Come cambiare il mondo

  • i governi...

    le soluzioni sono a portata di tutti...
    se non lo si fa è perché c'è già un progetto sotto.


    se non ci fosse la moda dei gomblottisti e ognuno sciogliesse il velo di Maya, lo si vedrebbe ad occhi chiusi..

    quello che sento dire è: siamo troppi, ci vorrebbe una guerra, una pestilenza, un cataclisma...
    è quello che ci vogliono far credere. ci stanno riuscendo...

    Amatevi l'un l'altro, ma non fatene una prigione d'amore. Gibran

  • Quote

    L'individualismo ha fatto si che la grande promessa del consumo illimitato, sia stata fallimentare...
    L'edonismo e la ricerca del piacere a tutti i costi e' divenuta prassi nell'epoca industriale...

    L'individualismo va a nozze col consumismo. Senza, il consumismo non avrebbe raggiunto i livelli odierni. Forse intendi la distribuzione della ricchezza diseguale? La concentrazione nelle mani di pochi?

  • SQUAW
    le soluzioni sono a portata di tutti...
    se non lo si fa è perché c'è già un progetto sotto.
    se non ci fosse la moda dei gomblottisti e ognuno sciogliesse il velo di Maya, lo si vedrebbe ad occhi chiusi..

    CARLO
    Il problema è che sono gli interessi economici a governare il mondo ...e anche a divorarne le risorse.
    Per questo parlo di un Principio che sia, nello stesso tempo, spirituale e materiale (principio logico nella Logica, psicologico in Psicologia, simbolico in Simbologia, storico nella Storia, morale nell'Etica, fisico nella Fisica). Cioè un Principio capace di unificare/armonizzare natura e cultura, religione e conoscenza, bisogni spirituali e necessità materiali.
    E questo Principio non l'ho INVENTATO, ma l'ho soltanto SCOPERTO. L'intuizione della sua esistenza è presente, infatti, in tutta la storia del pensiero umano (Eraclito, Platone, Tommaso, Cusano, il Tomismo, Hegel, il Taoismo, ecc.). Si tratta "solo" di dare la massima definizione alle sue regole e di trasformarlo in una logica rigorosa e universale.

  • Il fine ultimo è il potere di elevarsi a dittatore.
    L'economia e l'utilizzo del valore monetario è il mezzo.

    Credo anche io alla teoria unificante armonica.

    Studiando biochimica, biologia, fisiologia, le risposte le ho trovate conoscendo le funzioni del corpo umano.
    Anche il corpo ha la sua moneta di scambio.
    Non è il denaro il veleno...ma l'avidità, la vanita', il potere....

    Amatevi l'un l'altro, ma non fatene una prigione d'amore. Gibran

  • SQUAW
    Non è il denaro il veleno...ma l'avidità, la vanita', il potere....

    CARLO
    ...I quali non sono altro che patologie dello spirito, la cui cura presuppone una scienza dello spirito. E il Principio di Complementarità si sta rivelando come il fondamento di questa futura scienza. Come scrive lo psicologo C.G. Jung:

    "Il problema dei contrari inteso come principio inerente alla natura umana rappresenta un altro passo avanti nel nostro graduale processo conoscitivo. Questo problema è un problema dell'età matura (...)
    Una teoria psicologica che voglia essere più di un semplice sussidio tecnico deve fondarsi sul principio dei contrari; senza tale principio potrebbe ricostruire soltanto una psiche nevroticamente squilibrata. Non esiste equilibrio e non esiste sistema autoregolantesi senza un termine di opposizione. E la psiche è un sistema dotato di autoregolazione". [JUNG: Psicologia dell'inconscio - pp.107/110]

    ...Ma toglimi una curiosità: una persona eticamente impegnata come te, come fa a considerare Nietzsche tra i suoi filosofi di riferimento? Cioè, un filosofo che scrive cose ignobili come queste:

    “...Solo un eccesso di forza è la dimostrazione della forza. (...) Ogni mezzo è buono a questo scopo. Soprattutto la guerra. La GUERRA è sempre stata la grande saggezza di tutti gli spiriti divenuti troppo interiori, troppo profondi...” [Crepuscolo degli idoli]

    “Conosco il piacere di distruggere in una misura conforme alla mia forza di distruzione. (...) Io sono il primo immoralista; con ciò sono il distruttore per excellence”. [Crepuscolo degli idoli]

    “Poter essere ostile, essere ostile: questo in ogni caso è il presupposto di ogni una natura forte. Essa ha bisogno di ostacoli, essa cerca ostacoli: il pathos aggressivo appartiene necessariamente alla forza, tanto quanto il sentimento di vendetta e il risentimento appartiene alla debolezza. (...)
    Primo, attacco solo cose vittoriose. Secondo attacco solo cose contro le quali non troverei nessun alleato, contro le quali sono solo”. [Crepuscolo degli idoli]

    “L’amore del prossimo è in sé debolezza, un caso particolare di incapacità a resistere agli stimoli; la compassione è una virtù solo per i décadents. (...) Io annovero il superamento della compassione tra le virtù aristocratiche”. [Crepuscolo degli idoli]

    “Il male più alto appartiene alla più alta bontà”. [Crepuscolo degli idoli]

    “La condizione d’esistenza dei buoni è la menzogna. (...) Tutto è fino in fondo falsato e falsificato dagli uomini buoni.”. [Crepuscolo degli idoli]

    “La mia definizione d’amore è l’unica che sia degna di un filosofo. Amore, nei suoi mezzi, la guerra; nel suo fondo, l’odio mortale tra i sessi. (...)
    Come si cura, come si “redime” una donna? Le si fa fare un bambino. (...)
    “Emancipazione della donna” - è l’odio istintivo della donna mancata, cioè inidonea alla procreazione, verso la donna realizzata (...). In fondo, le donne emancipate sono le anarchiche nel mondo dell’Eterno Femminino, quelle finite male, il cui istinto più basso è la vendetta. (...)
    Una piccola donna che insegue la sua vendetta manderebbe all’aria anche il destino. La donna è indicibilmente più cattiva dell’uomo e più intelligente; la bontà nella donna è già una forma di degenerazione. (...) La lotta per l’uguaglianza dei diritti è addirittura un sintomo di malattia: ogni medico lo sa”. [Ecce Homo]

    “Io sono stato il primo ad aver scoperto LA VERITÀ, per il fatto che io per primo ho sentito, ho fiutato la menzogna come menzogna. Il mio genio è nelle mie narici. (...)
    Io sono anche l’uomo della fatalità. Poiché quando la verità dà battaglia alla MENZOGNA di secoli, avremo sconvolgimenti, un sussulto di terremoti, uno spostamento di monti e valli come non se ne sono mai sognati”. [Ecce Homo]

    “Un dio che venisse sulla terra non potrebbe fare nient’altro che torti”. [Crepuscolo degli idoli]

    “Se cerco la più profonda antitesi di me stesso, l’incalcolabile volgarità degli istinti, trovo sempre mia madre e mia sorella. Credermi imparentato con una tale ‘canaille’ sarebbe una bestemmia contro la mia divinità. (...) La continuità fisiologica rende possibile una tale ‘disharmonia praestabilita’. (...)
    Ma anche come polacco io sono un terribile atavismo. Bisognerebbe risalire i secoli per trovare questa razza, la più nobile che mai ci sia stata sulla terra, con la purezza d’istinto con la quale io la rappresento. (...) Non accorderei al giovane imperatore tedesco l’onore di essere il mio cocchiere”. [Crepuscolo degli idoli]

    “Si è apparentati meno di tutti che con i propri genitori: sarebbe il segno estremo della volgarità essere apparentati con i propri genitori”. [Crepuscolo degli idoli]

    “Che senso hanno quei concetti menzogneri quei conceti ausiliari della morale, ‘anima’, ‘spirito’, ‘libero arbitrio’, ‘Dio’, se non quello di rovinare fisiologicamente l’umanità?”. [Crepuscolo degli idoli]

    “Giudizi sulla vita, giudizi di valore, pro o contro, non possono infine mai esser veri: valgono solo come sintomi; in sé, giudizi del genere sono stupidaggini”. [Crepuscolo degli idoli]

    Quest'ultima affermazione conferma la sua ipocrisia di fondo. Infatti, che altro è la sua opera, se non una summa filosofica di “...giudizi sulla vita, giudizi di valore...”?

  • Perché dimostra forza

    Se lo si vede come il guerriero di don juan, lo si capisce...

    Ci ho messo un po a comprenderlo...
    Poi ho letto i libri di castaneda e ho capito.

    Agire come un guerriero...e il guerriero fa la guerra...
    L'unico avversario non è nostro fratello ma noi...
    Io sono il mio avversario e ogni cosa che capiti mi elevo a guerriera...affronto la vita in modo attivo.

    Il buonismo lo lascio a chi ne usa...

    Ha ragione su ogni cosa. Anche al fatto che parole come spirito, libero arbitrio eccecc sono deleteri per un popolo ...

    Se pensiamo che Berlusconi ha sporcato, insudiciato la parola libertà, capisci cosa stia a significare cio che ha detto...

    Ho letto e studiato la sua vita e il suo tema natale...nonche le opere e la vita di lou salome...

    Anime straordinarie....

    Amatevi l'un l'altro, ma non fatene una prigione d'amore. Gibran

  • SQUAW
    Agire come un guerriero...e il guerriero fa la guerra...

    CARLO
    La guerra non è un valore IN SE'. Anche le SS di Hitler facevano la guerra, ma non erano guerrieri. I VERI guerrieri lottano contro il sopruso, l'ingiustizia, in difesa dei deboli e dei perseguitati. I VERI guerrieri usano le armi SOLO come "extrema ratio", quando non ci sono alternative. E non mi pare che questo coincida con la filosofia di Nietzsche. E nemmeno con la filosofia di Castaneda.

    SQUAW
    Il buonismo lo lascio a chi ne usa...

    CARLO
    Hai ragione solo se per buonismo si intende la difesa di una bontà falsa e superficiale.

    SQUAW
    Nietzsche ha ragione su ogni cosa. Anche al fatto che parole come spirito, libero arbitrio eccecc sono deleteri per un popolo ...
    Se pensiamo che Berlusconi ha sporcato, insudiciato la parola libertà, capisci cosa stia a significare cio che ha detto...

    CARLO
    Che io sappia, "libertà" e "libero arbitrio" sono sinonimi. E se Berlusconi l'ha insudiciata, è perché la usava ignobilmente come copertura dei propri interessi personali e dei propri capricci di puttaniere degenerato; non perché "...per un popolo siano deleterie parole come spirito o libertà".

  • Non occorre inseguire complotti e illuminati, è abbastanza evidente che sussiste un'oligarchia a livello planetario che, attraverso il denaro per il denaro (ciò che chiamiamo capitalismo finanziario) controlla gran parte dei destini dell'umanità. Perché lo fanno? Perché il potere alimenta se stesso.

    I ricordi sono sempre bagnati di lacrime

Participate now!

Don’t have an account yet? Register yourself now and be a part of our community!

Hot Threads

    1. Topic
    2. Replies
    3. Last Reply
    1. A proposito di ruoli sociali 217

      • Andrew Laeddis
    2. Replies
      217
      Views
      4.4k
      217
    3. Garden

    1. Vacanze 10

      • Hawake
    2. Replies
      10
      Views
      314
      10
    3. ipposam

    1. La difficoltà del cambiamento 21

      • ipposam
    2. Replies
      21
      Views
      511
      21
    3. ipposam

    1. Quanto è facile finire a vivere per strada? 9

      • superpippo9
    2. Replies
      9
      Views
      382
      9
    3. fran235

    1. Considerazioni sui fenotipi 45

      • giuseppex
    2. Replies
      45
      Views
      649
      45
    3. giuseppex

    1. A chi o cosa siete riconoscenti nella vostra la vita? 49

      • Blackmacigno
    2. Replies
      49
      Views
      1.1k
      49
    3. Duegoccedichanel