamente che il segreto della durata del suo matrimonio sia stato la tolleranza usatagli dalla moglie, come si deduce dalla dichiarazione che rese in occasione della celebrazione dei 50 anni di matrimonio.

    “I think the main lesson that we have learnt is that tolerance is the one essential ingredient of any happy marriage” (Penso che la più importante lezione che abbiamo appreso dalla vita sia che la tolleranza è il fattore essenziale per un matrimonio felice).


    Oggi, semplicemente c'è meno tolleranza di una volta, molto probabilmente a causa della indipendenza ed autonomia conquistata socialmente dalle donne (personalmente, ne sono assolutamente convinto). Non da ultimo, dalla indipendenza sessuale delle donne consentita dalla pillola anticoncezionale. Non sono cambiati gli uomini, ma le donne sì ....


    Quindi, niente superuomini ... ma ipocrisia a 360 gradi.

    Semplicemente, vizi privati e pubbliche virtù, come si conviene nelle famiglie reali (ma solo di lignaggio).


    (------------- 8) -------------)

    Il più bello dei mari / è quello che non navigammo. / Il più bello dei nostri figli / non è ancora cresciuto. I più belli dei nostri giorni /non li abbiamo ancora vissuti. / E quello / che vorrei dirti di più bello / non te l’ho ancora detto.   Nazim Hikmet (1901-1963)

  • niente superuomini ... ma ipocrisia a 360 gradi.

    Personalmente ne sarei abbastanza convinta, però dobbiamo anche ammettere che un coppia regnante non abbia esatamente gli stessi problemi di facciata dei comuni mortali...

    Tutti pensano a cambiare il mondo, ma nessuno pensa a cambiare se stesso. (L. Tolstoj)

  • Per quanto pubblica, credo che della coppia reale non si sappia proprio nulla. ma niente di niente, solo speculazioni.


    parlando in generale direi che le coppie non possono resistere negli anni visto che si gioca solo con il proprio ego. fallimento garantito, coppie aperte o chiuse, ipocrite o meno...finché si gioca con un ego piccolo e misero la coppia è fallimentare.

    namasté

    Love all, trust a few, do wrong to none

  • Però, leggendo alcuni articoli sulla vita privata del Principe Filippo di Edingburgo, apparsi sulla stampa internazionale, si comprende come egli abbia avuto una vita matrimoniale non esattamente governata dalla rettitudine e fedeltà.

    Ma formava con la Regina Elisabetta una coppia di altri tempi, regolata da usi e tradizioni oggi definitivamente superati. Nel frattempo, coltivava la sua passione per le donne, che ha caratterizzato tutta la sua vita.

    Forse sono strano io, ma mi chiedo: possibile che tutti i problemi della vita coniugale siano il non poter ficcare il pisello in altre patate?

    Se lo ficchiamo anche in altre, non c'è più alcun problema e il matrimonio scorre felice fino a fine vita?

    E' tutto qui il segreto?


    Diciamo che questo potrebbe essere considerato un test: se la cornifico e lei fa finta di niente pur sapendolo, allora è quella giusta da sposare. Anche se in realtà non è il sesso promiscuo a interessarci.

    Sì perchè con quella cosa della "tolleranza" sono totalmente d'accordo: se si chiude un occhio su tutto e si è disposti a sopportare qualunque cosa, sicuramente non ci si lascerà mai.


    Germano

  • Onestamente baratterei tranquillamente un paio di corna con l’intesa...

    secondo me la tolleranza sui tradimenti sessuali è una passeggiata rispetto ad altri tipi di tolleranza

  • Il mio amico tradito dalla moglie (oggetto di vari miei post sul tradimento coniugale in passato) era giunto (almeno a parole, ogni volta che ci ragiona con me o altri conoscenti) a dire che avrebbe perdonato un tradimento occasionale o di brevissima durata (insomma, una botta di vita di natura solo sessuale) ma assolutamente non perdona la relazione extraconiugale durata "anni", come aveva trovato scritto dalla moglie in un SMS indirizzato all'amante e fortuitamente letto dai figli che lo avevano fotografato (e dato a lui). E lei, a distanza di tempo, cerca di dirgli che era solo una normale amicizia e che non erano amanti.


    Ormai sono separati da oltre 6 anni, i due figli ormai maggiorenni vivono sempre con lui, a lei è stato addebitato il fallimento matrimoniale (quindi, niente assegno di mantenimento e nessun diritto ereditario e, in prospettiva, nessuna pensione di riversibilità) eppure ogni volta che si incontrano finisce che lui la apostrofa come "tro**", "putt^^^, e così via).


    La tolleranza è merce rara, di questi tempi, mi sento di dire.

    Poi, nel caso dei reali inglesi, il fatto che non siano avvenuti scandali pubblici e che negli ultimi 25-30 anni il Principe Filippo abbia filato "dritto" (per problemi di vecchiaia), certamente ha aiutato molto la Regina Elisabetta ad usare tolleranza. Una storia di ipocrisia istituzionale, resa possibile da molte circostanze inusuali.


    (---------- 8) ----------)

    Il più bello dei mari / è quello che non navigammo. / Il più bello dei nostri figli / non è ancora cresciuto. I più belli dei nostri giorni /non li abbiamo ancora vissuti. / E quello / che vorrei dirti di più bello / non te l’ho ancora detto.   Nazim Hikmet (1901-1963)

  • l'essere umano anela all'amore con un altro essere umano con contorno di soddisfascimento dei reciproci bisogni e poi quando ce l'ha scopre che è una gabbia ...

    Prima che gli occhi possano vedere devono essere incapaci di lacrime. Prima che l'orecchio possa udire, esso deve aver perduta la sua sensibilità. Prima che la voce possa parlare in presenza dei Maestri, deve aver perduto il potere di ferire. Prima che l'anima possa stare alla presenza dei Maestri, i suoi piedi devono esser lavati nel sangue del cuore."

  • l'essere umano anela all'amore con un altro essere umano con contorno di soddisfascimento dei reciproci bisogni e poi quando ce l'ha scopre che è una gabbia ...

    Per me è standing ovation! :thumbup:


    Poi resto persuasissima che sia vero questo:

    Per quanto pubblica, credo che della coppia reale non si sappia proprio nulla. ma niente di niente, solo speculazioni.

    Cosicchè, sempre secondo me, quella dei regnanti resta in assoluto la coppia da cui si potrà elaborare...nulla che valga per i comuni mortali e per le loro esistenze.

    Tutti pensano a cambiare il mondo, ma nessuno pensa a cambiare se stesso. (L. Tolstoj)

Participate now!

Don’t have an account yet? Register yourself now and be a part of our community!