PSSD (disfunzione sessuale Post-SSRI)

  • Con l'imponente crash del forum avvenuto circa un mese fa, alcuni thread sono andati purtroppo persi. Tra questi in particolare spiccava il thread principale sulla PSSD (disfunzione sessuale Post-SSRI) una patologia iatrogena che possono causare i farmaci che rientrano nella classe degli antidepressivi SSRI/SNRI, gli inibitori selettivi della recapitazione della serotonina i primi e anche della noradrenalina i secondi. La sindrome consiste principalmente nelle disfunzioni sessuali che non passano con la dismissione del farmaco, e in tutta un altra ampia gamma di sintomi fisici e neurologici. Io come altri sono affetto dal problema, che per fortuna sembra capitare solo ad un sottogruppo di pazienti, gli SSRI generalmente sembrano essere farmaci ben tollerati, tuttavia la sua reale incidenza ad oggi è sconosciuta. Nel vecchio thread a cadenza mensile arrivava qualche persona che si riteneva affetta dal problema, e mi aveva consentito di creare un gruppo di 40 persone unito e coeso, molti ora non sono più su questo forum, ma siamo sempre in contatto per questo problema specifico. Il thread era di circa 70 pagine era uno dei più visitati del forum, pieno di ricerche scientifiche in quanto io sono nel ramo, essendo questa una patologia poco conosciuta, di cui ancora non si conosce l'eziologia, diversi medici che conosco di persona erano venuti a conoscenza di questa problematica proprio grazie a quel thread.

    Invito le persone che si ritengono affette dal problema ad iscriversi e a postare in questo thread, io impegni permettendo cercherò in qualche modo di ricostruirlo, postando le ricerche scientifiche sui canali principali come pubmed e researchgate oggi disponibili su questa patologia iatrogena. Ma essendo molto impegnato con gli studi e il lavoro, non potrò più essere attivo come un tempo.

    No one knows a prescription drug’s side effects like the person taking it. Make your voice heard.

  • Ricerca su pubmed che evidenzia le problematiche annesse a due sindromi simili, causate da due classi di farmaci diversi che agiscono sul sistema endocrino e sul Sistema nervoso centrale.

    Sindrome post-finasteride e disfunzione sessuale post-SSRI: due facce della stessa medaglia?
    Abstract:

    La disfunzione sessuale è una condizione clinica dovuta a cause diverse tra cui l'origine iatrogena. Ad esempio, è noto che la disfunzione sessuale può verificarsi in pazienti trattati con antidepressivi come gli inibitori selettivi della ricaptazione della serotonina (SSRI). Un effetto collaterale simile è stato anche riportato durante il trattamento con finasteride, un inibitore dell'enzima 5alfa-reduttasi, per l'alopecia androgenetica. È interessante notare che la disfunzione sessuale persiste in entrambi i casi dopo l'interruzione del farmaco. Queste condizioni sono state chiamate disfunzione sessuale post-SSRI (PSSD) e sindrome post-finasteride (PFS). In particolare, la sensazione di una mancanza di connessione tra cervello e pene, perdita di libido e desiderio sessuale, difficoltà nel raggiungere un'erezione e anestesia genitale sono stati riportati da pazienti di entrambe le condizioni. È interessante notare che l'incidenza di queste malattie è probabilmente finora sottostimata e la loro eziopatogenesi non è sufficientemente esplorata. A tal fine, la presente review riporterà gli aggiornamenti di queste due diverse patologie e discuterà, sulla base del ruolo esercitato da tre diversi neuromodulatori come la dopamina, la serotonina e gli steroidi neuroattivi, se la disfunzione sessuale persistente osservata potrebbe essere determinata da meccanismi comuni.

    https://pubmed.ncbi.nlm.nih.gov/29675596/

    No one knows a prescription drug’s side effects like the person taking it. Make your voice heard.

  • Studio del Dr David Healy psichiatra e farmacologo inglese, uno dei pochi medici che si interessa in maniera attiva a questa patologia.

    Background: Da oltre un decennio sono stati segnalati legami tra inibitori della ricaptazione della serotonina, finasteride e isotretinoina con disfunzioni sessuali persistenti dopo il termine del trattamento. Obiettivo: esplorare le immagini cliniche legate a tutti e 3 i farmaci. Metodi: Abbiamo selezionato 120 segnalazioni su RxISK.org che hanno segnalato il problema e le abbiamo estratte per i dati relativi all'età, al genere, alla droga d'uso e all'impatto del problema. Risultati: i dati chiariscono che i tre farmaci mostrano un'estesa sovrapposizione nel profilo dei sintomi, indipendentemente dal sesso o dal paese di origine. Conclusioni: la disponibilità di 120 segnalazioni da oltre 20 paesi aggiunge al caso la validità della sindrome. Questa è una condizione grave e duratura, sono necessari una comprensione della sua fisiologia e un approccio al trattamento.

    https://www.researchgate.net/p…ic3lH_iKA2CeGSjjmYb1piovQ

    No one knows a prescription drug’s side effects like the person taking it. Make your voice heard.

  • Siccome su questo forum molte persone assumono antidepressivi SSRI, ribadiscono dicendo che questo non è assolutamente un thread contro questa classe di farmaci. La Pssd sembra essere una patologia apparentemente molto rara che sviluppano solo un sottogruppo di pazienti, chi assume questi farmaci senza effetti collaterali non ha alcun problema e non deve in alcun modo preoccuparsi.

    No one knows a prescription drug’s side effects like the person taking it. Make your voice heard.

  • Ciao, io sono affetto da pssd dal 2015, dal 2018 non prendo nessun farmaco, faccio parte di quelli che hanno scritto tanto su questo forum, le pagine perse avevano un valore inestimabile.
    Ho contattato vari medici, provato delle cure, ma tutto è stato vano; fortunatamente grazie al lavoro di Adam e di altri ragazzi la cosa è venuta fuori e anche diversi medici credono a noi sfortunati!

    La pssd non è solo impossibilità/difficoltà ad avere rapporti sessuali, ma un danno che cagiona problemi di natura affettiva, sociale, psicofisica, relazionale ecc..., l'uomo perde la propria natura di cacciatore, di maschio, di padre, di capofamiglia, la donna di preda, di madre, di focolare della casa, tutto è spento, insapore, incolore, anaffettivo, ecc...

    Un consiglio che posso dare a chi soffre di patologie di natura psicofisica non grave è di rivolgersi alla figura dello psicoterapeuta con indirizzo MBSR e non allo psichiatra (non assumete psicofarmaci, o cmq se lo fate siate consapevoli che possono causare danni seri); Io ho assunto srri e srni per circa un decennio, non hanno mai curato il mio dap e la mia ansia, mentre con MBSR ho risolto, se non avessi pssd potrei affermare di avere un'ottima esistenza.

  • Non ringrazierò mai abbastanza Adam per il prezioso contributo che da anni da a questa causa che, grazie alle voci come la sua e al lavoro di pochi valenti ricercatori finalmente sta uscendo dell'oscurita.
    GRAZIE

  • Con l'imponente crash del forum avvenuto circa un mese fa, alcuni thread sono andati purtroppo persi. Tra questi in particolare spiccava il thread principale sulla PSSD (disfunzione sessuale Post-SSRI) una patologia iatrogena che possono causare i farmaci che rientrano nella classe degli antidepressivi SSRI/SNRI, gli inibitori selettivi della recapitazione della serotonina i primi e anche della noradrenalina i secondi. La sindrome consiste principalmente nelle disfunzioni sessuali che non passano con la dismissione del farmaco, e in tutta un altra ampia gamma di sintomi fisici e neurologici. Io come altri sono affetto dal problema, che per fortuna sembra capitare solo ad un sottogruppo di pazienti, gli SSRI generalmente sembrano essere farmaci ben tollerati, tuttavia la sua reale incidenza ad oggi è sconosciuta. Nel vecchio thread a cadenza mensile arrivava qualche persona che si riteneva affetta dal problema, e mi aveva consentito di creare un gruppo di 40 persone unito e coeso, molti ora non sono più su questo forum, ma siamo sempre in contatto per questo problema specifico. Il thread era di circa 70 pagine era uno dei più visitati del forum, pieno di ricerche scientifiche in quanto io sono nel ramo, essendo questa una patologia poco conosciuta, di cui ancora non si conosce l'eziologia, diversi medici che conosco di persona erano venuti a conoscenza di questa problematica proprio grazie a quel thread.

    Invito le persone che si ritengono affette dal problema ad iscriversi e a postare in questo thread, io impegni permettendo cercherò in qualche modo di ricostruirlo, postando le ricerche scientifiche sui canali principali come pubmed e researchgate oggi disponibili su questa patologia iatrogena. Ma essendo molto impegnato con gli studi e il lavoro, non potrò più essere attivo come un tempo.

    Ciao ,io ho usato SSRI esattamente cipralex per un anni e mezzo ,tolto il farmaco ho incominciato a stare sempre peggio con perdita delle emozioni ,problemi cognitivi e disfunzioni sessuali .Sono passati 4 mesi da quando l ho tolto e sto malissimo ..Ho visto che ci sei passato anche te e volevo chiederti dei consigli se possibile..Sto utilizzando bupropione da 7 giorni ma per adesso mi sembra solo di peggiorare è normale pure con un farmaco attivante?e poi stavo pensando se si poteva aggiungere al bupropione un integratore 5htp per andare ad agire sulla serotonina in modo da colpire tutti e tre I principali neurotrasmettitori..

Participate now!

Don’t have an account yet? Register yourself now and be a part of our community!