Derealizzazione

  • Salve a tutti, sono una ragazza di vent'anni che prima di inizio Maggio 2017 conduceva una vita normale, dopo un'infanzia sicuramente travagliata e non comune a molte famiglie. Ho sofferto di attacchi di panico anche nel 2014 ma in forma leggera rispetto a questa volta, ora vi racconto:
    A maggio 2017 ho avuto un forte attacco di panico dal quale ne sono scaturiti altri portandomi la derealizzazione, questa sensazione di vivere in terza persona, vedere il mondo ovattato e sentire tutto distante non mi abbandona mai, a volte si ha come la sensazione di impazzire. Sto seguendo un percorso psicoterapeutico e prendo delle gocce omeopatiche per l'ansia e lo stress (omeopatiche perché il mio dottore è contrario a medicinali veri e propri).
    Da un po' di tempo però con la derealizzazione mi è arrivata anche la sensazione di giramento di testa, questo è quello che mi ha rifatto mettere in discussione tutto. È una brutta sensazione invasiva e non riesco a convincermi che sia solo ansia, come può l'ansia fare tutto questo? Mi rivolgo a voi per sapere se ci sono situazioni analoghe alle mie, se anche voi avete gli stessi sintomi o se credete che ci sia qualcosa di organico sotto.
    Ps io sono ipocondriaca e ogni volta che chiedo qualcosa ad un medico non mi sento presa sul serio, per quello sto cercando pareri sui forum :-NM

  • l'ansia fa questo ed altro. L'esperienza della derealizzazione è una tra le più devastanti che una persona prova. Metti anche che sei ipocondriaca (come il sottoscritto) ed il gioco è fatto. Nulla di organico, non sai quanti infarti, tumori, sla, che ho avuto. Consiglio..........non cercare su internet risposte (lo so che lo fai) troverai risposte delle malattie più oscure che la tua mente elabora e guarda caso.............i sintomi li hai.........non sono contrario alla medicina omeopatica, ma se non vedi miglioramenti, rivolgiti sempre al tuo medico. Non demonizzare la medicina ufficiale, se prescritta da uno specialista. Fammi sapere ciao :) :)

  • Grazie mille per le risposte, spero davvero che la situazione si risolva perché è un delirio continuo, senza contare che mi sta portando all'isolamento perché ho paura di uscire anche con gli amici. Che incubo

  • Ti capisco roberta, davvero, prima anche io solo durante gli attacchi di panico, poi dopo uno brutto brutto mi è rimasta per un po h24.
    E c'è da dire che come sensazione nel corso degli anni già l'avevo provata, anche da piccola, la sensazione di sogno, già la conoscevo.

    "Ah, ecco l'ansia, mi stavo preoccupando". :girl:

  • Stai tranquilla, la derealizzazione passa e le vertigini psicogene sono tutto frutto di ansia. Anche io le ho provate e non solo queste, ero una raccolta di sintomi ambulante. Cura bene la tua ansia e tornerai a stare meglio. Io adesso ne sono uscita. Stai tranquilla. Il mio consiglio è quello di continuare a fare la tua vita. Sforzati di uscire: piano, piano, tutto rientrerà negli schemi e vedrai che non ti sentirai più fuori dal mondo...ma non isolarti e non precluderti nessuna attività che possa aiutare a distrarti, altrimenti rendi il percorso più difficile e doloroso da superare.
    P.S: mi raccomando, evita internet altrimenti non esci più. Io mi ero convinta di essere sulla strada per la schizofrenia! Un abbraccio.

  • Già, io guardando su internet tutti i miei sintomi ho letto cose assurde, malattie estreme. Ora spero che con l'aiuto della mia psicoterapeuta e degli esercizi di grounding riuscirò a guarire. Nei momenti nei quali sono meno derealizzata capisco che c'è un'uscita, ma nei momenti peggiori proprio non vedo la luce.

  • Ciao Roberta, anche io, come te, ho avuto i tuoi sintomi e ce li ho ancora un po', ma mi sto curando. Io, ti dico la verità, l'unica cosa che mi ha fatto stare decisamente meglio sono stati i farmaci. Che, come intelligentemente dice il mio medico psichiatra, non sono antidepressivi ma integratori della serotonina e non sono psico farmaci in quanto non danno dipendenza. Gli psicofarmaci di cui la gente ha tanta paura sono quelli in realtà dato più facilmente dai medici curanti ovvero: xanax, En ecc ecc che non curano l'ansia, ma ne attenuano solo momentaneamente il sintomo e danno una forte dipendenza. Non avere paura della medicina ufficiale. Anche io, prima, avevo paura di tutto ma ora ho compreso che senza medicina ufficiale saremmo già tutti impazziti o morti. La psicoterapia fa ma solo nei vasi minori e non con sintomi come i nostri. Te lo dico come se lo dicessi ad un parente: prima vuoi uscirne, prima devi trovare uno psichiatra serio e con dia gli ansiolitici, ma ti cura la malattia. Perché di una malattia (curabile) per l'appunto si tratta ... Un bacione e tienici aggiornati

Participate now!

Don’t have an account yet? Register yourself now and be a part of our community!