Smettere di fumare.

  • Comunque la situazione attuale è che fumo un pacchetto al giorno, e ogni singola sigaretta mi fa schifo.
    Tuttavia il desiderio di fumare è forte, ed'è come se quando la desidero mi dimenticassi che il sapore non mi piace.

    Un loop infernale.
    Sto provando ad attenuare con la sigaretta elettronica e il tabacco riscaldato, col risultato che secondo me così assumo più nicotina e non risolvo un bel niente.

    Io ho la sigaretta elettronica quasi a nicotina zero..sa di succo di frutta

  • Comunque la situazione attuale è che fumo un pacchetto al giorno, e ogni singola sigaretta mi fa schifo.
    Tuttavia il desiderio di fumare è forte, ed'è come se quando la desidero mi dimenticassi che il sapore non mi piace.

    Un loop infernale.
    Sto provando ad attenuare con la sigaretta elettronica e il tabacco riscaldato, col risultato che secondo me così assumo più nicotina e non risolvo un bel niente.

    Anonimo, hai provato a riprendere la lettura del libro di Allen Carr? Prova, perchè per me era stato fondamentale per smettere e potrebbe aiutarti. Tentar non nuoce.

  • Ho letto il libro di Carr e l'ho trovato molto utile - smisi per almeno due mesi poco tempo dopo la sua lettura. Poi per una serie di cose ho ricominciato. Però trovo che abbia validi argomenti per chi è intenzionato seriamente a smettere di fumare.

  • Io sto provando a smettere di fumare, una volta guarito da altre patologie mi ero ripromesso che avrei smesso. La prossima settimana inizio un ciclo terapeutico di un mese seguito da citsina,che è un composto totalmente naturale in cui si inibiscono i ricettori della nicotina.


    Citsina cos'è?


    In pratica,sotto osservazione di un medico,si assumono per induzione delle capsule con 1,5 mg di citsina e si segue un andamento a gaussiana come schema terapeutico per un mese.Al primo giorno si inizia con due compress,si aumentano fino al 5 giorno in cui si smette di fumare,e si riducono parallelamente le capsule,nei restanti giorni.


    Chiaramente prima di usarlo bisogna ridurre il numero di sigarette fumate io sono passato da 21 a 8 sigarette.

    Una vita senza amare niente e per niente è il peggiore dei mali e dei dolori possibili.

  • io ho fumato tanto dal '97 al 2003. Poi ho smesso per un problema di salute e perchè una ragazza che m'interessava non sopportava il fumo.

    Nel 2012 ho avuto una ricaduta, diciamo una forte stress, e da allora fumicchio. Se c'è uno che me la offre la fumo, qualche volta prendo il pacchetto. Adesso sto facendo un bilancio, una che si spara 2 pacchetti al giorno, ha avuto diverse operazioni e adesso è considerata invalida, l'ho vista bene l'altro giorno e più che magrami è sembrata scavata. Un'altra morta alcuni anni fa anche lei due pacchetti al giorno era ridottain condizioni pietose. In questi giorni è mancato un mio conoscente ad appena 40anni. Lasciando moglie e figlioletto. Le poche volte che l'ho visto, aveva sempre il sigaro in mano. Probabilmente eviterò di fumare completamente

  • io ho fumato tanto dal '97 al 2003. Poi ho smesso per un problema di salute e perchè una ragazza che m'interessava non sopportava il fumo.

    Nel 2012 ho avuto una ricaduta, diciamo una forte stress, e da allora fumicchio. Se c'è uno che me la offre la fumo, qualche volta prendo il pacchetto. Adesso sto facendo un bilancio, una che si spara 2 pacchetti al giorno, ha avuto diverse operazioni e adesso è considerata invalida, l'ho vista bene l'altro giorno e più che magrami è sembrata scavata. Un'altra morta alcuni anni fa anche lei due pacchetti al giorno era ridottain condizioni pietose. In questi giorni è mancato un mio conoscente ad appena 40anni. Lasciando moglie e figlioletto. Le poche volte che l'ho visto, aveva sempre il sigaro in mano. Probabilmente eviterò di fumare completamente

    Non so se possa esserti d'aiuto nel rafforzare la tua motivazione a smettere, ma anche mio padre è stato vittima del fumo: è stato un forte fumatore dall'adolescenza fino a pochi anni prima di morire, anche lui fumava un paio di pacchetti al giorno e sigarette pesanti.

    Si è ammalato di una patologia cronica alle vie respiratorie che si è trascinato per 20 anni...e nonostante questo ha continuato a fumare finchè non ce l'ha più fatta fisicamente, dal momento che stava troppo male quando lo faceva, quindi ha smesso di punto in bianco e poi faceva ramanzine a tutti i fumatori che incontrava dicendo:"Avevo paura di smettere perchè pensavo fosse chissà cosa, invece è semplicissimo."

    Mio padre ha fatto un calvario tremendo per via della sua malattia, arrivando a dover fare quotidianamente uso di ossigeno per respirare.

    Più la malattia progrediva e più ogni minimo gesto anche quotidiano gli risultava difficile per la mancanza di respiro. Gli ultimi mesi di vita sono stati uno strazio, per lui e per noi. Ho personalmente assistito ad alcune sue crisi respiratorie che mi hanno tolto il sonno la notte per giorni. Ho vissuto i suoi ultimi anni di vita con l'ansia di svegliarmi la mattina e trovarlo morto.

    Certo, tutte le malattie sono brutte e ognuna causa grandi sofferenze fisiche e psicologiche, ma quello che io da figlia ho vissuto con un padre tabagista e malato non lo auguro a nessuno.

  • E dopo 6 mesi, fumo più di quando ho aperto questo post.

    Dipendenze.

    Dipendenze affettive, dipendenze da farmaci, dipendenze da tabacco.

    Sto fumando quasi 2 pacchetti (tra sigerette e iqos) al giorno, ho la bocca impastata ma continuo a fumare, alla ricerca di qualcosa che plachi questo disagio anche solo un istante. Ma non lo placa più, aumenta solo il disagio tra una fumata e l'altra.

    Ho un brillante futuro alle spalle.

  • E dopo 6 mesi, fumo più di quando ho aperto questo post.

    Dipendenze.

    Dipendenze affettive, dipendenze da farmaci, dipendenze da tabacco.

    Sto fumando quasi 2 pacchetti (tra sigerette e iqos) al giorno, ho la bocca impastata ma continuo a fumare, alla ricerca di qualcosa che plachi questo disagio anche solo un istante. Ma non lo placa più, aumenta solo il disagio tra una fumata e l'altra.

    Ti capisco.... È una illusione la sigaretta

  • Non so se possa esserti d'aiuto nel rafforzare la tua motivazione a smettere, ma anche mio padre è stato vittima del fumo: è stato un forte fumatore dall'adolescenza fino a pochi anni prima di morire, anche lui fumava un paio di pacchetti al giorno e sigarette pesanti.

    Si è ammalato di una patologia cronica alle vie respiratorie che si è trascinato per 20 anni...e nonostante questo ha continuato a fumare finchè non ce l'ha più fatta fisicamente, dal momento che stava troppo male quando lo faceva, quindi ha smesso di punto in bianco e poi faceva ramanzine a tutti i fumatori che incontrava dicendo:"Avevo paura di smettere perchè pensavo fosse chissà cosa, invece è semplicissimo."

    Mio padre ha fatto un calvario tremendo per via della sua malattia, arrivando a dover fare quotidianamente uso di ossigeno per respirare.

    Più la malattia progrediva e più ogni minimo gesto anche quotidiano gli risultava difficile per la mancanza di respiro. Gli ultimi mesi di vita sono stati uno strazio, per lui e per noi. Ho personalmente assistito ad alcune sue crisi respiratorie che mi hanno tolto il sonno la notte per giorni. Ho vissuto i suoi ultimi anni di vita con l'ansia di svegliarmi la mattina e trovarlo morto.

    Certo, tutte le malattie sono brutte e ognuna causa grandi sofferenze fisiche e psicologiche, ma quello che io da figlia ho vissuto con un padre tabagista e malato non lo auguro a nessuno.

    Grazie Maeva, questa tua testimonianza vale più di un milione di raccomandazioni....

Participate now!

Don’t have an account yet? Register yourself now and be a part of our community!