sesso con i trans

  • Da condizione anagrafica simile...non posso che confermare.
    Senza poi contare un altro aspetto, e cioè : puoi anche avere la moglie (o il marito) che ti segue nell'andare a trans o nell'andare per club scambisti e chi ne più ne ha più ne metta, MA ...siamo seri... : davvero vogliamo credere che qualunque tangente maturi all'unisono in due che sono coppia?
    O forse non è soltanto (come attestato da autorevole letteratura Psic in materia) che la trasgressione condivisa sia semplicemente la perpetuazione acrobatica (nel migliore dei casi) di una coppia patologicamente simbiotica, e in cui la nota che surclassa tutte le altre finisce per essere un mestissimo "e vabbè...mo lo faccio contento io, ieri mi ha fatto contenta lui, l'importante è che ci teniamo sempre per manina" . :?:

    Ti dirò, se fosse così, non sarebbe neanche male. Almeno non lo sarebbe stato per me, che ho sempre ritenuto fondamentale l'amore di coppia. Il problema, secondo me, è che dopo tot tempo anche fare cose diverse con lo stesso partner non è una soluzione che possa andar bene per tutti, e per la maggioranza viene molto più immediato fare cose normalissime, ma con altri partner... ;)
    E non sempre, ma nemmeno così di rado, in questa situazione di partenza succede anche che dei nuovi partner ci si innamori, e a quel punto il partner abituale potrebbe anche proporti il sesso su Marte con gli alieni, che tanto tu preferiresti un bacio da quello nuovo.

    Tutto quello che so, chiunque lo può sapere. Ma il mio cuore appartiene a me solo. J.W.Goethe

  • Molte persone aprono thread, scrivono un singolo messaggio e poi spariscono.

    No one knows a prescription drug’s side effects like the person taking it. Make your voice heard.

  • Vero, e proprio per questo è normale anche chiedersi perchè.

    Tutto quello che so, chiunque lo può sapere. Ma il mio cuore appartiene a me solo. J.W.Goethe

  • Vero, e proprio per questo è normale anche chiedersi perchè.

    Credo che in questo forum molti approdano in momenti di particolare stress, e una volta sfogati si dimentichino di quanto hanno scritto, o fingano di essersene dimenticati per non leggere le risposte che non sempre sono quelle che si vorrebbe ricevere...

    Abbiamo bisogno di qualcuno che voglia stare con noi, non che abbia bisogno di noi.

  • Credo che in questo forum molti approdano in momenti di particolare stress, e una volta sfogati si dimentichino di quanto hanno scritto, o fingano di essersene dimenticati per non leggere le risposte che non sempre sono quelle che si vorrebbe ricevere...

    santo... 8)

    punterei sul classico troll da forum

  • Credo che in questo forum molti approdano in momenti di particolare stress, e una volta sfogati si dimentichino di quanto hanno scritto, o fingano di essersene dimenticati per non leggere le risposte che non sempre sono quelle che si vorrebbe ricevere...

    Assolutamente, anche secondo me. Dai, meno male che c'è anche qualcuno così, pensa se tutti fossero assidui rompiscatole come noi ;) :D

    Tutto quello che so, chiunque lo può sapere. Ma il mio cuore appartiene a me solo. J.W.Goethe

  • Interessante l'argomento affrontato e abbastanza intrigante la situazione prospettata dall'opener.

    Partirei dalla fine dello sviluppo della discussione, dalla considerazione di Adam: "Molte persone aprono thread, scrivono un singolo messaggio e poi spariscono."

    Sarà pure così, per una certa percentuale di persone, che magari si divertono a fare da "troll", come argomenta La Huesera.

    Però, io che sono diventato cinicamente scettico con l'età, ricordo in un periodo della vita dove frequentavo la redazione di un settimanale, che talvolta ci si inventava la lettera con l'argomento "giusto" per rendere attraente la lettura della rubrica e mantenere l'attenzione sul giornale o rivista. Ed è un fenomeno che si perpetua anche ai tempi nostri: basta andare su Internet sulle recensioni di un fornitore, o di un albergo o di un ristorante. Ce n'è quasi sempre qualcuna fasulla, da quella negativa di un concorrente a quella positiva dello stesso soggetto recensito (sotto mentite spoglie).

    Detto questo, l'argomento è certamente intrigante e la problematica è aperta a soluzioni interpretative anche diversificate, perché le motivazioni delle relazioni umane non sono sempre spiegabili in modo logico.

    Riflettendo, molti hanno offerto delle soluzioni interpretative che sono da condividere (mi sono ritrovato molto nella spiegazione data a Gloria dal figlio, a suo tempo vissi un'esperienza analoga; ma anche nella prospettazione offerta da Juniz, sull'illusione della relazione perfetta che dura per sempre).

    Il fenomeno dei trans si basa, proponendo un ragionamento terra terra, sulla certezza della clientela (o di chi cerca quel tipo di rapporti sentimentalmente) che il rapporto sessuale sarà comunque "diverso" ed inusuale rispetto ai canoni del rapporto etero. Poi, chi va con un trans può avere delle pulsioni omosessuali, bisessuali o semplicemente tradizionalmente eterosessuali ma con voglia di sperimentare la diversità: le situazioni e le motivazioni sono estremamente varie.

    Ah, un'ultima notazione: nell'antichità si facevano molti meno problemi e non sono mancati fior di filosofi (Platone, ad esempio) che sostenevano che la forma di sessualità più perfetta (probabilmente come appagamento dei sensi) fosse solo quella tra appartenenti allo stesso sesso.

    Tutto è relativo, dunque ... ed ognuno ha i suoi gusti.

    P.

    (-------------------- ;) --------------------)

    Il più bello dei mari / è quello che non navigammo. / Il più bello dei nostri figli / non è ancora cresciuto. I più belli dei nostri giorni /non li abbiamo ancora vissuti. / E quello / che vorrei dirti di più bello / non te l’ho ancora detto. Nazim Hikmet

  • Da questo post, e da quanto diceva Platone, mi rendo conto di avere una sessualità molto limitata e primitiva, forse bigotta.
    Ma io di un pene non riesco proprio ad esserne attratto.
    Sia che sia attaccato a un uomo, che a una "donna". (e perdonatemi le virgolette, ma una donna il pene non ce l'ha.)

    Abbiamo bisogno di qualcuno che voglia stare con noi, non che abbia bisogno di noi.

  • Partirei dalla fine dello sviluppo della discussione, dalla considerazione di Adam: "Molte persone aprono thread, scrivono un singolo messaggio e poi spariscono."

    Sarà pure così, per una certa percentuale di persone, che magari si divertono a fare da "troll", come argomenta La Huesera.

    Però, io che sono diventato cinicamente scettico con l'età, ricordo in un periodo della vita dove frequentavo la redazione di un settimanale, che talvolta ci si inventava la lettera con l'argomento "giusto" per rendere attraente la lettura della rubrica e mantenere l'attenzione sul giornale o rivista. Ed è un fenomeno che si perpetua anche ai tempi nostri: basta andare su Internet sulle recensioni di un fornitore, o di un albergo o di un ristorante. Ce n'è quasi sempre qualcuna fasulla, da quella negativa di un concorrente a quella positiva dello stesso soggetto recensito (sotto mentite spoglie).

    Ciao Pivaldo

    Se un giornale utilizza questi mezzucci per avere visibilità o più click la dice lunga, probabilmente non ha argomenti "giusti" e interessanti da trattare.


    Gli amministratori e lo staff, in tutti questi anni, non si sono mai abbassati a tali mezzucci allo scopo di creare movimento e/o ottenere click.

    Niente Ansia non ha certo bisogno di simili artifici, e non opera come un giornaletto scandalistico.


    Il "fenomeno" che riporti non appartiene a questo forum e onestamente non capisco la pertinenza del tuo intervento e a cosa tu voglia alludere.

  • Dov'è che Platone scriveva di ciò?

Participate now!

Don’t have an account yet? Register yourself now and be a part of our community!