Ansia alla guida

  • Salve a tutti, scrivo per parlare di un problema che mi affligge da anni, ossia la paura di guidare. Ho preso la patente da 3 anni ormai e non ho mai guidato da sola; inoltre, anche con mio padre a fianco non sono mai tranquilla quando sono al volante, ma sempre in apprensione e questo mi porta facilmente a sbagliare. Per fortuna non ho mai avuto incidenti gravi, ma una volta ho provocato un piccolo tamponamento perchè mi sono fermata troppo tardi ad uno stop o ho fatto saltare il mio specchietto accostandomi troppo ad una macchina per parcheggiare. Tutti questi errori hanno aumentato il mio senso di inadeguatezza in auto e innescato una forte apprensione ogni volta che devo mettermi al volante. Al momento non so proprio come risolvere la questione: ho paura che sforzandomi a guidare anche se agitata causerei altri incidenti magari più gravi, ma vorrei anche superare questa paura. Secondo voi è meglio se mi impongo di prendere la macchina o aspetto che una situazione di necessità (lavoro lontano da casa o cose simili) mi costringa ad affrontare la mia paura senza stressarmi troppo adesso? Anche io in prima battuta opterei per la prima opzione però non voglio davvero causare altri guai a me o- peggio ancora- ad altre persone; la situazione è davvero stressante per me al momento: tra gli esami all'università e il mio ragazzo che ogni giorno continua a chiedermi di andarlo a prendere mi sento terribilmente sotto pressione e la sola idea di dover innanzitutto insistere con i miei genitori per farmi prendere la macchina dato che non si fidano e poi avere il mio fidanzato di fianco che "giudica" ogni mia mossa mi angoscia terribilimente. Mi piacerebbe molto avere dei consigli.

  • È proprio esercitandoti da sola alla guida che riesci ad acquistare più padronanza. Senza il suggeritore o il giudice di fianco. I piccoli incidenti capitano a tutti. Fatti dei giretti da sola sotto casa ogni giorno e pian piano allarga il giro. Purtroppo ci sarà sempre il rompiscatole vicino che dovrà criticarti, ma questo non solo alla guida. Gli altri sono tutti sempre tanto bravi e poi magari investono un passante...

  • Salve a tutti, scrivo per parlare di un problema che mi affligge da anni, ossia la paura di guidare. Ho preso la patente da 3 anni ormai e non ho mai guidato da sola; inoltre, anche con mio padre a fianco non sono mai tranquilla quando sono al volante, ma sempre in apprensione e questo mi porta facilmente a sbagliare. Per fortuna non ho mai avuto incidenti gravi, ma una volta ho provocato un piccolo tamponamento perchè mi sono fermata troppo tardi ad uno stop o ho fatto saltare il mio specchietto accostandomi troppo ad una macchina per parcheggiare. Tutti questi errori hanno aumentato il mio senso di inadeguatezza in auto e innescato una forte apprensione ogni volta che devo mettermi al volante. Al momento non so proprio come risolvere la questione: ho paura che sforzandomi a guidare anche se agitata causerei altri incidenti magari più gravi, ma vorrei anche superare questa paura. Secondo voi è meglio se mi impongo di prendere la macchina o aspetto che una situazione di necessità (lavoro lontano da casa o cose simili) mi costringa ad affrontare la mia paura senza stressarmi troppo adesso? Anche io in prima battuta opterei per la prima opzione però non voglio davvero causare altri guai a me o- peggio ancora- ad altre persone; la situazione è davvero stressante per me al momento: tra gli esami all'università e il mio ragazzo che ogni giorno continua a chiedermi di andarlo a prendere mi sento terribilmente sotto pressione e la sola idea di dover innanzitutto insistere con i miei genitori per farmi prendere la macchina dato che non si fidano e poi avere il mio fidanzato di fianco che "giudica" ogni mia mossa mi angoscia terribilimente. Mi piacerebbe molto avere dei consigli.

    Non devi metterti in testa che devi essere un pilota di formula 1: la macchina è un mezzo che ti serve per arrivare più rapidamente dove devi arrivare. Come la bicicletta.
    Per quanto riguarda gli incidenti, ti racconterei alcuni aneddoti che mi hanno raccontato che ti farebbero senz'altro ridere. I primi tempi è successo a tutti di commettere errori al volante. Anche piuttosto "gravi". Non c'è nessuno che non li abbia fatti. Se tutti si fossero fermati al primo errore (come il tuo tamponamento) oggi di automobilisti non ne vedremmo per le strade. Cerca di superare le tue paure, i tuoi blocchi: sono certa che puoi farcela. Se lo trovi particolarmente difficile, puoi cercare di farlo con l'aiuto di uno psicologo.

  • Salve a tutti, ho già scritto un paio di volte sul forum a proposito della mia ansia alla guida e devo dire che la situazione è migliorata da allora: all'epoca non avevo mai guidato da sola, mentre adesso riesco a prendere la macchina almeno una volta a settimana (quando torno a casa nel weekend dall'università) anche se continuo ad evitare orari di punta o strade particolarmente trafficate, ma è comunque un passo avanti. A parte farla morire alcune volte agli incroci non è successo nulla di grave, ma nonostante questo non ho acquistato la sicurezza che mi aspettavo: l'ansia è rimasta (addirittura se so di dover guidare in serata comincio ad agitarmi già nel pomeriggio e non sono mai completamente rilassata al volante), mi sono solo decisa ad affrontare il problema anzichè ignorarlo.


    Secondo voi ci sarà un momento in cui guidare diventerà un'esperienza piacevole o perlomeno serena per me? Mi rivolgo soprattutto a chi ha avuto esperienze simili alle mie, dato che l'idea di dover stare sempre in apprensione ogni volta che devo salire in auto mi scoraggia molto.


    Grazie a chi vorrà rispondermi, anche solo per raccontarmi la sua esperienza.

  • maria chiara Guarda, io ho avuto lo stesso problema il primo anno di patente, ma perché sono già ansioso di mio. Comunque l'ansia è sparita con l'esperienza e i mesi di guida, già dopo il primo anno ero sicuro, poi ci metto pure la passione per i motori e quindi la situazione si è capovolta. A te piace guidare? Dovresti provare a vederlo come un passatempo... come se stessi andando in bicicletta, per rendere l'idea :thumbup:

  • Anch'io ho avuto lo stesso problema i primi mesi dopo aver preso la patente, poi piano piano l'ho superato. Io ho preso la patente in un piccolo paese della provincia di Torino, in una grande città non sapevo assolutamente guidare, avevo paura dei tram e dei controviali, poi ho imparato a guidare anche in città. Ancora adesso odio guidare nelle ore di punta in cui c'è maggior traffico.

Participate now!

Don’t have an account yet? Register yourself now and be a part of our community!

Hot Threads

    1. Topic
    2. Replies
    3. Last Reply
    1. Malessere continuo h24, chiedo aiuto 24

      • Auto00
    2. Replies
      24
      Views
      1.3k
      24
    3. Vogliounsogno

    1. Notte insonne 14

      • homer
    2. Replies
      14
      Views
      538
      14
    3. repcar

    1. Ansia e disturbi legati alla tiroide 7

      • Silver00
    2. Replies
      7
      Views
      508
      7
    3. larosarossa

    1. Mi sono sciolto come neve al sole 9

      • Flavio10
    2. Replies
      9
      Views
      582
      9
    3. Fiamma verde

    1. Ho paura di diventare pazza 8

      • Mimi50
    2. Replies
      8
      Views
      474
      8
    3. repcar

    1. Ecco che ci risiamo... ansia, depressione e partner 22

      • Baroncino
    2. Replies
      22
      Views
      1.1k
      22
    3. Baroncino