Passaporto vaccinale: la salvezza per alcuni, un incubo che si avvera per altri

  • Medici, avvocati e ricercatori in varie discipline che spiegano in maniera dettagliata, ma chiara anche per i non esperti, molti aspetti di quello che viene ripetutamente definito come crimine contro l'umanità.

    Ho visto l'intervento di Stramezzi, ed è stato eccezionale.

    Riflettevo però in un secondo momento, sul fatto che, in un mondo che non fosse completamente impazzito, anche il contributo di Stramezzi non avrebbe avuto nulla di così eccezionale, avendo "semplicemente" agito secondo Scienza e Coscienza.


    L'eccezionalità del suo contributo deriva dal fatto che la maggior parte dei medici e degli infermieri accettò di applicare protocolli criminali.

    Dimostrando di avere a cuore la vita dei propri pazienti più della propria "carriera", i veri Medici hanno dato prova di essere degli eroi.

    Salvavano le vite e venivano sospesi, radiati, criminalizzati eccetera.

    Tutto normale, insomma.

    E siamo ancora qui che festeggiamo (gli altri, non io) il 25 aprile convinti di essere in una "democrazia".

    Facciamo tenerezza.

  • Peccato che chi avrebbe maggiormente bisogno di approcciare contributi di questa fatta, fosse anche solo per ampliare un poco il proprio angusto orizzonte mentale, li scanserà invece aprioristicamente con sommo disprezzo e disdegno, non considerandoli degni nemmeno della minima considerazione. Parafrasando Orwell: "Tutti gli esperti sono uguali, ma alcuni sono più uguali di altri".

    Ne sono consapevole Choupette, eppure voglio credere che abbia comunque una sua utilità.

    Per chi, come me, aveva delle idee formatesi a un livello poco più che intuitivo e che ora invece ha riferimenti precisi a cui appoggiarsi, che non fa molta differenza per alcuni irriducibili interlocutori, ma la fa enorme nella convinzione e nella serenità con cui ora sostengo queste idee non rifuggendo più nessuna occasione di discuterne, come negli anni passati mi è purtroppo successo.

    Per chi è ancora nella fase in cui 'sente' che c'è qualcosa che non torna, che magari ha notato un particolare incremento di malesseri e patologie su di sé o nella cerchia dei propri affetti: a loro soprattutto dico che qui ci sono alcune risposte e che conviene darci un occhio, perché il problema non è solo quello che è successo, ma quello che si sta apparecchiando per il futuro.


    Una persona alla volta. Ho bisogno di credere che possa cambiare qualcosa, che con il tempo il gruppo si allargherà al punto che non potrà più essere ignorato, neanche dai 'maiali'.

    Lavoriamo continuamente per dare forma alla nostra vita, ma copiando nostro malgrado, come un disegno, i lineamenti della persona che siamo e non di quella che ci piacerebbe essere. (M. Proust)

  • Purtroppo anche recentemente, gli "intellettuali" asserviti al potere, continuano imperterriti a decantare le lodi del sacro liquame futuro (quello anti-cancro, sempre ad RNA messaggero) come se potesse rappresentare "la prova" che anche quello passato fosse la panacea di ogni male. Insomma, la Propaganda continua senza vergogna e senza la volontà di approfondire un solo aspetto che sia uno di quanto accaduto negli ultimi 3 anni.

    E vista la gravità di quanto accaduto solo qualche mese fa, è ragionevole pensare che stiano "apparecchiando" per noi disastri ed "emergenze" future della stessa portata, se non peggiori.

  • Questo corposo e per molti aspetti illuminante thread ha da sempre avuto un tono generale, ovviamente e giustamente.

    Spezzo momentaneamente questo trend per scrivere del mio caso particolare, ma esclusivamente nella misura in cui le riflessioni che mi accingo a fare hanno valenza generale.


    Ebbene Sì, da un paio di giorni sono impestato di Covid19.


    Di seguito alcune considerazioni che mi sono sorte spontaneamente:

    • a quasi quattro anni dai primi casi, il Virus, che soprattutto ora è solo un fastidioso raffreddore, circola indisturbato, nonostante le "n" dosi" di sieri magici.
    • essendo la copertura "vaccinale" italiana intorno al 90 %, il contagiante al 90 % era un "vaccinato", ed è sensato pensare che costui non sia la prima volta che si contagia, considerando il fatto che le "n" dosi di siero sperimentale hanno effetti deprimenti sulle difese immunitarie, oltre a numerosissimi altri effetti collaterali, alcuni dei quali gravi o letali.
    • naturalmente il tipo non ha scrupoli ad andare in giro, tanto la narrativa gli ha raccontato che il siero magico protegge dalla malattia grave (falso, ma lui bovinamente ci crede. Uso questo termine non a caso: "vaccino" proprio da lì viene, dai bovini).
    • peccato che se fossi un anziano multi-patologico costui avrebbe rischiato di farmi fuori.
    • quindi, in un mondo ideale, queste "bombe virali" pluri-inoculate dovrebbero essere obbligate a farsi tamponi in senso direttamente proporzionale al numero di inoculazioni, per esempio: 5/6 dosi = 2 tamponi/settimana, 3 dosi 1/settimana etc. Và da sè la quarantena obbligatoria in caso di positività.Sembra esagerato, lesivo di diritti inalienabili e bla-bla-bla? Può darsi, ma certamente non di più di quello che hanno dovuto subire in tempi recentissimi milioni di cittadini che legittimamente hanno scelto di non inocularsi di liquami sperimentali.
    • perchè il farmacista cui mi sono rivolto dopo che su mia (:?: :?: :?:) richiesta ho scoperto la positività si è bardato di museruola, mi ha impedito l'accesso al locale, ha preso il denaro (con cui ho pagato una cura alternativa e non certo quella Draghi/Speranza/accoliti vari, cura che mi è stata proposta immediatamente e che ho gentilmente rispedito al mittente) con guantini usa e getta, distanziamento etc? Ma non è schermato dai suoi super sieri? Perchè lo terrorizzo così? Sono domande ironiche/retoriche, in realtà intendo dire che neppure uno che ha o dovrebbe avere per mestiere competenze superiori alla media crede realmente alla narrativa propinataci per anni senza soluzione di continuità. Ma per convenienza finge di crederci: essere coerenti con se stessi e la propria coscienza non è da tutti.
    • Mi sento già molto meglio. ;)
  • Integro il mio precedente post:


    Alla luce di quanto sovraesposto, mi pare sempre più evidente la precisa volontà dei grandi burattinai della pandemenza di mantenere artatamente in circolazione il Virus con il lampante scopo di usarlo come arma di subdolo ricatto per esercitare i loro turpi giochetti di potere, i cui antecedenti sono stati l'imposizione di GP e SGP, in attesa di probabili nuove soluzioni "creative" di stampo antidemocratico e totalitario del tutto avulse dall'ambito sanitario.

    In questo senso giova ricordare che la "Spagnola" (quella Sì, una vera pandemia) durò tre anni, si comportò come qualsiasi virus in natura, ovvero fece selezione naturale, pretese il suo tributo di vittime (in alcun modo paragonabile al nostro PippoVirus, se non erro ne parlai qui qualche tempo fa)) e come apparve se ne andò spontaneamente, senza alcun "vaccino" a combatterla.

    Invece Covid è ancora in circolazione per uno sciagurato e criminale atto di volontà.


    Ne approfitto per rivolgere un sincerissimo Grazie agli Amici e colonne portanti di questo thread, a partire dall'opener AndreaC, dai fondamentali interventi di Choupette, passando per giuseppex, leonardh, Cecilia84, papaveroviola e tutti coloro che, mea culpa, al momento non mi sovvengono: il vostro impegno divulgativo è preziosissimo ed encomiabile, un punto di Luce nel buio dominante di questa infelice epoca.

  • Ci sono inesattezze in quello che hai scritto.


    Ormai la distinzione tra vaccinati e non vaccinati nella popolazione generale non esiste piu', perche' il vaccino non ha durata illimitata, e nessuno ha piu' fatto un vaccino dopo la terza o quarta dose (che ormai risale a piu' di un anno fa). Quindi a parte qualche rara eccezione, oggi nessuno e' considerato vaccinato, e tutti sono venuti a contatto col virus almeno una volta. I contagi si presume avvengano quindi in generale da chiunque a chiunque, senza distinzioni tra vaccinati e non vaccinati.


    L'unico modo per evitare i contagi e' il lockdown. Qualsiasi altro metodo non li blocca, ma semplicemente li diminuisce. Visto che ormai la pressione sugli ospedali non c'e' piu' (o almeno cosi' ci viene detto), e visto che ormai praticamente tutti hanno preso il covid e lo hanno superato senza troppi problemi, e pure visto che da dopo che Putin ha invaso l'Ucraina il Covid e' scomparso dai media, nessuno e' piu' interessato ne' a bloccare ne' a rallentarne la diffusione. La popolazione in generale quindi ormai tratta il covid come un influenza, senza tamponi ne' protocolli di isolamento. Anche un medico di base (PROVAX) che conosco dice che NON fa piu' differenza tra covid e influenza, e NON fa fare il tampone, perche' dice che in ogni caso le cure e gli accorgimenti da seguire sarebbero uguali.


    Il farmacista si protegge perche' ragiona come un medico, e' il suo lavoro. Si chiamano deformazioni professionali. Il farmacista ha paura del covid, il vigile urbano si scandalizza per un veicolo che supera il limite di 5 km/h, e lo stilista va in panico se metti i capi fuori moda dell'anno scorso. Non credo esista una narrativa che dice che chi si e' vaccinato e' totalmente immune, forse una narrativa del genere esisteva soltanto i primi mesi, ma ora il farmacista sa benissimo che se vuole evitare il piu' possibile contagi dovrebbe proteggersi. Poi, che in farmacia entrino magari decine di positivi al giorno per andarsi a prendere uno sciroppo senza comunicare o sapere di essere positivi, questo e' un altro discorso. Ma se tu comunichi di essere positivo a chi ha la deformazione professionale del medico, e' ovvio che vada in allerta come se comunichi all'agente di polizia che "sto tornando da una festa di matrimonio" con l'alito che puzza di vino a metri di distanza. Mica pensa "ah, bello, i matrimoni, quelle belle feste in cui ci si diverte!" No, pensa "ah, i matrimoni, quelle belle feste in cui si infrange la legge mettendosi alla guida con tasso alcolemico superiore al consentito!"

  • Invece Covid è ancora in circolazione per uno sciagurato e criminale atto di volontà.

    Atto di volonta'? In che senso? Io non ho le competenze per sapere che differenze ci siano tra covid e spagnola, ma se e' vero come dicono che il covid e' tra i virus respiratori piu' contagiosi della storia, e considerando anche altri fattori tra cui il fatto che la popolazione e' aumentata assieme all'urbanizzazione e alla concentrazione di molte persone in spazi ristretti, non trovo impossibile credere che il covid continui a girare e non si estingua.

  • È troppo "strano" che nemmeno coi FOIA si siano riuscite ad ottenere le prove dell'avvenuto isolamento in vitro del primo SARS-CoV-2 cinese.

    Fino a prova contraria purtroppo quel virus non solo non esiste, ma se fosse stato ingegnerizzato perché prodotto artificialmente da qualche laboratorio l'isolamento avrebbe dovuto esserci per forza:


    https://www.byoblu.com/2023/03…ora-della-verita-20-3-23/


    Dal punto 1:16:00 in avanti è molto interessante.


    la precisa volontà dei grandi burattinai della pandemenza di mantenere artatamente in circolazione il Virus con il lampante scopo di usarlo come arma di subdolo ricatto per esercitare i loro turpi giochetti di potere, i cui antecedenti sono stati l'imposizione di GP e SGP, in attesa di probabili nuove soluzioni "creative" di stampo antidemocratico e totalitario del tutto avulse dall'ambito sanitario.

    Con dei tamponi inattendibili e dei protocolli volutamente "sbagliati" avrebbero potuto benissimo fare quello che hanno fatto anche senza il virus.

  • la distinzione tra vaccinati e non vaccinati nella popolazione generale non esiste piu'

    Dipende in che senso: se intendi che i "vaccinati" si infettano e contagiano come i non "vaccinati" concordo, seppur con qualche riserva sul fatto che il "vaccinato" ha le difese immunitarie indebolite, dunque è più esposto al contagio e dunque a propagare il virus.

    Per lo stesso motivo è più esposto a molte altre patologie, che infatti è esattamente ciò che sta avvenendo.

    La narrativa spiega, mentendo spudoratamente, l'aumento di inspiegabili patologie con fantasiosi studi, tipo la pizza margherita killer di 20enni atleti o, l'ultima che ho sentito, l'aumento medio di 10 Db che causerebbe improvvisi incidenti cardiaci letali.

    Ecco, dal punto di vista degli effetti collaterali la differenza esiste eccome.

    il vaccino non ha durata illimitata

    Certo che no, ha durata trascurabile e ridicola.

    nessuno ha piu' fatto un vaccino dopo la terza o quarta dose (che ormai risale a piu' di un anno fa).

    Non è proprio così: vivo in una delle più grandi e popolose regioni italiane e gli amministratori pubblici sbandierano orgogliosi il primato della 5° dose, e se ne vantano pure, i genietti.

    I contagi si presume avvengano quindi in generale da chiunque a chiunque, senza distinzioni tra vaccinati e non vaccinati.

    Uhm, non credo: ho preso Covid19 nel 2023 inoltrato, in un contesto di difese immunitarie certamente e momentaneamente abbassate per motivi di stress psicofisico intenso (pratico sport di endurance a ritmi intensivi, sforzi che a volte durano più giorni e notti no-stop) e successiva frequentazione di luoghi chiusi e molto affollati.

    Resta il fatto che per anni sono venuto certamente a contatto con il virus "n" volte senza mai prenderlo, e questo (mia ferma convinzione) perchè la miglior difesa senza alcun effetto collaterale da Virus ed altro è una sana prevenzione, fatta in parole povere da tanto movimento e grande cura per alimentazione e giusto riposo.

    L'unico modo per evitare i contagi e' il lockdown.

    Certo, ma è insostenibile se non per brevissimo tempo.


    ormai praticamente tutti hanno preso il covid

    No, come detto sopra l'ho preso per una serie di coincidenze. Fossi stato un poco più prudente l'avrei sfangata anche stavolta.

    Ma non importa, mi curo, guarisco, mi faccio i miei anticorpi naturali, stando alla larga da ospedali e medici ed apprendisti stregoni dall'inoculamento sperimentale facile.

    nessuno e' piu' interessato ne' a bloccare ne' a rallentarne la diffusione.

    Ai "piani alti" nessuno è mai stato interessato a questo anzi, hanno fatto di tutto per propagarlo ed ora ce lo terremo a tempo indeterminato: i "vaccini", ben lungi dal bloccare il virus, lo propagano, lo cronicizzano, indeboliscono la popolazione generale, spianando la strada per ulteriori virus.

    Questo è il risultato che l'intellighentia cercava, e ci sono riusciti, almeno nel nostro paese.

    Si chiamano deformazioni professionali.

    Chi svolge professioni con grandi responsabilità sulla salute della popolazione, come un farmacista, non può avere alcuna "deformazione profssionale" nè essere passibile di "tentennamenti emotivi", bensì deve attenersi ad un atteggiamento di neutralità obiettiva e scientifica, in caso contrario è bene che si occupi di altro.

    Non credo esista una narrativa che dice che chi si e' vaccinato e' totalmente immune, forse una narrativa del genere esisteva soltanto i primi mesi

    Questa menzogna è stata propalata per un paio d'anni, è stata abbandonata ob torto collo dall'evidenza dei dati di fatto e prontamente sostituita da altra menzogna, ovvero "il vaccino protegge dalla malattia grave": menzogna #2.

    Secondo la narrativa il sottoscritto (ultra 50enne non vaccinato) dovrebbe essere defunto da tempo, invece sono ancora qui a triturare i maroni (passami il dialettismo nordico) a tutti.

    Atto di volonta'? In che senso?

    L'ho spiegato tre risposte più sopra.

    se e' vero come dicono che il covid e' tra i virus respiratori piu' contagiosi della storia

    Non so se esiste una "classifica di contagiosità", ma ad ogni modo una persona in buona salute, anche se non giovanissima, non ha nulla da temere: se vuole usa un pò di prudenza senza estremismi di sorta tipo museruola nella solitudine dell'aperta campagna, come ancor oggi mi capita, ahimè, di vedere, altrimenti può decidere di non proteggersi, prendersi il virus (e non è nemmeno detto che lo prenda), guarire, e diventare realmente e naturalmente immune, senza ossessivizzarsi ed impanicarsi per il nulla. Naturalmente i soggetti a rischio, come anziani con patologie tipo diabete, ipertensione, criticità cardiache, devono essere molto più accorti e prudenti, come chi gli sta attorno.

    considerando anche altri fattori tra cui il fatto che la popolazione e' aumentata assieme all'urbanizzazione e alla concentrazione di molte persone in spazi ristretti, non trovo impossibile credere che il covid continui a girare e non si estingua.

    No: tempo fa scrissi qui della relazione diretta tra diffusione dei "vaccini" e diffusione di Covid19: più si "vaccina" più il virus dilaga. Urbanizzazione e concentrazione possono avere un ruolo, ma non determinante, altrimenti gli abitanti di una città come Tokio sarebbero sterminati da tempo, se sei interessato puoi leggere il post #6,845 e dintorni.

  • La narrativa spiega, mentendo spudoratamente, l'aumento di inspiegabili patologie con fantasiosi studi, tipo la pizza margherita killer di 20enni atleti o, l'ultima che ho sentito, l'aumento medio di 10 Db che causerebbe improvvisi incidenti cardiaci letali.

    Pisolini “vietati”: se troppo lunghi aumentano rischio infarto, ictus e diabete

    L'ultima perla della sciènzah è quella del pisolino killer.

    Finalmente potremo dire: "Ha stato il pisolino":


    https://www.sanitainformazione…-infarto-ictus-e-diabete/

Participate now!

Don’t have an account yet? Register yourself now and be a part of our community!

Hot Threads

    1. Topic
    2. Replies
    3. Last Reply
    1. Il genere femminile nelle cariche 44

      • Oblomovista
    2. Replies
      44
      Views
      777
      44
    3. bruce0wayne

    1. L'immigrazionismo è capitalista, l'anti-immigrazionismo è anti-capitalista 155

      • giuseppex
    2. Replies
      155
      Views
      2.5k
      155
    3. Manta13S

    1. Empatia e cinghiate 49

      • diverso
    2. Replies
      49
      Views
      1.3k
      49
    3. bruce0wayne

    1. Problema demografico in Italia 171

      • Max_2023
    2. Replies
      171
      Views
      3.3k
      171
    3. bruce0wayne

    1. Attentato a Donald Trump; si è preso un proiettile 47

      • AndreaC
    2. Replies
      47
      Views
      1.2k
      47
    3. fran235

    1. Terrorismo alimentare 121

      • Max_2023
    2. Replies
      121
      Views
      2.5k
      121
    3. giuseppex