Comportamento frainteso?

  • Ciao a tutti :)
    Spero che qualcuno possa darmi un parere riguardo questa storia, io vedendola da dentro non c’ho capito un granché da fuori magari qualcuno di voi saprà dirmi come è meglio comportarmi.
    C’è un ragazzo che lavora con me, più piccolo, con cui non ho mai parlato granché e non mi interessava particolarmente. Condividevamo lo stesso ufficio ma più di qualche chiacchiera di cortesia non c’era nulla. Lo conosco da un anno abbondante e solo da pochi mesi abbiamo iniziato a parlare per via di una conoscenza lavorativa comune, e successivamente lui si è avvicinato per parlare con me anche da solo. Mi ha raccontato una cosa stupida e da li abbiamo legato. A questo seguono un sacco di situazioni in cui ridiamo e scherziamo spesso, lui si avvicina per dirmi qualcosa all’orecchio, mi tocca in posti assolutamente normali (braccio, mano, schiena, capelli, faccia...) per scherzare e altre stupidaggini a cui io non ho mai dato troppo peso. Lui spesso mi chiede anche qualcosa riguardo la mia vita, a cui ho risposto sempre in maniera vaga, ma non parliamo mai di argomenti troppo seri. Durante la giornata capita quindi che ci “cerchiamo” per far due chiacchiere frivole o per svagarci dei problemi a lavoro e a riguardo lui a volte cerca di darmi dei consigli (non richiesti da me) su come dovrei comportarmi in determinate situazioni arrivando addirittura a innervosirsi quando io faccio capire che non sono d’accordo con quello che mi sta dicendo. Una delle ultime volte è arrivato a dirmi che se diceva certe cose era perché ci teneva e non per altro. Okay. Io tutto questo lo definivo un rapporto di amicizia, mi faceva piacere quando mi cercava a lavoro o per messaggio per dirmi una cavolata (tra l’altro capitava che mi scriveva, io rispondevo e lui scompariva oppure che prima era super disponibile e poi tagliava la conversazione). Fin quando un giorno, per messaggio, mi chiede se io non ci stessi provando con lui e se avevo intenzione di far sesso perché in tal caso lui non poteva perché era fidanzato. Io rispondo che mai e poi mai avevo intenzione di fare una cosa del genere, a maggior ragione dopo aver saputo che era impegnato e che non volevo mettermi in strane situazioni (cosa assolutamente vera dato che, per chi si ricorda qualche mia vecchia discussione, ho 26 anni ma non ho alcuna esperienza e in più non mi butterei mai in una situazione in cui prima non ho la totale certezza dall’altra persona di un reale interessamento). Ora, in una situazione del genere, come dovrei comportarmi? Davvero la mia disponibilità a parlare è stata scambiata per altre intenzioni? Io alla fine ci tengo alla sua compagnia e amicizia ma non so a questo punto se lui “tiene” a me allo stesso modo o era tutto un modo per prendermi in giro... grazie a chiunque vorrà darmi un consiglio

  • Il suo messaggio mi pare strano. Non tanto quando ti chiede se sei interessata, ma quando ti dice che non può fare sesso con te perché è fidanzato. "Ma chi te l'ha chiesto?" verrebbe da dire.
    Il tuo atteggiamento mi sembra normale, è il suo che è eccessivamente sospettoso.
    Nel dubbio non cercarlo più.

  • Esattamente... anche io non capisco il perché di quelle domande e cosa cercasse da me. Tutto quel sospetto perché? Dato che non gli ho mai chiesto niente...

  • Ti ha chiesto se tu volessi fare sesso con lui perché in realtà era lui che stava sondando la tua disponibilità, ma vilmente ha
    scaricato la responsabilità di decidere a te. Immaturo.

    Non sopporto più le persone che mi annoiano anche pochissimo

    e mi fanno perdere anche un solo secondo di vita.

    (Goffredo Parise)

  • dalia: ma quale invasata. E' un comportamento piuttosto comune purtroppo.

    Non sopporto più le persone che mi annoiano anche pochissimo

    e mi fanno perdere anche un solo secondo di vita.

    (Goffredo Parise)

  • scusate, ma continuo a essere leggermente confusa: che senso ha chiedere a me se provavo interesse e dirmi che aveva paura che io volessi andare a letto con lui quando io non c’è mai stata da parte mia un avvicinamento di quel genere? E per di più poi “rifiutarmi” dicendomi che è fidanzato. Non capisco, se voleva venire a letto con una ragazza (o con me) un escamotage avrebbe potuto trovarlo (ovviamente non ci sarebbe riuscito ma questo è un altro discorso), amici a quanto pare non era interessato perché altrimenti non se ne sarebbe uscito con una cosa del genere (credo) e non penso di piacergli perché appunto avrebbe potuto trovare un altro modo. Mi sembra un po’ contorto questo comportamento... ma magari sono io troppo “ingenua” o non capisco qualcosa

  • Io invece credo nella sua buon fede, credo che abbia frainteso per davvero la tua amicizia, e ha scelto di chiedere a te piuttosto che continuare ad avere questi dubbio.
    Non si tratta di un approccio, che senso avrebbe?
    Credo invece che sia stato corretto nei tuoi confronti e che abbia preferito mettere le mani avanti nel caso tu ti fossi innamorata di lui...

    Diciamo che ha preso una gran cantonata :D

    Secondo me non dovresti cambiare atteggiamento nei suoi confronti, per te è solo un'amicizia e prima o poi lo capirà!

  • Io invece passerò per cinica ma se lei avesse detto di sì lui ci si sarebbe buttato a pesce. Invece lei si è comportata in modo
    serio, a lui rode il .... però non lo vuole ammettere. Così adesso lei ha un dubbio che non dovrebbe nemmeno sfiorarle la testa...

    Non sopporto più le persone che mi annoiano anche pochissimo

    e mi fanno perdere anche un solo secondo di vita.

    (Goffredo Parise)

  • Io invece passerò per cinica ma se lei avesse detto di sì lui ci si sarebbe buttato a pesce. Invece lei si è comportata in modo
    serio, a lui rode il .... però non lo vuole ammettere. Così adesso lei ha un dubbio che non dovrebbe nemmeno sfiorarle la testa...

    Magari hai ragione, però siamo tutte d'accordo sul fatto che sto tipo approccia in maniera stranissima :D

Participate now!

Don’t have an account yet? Register yourself now and be a part of our community!