Mi faccio troppe paranoie riguardo la morte e la mia salute

  • Ho 20 anni quasi 21 e sto notando che mi sto facendo nell'ultimo periodo troppe paranoie riguardo la mia salute, la morte in generale e comunque il benessere delle persone che mi stanno accanto..ho paura, tanta paura di queste cose...mi capita di più quando sono a casa magari, quando sono in giro sono tranquillo ma non lo so...a volte è un pò come se pensassi che il corpo umano fosse troppo "fragile" per certe cose e si ammala così per un niente...forse sono un pò paranoico di mio, un pò ansioso nell'ultimo periodo, e quindi anche quando non so, ho un piccolo dolore al torace o capita che magari non riesco a respirare "normalmente" (ma perché forse ho mangiato troppo) o comunque cose così, capita che penso subito al peggio...sono andato anche dallo psicologo per sta roba (una seduta) ed è saltato fuori che probabilmente il problema sta nel fatto che non ho una ragazza (che è la cosa che desidero di più in questo periodo)...


    mi farebbe piacere parlarne con qualcuno di voi se vi va :)

  • Ciao JackS, avevo circa la tua età quando anche io ho attraversato la fase ipocondriaca, con annessi paura di morire da un momento all'altro di infarto e attacchi di panico. Se ne può uscire, è tutto causato dall'ansia, le cui origini sono da indagare, a me hanno aiutato tanto la psicoterapia e gli ansiolitici, in circa sei mesi ho risolto.

  • Ciao JackS, avevo circa la tua età quando anche io ho attraversato la fase ipocondriaca, con annessi paura di morire da un momento all'altro di infarto e attacchi di panico. Se ne può uscire, è tutto causato dall'ansia, le cui origini sono da indagare, a me hanno aiutato tanto la psicoterapia e gli ansiolitici, in circa sei mesi ho risolto.

    Caspita, che roba!...beh, io purtroppo non posso permettermi una seduta di psicoterapia "intensa", inoltre anche lo psicologo a cui sono andato la scorsa settimana giusto per "provare", parlare bene con qualcuno, e capire anche da un punto di vista psicologico se ho bisogno di una terapia o no, semplicemente mi ha detto che sono una persona un pò insicura e che non ho bisogno di uno psicologo, devo solo capire quello che voglio davvero e a volte mi faccio un pò troppi problemi e basta, gli avevo detto che cerco una ragazza, e ha detto che magari è proprio quello che crea ansie ecc. proprio il fatto di volere una ragazza e non poterla ottenere...però non mi ha detto che devo fare fino a quando non la trovo...per questo ho pubblicato questo thread...diciamo che quello che mi hai scritto non mi ha aiutato tanto ahah anzi, a dire la verità mi ha fatto ancora di più vedere nero il futuro che già vedo così :D detto questo, è come se mi servisse una certa forma mentis! devo trovare una forma mentis perché mi faccia dire "ok, le ansie a cui penso sono inutili da pensare", la smetto. Però è difficile...o forse semplicemente, bevo troppi caffè! :D

  • Non pretendevo infatti di aiutarti con così poco :D
    La tua situazione, da come la descrivi, sembra essere notevolmente più leggera rispetto a ciò che ho passato io, non necessariamente dovrai rivolgerti a psicoterapeuti e psichiatri, non volevo dirti questo. Prova anche a parlarne più approfonditamente qui sul forum, ci sono tanti utenti in gamba che possono darti suggerimenti di gran lunga migliori dei miei e potrebbe essere sufficiente anche solo un confronto per sentirti meglio.
    Comunque, io prima di affrontare i miei disturbi con la psicoterapia, feci anche degli esami al cuore per levarmi ogni dubbio, mi tolsi un gran peso, forse può essere utile anche nel tuo caso (se non hai già provveduto).

  • Ciao Rafiki,
    Ti ricordo che questo spazio è riservato alle risposte del dott.Congiu e del dott.Di Stefano.
    Per le discussioni ed interazioni tra utenti esistono le altre aree del forum.

    Sara84 per lo staff

Participate now!

Don’t have an account yet? Register yourself now and be a part of our community!