ricadute subdole

  • buonasera a tutti, qui è cattivo tempo, si inizia a subodorare un secondo lockdown, e devo assolutamente distrarmi... perciò scrivo... nel giro di due settimane ho raccontato la stessa storia diverse volte, ma la racconto di nuovo lo stesso... sto troppo preoccupata o meglio non riesco proprio a ragionare... mi sento la testa dentro un caos assurdo....!!! credo proprio che ci sto ricadendo e stavolta senza nemmeno i braccioli!!! non ho gli attacchi di panico, e se volgiamo nemmeno quei forti attacchi di ansia che mi prendevano quando sono stata in depressione... (credetemi che li preferivo al mio attuale stato) ma sento questo costante movimento nella testa che non mi da pace... è silenzioso ma sta sempre lì, continuo... di mattina, il pomeriggio, quando mangio, di notte... è frustrante... non è un dolore fisico vero e proprio, non è una vertigine vera e propria... ma è un mezzo di trasporto che non frena nemmeno per una sosta... è estenuante!!! ho fatto il controllo dall'otorinolaringoiatra, anche dal neurologo, mi manca la risonanza che dovrò fare in questi giorni... tutti i dottori per il momento credono che non ci sia niente... mi dicono che può dipendere da un fattore psicologico... ripeto che non sento ansia, e quindi quei sintomi che si presentano durante gli attacchi, tachicardia (non è ho affatto) peso al petto, sudorazione ecc.. non ci sono...!!! allora penso sia una somatizzazione... ma anche la somatizzazione la mi sembra più concreta... sto in ansia mi vengono i crampi per dirla in breve... e stavolta non è così...!!! possibile che l'ansia e la depressione sanno che a me non spaventano se tornano come qualche anno fa e quindi si manifestino così?! sottili e acute...?! davvero non riesco più a ragionare!!! ho troppa paura che questo sintomo non passi più!!! a voi è capitato di ricaderci? e come è successo? avete avuto mai il mio stesso tipo di esperienza?

  • ciao, certamentente, anzi ti dirò di piú, è inutile porsi domande quando si ha a che fare con queste problematiche.
    per esperienza, l'ansia si può manifestare in molteplici modi, ed èperfettamente inutile, se non controproducente ragionarci su e cercare di capire, sintomi, ecc...
    la soluziine migliore è quella di mettersi il cuore in pace, ed in base alla gravitá della sintomatologia adottare le soluzioni che sono piú efficaci (possono prevedere sia psicoterapia,farmaci,meditaziobe,cambio dello stile di vita).
    nel tempo la situazione tende a rientrare,anche se si parte da livelli di sofferenza terribili.
    in bocca al lupo. ;)

  • grazie Er19... mi hai regalato un attimo di pace con il tuo "certamente"... mi sento in seria difficoltà questa volta, non so perché ma la prima è stato più facile capire che quello che sentivo era ansia... facile è un parolone, comunque ci ho messo un bel po e tanto tanto coraggio per capire e per superare.. sarà perchè mi invadeva tutto il corpo... sentivo una strana energia salire, era comunque una sensazione che non si riesce a spiegare e questa cosa fa paura... stavolta sarà perchè coinvolge la testa, proprio non riesco a trovare distrazioni, non riesco a non pensarci... o meglio non riesco a non sentire tutto questo movimento... non riesco ad accettarlo e mi sento stanca, molto stanca!!! aspetterò questa risonanza e poi ricontatterò la mia psicoterapeuta! sei stato veramente gentile, grazie mille!!! :)

  • Al momento credo di stare vivendo una piccola ricaduta anche io.

    Ormai riconosco l'ansia e le sue dinamiche ed ho metabolizzato interiormente il fatto che per ansia non si sviene, non si impazzisce e non si muore.

    Purtroppo però da qualche settimana la sento nuovamente serpeggiare con modalità diverse rispetto ai sintomi classici, meno specifiche, più subdole.

    Evidentemente visto che non mi fa più paura nel modo classico, ci sta provando in altri modi.

    La terapia resta sempre la stessa. Non evitare. Non cercare zone sicure. Non fuggire.

    Non è semplice. Ammetto di esser ricorso a qualche piccolissimo evitamento nelle ultime settimane. La strada però è quella, affrontarla a viso aperto e batterla. Qualsiasi altra scorciatoia ti affonda sempre di più.

  • ciao leonardh grazie mille per la risposta... hai perfettamente ragione non s'impazzisce d'ansia... però è proprio quella la mia impressione, che sto impazzendo!!! non capisco niente!!! poi si mette anche sto periodo storico che non è il massimo... sto cercando di non evitare e quindi con tutta l'ansia di espormi, perchè noi ansiosi sappiamo che il mostro non va alimentato, però con queste nuove restrizioni diventa veramente complicato...seguo dei corsi all'università e quelli ormai sono di nuovo on line, quindi rigorosamente da casa, vuoi uscire e c'è il coprifuoco, vuoi fare sport e le palestre sono chiuse... è difficile... ma ci provo lo stesso... quasi quasi non vedo l'ora di richiamare la mia psicologa e iniziare la terapia per poter avere un'occasione per uscire di casa!!! è una situazione pesante, speriamo passi quanto prima!!! invece a te? dicevi che anche a te sta riprendendo in maniera subdola!!!

  • dicevi che anche a te sta riprendendo in maniera subdola!!!

    Si.

    10 anni fa durante un attacco di panico avrei potuto elencare alla perfezione tutta una serie di precisi sintomi fisici tali da giustificare la richiesta di un eventuale soccorritore accanto o di una corsa al Pronto Soccorso.

    Oggi no. Oggi l'ansia non si somatizza più in sintomi fisici ma è più un'aura che obnubila la capacità di giudizio e di essere presenti a se stessi.

    E' un qualcosa che mi spinge ad evitare situazioni e mi paralizza quando arriva.

    La terapia è non evitare situazioni e non paralizzarmi quando arriva.

    Ci sto lavorando.

  • quanto è perfida quest'ansia... quanto siamo complicati... io non ci ho capito ancora niente... o meglio fino a qualche mese fa sentivo di aver compreso tutte le lezioni della psicoterapia di qualche anno addietro, di averle messe bene in atto... ma evidentemente devo essermi persa ad un certo punto, e vallo a capire adesso qual è il punto!!! tu quindi sei ritornato a fare psicoterapia?

  • No Vatik, non preoccuparti, non ti sei persa nulla. Il lavoro che hai fatto su di te, ti rimane dentro, un po' come andare in bicicletta. Bisogna solo riprendere l'allenamento. Come quando non si fa jogging da mesi e ci torna l'affanno dopo un centinaio di metri. Non si disimpara a correre, basta solo tornare a fare pratica ogni giorno e i risultati, pian pianino, arriveranno.

  • tu quindi sei ritornato a fare psicoterapia?

    No. In realtà io non ho mai seguito un percorso con un professionista, sia esso un medico che un terapeuta.

    Tanto tempo fa mi sono imbattuto in queste figure dopo i primi attacchi di panico. In quell'occasione decisi di mandarli gentilmente a quel paese. Entrambi.

    Razionalmente so che, per quanto terribili possano essere certe sensazioni, sono solo sensazioni. Non c'è un pericolo. E' come il bambino che ha terrore del buio. Sono solo sensazioni.

    Armato di questa convinzione cerco di vivere una vita quanto più normale possibile.

  • No Vatik, non preoccuparti, non ti sei persa nulla. Il lavoro che hai fatto su di te, ti rimane dentro, un po' come andare in bicicletta. Bisogna solo riprendere l'allenamento. Come quando non si fa jogging da mesi e ci torna l'affanno dopo un centinaio di metri. Non si disimpara a correre, basta solo tornare a fare pratica ogni giorno e i risultati, pian pianino, arriveranno.

    credimi non ho paura di aver perso quello che ho imparato, perché ripeto sto cercando di fare comunque una vita normale, che normale non è in questo periodo per via delle tante restrizioni del covid... però ci provo lo stesso... ho solo paura che questo sintomo della testa resti a vita o per ancora molto tempo... preferisco di gran lunga la tachicardia, i dolori strani in petto, preferisco anche sentire l'ansia... ma questi picchi di angoscia che non riesco manco ad afferrare, questi sottili sentimenti... questo stato strano proprio non riesco più a sopportarlo!!! provo a fare meditazione ma mi sembra vada peggio, allora mi dico che non è ancora il momento della meditazione, provo con la respirazione, ma niente!!! mi da fastidio di tutto, anche la telefonata del mio fidanzato che mi chiede come va!!! un periodo assurdo!!! comunque ti ringrazio per la risposta! :)

Participate now!

Don’t have an account yet? Register yourself now and be a part of our community!