Passaporto vaccinale; la salvezza per alcuni, un incubo che si avvera per altri.

  • Al momento per me sarebbe altrettanto fideistico accettare questa versione dei fatti però può essere comunque uno spunto di approfondimento

    Che è precisamente l'intento dei miei interventi, sin dall'inizio di questa vicenda. Se vorrai poi riportarmi gli esiti di questi approfondimenti per un ulteriore confronto, te ne sarò grata.

  • Sì ma insomma... (chiedo) chi nel 2020 e 2021 ha VISTO amici e conoscenti e loro parenti morire o essere ricoverati per settimane e poi uscirne debilitati anche per mesi e con diagnosi COVID............avrà avuto allucinazioni?

    A me basterebbe che si rispondesse a questo. :)

    No di certo, e non credo abbiano avuto allucinazioni nemmeno i parenti di quelle 25 mila persone che sono sempre morte ogni anno in Italia per influenza stagionale (prima che questa sparisse completamente dal globo per essere rimpiazzata da una patologia che ha praticamente le stesse aggravanti).

    Stessa cosa vale per i parenti dei morti per incidenti stradali (quasi 3200 nel 2019 in Italia), e nessuno ci aveva chiusi in casa o impedito di lavorare. Giusto?


    Eppure, meno di 500 morti positivi al Covid a marzo 2020 sono stati sufficienti per metterci tutti agli arresti domiciliari e farci fallire miseramente.


    Quindi o abbiamo sbagliato prima a non chiuderci tutti in casa, o stiamo sbagliando ora, sempre ammesso che i morti abbiano lo stesso valore.


    Se sono i morti che si vogliono evitare, se per raggiungere questo obiettivo si é disposti a qualunque sacrificio, allora avrebbero dovuto chiuderci in casa da prima. E magari ora non cercherebbero nemmeno di iniettarci col ricatto dei vaccini sperimentali che entro le due settimane possono provocarci disturbi della coagulazione dall'esito fatale (se sono i morti che si vogliono evitare).

    E sempre dando per scontato che i morti di qualcosa di diverso dal Covid valgano quanto gli altri, compresi quelli che si suicidano a seguito del disastro economico provocato da queste misure (prese però per il nostro bene).

  • Intanto nella mia città i letti della terapia intensiva dedicati al covid sono vuoti.


    In passato nessun evento ha reso necessario più che triplicare i letti della terapia intensiva.


    Qualcuno dirà che si poteva evitare usando cure più adeguate. A quelli ripeto ciò che un medico disse ad un giornalista: se fosse vero, non ci sarebbe tutto il mondo con una percentuale di pazienti in terapia intensiva.

    namasté

    Love all, trust a few, do wrong to none

  • Sì ma insomma... (chiedo) chi nel 2020 e 2021 ha VISTO amici e conoscenti e loro parenti morire o essere ricoverati per settimane e poi uscirne debilitati anche per mesi e con diagnosi COVID............avrà avuto allucinazioni?

    A me basterebbe che si rispondesse a questo. :)


    Ci sono un mucchio di patologie comuni che, se non tempestivamente e debitamente trattate, possono evolvere con esito grave/infausto.


    La domanda che io continuo a pormi è... con un tempestivo protocollo di cure domiciliari a carattere antinfiammatorio seguito, nei POCHI casi più severi, da un tempestivo protocollo di cure ospedaliere mirato a prevedere la CID (coagulazione intravasale disseminata) avremmo avuto così tante terapie intensive e morti ?




    se fosse vero, non ci sarebbe tutto il mondo con una percentuale di pazienti in terapia intensiva.


    Se fosse vero... le attuali terapie geniche (vaccini) non sarebbero oggi autorizzati...

    Edited 2 times, last by leonardh: Unito un post creato da leonardh in questo post. ().

  • Il tuo ragionamento è errato, leonardh, a livello di logica.


    Se è vero che riesci a abbassare il numero dei pazienti gravi, altrettanto vero é che non riesci ad azzerarlo.


    Motivo che spinge tutto il mondo a cercare di abbassare il numero dei contagiati, con misure più o meno efficaci.


    Cosa che si è sempre fatto e che tutt' ora si fa, non solo con il covid. E si farà di certo con la prossima pandemia.

    namasté

    Love all, trust a few, do wrong to none

  • Se è vero che riesci a abbassare il numero dei pazienti gravi, altrettanto vero é che non riesci ad azzerarlo.


    In Italia si registravano 50.000-60.000 morti l'anno per banali infezioni contratte in ambiente ospedaliero...


    La gente muore... che vuoi azzerare ?... la morte ?


    Per un virus ad RNA a contagio aereo ti serve un protocollo che non ingolfi gli ospedali e che salvi "quasi" tutti... per qualcuno dovrà arrivare così la propria ora... come arrivava con l'influenza stagionale...

  • Se è vero che riesci a abbassare il numero dei pazienti gravi, altrettanto vero é che non riesci ad azzerarlo.


    Motivo che spinge tutto il mondo a cercare di abbassare il numero dei contagiati, con misure più o meno efficaci.


    Cosa che si è sempre fatto e che tutt' ora si fa, non solo con il covid. E si farà di certo con la prossima pandemia.

    Allora perché non ci hanno chiusi in casa da prima per abbassare il numero dei morti anche per gli incidenti stradali?

    La prossima Pandemia come si fa a prevedere? Nel comitato tecnico scientifico di sono anche gli indovini?


    Meno 37 miliardi al SSN in 10 anni (dal Governo Monti in avanti), fino ad un mese fa 3 miliardi e 180 milioni di euro erano stati spesi in Italia dall'inizio della "pandemia" per dei tamponi che, é il bugiardino a dirlo, non contano nulla.


    All'inizio di questa storia molti reparti non avevano neanche l'amuchina quando a causa del protocollo "Tachipirina e vigile attesa" la gente anziana finiva in ospedale già in fin di vita.

    Quel protocollo ora è stato imposto di nuovo, impedendo ai medici di decidere la terapia migliore per i propri pazienti, salvando davvero la gente.


    Sono convinto che quei 3 miliardi e 180 milioni per i tamponi, usati per continuare a tenere in vita una epidemia di asintomatici, si sarebbero potuti usare per curare i malati veri, quelli Sintomatici, per i quali si preferisce invece aspettare, in vigile attesa, che restino a casa senza cure finché non si aggravano.

    Queste per me sono le vere ragioni degli ospedali al collasso; mancanza di soldi e "terapie" che si erano già rivelate fallimentari, se non addirittura criminali, che si Devono continuare ad imporre


    https://www.secoloditalia.it/2…-torna-alla-cura-inutile/


    e posti letto sotto la media europea grazie alla stagione dei tagli inaugurata dal nostro grandioso salvatore della patria Mario Monti.


    Se il progetto è quello di vaccinare tutta Europa fino almeno al 2023, e se si sta entrando in un negoziato con Pfizer/BioNTech per un terzo contratto”, che prevedrà “la consegna di 1,8 miliardi di dosi nel corso del periodo 2021-2023, sarebbe o non sarebbe un problema, per chi vuole stipulare questi contratti, se la gente potesse essere curata tempestivamente a casa e in maniera efficace?

  • Va bene, avete ragione voi, Andrea e leonardh.

    Buona prosecuzione...speriamo di rileggerci quando ci sarà la pandemia di ebola 8o tanto prima o poi verrà un'altra pandemia, poi un'altra, come è sempre stato e sempre sarà e molti moriranno come sempre è stato e sempre sarà.


    Curiosità....leggevo che l'illuminato Immanuel Kant era contrario al vaccino del vaiolo.

    namasté

    Love all, trust a few, do wrong to none

    Edited once, last by la huesera ().

  • Va bene, avete ragione voi, Andrea e leonardh.

    Buona prosecuzione...speriamo di rileggerci quando ci sarà la pandemia di ebola 8o tanto prima o poi verrà un'altra pandemia, poi un'altra, come è sempre stato e sempre sarà e molti moriranno come sempre è stato e sempre sarà.


    Curiosità....leggevo che l'illuminato Immanuel Kant era contrario al vaccino del vaiolo.

    Certo, pandemie ce ne sono state sempre...l'unica differenza ma sostanziale è che per quelle che abbiamo passato non si è fermata l'economia di mezzo mondo causando un disastro che specialmente in Italia pagheranno i figli e i figli dei figli...

    Aveva la coscienza pulita. Mai usata.

  • speriamo di rileggerci quando ci sarà la pandemia di ebola 8o tanto prima o poi verrà un'altra pandemia

    Speriamo allora che sarà di molto inferiore allo 0,05 percento di morti nel mondo, se proprio dovrà esserci, e speriamo che non si sorreggerà, come questa, su dei tamponi inattendibili, su delle terapie sbagliate, e sull'imporre farmaci sperimentali alla popolazione, come nelle pagine più oscure della storia.

    E neanche sui lockdown e sui "Virus Hotel".

Participate now!

Don’t have an account yet? Register yourself now and be a part of our community!