Fast food pieno imballato di teen-ager assuefatti, esperienza allucinante

  • Sì, Arianna, vidi Super Size Me già dal 2006, forse anche prima. Ma anche il film The Founder, basato sulla storia di Ray Kroc, dei fratelli Mc Donald e di come è nato il "Mc Impero".
    Pensavo a Ray Kroc ieri sera, mentre vedevo la sua visione concretizzata davanti ai miei occhi a distanza di decine di anni e migliaia di chilometri.

    Formidabile davvero la potenza di una visione, e anche quella dell'assuefazione al Junk Food. Senza quell'assuefazione il Mc Impero sarebbe mai nato? Ne dubito.

  • Sì, Arianna, vidi Super Size Me già dal 2006, forse anche prima. Ma anche il film The Founder, basato sulla storia di Ray Kroc, dei fratelli Mc Donald e di come è nato il "Mc Impero".
    Pensavo a Ray Kroc ieri sera, mentre vedevo la sua visione concretizzata davanti ai miei occhi a distanza di decine di anni e migliaia di chilometri.

    Formidabile davvero la potenza di una visione, e anche quella dell'assuefazione al Junk Food. Senza quell'assuefazione il Mc Impero sarebbe mai nato? Ne dubito.

    Dubito anch'io, ma ci sono anche altri fattori: il junk food è rapido, è economico. riempie: prendi il lavoratore nei ritmi frenetici della nostra società, che siano dettati dalla sopravvivenza o dalla carriera fa relativamente differenza. Già nei tardi anni '80 i miei amici milanesi ripetevano la battuta "A Milano all'ora di pranzo chi ha una piastra per panini è re".
    Tiene in piedi gente che magari fa lavori umili e faticosi a poco prezzo, e anche questo conta soprattutto per le classi più svantaggiate. Da un pezzo è risaputo che la magrezza, il cibo "bio" buono e le preparazioni tradizionali, quelle a cui non puoi mettere fretta, sono appannaggio di persone con mezzi economici medio-alti e l'obesità è una malattia dei poveri che accedono più facilmente ed economicamente a roba super-grassa e industriale.
    L'assuefazione è una parte del successo, sicuramente , ma è proprio questo stile di consumo che è funzionale a stili di lavoro e di vita molto difficili da mettere in discussione - a meno che non ci si riesca a ritagliare un tran tran più tranquillo e salutista ma... al di là della buona volontà spesso è davvero difficile.
    Quando arrivano le bollette taglio corto , rapido ed economico anche io con un supplì e poi di corsa appresso al mio secondo o terzo lavoro del momento :assi:

    Gloria ma le tue amiche coetanee può darsi che fossero mamme - lavoratrici senza aiuti? In quel caso un po' le capirei :hmm:

  • magari hai caricato la foto di quello che hai mangiato al ristorante e scarichi video di cuochi provetti e ricette appetitose ma poi fai i noodles industriali al microonde in un tripudio di glutammato di sodio e grassi aggiunti

    ma un po' non me la sento di condannare. (io ad esempio oggi ho pranzato benissimo perché ero nell'occasione e nell'umore giusto, direi ho pranzato perfino salubre ma la mia vita normalmente è un casino e al massimo mi nutro per non crollare lunga a terra )

    Questi Arianna sono invece i motivi per i quali questi problemi sono sottovalutati, non ne percepiamo, forse per cultura, il pericolo.

    Da una parte sarà anche la Fame Chimica a determinare una scena come quella di stanotte (come spiegavi giustamente tu, gloriasinegloria), e complice sarà stato anche il sabato sera, aggiungo io, senz'altro, ma è pur vero che un pieno del genere rimane un fenomeno di dimensioni a dir poco preoccupanti, un record che non so a cosa possa essere equiparato.

    anni fa sono stato in un locale simil fast food e ricordo una scena: un ragazzino che avrà avuto 12-13 anni, abbondantemente sovrappeso, che addentava quello schifo che sembrava un panino enorme e lo faceva con una bramosia impressionante. s' ingozzava letteralmente e mentre lo faceva muoveva in modo spasmodico il piede. un giovane drogato con la sua dose di veleno in mano.

    Terrificante; questa è assuefazione.

  • Certo ma non lo sapete che i fast food in particolare il MC's, sono stati inventati in Russia durante la rivoluzione d'ottobre, quel maledetto bolscevico di Ronald Mcdonald al servizio di Lenin ha proprio distrutto il mondo...

    Infatti dentro un centro sociale di sinistra, il cibo preferito che viene servito è il MC...

    Certo aboliamo i vocaboli Inglesi dal nostro vocabolorio, cosi una persona che studia medicina può direttamente tornare nel 1930 vogliamo fare all'epoca di Starace? Mi sembra che lui detestava i vocaboli di origine anglofona. E al posto di aggiornarsi su pubmed e researchgate, studierà esclusivamente su qualche manuale di farmacologia dei primi del 900...

    No one knows a prescription drug’s side effects like the person taking it. Make your voice heard.

  • Sul fatto di scegliere il “cibo spazzatura” per questioni economiche e di tempo credo che sia sensato ad esempio per uno studente universitario che è all'estero e che tra lavoro, studio e affitto non ha il tempo e i soldi per mangiare bene (anche se comunque credo che ad esempio ci si potrebbe preparare un panino con prosciutto cotto e philadephia o prosciutto e insalata, seguito da qualche frutto… che così ad intuito credo già sarebbe un po’ più salutare di panini con hamburger e patatine fritte)… ma per un ragazzino non so se valga lo stesso discorso… intanto mi sembra che molti hanno vestiti alla moda, ultimi modelli di iphone, xbox… sembra che su altre cose facciano i capricci, se facessero gli stessi capricci riguardo al cibo non credo che i genitori alla fine gli direbbero “no, devi mangiare il cibo spazzatura perché non ho i soldi e il tempo per prepararti qualcosa di meglio”…
    Se anche spendessero di più credo che comunque ne valga la pena, cioè si tratta per questioni di salute… poi non so i motivi per i quali devono risparmiare i soldi, se è per comprarsi l’ultimo modello di iphone o per pagarsi l’affitto…
    Sul tempo davvero non ci si può organizzare con un qualcosina di più salutare? Quanti sono i casi in cui davvero non si ha tempo per mangiare in modo un po’ più salutare?

  • Questi Arianna sono invece i motivi per i quali questi problemi sono sottovalutati, non ne percepiamo, forse per cultura, il pericolo.

    Diciamo che la cultura è fatta anche di stili di vita, batto su questo tasto, perché è molto importante. L'abitudine al consumo rituale , giovanile di sostanze che fanno fame chimica ma anche, nel quotidiano, ritmi di lavoro sempre più forsennati e stili sempre più individualistici. Ripeto, io con la vita che faccio ho raramente il tempo di mettermi ai fornelli e cucinare, e ringrazio la buona sorte perché dipende dal fatto che sia pure alla mia età e in una condizione a dire poco "avventurosa" come quella del centrosud lavoro e nemmeno poco - per il momento - Deo gratias.
    Ma una madre lavoratrice che non può contare sull'aiuto di nessuno, umanamente stanca, e magari guadagna uno stipendio che basta all'essenziale della sua famiglia non puoi metterla in croce se porta i bambini al mc un paio di volte a settimana, sia perché è uno sfizio che fa sentire i bambini "non poveri, come gli altri" - sia perché è un modo economico e rapido di risolvere i pasti.


    E degli stili di vita fanno anche parte , ribatto anche questo tasto, una serie di frustrazioni, ansie, infelicità che il cibo in qualche modo placa proprio come una droga. Ripeto, non mi sento di condannare a priori senza conoscere le storie.

    Per questo dico che mentre ovviamente il problema del cibo non sano e dei consumi è un problema reale non è nemmeno un problema facilissimo da risolvere. Per me una fetta di pane e una mela vanno benissimo, se me li scordo prendo una schifezza qualsiasi al distributore, in genere la mia mancanza d'appetito mi risparmia dall'abboffamento, ma per altri, con altri problemi, il segnale di "basta" e l'autodisciplina possono essere in disarmo.

  • Gloria ma le tue amiche coetanee può darsi che fossero mamme - lavoratrici senza aiuti? In quel caso un po' le capirei

    In molti casi sì. E per questo le capisco anch'io. Però...anch'io lavoravo e...giusto per sorridere... mi piaceva tanto la sogliola. Non la posso più vedere da quante ne ho dovute cucinare alle 6.30 di mattina per farle portare all'asilo a mio figlio... :crazy:
    Poi ho fatto anch'io i miei errori, sia chiaro : le "merendine" c'erano sempre in quantità, e il massimo della cura era di sceglierle di "marche sicure", per quel che può valere...perchè sempre merendine sono.

    E' anche vero che una maggiore sensibilizzazione di massa appartiene all'ultimo decennio, e prima si era bombardati dal concetto che "surgelato è buono" , senza operare nessun distinguo tra il surgelato "materia prima" (di cui sono consumatrice convintissima per ogni specie di verdura) e il surgelato "prontointavola" (che detesto da sempre). Ma (e qui torniamo al concetto di educazione del gusto) ...non è che io fossi più scienziata delle mie coetanee, assolutamente. E' solo che venivo dalla cucina di nonna mia (umbra verace) e...quando da sposina provai qualche "prontointavola" d'emergenza...mi disgustò proprio...
    Ancora oggi mi meraviglio che siano in vendita (e vuol dire che qualcuno li compera) i ...sughi in barattolino (tipo ragù o pesto, ecc.) ...... A parte che sono immangiabili per gusto, si rischia di impegare 24 h per digerirli. E continuo a chiedermi se a volte non sia anche questione di organizzazione mentale, nel senso : chi compera quel sugo...la pasta la deve cuocere, giusto? E mentre si cuoce la pasta...dall'aglio e olio, al sugo pomodoro e basilico, alla carbonara. all'amatriciana, alla "alici e capperi", fino al modestissimo e sempre sublime burro e parmigiano...ne potrebbe fare di cose migliori del ragù o del pesto in barattolino!
    Io ho un cliente che ad ogni Natale mi omaggia di un cesto "gourmet" , che invariabilmente contiene anche il barattolino di "ragù di cinghiale". Il primo anno ci ho sprecato la pasta con cui l'ho condito e poi buttato tutto. Ormai da anni butto direttamente il barattolino, così non ci spreco la pasta...

    Tutti pensano a cambiare il mondo, ma nessuno pensa a cambiare se stesso. (L. Tolstoj)

  • Sul fatto di scegliere il “cibo spazzatura” per questioni economiche e di tempo credo che sia sensato ad esempio per uno studente universitario che è all'estero e che tra lavoro, studio e affitto non ha il tempo e i soldi per mangiare bene (anche se comunque credo che ad esempio ci si potrebbe preparare un panino con prosciutto cotto e philadephia o prosciutto e insalata, seguito da qualche frutto… che così ad intuito credo già sarebbe un po’ più salutare di panini con hamburger e patatine fritte)… ma per un ragazzino non so se valga lo stesso discorso… intanto mi sembra che molti hanno vestiti alla moda, ultimi modelli di iphone, xbox… sembra che su altre cose facciano i capricci, se facessero gli stessi capricci riguardo al cibo non credo che i genitori alla fine gli direbbero “no, devi mangiare il cibo spazzatura perché non ho i soldi e il tempo per prepararti qualcosa di meglio”…
    Se anche spendessero di più credo che comunque ne valga la pena, cioè si tratta per questioni di salute… poi non so i motivi per i quali devono risparmiare i soldi, se è per comprarsi l’ultimo modello di iphone o per pagarsi l’affitto…
    Sul tempo davvero non ci si può organizzare con un qualcosina di più salutare? Quanti sono i casi in cui davvero non si ha tempo per mangiare in modo un po’ più salutare?

    Dipende da molte cose, è esattamente come per mille buoni propositi che si fanno e non si mantengono, perché la vita nel quotidiano è più logorante del previsto. Dipende da chi e come cucina (se ce la si cava in genere è meglio, nemmeno uno studente può mangiare come dici tu per molto, poi muore costipato :D ), se la persona in questione deve rispondere solo di sé o anche per altri, se ha un aiuto anche minimo o meno, come e dove lavora... Ma parlando di ragazzini se vengono nutriti SOLO con cibo spazzatura il problema è evidentemente più complesso, a monte c'è qualcosa che veramente non funziona.
    In UK di recente è morta di obesità una 13enne che la madre "nutriva" solo così (e infatti rischia l'arresto), ma non si occupava proprio di lei, manco di farla andare a fare movimento etc.

    Da noi in Italia i ragazzini in sovrappeso aumentano, ma spesso un rapporto sbilanciato col cibo non solo "spazzatura" , anche "nostrano" (mangiano troppe cose buone magari non spazzatura ma TROPPE) e fanno poco o pochissimo sport. E questo è un problema di famiglia, non tanto di cibo. Ma siccome mettere su una famiglia e farla funzionare non è una cosa che possiamo sapere a priori se ci riuscirà, sospendo il giudizio :D

    edit: comunque il problema di mangiar male per mancanza di soldi è reale. Mi fa piacere che non sembri tale, vuol dire che qui ce la passiamo ancora relativamente bene, ma ritrovarsi, magari dopo anni di tranquillità e benessere per una capriola del mercato (ti delocalizzano gli uffici o la fabbrica, mettiamo) con 7-800 euro e gli impegni di quando ne guadagnavi il doppio o il triplo e famiglia è una bella sfida per chiunque. Per forza che poi anche al super scegli invece del vitello, per i tuoi figli, gli hamburger gronda-grasso a 3 euro il pacco da 10.

    edit2: Gloria, non sono madre di famiglia e non posso giudicare :) ti dico che a me di farmi il sughetto santo mentre l'acqua per la pasta bolle non passa per la mente, ma non passa per la mente ORA, fino all'anno scorso quando c'era mamma e cucinavo per noi era tutta un'altra storia :) (poi lei aveva delle restrizioni alimentari per cui doveva mangiare piuttosto sano, e come s'inc∙∙∙∙va per la scomparsa delle carbonare e dei ragù più succulenti o delle fritture di pesce "da dio" e mille altre cose tradizionali e "belle sostanziose" :rolleyes: ). Però penso che ci sia lavoro e lavoro. Per esempio ai tuoi tempi e delle tue amiche credo fosse più diffuso un lavoro più vivibile, oggi chi lavora si deve sorbire condizioni a volte pazzesche, con turni cambiati in corsa. l'organizzazione mentale può ma fino ad un certo punto, e poi vivaddio siamo umani e ci stanchiamo, anche.... Mia mamma teneva tutto assieme, ci ha fatto crescere nella goduria e nella tradizione, e lavorava, e non aveva suoceri, genitori, colf... ma 1-si faceva un ma**o che non sono sicura di poter rimproverare altre donne, soprattutto di oggi, educate in modo assai diverso, perché non sanno farselo più 2-era veramente BRAVA a cucinare, e questo fa tanto 3-aveva orari regolari e lavorava relativamente vicino casa. Una mia amica si ritrova a lavorare su turni estenuanti in fabbrica, può contare saltuariamente sulla madre che ha vari problemi di salute, tre figli , l'ex- marito ...contumace :rolleyes: e la suocera, pur bravissima persona, in forti difficoltà economiche e in un'altra città. I soldi sono quelli di un'operaia con un mutuo e tre bambini, capisci che comunque sceglierà pesce surgelato allevato chissà come, forse negli allevamenti - fogna sub-indiani e quegli hamburger di cui sopra. E se una - due volte a settimana i ragazzini vogliono andare al mac con gli amichetti, gli dici anche no? :hmm:

  • Infatti dentro un centro sociale di sinistra, il cibo preferito che viene servito è il MC...

    Ahahah ...troppo forte Adam. Mi hai fatto rivenire in mente quando a Roma aprivano i primi mc e ci andavano prevalentemente ragazzi di destra e nelle nostre seratina al centro sociale forte prenestino pasteggiavamo a penne all'arrabbiata. Bei tempi...

    I ricordi sono sempre bagnati di lacrime

Participate now!

Don’t have an account yet? Register yourself now and be a part of our community!

Hot Threads

    1. Topic
    2. Replies
    3. Last Reply
    1. Qual è il rapporto tra Amore e Cibo? 1

      • Maxxxmaxxx
    2. Replies
      1
      Views
      142
      1
    3. Bulbasaur

    1. Reazioni emotive e risvolti sul cibo 13

      • Aluminium Siren
    2. Replies
      13
      Views
      862
      13
    3. Aluminium Siren

    1. Quando non mangio "schifezze" perdo la testa completamente 44

      • lifeis2strange
    2. Replies
      44
      Views
      3.6k
      44
    3. Jenny.Erika

    1. Qualcuno è riuscito a seguire una dieta con successo? 31

      • Hello83
    2. Replies
      31
      Views
      2.4k
      31
    3. Fender99

    1. Ansia, depressione e perdita di peso 12

      • G. D. A
    2. Replies
      12
      Views
      6.5k
      12
    3. Lorenzo181

    1. Non posso permettermi di dimagrire ancora 13

      • Licoricedetox
    2. Replies
      13
      Views
      864
      13
    3. Psycho Mantis